La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Origini e sviluppi della Psicologia sociale. Sebbene la Psicologia sociale sia nata in Europa, come tentativo di comprendere i comportamenti collettivi,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Origini e sviluppi della Psicologia sociale. Sebbene la Psicologia sociale sia nata in Europa, come tentativo di comprendere i comportamenti collettivi,"— Transcript della presentazione:

1 Origini e sviluppi della Psicologia sociale

2 Sebbene la Psicologia sociale sia nata in Europa, come tentativo di comprendere i comportamenti collettivi, è in America che essa ha trovato il terreno in cui mettere radici.

3 La Psicologia sociale è nata tra la fine dell 800 e linizio del 900, in un contesto caratterizzato da forti mutamenti: lo sviluppo dellindustria la crisi del principio di autorità (come senso della gerarchia e della tradizione) le folle invadono le piazze il consolidamento della borghesia e la nascita della classe operaia la crescita delle città

4 In un contesto in cui la relazione tra individuo e società è caratterizzata da unazione politica di grandi masse e di scontri sulle piazze, il problema dei diritti sociali si impone su quello dei diritti delluomo di ispirazione liberale.

5 LA PSICOLOGIA DELLE FOLLE

6 Concezione nata sul finire del 1800, da parte di due autori francesi, Gabriel Tarde e Gustave Le Bon, focalizzata su una prospettiva osservativa- interpretativa piuttosto che sperimentale.

7 Folla dal latino follare =lavare i panni, contiene come linglese crowd lidea del premere, dello stringere; - insieme numericamente consistente di individui; - le persone sono riunite per qualche avvenimento; - lo spazio dazione dei partecipanti è notevolmente ristretto e a volte soffocato; - in uno stesso luogo; - presi in un determinato momento;

8 La società come imitazione Le leggi dellimitazione (1890) GABRIEL TARDE Il comportamento sociale è guidato da modelli più che da ragionamenti (principio di propagazione - modello-copia);

9 I meccanismi fondamentali che regolano il rapporto individuo-modello sono quelli dellimitazione e della suggestione; IMITAZIONE: sonno della ragione soggettiva sonnambulismo ipnotico mediante cui individui di status inferiore riproducono comportamenti di esempi prestigiosi SUGGESTIONE: processo psichico che induce ad accettare linflusso altrui in modo inconscio

10 Lanalisi della condotta individuale e sociale è fatta soprattutto in base a moventi, più che a fini. 1. il desiderio 2. linvenzione 3. le relazioni inter-psicologiche Alla base della vita sociale vi sono tre cause di ordine psicologico:

11 Il CAPO o LEADER PSICOLOGICO DELLA FOLLA è colui che: - ha uninvenzione vivida; - ha fede in se stesso e nelle proprie convinzioni

12 Tarde identifica quattro modalità di comportamento: - folle aspettanti: dominate dalla curiosità e più impazienti del singolo. - folle attente che premono intorno a qualcuno: anche qui lattenzione è più forte e persistente di quella del singolo - folle manifestanti: caratterizzate da simbolismo notevolmente espressivo e povertà dimmaginazione - folle agenti: che hanno scarse capacità di costruire (folle dodio, amore, di festa e di dolore).

13 La Psicologia delle folle La Psicologia delle folle (1895) GUSTAVE LE BON In tale opera è stato sottolineato il ruolo dellinconscio nel comportamento sociale È affrontato un tema sul quale si era sviluppata una crescente preoccupazione

14 Lindividuo nella folla subisce una radicale trasformazione: perde il controllo di se stesso e lascia affiorare aspetti primitivi e irrazionali.

15 Gli individui che creano la folla acquistano una sorta di anima collettiva per il solo fatto di appartenervi. Gli individui che creano la folla acquistano una sorta di anima collettiva per il solo fatto di appartenervi. Il comportamento umano è sorretto da motivi inconsci che sono largamente comuni.

16 La folla è caratterizzata dallazione e non dal pensiero è scarsamente capace di azioni razionali ragiona per immagini-modelli è sensibile allimpressione

17 Tali caratteristiche derivano dagli stessi meccanismi che presiedono al formarsi di una folla: c) suggestionabilità. b) contagio mentale; a) senso di potenza ;

18 Il retroterra SCIENTIFICO/INTELLETTUALE della Psicologia delle folle è molteplice: - CRIMINOLOGIA - Modello medico del CONTAGIO BATTEREOLOGICO - Tradizione francese di studi sullIPNOSI

19 Nella folla le persone si mettono sotto lautorità di un leader, che emerge spontaneamente, poiché uomini: -di azione; -di forte volontà; -capaci di imporsi -dotati di prestigio affermazione ripetizione contagio

20 INDIVIDUO nella folla: più primitivo, più infantile e quindi meno razionale, meno responsabile e con minore autocontrollo SOCIALE: luogo dove i processi psicologici si corrompono FOLLA: fenomeno deviante, legato ai concetti di malattia e crimine

21 La Psicologia delle folle ha avuto il merito di portare allattenzione degli studiosi il problema dei comportamenti collettivi


Scaricare ppt "Origini e sviluppi della Psicologia sociale. Sebbene la Psicologia sociale sia nata in Europa, come tentativo di comprendere i comportamenti collettivi,"

Presentazioni simili


Annunci Google