La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il microcredito uno strumento per linclusione sociale e finanziaria Il microcredito in Italia Daniele Ciravegna RITMI e Università degli Studi di Torino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il microcredito uno strumento per linclusione sociale e finanziaria Il microcredito in Italia Daniele Ciravegna RITMI e Università degli Studi di Torino."— Transcript della presentazione:

1 Il microcredito uno strumento per linclusione sociale e finanziaria Il microcredito in Italia Daniele Ciravegna RITMI e Università degli Studi di Torino

2 Credito caratterizzato da: importo di piccolo ammontare MICROCREDITO Caratteristiche che hanno consentito al microcredito di Caratteristiche che hanno consentito al microcredito di diffondersi tra i poveri dei paesi sottosviluppati e di contribuire diffondersi tra i poveri dei paesi sottosviluppati e di contribuire alla nascita e alla crescita di microimprese nei paesi alla nascita e alla crescita di microimprese nei paesi sviluppati. sviluppati. dato a persone povere o svantaggiate o comunque escluse dal dato a persone povere o svantaggiate o comunque escluse dal credito ordinario (giovani, donne, immigrati, ex-detenuti ecc). credito ordinario (giovani, donne, immigrati, ex-detenuti ecc). senza vincolo di garanzia reale; senza vincolo di garanzia reale;

3 Il microcredito deriva dallesistenza di una domanda insoddisfatta di credito, nei paesi sottosviluppati così come nei paesi sviluppati

4 IL MICROCREDITO IN EUROPA Numero prestiti in milioni di euro Fonte: EMN

5 DOMANDA POTENZIALE DI MICROCREDITO Per combattere lesclusione sociale e finanziaria in Italia occorrerebbero 50 miliardi di euro (3% degli impieghi bancari totali) Per combattere lesclusione sociale e finanziaria in Italia occorrerebbero 50 miliardi di euro (3% degli impieghi bancari totali) - 12 miliardi per le famiglie escluse dal credito - 12 miliardi per le famiglie escluse dal credito - 11 miliardi per gli immigrati - 11 miliardi per gli immigrati - 27 miliardi per le imprese - 27 miliardi per le imprese Obiettivo strategico per linsieme delle istituzioni di microfinanza dovrebbe essere di coprire il 10%: Obiettivo strategico per linsieme delle istituzioni di microfinanza dovrebbe essere di coprire il 10%: 5 miliardi di euro Oggi la microfinanza copre circa 50 milioni (1%): Oggi la microfinanza copre circa 50 milioni (1%): - 10 milioni da parte delle istituzioni di microfinanza - 10 milioni da parte delle istituzioni di microfinanza - 40 milioni da parte delle banche commerciali - 40 milioni da parte delle banche commerciali

6 CARATTERISTICHE DEL MICROCREDITO Importi limitati (UE: < euro). Importi limitati (UE: < euro). Attenzione alla persona del beneficiario, Attenzione alla persona del beneficiario, anche con intenti educativi e di formazione anche con intenti educativi e di formazione professionale. professionale. Target ben definito dei beneficiari. Target ben definito dei beneficiari. Prevalenza del servizio creditizio rispetto Prevalenza del servizio creditizio rispetto ad altri servizi. ad altri servizi. Periodo di rimborso breve, sovente con Periodo di rimborso breve, sovente con scadenze periodiche assai ravvicinate scadenze periodiche assai ravvicinate (settimanali o mensili). (settimanali o mensili). Non sono richieste garanzie reali. Non sono richieste garanzie reali.

7 GARANZIE PREVALENTI Nei paesi sottosviluppati: garanzie di gruppo solidale, con prestito: garanzie di gruppo solidale, con prestito: - individuale - individuale - al gruppo (come nelle village bank) - al gruppo (come nelle village bank) Nei paesi sviluppati: Nei paesi sviluppati: - garanzie ambientali - garanzie ambientali - garanzie personali di terzi - garanzie personali di terzi - garanzie fiduciarie - garanzie fiduciarie

8 GARANZIA FIDUCIARIA FRA FINANZIATORE E FINANZIATO Credito cooperativo Conoscenza della persona attraverso unaccurata capacità di Accoglienza, Ascolto e Accompagnamento

9 CARATTERISTICHE DELLE ISTITUZIONI DI MICROFINANZA A.A chi si rivolge: alle persone finanziariamente escluse B.Come seleziona i clienti: persone che possono sostenere il debito C.Come opera: attenzione alla persona

