La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA NUOVE INDICAZIONI E DIDATTICA INTERCULTURALE Brescia 19 ottobre 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA NUOVE INDICAZIONI E DIDATTICA INTERCULTURALE Brescia 19 ottobre 2007."— Transcript della presentazione:

1 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA NUOVE INDICAZIONI E DIDATTICA INTERCULTURALE Brescia 19 ottobre 2007

2 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA LA STRUTTURA DELLE INDICAZIONI CULTURA SCUOLA PERSONA LORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO LA SCUOLA DELLINFANZIA LA SCUOLA DEL PRIMO CICLO

3 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA LE NUOVE SFIDE ripensare le missioni della scuola La scuola è luogo in cui il presente è elaborato nellintreccio tra passato e futuro, tra memoria e progetto

4 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA Locale - Globale >

5 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA Le idee pedagogiche chiave Centralità della persona Educazione alla cittadinanza Scuola come comunità

6 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA PERSONA Lo studente è posto al centro dellazione educativa in tutti i suoi aspetti: cognitivi, affettivi, relazionali, corporei, estetici, etici, spirituali, religiosi. In questa prospettiva i docenti dovranno pensare e realizzare i loro progetti educativi e didattici non per individui astratti, ma per persone che vivono qui e ora, che sollevano precise domande esistenziali, che vanno alla ricerca di orizzonti di significato.

7 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA PERSONA Non dobbiamo dimenticare che fino a tempi assai recenti la scuola ha avuto il compito di formare cittadini nazionali attraverso una cultura omogenea. Oggi, invece, può porsi il compito più ampio di educare alla convivenza proprio attraverso la valorizzazione delle diverse identità e radici culturali di ogni studente. La finalità è una cittadinanza che certo permane coesa e vincolata ai valori fondanti della tradizione nazionale, ma che può essere alimentata da una varietà di espressioni ed esperienze personali molto più ricche che in passato.

8 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA CITTADINANZA La promozione e lo sviluppo di ogni persona stimola in maniera vicendevole la promozione e lo sviluppo delle altre persone: ognuno impara meglio nella relazione con gli altri. Non basta convivere nella società, ma questa società bisogna crearla continuamente insieme.

9 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA COMUNITA accogliente In quanto comunità educante, la scuola genera una diffusa convivialità relazionale, intessuta di linguaggi affettivi ed emotivi, ed è anche in grado di promuovere la condivisione di quei valori che fanno sentire i membri della società come parte di una comunità vera e viva. La scuola affianca al compito dellinsegnare ad apprendere quello dell insegnare ad essere.

10 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA COMUNITA inclusiva La presenza di bambini e adolescenti con radici culturali diverse è un fenomeno ormai strutturale e non può più essere considerato episodico: deve trasformarsi in unopportunità per tutti. Non basta riconoscere e conservare le identità preesistenti, nella loro pura e semplice autonomia. Bisogna, invece, sostenere attivamente la loro interazione e la loro integrazione attraverso la conoscenza della nostra e delle altre culture, in un confronto che non eluda le questioni quali le convinzioni religiose, i ruoli familiari, le differenze di genere.

11 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA COMUNITA inclusiva Questo comporta saper accettare la sfida che la diversità pone: innazi tutto nella classe, dove le diverse situazioni individuali vanno riconosciute e valorizzate, evitando che la differenza si trasformi in disuguaglianza.

12 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA RIPENSARE I SAPERI Lelaborazione dei saperi necessari per comprendere lattuale condizione delluomo planetario, definita dalle molteplici interdipendenze fra locale e globale, è dunque la premessa indispensabile per lesercizio consapevole di una cittadinanza nazionale, europea e planetaria.

13 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA CURRICOLO come strumento di dialogo e di ricerca Le Indicazioni costituiscono il quadro di riferimento per la progettazione curricolare affidata alle scuole. Sono un testo aperto, che la comunità professionale è chiamata ad assumere e a contestualizzare, elaborando specifiche scelte relative a contenuti, metodi, organizzazione e valutazione. La costruzione del curricolo è il processo attraverso il quale si sviluppano e organizzano la ricerca elinnovazione educativa.

14 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA FINALITA Cittadinanza: sviluppare il senso della cittadinanza significa scoprire gli altri, i loro bisogni e la necessità di gestire i contrasti attraverso regole condivise, che si definiscono attraverso le relazioni, il dialogo, lespressione del proprio pensiero, lattenzione al punto di vista dellaltro… (Scuola dellInfanzia)

15 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA FINALITA Alfabetizzazione culturale di base: Il compito specifico del primo ciclo è quello di promuovere lalfabetizzazione di base attraverso lacquisizione dei linguaggi simbolici che costituiscono la stuttura della nostra cultura, in un orizzonte allargato alle altre culture con cui conviviamo. Si tratta di unalfabetizzazione culturale e sociale che include quella strumentale… (primo ciclo di istruzione)

16 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA AMBIENTE DI APPRENDIMENTO INFANZIA: Alla scuola dellinfanzia si affacciano genitori che provengono da altre nazioni e che costruiscono progetti lunghi o brevi di vita per i loro figli nel nostro paese. Essi professano religioni diverse, si ispirano spesso a modelli tradizionali di educazione, di ruoli sociali e di genere appresi nei paesi di origine ed esprimono il bisogno di rnfrancare la propria identità in una cultura nuova. La scuola dellinfanzia è per loro occasione di incontro con altri genitori, per costruire rapporti di fiducia e nuovi legami di comunità.

17 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA AMBIENTE DI APPRENDIMENTO PRIMO CICLO: Valorizzare lesperienza e le conoscenze degli alunni Attuare interventi adeguati nei confronti delle diversità Incoraggiare lapprendimento collaborativo

18 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA AREA LINGUISTICO-ARTISTICO- ESPRESSIVA Tutte queste discipline (…) concorrono a definire unarea sovradisciplinare in cui si ritrovano una comune matrice antropologica nellesigenza comunicativa delluomo (…) E necessario, quindi, che i curricoli siano sempre pensati in una prospettiva interculturale.

19 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA AREA STORICO- GEOGRAFICA Al loro interno si articolano i temi relativi agli studi sociali, il cui scopo è quello di consentire (…) di costruire percorsi strutturati su questioni della modernità e della contemporaneità, socialmente vive e spazialmente differenziate Questa apertura costante al mondo attuale è necessaria, dal momento che uno degli obiettivi centrali di questarea è lo sviluppo delle competnze relative alla cittadinanza attiva (…)

20 ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA AREA MATEMATICO- SCIENTIFICO-TECNOLOGICA I principi e le pratiche delle scienze, della matematica e delle tecnologie sviluppano infatti le capacità critiche e di giudizio, la consapevolezza che occore motivare le proprie affermazioni, lattitudine ad ascoltare, comprendere e valorizzare argomentazioni e punti di vista diversi dal proprio


Scaricare ppt "ITALO FIORIN UNIVERSITA' LUMSA ROMA NUOVE INDICAZIONI E DIDATTICA INTERCULTURALE Brescia 19 ottobre 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google