La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il capitale sociale generato dalla pratica del dono del sangue Marco Carradore Sabato 20 aprile 2013 Bologna Casa dei Donatori di Sangue.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il capitale sociale generato dalla pratica del dono del sangue Marco Carradore Sabato 20 aprile 2013 Bologna Casa dei Donatori di Sangue."— Transcript della presentazione:

1 Il capitale sociale generato dalla pratica del dono del sangue Marco Carradore Sabato 20 aprile 2013 Bologna Casa dei Donatori di Sangue

2 Aree esigibili del Progetto Ipa Adriatic Albania Croazia Italia Slovenia

3 Capitale sociale può essere considerato come una risorsa per gli individui ma anche per la collettività Se impiegata in maniera corretta, può permettere alle persone di raggiungere i loro obiettivi in modo più semplice, ma anche favorire un benessere sociale Fiducia Relazioni sociali stabili Reciprocità PersonaleIstituzionale Mutualità Generalizzata

4 Esistenza di relazioni stabili nel tempo Relazioni di fiducia Relazioni di stima e affettività Norme condivise nel gruppo sociale Valori condivisi Relazioni di aiuto e sostegno Azioni di gratuità STRUTTURALE COGNITIVA Elementi del capitale sociale Dimensioni

5 Esempi di relazioni che possono produrre capitale sociale Rivolgersi agli amici, parenti, vicini di casa o colleghi di lavoro per chiedere un aiuto per svolgere alcune pratiche o per avere consigli. Visitare i parenti, amici, membri della stessa associazione. Aderire ad associazioni di volontariato. Aiutare nel tempo libero i membri della stessa associazione. Partecipare alle attività della propria associazione. Fare attività di beneficenza. Collaborazioni tra gruppi associazioni. Famiglia Associazion e Lavoro Tempo libero

6 Diversi tipi di capitale sociale Tipi di relazioniTipi di capitale sociale Relazioni con i genitori Capitale sociale primario Relazioni con altri parenti conviventi Relazioni con altri parenti non conviventi Relazioni con gli amici Capitale sociale secondario Relazioni con i vicini di casa Relazioni con i colleghi di lavoro Rapporto con le istituzioni Capitale sociale generalizzato Relazioni con laltro generalizzato Relazioni tra membri della stessa associazione Relazioni tra membri di diverse associazioni

7 Perché è importante il capitale sociale … Incrementa la collaborazione tra le persone Sviluppa il senso civico Accresce il benessere individuale e collettivo Garanzia di sicurezza e buon funzionamento delle istituzioni Permette il raggiungimento degli obiettivi (individuali e di gruppo/associazione) in modo più semplice

8 Visita ai figli nellultimo mese (%) Nellultimo mese, quante volte ha fatto visita a questi Suoi parenti?

9 Consapevolezza di potersi rivolgere ai parenti (% di sì) Tra i Suoi parenti, saprebbe a chi rivolgersi per …

10 Persone che nellultimo mese si sono incontrate con gli amici più di una volta a settimana (valori %) Nellultimo mese, quante volte Lei si è incontrato con i suoi amici?

11 Fiducia nei confronti dellAssociazione di donatori (valore medio della scala 1-10) In una scala da 1 a 10, dove 1 significa Per niente e 10 significa Molto, quanta fiducia ha nei Suoi Conoscenti che appartengono alla stessa Associazione di donatori di sangue?

12 Fiducia nei confronti degli altri (valore medio della scala 1-10) In una scala da 1 a 10, dove 1 significa Per niente e 10 significa Molto, quanta fiducia ha nei …? ITALIA

13 Capitale sociale primario cognitivo (valori medi – media = 0,78) Indici di capitale sociale Fiducia Stima Valori condivisi

14 Capitale sociale primario strutturale (valori medi – media = 0,56) Relazioni stabili Reti di sostegno Rapporti di aiuto

15 Capitale sociale secondario cognitivo (valori medi – media = 0,61) Fiducia Stima Valori condivisi

16 Capitale sociale secondario strutturale (valori medi – media = 0,58) Relazioni stabili Reti di sostegno Rapporti di aiuto

17 Capitale sociale generalizzato cognitivo (valori medi – media = 0,56) Fiducia Stima Valori condivisi

18 Capitale sociale generalizzato strutturale (valori medi – media = 0,48) Relazioni stabili Reti di sostegno Rapporti di aiuto

19 La distribuzione del capitale sociale Forme di capitale sociale DimensioniArea Ipa Valore medio (scala 0-1) Primario cognitivoCroazia0,81 strutturaleSlovenia0,66 Secondario cognitivoCroazia0,68 strutturaleSlovenia0,67 Generalizzato cognitivo Croazia Veneto 0,58 strutturaleCroazia0,55 DOVE SI TROVA PIÙ CAPITALE SOCIALE?

