La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fondi europei e comunicazione La gestione del rapporto con il cittadino Palermo, 12 dicembre 2012 Catania, 13 dicembre 2012 Domenico Pennone

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fondi europei e comunicazione La gestione del rapporto con il cittadino Palermo, 12 dicembre 2012 Catania, 13 dicembre 2012 Domenico Pennone"— Transcript della presentazione:

1 Fondi europei e comunicazione La gestione del rapporto con il cittadino Palermo, 12 dicembre 2012 Catania, 13 dicembre 2012 Domenico Pennone ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica

2 Chi sono Giornalista - Capo uficio stampa Provincia di Napoli direttore Metronnapoli.it - Sole24Ore - Guida Normativa Italiana Dal Componente Task Force per la Comunicazione Integrata Regione Campania - Autorità di Gestione POR Campania ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica

3 Lo Stato membro e lautorità di gestione del programma operativo forniscono informazioni circa i programmi co- finanziati e le operazioni e li pubblicizzano. Le informazioni sono destinate ai cittadini dellUnione europea e ai beneficiari allo scopo di valorizzare il ruolo della Comunità e garantire la trasparenza dellintervento dei fondi. (tratto dall art.69 del Regolamento del Consiglio (CE) n. 1083/2006) ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica

4 Garantire uninformazione trasparente e accessibile sulle possibilità offerte dagli interventi strutturali ai potenziali beneficiari finali, nonché ai seguenti soggetti: 1autorità ed istituzioni locali, istituzioni scolastiche, nonché altre autorità ed istituzioni pubbliche competenti e agenzie per lo sviluppo; 2organizzazioni professionali ed imprenditoriali; 3parti economiche e sociali; 4organizzazioni non governative, in particolare quelle che operano per la promozione della parità tra uomini e donne e per la tutela dellambiente; 5operatori e organizzatori di progetti. Informare lopinione pubblica sul ruolo svolto dallUnione europea e dagli Stati membri nella realizzazione degli interventi e sui risultati effettivamente conseguiti. Investiamo nel vostro futuro Piano di Comunicazione Regione Sicilia ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica

5 Piano di Comunicazione Nessuna attività di comunicazione dovrebbe essere improvvisata. Regole sullinformazione e pubblicità sui Fondi strutturali: 1. Un piano di comunicazione, e tutte le principali modifiche pertinenti, viene redatto dallautorità di gestione relativamente al programma operativo di cui è responsabile oppure dallo Stato membro relativamente ad alcuni o a tutti i programmi operativi cofinanziati dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), dal Fondo sociale europeo (FSE) o dal Fondo di coesione. 2. Nel piano di comunicazione figurano almeno: a) gli obiettivi e i gruppi di destinatari; b) la strategia e il contenuto degli interventi informativi e pubblicitari destinati ai potenziali beneficiari, ai beneficiari e al pubblico che lo Stato membro o lautorità di gestione è tenuto a intraprendere tenendo conto del valore aggiunto del sostegno comunitario a livello nazionale, regionale e locale; c) il bilancio indicativo necessario per lattuazione del piano; d) i dipartimenti o gli organismi amministrativi responsabili dellattuazione degli interventi informativi e pubblicitari; e) unindicazione del modo in cui gli interventi informativi e pubblicitari vanno valutati in termini di visibilità dei programmi operativi e di consapevolezza del ruolo svolto dalla Comunità. (Articolo 2, commi 1 e 2 del Regolamento (CE) n. 1828/2006)

6 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Il processo circolare

7 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Analisi del contesto lente che gestisce il programma (chi sta comunicando e quale è la sua missione); il territorio e la sua popolazione (con chi comunica); il programma stesso (che tipo di politica regionale, cosa si comunica).

8 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Analisi SWOT Esamina i punti di forza e di debolezza, le opportunità e le difficoltà. Ciò serve ad identificare aree potenziali sulle qualideve concentrarsi maggiormente il Piano di comunicazione. Lanalisi SWOT fornisce informazioni utili per abbinare le risorse e le capacità dellente alle attitudini dellambiente nel quale opera.

9 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Obiettivi - aumentare la visibilità dei programmi verso il grande pubblico, aumentare la consapevolezza sui Fondi strutturali e in particolare sul ruolo dellUnione europea insieme ai suoi Stati Membri; - garantire la trasparenza dei programmi per i beneficiari potenziali e finali, anche attraverso la facilitazione della partecipazione dei candidati ai programmi.

