La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

INTERPOLAZIONE Si parla di processo di interpolazione quando, conoscendo una serie di dati, sperimentali o statistici, riguardo ad un evento, si vuole.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "INTERPOLAZIONE Si parla di processo di interpolazione quando, conoscendo una serie di dati, sperimentali o statistici, riguardo ad un evento, si vuole."— Transcript della presentazione:

1 INTERPOLAZIONE Si parla di processo di interpolazione quando, conoscendo una serie di dati, sperimentali o statistici, riguardo ad un evento, si vuole determinare una funzione che sia in grado di descrivere la relazione che lega le variabili, e che possa essere utilizzata per determinare altri dati non compresi nella serie che si ha a disposizione. Linterpolazione può essere: MATEMATICA STATISTICA

2 INTERPOLAZIONE MATEMATICA Problema: Un istituto agrario sta effettuando delle sperimentazioni sulla crescita di una pianta.La tabella registra l'altezza raggiunta dalla pianta in epoche diverse, a partire dal momento in cui è stata interrata. Si vuole conoscere l'altezza della pianta alla fine del secondo e terzo mese, e prevedere quella che sarà raggiunta alla fine del quinto mese. I dati che abbiamo a disposizione sono quelli riportati nella tabella. Con essi facciamo unipotesi, di tipo probabilistico, sullandamento della crescita della pianta, e cerchiamo i dati mancanti utilizzando lipotesi fatta.

3 Rappresentiamo i dati che abbiamo con un grafico a dispersione, per osservare come sono distribuiti (mettendo in ascissa i mesi e in ordinata le altezze corrispondenti) Ora cerchiamo una funzione che passi esattamente per i tre punti che abbiamo. Ci sono infinite funzioni che passano esattamente per tre punti dati. La scelta spetta a noi. Usualmente si cercano funzioni razionali intere (polinomi: retta, parabola, cubica…) perché sono più facili da manipolare. Guardando il grafico, i tre punti possono sembrare allineati.

4 Cerchiamo la retta che passa per due di essi e verifichiamo se passa anche per il terzo punto (i calcoli si possono fare a mano – retta per due punti-, con un foglio elettronico o con Derive – meglio!): I tre punti non sono allineati. Occorre cercare unaltra funzione interpolante.

5 Cerchiamo di interpolare con una parabola: per tre punti distinti del piano passa sempre una sola parabola (infatti i coefficienti da determinare sono tre – a, b, c – e le tre condizioni da porre per determinare i coefficienti sono il passaggio del grafico per i tre punti) L equazione della parabola si trova risolvendo un sistema di tre equazioni nelle tre incognite a, b, c (i coeff. delleq. della parabola), ottenute sostituendo ad x e y le coordinate dei tre punti. Facendo i conti (a mano, con un foglio elettronico o con Derive) si ottiene: y= 5/6 x /6 x + 32 cfr. dalla dia n.7

6 Ora, avendo a disposizione lequazione della parabola interpolante, possiamo rispondere alle domande del problema: qual era (presumibilmente / approssimativamente) laltezza della pianta dopo due e tre mesi dallinterramento, e quale sarà dopo cinque mesi? y= 5/6 x /6 x + 32 xy / /3

7 RICERCA DELLA PARABOLA INTERPOLANTE CON DERIVE Apriamo un foglio di lavoro algebra di Derive, e scriviamo lequazione della parabola generica e la matrice dei tre punti che conosciamo, per avere le coordinate a portata di vista: Scriviamo le tre equazioni del sistema (che avrà come incognite a, b, c), copiando per tre volte nella barra di inserimento lequazione della parabola (posizionarsi nella barra, avendo selezionato lequazione da copiare e premere F3)

8 e sostituendo ad x e y le coordinate dei tre punti noti: Inviamo le tre equazioni nella finestra di algebra: ottenendo così le equazioni che formeranno il sistema. Risolviamo il sistema Risolvi sistema

9 Tre equazioni Le tre equazioni copiate dalla finestra algebra Nelle tre incognite a, b, c risolvi

10 Otteniamo i valori dei coefficienti a, b, c E quindi possiamo scrivere lequazione della parabola cercata:

11 INTERPOLAZIONE CON POLINOMI DI GRADO SUPERIORE A seconda del numero di dati a disposizione, si può decidere di interpolare con funzioni razionali intere di grado maggiore. Più alto è il grado del polinomio, migliore è lapprossimazione. Per esempio, supponendo di avere a disposizione quattro coppie di dati, si può cercare la cubica (polinomio di terzo grado=quattro coefficienti da determinare) interpolante.

12

13 compito 1.Un parcheggio dispone dei seguenti dati relativi al numero di vetture parcheggiate relativamente ai giorni di una settimana. lunmarmergiovensabdom Mediante interpolazione quadratica determina il dato intermedio mancante e formula una previsione sui dati successivi. Ha senso, dal punto di vista statistico, questo problema? 2. Trova il polinomio interpolante, di quarto grado, passante per i punti: (-2, 1), (-1,-3), (0,1), (1,1), (2,9)


Scaricare ppt "INTERPOLAZIONE Si parla di processo di interpolazione quando, conoscendo una serie di dati, sperimentali o statistici, riguardo ad un evento, si vuole."

Presentazioni simili


Annunci Google