20 Donatori iscritti e non allassociazione di donatori di sangue per area geografica (%) Iscrizione allassocia zione Aree geografiche AlbaniaCroaziaSloveniaItaliaEmilia R.Friuli V.Veneto Iscritto17,637,733,586,877,395,685,5 Non iscritto 82,462,366,513,222,74,414,5 Totale100 N Complessivamente: - Donatori iscritti ad unassociazione: 61% - Donatopri non iscritti ad unassociazione: 39%

21 Iscrizione allassociazione e capitale sociale primario (%) Iscrizione allassoci azione Capitale sociale primario CognitivoStrutturale BassoAlto%NBassoAlto%N Si41,258, ,751, No37,662, ,859, Campione complessivo La distribuzione degli indici di capitale sociale è stata suddivisa in Basso e Alto secondo il valore medio della distribuzione

22 Iscrizione allassociazione e capitale sociale secondario (%) Iscrizione allassoci azione Capitale sociale secondario CognitivoStrutturale BassoAlto%NBassoAlto%N Si51,748, ,854, No41,958, ,972, Campione complessivo

23 Iscrizione allassociazione e capitale sociale generalizzato (%) Iscrizione allassoci azione Capitale sociale generalizzato CognitivoStrutturale BassoAlto%NBassoAlto%N Si41,858, ,149, No51,648, ,750, Campione complessivo

24 Iscrizione allassociazione e capitale sociale primario (%) Iscrizione allassoci azione Capitale sociale primario CognitivoStrutturale BassoAlto%NBassoAlto%N Si41,158, ,947, No46,653, ,935, Campione di intervistati italiani La distribuzione degli indici di capitale sociale è stata suddivisa in Basso e Alto secondo il valore medio della distribuzione

25 Iscrizione allassociazione e capitale sociale secondario (%) Iscrizione allassoci azione Capitale sociale secondario CognitivoStrutturale BassoAlto%NBassoAlto%N Si56,044, ,347, No65,234, ,041, Campione di intervistati italiani

26 Iscrizione allassociazione e capitale sociale generalizzato (%) Iscrizione allassoci azione Capitale sociale generalizzato CognitivoStrutturale BassoAlto%NBassoAlto%N Si43,356, ,946, No55,944, ,624, Campione di intervistati italiani

27 Tempo dedicato allassociazione e capitale sociale generalizzato (%) Tempo dedicato allassociazione Capitale sociale generalizzato CognitivoStrutturale BassoAlto%NBassoAlto%N Meno di 5 ore40,159, ,059, Più di 6 ore31,968, ,870, Campione complessivo

28 Partecipazione alle attività e capitale sociale generalizzato (%) Partecipazione alle attività Capitale sociale generalizzato CognitivoStrutturale BassoAlto%NBassoAlto%N Solo il momento della donazione 40,159, ,059, Il momento della donazione più di una attività allanno 32,567, ,570, Il momento della donazione e tutte le attività 27,572, ,969, Campione complessivo

29 Modello di regressione Variabile dipendente: Indice di capitale sociale complessivo

30 Gli intervistati italiani membri di unassociazione di donatori di sangue, dispongono di maggiore capitale sociale di tutti i tipi, rispetto coloro che hanno dichiarato di non essere associati. Il gesto del dono del sangue e la partecipazione alle attività associative caratterizzano donatori con un elevata dotazione di capitale sociale generalizzato. La pratica del dono del sangue, che si manifesta attraverso anche ladesione ad unassociazione di donatori di sangue, indirizza i donatori ad un maggiore senso civico, al rispetto dellaltro generalizzato, ad una maggiore fiducia nei confronti delle istituzioni. Riflessioni conclusive