10 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Obiettivi : SMART Specific (specifici) Measurable (misurabili) Achievable (raggiungibili) Realistic (realistici) Time-bound (legati ad una scadenza)

11 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Destinatari Beneficiari potenziali I beneficiari potenziali vengono identificati nel programma, in quanto essi sono i beneficiari delle differenti misure. E necessario utilizzare le informazioni ricavate dallanalisi del contesto Beneficiari I beneficiari sono gli utilizzatori del contributo e non possono essere identificati nella fase iniziale della redazione del Piano di comunicazione. Pubblico Si ricava dagli obiettivi strategici del programma (ad esempio donne per raggiungere lobiettivo delle pari opportunità) e dalle analisi demografiche e socioeconomiche

12 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Strategia Modalità di raggiungimento degli obiettivi e dei destinatari della comunicazione. Nella definizione della strategia deve essere indicato in che modo raggiungere gli obiettivi.

13 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Strategia La strategia generale dovrebbe essere ideata tenendo presente: - Quale è il messaggio che si vuole veicolare - In quale direzione deve andare - Chi ne ha bisogno - Come devono essere raggiunti gli obiettivi e i gruppi di destinatari

14 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Strategia La strategia adottata può essere formale, informale, dettagliata oppure più generale, a seconda delle necessità del programma. La scelta può ricadere ad esempio nelladozione di una comunicazione multimediale integrata, oppure nella costituzione di reti con i principali referenti istituzionali e socio- economici da coinvolgere nellattuazione del Programma (definendo i diversi ruoli e i flussi di informazione). Una strategia non viene decisa una volta per tutte, ma dovrebbe essere aggiornata a seconda delle esperienze, dei risultati, degli errori e di nuovi eventi.

15 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Contenuti e Messaggio Una comunicazione di successo assicura che il messaggio sia chiaro e di interesse per il gruppo di destinatari. I messaggi più complessi dovrebbero essere suddivisi in messaggi più brevi e chiari nel contenuto. E importante sottolineare i benefici di ciò che viene proposto e lazione richiamata dovrebbe essere facile da ricordare e da realizzare.

16 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Contenuti e Messaggi Le iniziative di informazione e comunicazione illustrano: gli obiettivi fondamentali della politica strutturale dellUnione europea la politica condivisa con gli Stati Membri; quali obiettivi vengono perseguiti attraverso i Fondi strutturali; gli obiettivi ed il contenuto del programma; le opportunità per il territorio e per i cittadini; come accedere a quelle opportunità; i differenti ruoli e responsabilità delle istituzioni coinvolte; i risultati; come ottenere ulteriori informazioni.

17 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Strumenti Gli strumenti si individuano sulla base di obiettivi, target e contenuti. Nella loro scelta è consigliabile effettuare una comparazione, in termini di efficienza ed efficacia, con possibili alternative.

18 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Il Messaggio Un messaggio per essere efficace dovrebbe essere: - positivo - chiaro - conciso: non più di 25 parole - concentrato: una sola idea per messaggio - senza gergo - adattato ai diversi gruppi di destinatari - credibile - semplice in modo da essere compreso da chiunque - sostenuto da testimonianze o esempi.

19 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Messaggi per una comunicazione effettiva è consigliabile rispettare i seguenti criteri: - Semplicità: rimuovere i messaggi di tutti gli elementi secondari e delle informazioni meno importanti senza modificare sostanzialmente il contenuto del messaggio; - Consistenza: la comunicazione raggiunge i gruppi di destinatari con strumenti e mezzi differenti. Se però si dicono cose differenti leffetto generale viene indebolito. Se il messaggio diffuso è sempre lo stesso leffetto moltiplicatore è invece garantito.

20 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Tutti i messaggi dovrebbero inoltre supportare gli obiettivi principali del progetto. Essi dovrebbero: - avere un contenuto significativo; non createli perché suonano bene allorecchio! - essere brevi e chiari, ma non generici; - linformazione è il valore aggiunto dei messaggi; gli slogan, al contrario, hanno un impatto sullemotività dellindividuo; Messaggi

21 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica non cambiate frequentemente; per renderli più efficaci devono essere ripetuti di continuo; - essere adattati a gruppi di destinatari specifici pur restando costanti nel contenuto; - essere semplici; devono essere spiegati in una o due frasi, ma non devono eccedere un paragrafo; - infine: i messaggi hanno bisogno di tempo per essere creati. Non accelerate il processo! Messaggi

22 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Griglia di verifica delladeguatezza dei messaggi

23 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Griglia di verifica delladeguatezza dei messaggi

24 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Strumenti di comunicazione – Pubblico raggiunto

25 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Strumenti di comunicazione – Pubblico raggiunto

