La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

VI VIDOMENICADIPASQUA ANNO B Gv 15,9-17. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "VI VIDOMENICADIPASQUA ANNO B Gv 15,9-17. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi."— Transcript della presentazione:

1 VI VIDOMENICADIPASQUA ANNO B Gv 15,9-17

2 In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi.

3 Rimanete nel mio amore.

4 Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore.

5 Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.

6 Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi.

7 Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici.

8 Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando.

9 Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone;

10 ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio lho fatto conoscere a voi.

11 Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga;

12 perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda.

13 Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri».

14 VI VIDOMENICADIPASQUA ANNO B Gv 15,9-17

15 NESSUNO HA UN AMORE PIÙ GRANDE DI QUESTO: DARE LA SUA VITA PER I PROPRI AMICI

16 Nei cosiddetti «Discorsi di addio» (Gv 13-17), che la liturgia ci fa leggere in queste domeniche del tempo pasquale, Gesù con insistenza invita i discepoli a rimanere in lui, nella sua Parola, nel suo amore.

17 Sembra che nell'imminenza della sua passione, la ragione del turbamento di Gesù non sia tanto il destino che lo attende, e che peraltro egli vive nella prospettiva del ritorno al Padre (cfr. ad esempio Gv 13,1; 16,28), quanto il turbamento stesso che gli eventi produrranno sui suoi discepoli.

18 «Ecco, viene l'ora, anzi è già venuta, in cui vi disperderete ciascuno per conto suo e mi lascerete solo; ma io non sono solo, perché il Padre è con me» (Gv 16,32). Il rischio a cui i discepoli vengono esposti dall'ora di Gesù è la dispersione; Gesù vivrà la sua ora per trasformare la dispersione in una nuova e più stabile comunione.

19 «Quando sarò innalzato da terra, attirerò tutti a me» (Gv 12,32), come il chicco di grano che muore per non rimanere solo, ma per produrre molto frutto (cfr. 12,24).

20 Uno dei frutti che nella sua morte il chicco produce è proprio il comandamento nuovo del quale Gesù parla nel brano evangelico di oggi, e che è al centro anche della seconda lettura tratta dalla prima lettera di san Giovanni apostolo.

21 «Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi» (Gv 15,12).

22 NESSUNO HA UN AMORE PIÙ GRANDE DI QUESTO: DARE LA SUA VITA PER I PROPRI AMICI


Scaricare ppt "VI VIDOMENICADIPASQUA ANNO B Gv 15,9-17. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi."

Presentazioni simili


Annunci Google