31 31 Che cosè il sistema di sorveglianza PASSI? È un sistema di monitoraggio della salute della popolazione adulta (PASSI, Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia). Stima la frequenza e levoluzione dei fattori di rischio per la salute legati ai comportamenti individuali e la diffusione delle misure di prevenzione. Tutte le 21 Regioni o Province Autonome partecipano al progetto. Un campione di residenti di anni viene estratto casualmente dagli elenchi delle anagrafi sanitarie. Personale delle ASL, specificamente formato, effettua interviste telefoniche (25 al mese per ogni ASL) con un questionario standardizzato. I dati vengono registrati in forma anonima in un unico archivio nazionale. Nel quadriennio in Emilia-Romagna sono state realizzate oltre 14 mila interviste (oltre 150 mila nel pool PASSI nazionale). Per maggiori informazioni, Progetto Bessy - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013

32 32 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Molto bene n Molto bene n %23,324,628,9%17,914,917,8 Bene n Bene n %55,953,855,6%52,553,349,7 Abb. bene n Abb. bene n %20,320,815,3%25,828,929,5 Male/ Molto male n.211 Male/ Molto male n %0,30,2 %3,72,93,1 Non so n.130 Non so n.120 %0,20,50,0%0,1 0,0 Totale n Totale n %100,0 % Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: COME VA IN GENERALE LA SUA SALUTE?

33 33 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: COME VA IN GENERALE LA SUA SALUTE?

34 34 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Sì n Sì n %39,544,143,0%22,021,423,6 No n No n %57,850,755,0%77,578,576,3 Non so n Non so n.982 %2,75,32,0%0,50,1 Totale n Totale n %100,0 % Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: NEGLI ULTIMI 30 GIORNI, HA SVOLTO QUALCHE ATTIVITA FISICA INTESA … ?

35 35 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: NEGLI ULTIMI 30 GIORNI, HA SVOLTO QUALCHE ATTIVITA FISICA INTESA … ?

36 36 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Media2,412,672,58Media2,922,672,72 Mediana Dev. Std. 1,0771,3261,187 Dev. Std. 1,7411,4771,433 I.C. 95% L.B.0,380,410,44 I.C. 95% L.B.0,330,310,37 U.B.4,444,934,72U.B.5,515,035,07 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: QUANTI GIORNI, IN MEDIA, A SETTIMANA? (ATTIVITA FISICA INTENSA)

37 37 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Media69,1676,0168,02Media88,8783,8579,66 Mediana60 Mediana60 Dev. Std. 41,15745,69531,829 Dev. Std. 54,32251,07243,675 I.C. 95% L.B.56,5962,7656,96 I.C. 95% L.B.74,4269,8466,71 U.B.81,7389,2679,08U.B.103,3297,8692,61 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: QUANTI MINUTI, IN MEDIA, AL GIORNO? (ATTIVITA FISICA INTENSA)

38 38 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Sì n Sì n %70,170,671,9%70,565,766,9 No n No n %25,524,325,6%29,034,133,1 Non so n Non so n.980 %4,35,12,6%0,50,10,0 Totale n Totale n %100,0 % Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: NEGLI ULTIMI 30 GIORNI, HA SVOLTO QUALCHE ATTIVITA FISICA MODERATA … ?

39 39 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: NEGLI ULTIMI 30 GIORNI, HA SVOLTO QUALCHE ATTIVITA FISICA MODERATA … ?

40 40 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Media3,012,922,89Media3,863,383,65 Mediana Dev. Std. 1,8201,6941,786 Dev. Std. 2,2372,0782,168 I.C. 95% L.B.0,37 0,27 I.C. 95% L.B.0,930,550,76 U.B.5,655,475,51U.B.6,796,216,54 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: QUANTI GIORNI, IN MEDIA, A SETTIMANA? (ATTIVITA FISICA MODERATA)

41 41 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Media67,4865,6562,20Media81,1971,7166,77 Mediana60 Mediana60 Dev. Std. 52,59048,38843,140 Dev. Std. 60,85550,68846,916 I.C. 95% L.B.53,2752,0249,33 I.C. 95% L.B.65,9057,7653,34 U.B.81,6979,2875,07U.B.96,4885,6680,20 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: QUANTI MINUTI, IN MEDIA, AL GIORNO? (ATTIVITA FISICA MODERATA)

42 42 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Più che suffic. n Più che suffic. n %13,311,913,9%14,010,812,0 Suffic. n Suffic. n %33,734,330,1%35,835,036,8 Non proprio suffic. n Non proprio suffic. n %29,531,330,8%26,9 23,5 Scarsa n Scarsa n %20,220,423,5%22,626,727,1 Non so n Non so n %3,32,11,6%0,70,60,5 Totale n Totale n %100,0 % Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: SECONDO LEI, LATTIVITA FISICA SVOLTA DA LEI NEGLI ULTIMI 30 GIORNI E … ?