26 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Monitoraggio e Valutazione Secondo i nuovi obblighi in materia di informazione e pubblicità degli interventi cofinanziati dai Fondi strutturali, il Piano di comunicazione deve contenere: unindicazione del modo in cui gli interventi informativi e pubblicitari vanno valutati in termini di visibilità dei programmi operativi e di consapevolezza del ruolo svolto dalla Comunità. (tratto dallarticolo 2, comma 2 del Regolamento (CE) n. 1828/2006) Le nuove regole stabiliscono inoltre che: Lautorità di gestione informa il comitato di sorveglianza di ogni programma operativo riguardo a quanto segue: a) il piano di comunicazione e i progressi nella sua attuazione; b) gli interventi informativi e pubblicitari realizzati; c) i mezzi di comunicazione utilizzati. Lautorità di gestione fornisce al Comitato di Sorveglianza esempi di tali interventi. (Articolo 4, comma 1 del Regolamento (CE) n. 1828/2006)

27 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Monitoraggio e Valutazione Le attività di informazione e comunicazione devono essere valutate prima, durante e dopo la loro attuazione per consentire un riscontro sullefficienza, efficacia e rilevanza delle azioni. Insieme al Piano di comunicazione, la valutazione delle misure di informazione e pubblicità degli interventi costituisce uno degli aspetti innovativi La valutazione indica la qualità e lefficacia delle misure di informazione e comunicazione. Per questo motivo è importante soprattutto definire i criteri per la determinazione della qualità edellefficacia.

28 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Monitoraggio e Valutazione Il monitoraggio e la valutazione, anche se tra loro collegati, costituiscono attività differenti, realizzate da soggetti differenti nelle diverse fasi di attuazione dei Piani di comunicazione. Il monitoraggio è unattività continua e sistematica che prevede la raccolta, lanalisi e lutilizzo delle informazioni sullattuazione del piano per la gestione dello stesso e ladozione di decisioni. La valutazione è un riscontro periodico sullefficienza, efficacia, impatto, sostenibilità e rilevanza di un progetto in riferimento agli obiettivi dichiarati. E di solito realizzata da un soggetto indipendente con lintento di individuare lezioni che possano guidare future decisioni.

29 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Monitoraggio e Valutazione Chi Staff interno Generalmente coinvolge personale esterno/indipendente per garantire obiettività. Quando Continuamente Periodicamente. Perchè Controllare i progressi, prendere provvedimenti, aggiornare i piani Verificare se gli obiettivi e le strategie sono o meno appropriate.

30 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Monitoraggio e Valutazione Misurare specifici indicatori: - indicatori di realizzazione, misurano i risultati immediati delle attività di informazione e comunicazione, quali il numero di newsletter o eventi realizzati; - indicatori di risultato, misurano gli effetti immediati delle attività realizzate sui beneficiari (es. numero di abbonati alla newsletter, numero di partecipanti agli eventi) - indicatori di impatto, misurano le eventuali conseguenze dirette o indirette delle attività di informazione e comunicazione, quale la consapevolezza e l'atteggiamento dei diversi pubblici rispetto al programma e la loro risposta in termini di progetti di qualità.

31 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Limmagine Coordinata la Comunicazione Integrata La comunicazione con il pubblico prevede alcune attività realizzate a livello centrale, per dare unimmagine uniforme a tutte le attività di informazione, con alcune differenze a livello locale per sottolineare le peculiarità del territorio. Ciò serve a creare unidentità unica relativa al programma. Avere unimmagine coordinata significa che nel momento in cui si organizzano iniziative differenti, il pubblico realizza immediatamente che queste si riferiscono al programma specifico.

32 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Gli strumenti di informazione e pubblicità Notizie Newsletter Poster e volantini Web site Eventi

33 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica La gestione Della Notizia La comunicazione tra esperti si differenzia da quella con il pubblico generale. La comunicazione tra esperti, infatti, implica la massima attenzione da parte dei lettori, dal momento che gli stessi sono interessati allinformazione sulla base di una loro esigenza. Diversamente, coloro che non sono esperti (oppure ascoltatori, spettatori, visitatori, ecc.) di solito non hanno una particolare motivazione a prestare attenzione a quello che viene detto. In altre parole, non sentono il bisogno di ascoltare e la loro attenzione deve essere catturata, altrimenti ogni sforzo può rivelarsi inutile.