10 BENEFICIARI DEL MICROCREDITO Poveri: - i più poveri fra i poveri: 50% più povero della popolazione che vive al di sotto della linea di povertà del proprio paese o comunque aventi un reddito pro- capite inferiore a 2 dollari USA al giorno (circa 3 miliardi di persone; 1,2 miliardi con reddito pro-capite inferiore a 1 dollaro USA al giorno) - i più poveri fra i poveri: 50% più povero della popolazione che vive al di sotto della linea di povertà del proprio paese o comunque aventi un reddito pro- capite inferiore a 2 dollari USA al giorno (circa 3 miliardi di persone; 1,2 miliardi con reddito pro-capite inferiore a 1 dollaro USA al giorno) - poveri economicamente attivi (not so poor) - poveri economicamente attivi (not so poor) Esclusi dai servizi finanziari (non bancabili) Esclusi dai servizi finanziari (non bancabili)

11 ESCLUSIONE FINANZIARIA Persone che non hanno un conto bancario di nessun tipo (né di deposito né di c/c), non detengono prodotti finanziari e non beneficiano di credito bancario.

12 CRITERIO DI VALUTAZIONE DEL MICROCREDITO La persona del potenziale beneficiario/cliente e del suo progetto di impresa Credito alla persona e al suo progetto. Non il rating derivante dalla storia passata dellimpresa Credito alla virtù passata E le nuove imprese? E le nuove imprese?

13 Espressioni di finanza etica, in quanto Espressioni di finanza etica, in quanto per agire eticamente sintenda tutto ciò per agire eticamente sintenda tutto ciò che promuove lo sviluppo delluomo e lequa distribuzione delle risorse fra le lequa distribuzione delle risorse fra lepersone. MICROCREDITO E MICROFINANZA carica intrinseca di giustizia sociale

14 FINANZA ETICA Per lattenzione posta al raggiungimento delle Per lattenzione posta al raggiungimento delle persone povere, svantaggiate o escluse (inclusive persone povere, svantaggiate o escluse (inclusive finance), al fine di eliminare queste loro posizioni. finance), al fine di eliminare queste loro posizioni. Per il modo di operare virtuoso dell istituzione Per il modo di operare virtuoso dell istituzione stessa (compliant finance). stessa (compliant finance). Per la limitazione a specifici settori di intervento Per la limitazione a specifici settori di intervento socialmente virtuosi o per lesplicita esclusione di socialmente virtuosi o per lesplicita esclusione di settori considerati riprovevoli (selective finance). settori considerati riprovevoli (selective finance).

15 COMPLIANT FINANCE Correttezza legale e morale del comportamento dei membri dellistituzione Virtuosità nel modo di realizzazione della propria missione ATTENZIONE ALLA PERSONA ATTENZIONE ALLA PERSONA

16 ATTENZIONE ALLA PERSONA AccoglienzaAscolto Accompagnamento, anche con intendimento educativo, istruttivo, formativo per lAiuto alla persona in momenti di grave difficoltà oppure oppure per la creazione di Autonomia economica (formazione professionale e/o creazione di nuove microimprese)

17 ATTENZIONE ALLA PERSONA ECONOMIA DI RECIPROCITA (NUOVO PRODOTTO FINANZIARIO) CREAZIONI DI BENI RELAZIONALI

18 IL DILEMMA DELLA MICROFINANZA AUTOSOSTENIBILITA VS. OUTREACH OUTREACH

19 OUTREACH Valutata in termini di: Valutata in termini di: profondità (qualità dellazione) : capacità di raggiungere specificatamente il proprio target capacità di raggiungere specificatamente il proprio target (ad esempio, i poveri o i più poveri fra i poveri o le donne). ampiezza (quantità) : estensione dei beneficiari/clientela raggiunti/a. estensione dei beneficiari/clientela raggiunti/a. durabilità (tempo) : capacità di durare nel tempo. capacità di durare nel tempo. portata (diversificazione/qualità del prodotto) : gamma di servizi finanziari offerti. gamma di servizi finanziari offerti.

20 I DUE APPROCCI DELLA MICROFINANZA Welfaristico o poverty lending approach beneficiari profondità del programma profondità del programma Istituzionalistico o self-sustainability approach clienti ampiezza del programma ampiezza del programma portata del programma portata del programma durabilità del programma durabilità del programma

21 OUTREACH Obbiettivo finale AUTOSOSTENIBILITA Obbiettivo intermedio/Vincolo

22 TRILEMMA DELLA MICROFINANZA AUTOSOSTENIBILITA AUTOSOSTENIBILITA IMPATTO AMBIENTALE IMPATTO AMBIENTALE OUTREACH OUTREACH


Scaricare ppt "Il microcredito uno strumento per linclusione sociale e finanziaria Il microcredito in Italia Daniele Ciravegna RITMI e Università degli Studi di Torino."

Presentazioni simili


Annunci Google