43 43 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: SECONDO LEI, LATTIVITA FISICA SVOLTA DA LEI NEGLI ULTIMI 30 GIORNI E … ?

44 44 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Sì n Sì n %38,743,542,2%50,246,252,0 No n No n %59,553,455,6%49,153,447,8 Non so n Non so n %1,93,12,0%0,60,40,2 Totale n Totale n %100,0 % Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: IN TUTTA LA SUA VITA HA FUMATO ALMENO 100 SIGARETTE (5 PACCHETTI DA 20)?

45 45 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: IN TUTTA LA SUA VITA HA FUMATO ALMENO 100 SIGARETTE (5 PACCHETTI DA 20)?

46 46 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Sì n Sì n %39,635,233,2%51,150,153,6 No n No n %60,464,866,8%48,949,946,2 Totale n Totale n %100,0 % Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: ATTUALMENTE FUMA SIGARETTE (solo chi ha risposto di aver fumato 100 sigarette in vita)?

47 47 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: ATTUALMENTE FUMA SIGARETTE (solo chi ha risposto di aver fumato 100 sigarette in vita)?

48 48 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Media9,6810,138,32Media12,6610,7512,72 Mediana10 7Mediana10 Dev. Std. 7,6045,7146,250 Dev. Std. 7,8636,8468,295 I.C. 95% L.B.4,285,443,42 I.C. 95% L.B.7,165,627,07 U.B.15,0814,8213,22U.B.18,1615,8818,37 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: IN MEDIA, QUANTE SIGARETTE FUMA AL GIORNO (su chi dichiara di essere attualmente fumatore)?

49 49 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Media9,4711,439,81Media10,139,239,68 Mediana Dev. Std. 10,43911,64110,207 Dev. Std. 11,91611,82911,948 I.C. 95% L.B.3,144,743,55 I.C. 95% L.B.3,362,492,91 U.B.15,8018,1216,07U.B.16,9015,9716,45 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: DURANTE GLI ULTIMI 30 GIORNI, PER QUANTI GIORNI HA BEVUTO ALMENO UNA UNITA DI BEVANDE ALCOOLICHE?

50 50 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Media2,632,332,99Media1,171,381,27 Mediana Dev. Std. 3,5293,2503,775 Dev. Std. 3,0202,9052,939 I.C. 95% L.B.0,00 I.C. 95% L.B.0,00 U.B.6,315,886,80U.B.4,584,724,63 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: NELLE ULTIME 2 SETTIMANE, PER QUANTI GIORNI HA PROVATO POCO PIACERE O INTERESSE NEL FARE LE COSE?

51 51 BESSYFriuli-VGVenetoEmilia-RPASSIFriuli-VGVenetoEmilia-R Media1,701,311,61Media12,6610,7512,72 Mediana Dev. Std. 2,7642,3472,816 Dev. Std. 2,6092,6322,743 I.C. 95% L.B.0,00 I.C. 95% L.B.0,00 U.B.4,964,314,90U.B.4,014,144,24 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 DOMANDA: NELLE ULTIME 2 SETTIMANE PER QUANTI GIORNI SI E SENTITO GIU DI MORALE, DEPRESSO E/O SENZA SPERANZA?

52 52 Abbiamo visto alcuni dati descrittivi, ma esiste una evidenza nello stato di salute fra i donatori e il resto della popolazione della stessa età? Andiamo ora a vedere un modello di regressione logistica, in cui si è valutato la probabilità di essere (o meno) fumatore fra i donatori e la popolazione generale, al netto degli effetti socio-demografici (età, stato civile, livello di istruzione, condizione economica). Progetto Bessy - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013

53 53 Progetto BESSY - Casa del Donatore, Bologna 20 aprile 2013 Probabilità di essere (o meno) fumatore fra i donatori Questo modello ci suggerisce che nelle regioni italiane (Emilia-R., Friuli-VG e Veneto), i donatori di sangue hanno una probabilità maggiore dell87% di NON essere fumatori rispetto alla popolazione generale, al momento dellintervista.


Scaricare ppt "Il capitale sociale generato dalla pratica del dono del sangue Marco Carradore Sabato 20 aprile 2013 Bologna Casa dei Donatori di Sangue."

Presentazioni simili


Annunci Google