La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IV IVDOMENICADIPASQUA ANNO B Gv 10,11-18. In quel tempo, Gesù disse: «Io sono il buon pastore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IV IVDOMENICADIPASQUA ANNO B Gv 10,11-18. In quel tempo, Gesù disse: «Io sono il buon pastore."— Transcript della presentazione:

1 IV IVDOMENICADIPASQUA ANNO B Gv 10,11-18

2 In quel tempo, Gesù disse: «Io sono il buon pastore.

3 Il buon pastore dà la propria vita per le pecore.

4 Il mercenario – che non è pastore e al quale le pecore non appartengono – vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge, e il lupo le rapisce e le disperde;

5 perché è un mercenario e non gli importa delle pecore.

6 Io sono il buon pastore,

7 conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me,

8 così come il Padre conosce me e io conosco il Padre,

9 e do la mia vita per le pecore.

10 E ho altre pecore che non provengono da questo recinto: anche quelle io devo guidare.

11 Ascolteranno la mia voce e diventeranno un solo gregge, un solo pastore.

12 Per questo il Padre mi ama: perché io do la mia vita, per poi riprenderla di nuovo.

13 Nessuno me la toglie: io la do da me stesso. Ho il potere di darla e il potere di riprenderla di nuovo.

14 Questo è il comando che ho ricevuto dal Padre mio».

15 IV IVDOMENICADIPASQUA ANNO B Gv 10,11-18

16 IL BUON PASTORE DÀ LA PROPRIA VITA PER LE PECORE

17 Tra le similitudini presenti nel quarto vangelo e attraverso le quali ci viene rivelato il mistero di Cristo, certamente quella del pastore buono (alla lettera o kalòs, «quello bello») comunica una ricchezza di sfumature sorprendenti.

18 È una immagine che si radica su di una lunga tradizione biblica e, nello stesso tempo, si muove all'interno di un contesto familiare, quotidiano, almeno per una società nomade come era quella ebraica.

19 Collocata nel periodo pasquale (la quarta domenica è detta appunto del Buon Pastore), la pericope di Gv 10,1-18 ci offre una sintesi illuminante del mistero di morte e resurrezione di Cristo:

20 Gesù è il pastore buono perché «da la propria vita per le pecore» (10,11); lui «ha il potere di darla e il potere di riprenderla di nuovo» (10,18).

21 Concludendo il suo scritto, l'autore della lettera agli Ebrei riprende questa immagine in prospettiva pasquale: «il Dio della pace, che ha ricondotto dai morti il Pastore grande delle pecore, in virtù del sangue di una alleanza eterna, il Signore nostro Gesù, vi renda perfetti in ogni bene» (Eb 13,20).

22 IL BUON PASTORE DÀ LA PROPRIA VITA PER LE PECORE


Scaricare ppt "IV IVDOMENICADIPASQUA ANNO B Gv 10,11-18. In quel tempo, Gesù disse: «Io sono il buon pastore."

Presentazioni simili


Annunci Google