34 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Nella scrittura di notizie, ad esempio, bisogna tenere presente quanto segue: - se si tratta di una notizia (è qualcosa di nuovo e non noto in precedenza?) - attrazione o sorpresa (largomento trattato fa correre limmaginazione?) - la dimensione del pubblico (quante persone sono potenzialmente interessate allargomento?) - è direttamente rilevante per il pubblico (quanto è pertinente rispetto alla vita di tutti i giorni?) - importanza (perchè la gente ne ha bisogno?) - aspettative (cosa ne consegue?) - comprensibilità (può essere capita facilmente?) - servizio (quale servizio può essere fornito al pubblico?) La gestione Della Notizia

35 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Newsletter La newsletter è uno strumento di comunicazione molto efficace. Può avere una cadenza variabile: mensile, trimestrale o annuale. Il valore aggiunto di una newsletter inviata regolarmente consiste nel fatto che consente di sviluppare una nuova tematica in ogni numero e focalizzare una serie di articoli su questo tema. La newsletter consente inoltre, al responsabile della comunicazione, di scrivere su progetti, aggiornare i lettori sui cambiamenti più recenti, nuove iniziative, eventi e mettere in evidenza casi di studio. E anche uno strumento per comunicare tutte le iniziative che vengono avviate durante un determinato periodo di programmazione. Per avere successo la newsletter deve essere realizzata attraverso la collaborazione tra il responsabile della comunicazione e una rete di referenti interni ed esterni allamministrazione che gestisce il piano. Si possono coinvolgere uomini politici, amministratori locali, ONG e altri partner chiedendo di contribuire con articoli ed editoriali. Se il budget è limitato si può evitare di realizzare una versione a stampa della newsletter e pubblicarla esclusivamente in formato elettronico, diffusa attraverso un sito o una mailing list.

36 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Newsletter

37 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Poster e volantini La pubblicità realizzata mediante poster e depliant rappresenta una soluzione molto economica e di comunicazione molto diretta. E possibile elaborare messaggi semplici, utilizzando immagini, colori e testi contemporaneamente. Possono essere esposti per molto tempo e perciò la gente li può vedere e leggere più di una volta. Questi strumenti di comunicazione sono stati apprezzati molto negli ultimi anni soprattutto nel loro utilizzo sui mezzi di trasporto pubblico. E possibile diffondere messaggi in più posti nello stesso giorno, con la possibilità di raggiungere molti cittadini. In questo strumento di comunicazione un ruolo rilevante è rappresentato dalle immagini e dalla grafica.

38 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Poster e volantini

39 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Poster e volantini

40 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Web Site e produzioni Multimediali I siti web permettono di migliorare ed aggiornare i contenuti facilmente. La loro efficacia dipende da: - facilità duso - frequenza di aggiornamento - precisione nellaggiornamento dei contenuti. Il sito web dovrebbe essere realizzato tenendo presente il pubblico di riferimento. Le informazioni contenute dovrebbero essere strutturate sulla base dei differenti target a cui ci si rivolge, nello specifico enti locali, associazioni di rappresentanza, consulenti ed imprenditori, beneficiari del programma, stakeholder e il pubblico in generale.

41 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Web Site e produzioni Multimediali

42 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Gli Eventi Lorganizzatore di eventi, quali conferenze, seminari e fiere connesse alla realizzazione di interventi co-finanziati dai Fondi strutturali deve evidenziare il contributo comunitario mediante lesposizione della bandiera europea nei luoghi che ospitano tali eventi utilizzando lemblema dellUnione europea sui documenti che vengono distribuiti nel corso della manifestazione. Gli uffici di rappresentanza della Commissione negli Stati membri possono fornire un supporto nella preparazione e nella realizzazione di tali eventi.

43 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Gli Eventi

44 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Gli Eventi

45 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica I cartelloni fissi in loco devono accompagnare la durata dei lavori per la realizzazione dellopera pubblica finanziata. Possono essere rimossi entro e non oltre i 6 mesi dopo la fine dei lavori e sostituiti obbligatoriamente con targhe commemorative permanenti visibili e di dimensioni significative. Le targhe esplicative permanenti vengono apposte per le realizzazioni cofinanziate dai Fondi Strutturali che siano accessibili al grande pubblico (centri per limpiego, centri per loccupabilità femminile, centri per linfanzia, ecc) su opere concluse superiori al contributo di euro. Cartellonistica e Targhe

46 ProgettoE.T.I.CA. pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescerela trasparenza attraverso le nuove tecnologie. PON Governance eAssistenza Tecnica Cartellonistica e Targhe

47


Scaricare ppt "Fondi europei e comunicazione La gestione del rapporto con il cittadino Palermo, 12 dicembre 2012 Catania, 13 dicembre 2012 Domenico Pennone"

Presentazioni simili


Annunci Google