La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Www.civr.it 18 febbraio 2004 UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Franco Cuccurullo VALUTAZIONE DELLA RICERCA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Www.civr.it 18 febbraio 2004 UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Franco Cuccurullo VALUTAZIONE DELLA RICERCA."— Transcript della presentazione:

1 18 febbraio 2004 UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Franco Cuccurullo VALUTAZIONE DELLA RICERCA

2 Scopi e specificità Suggerire regole e procedure di riferimento per la valutazione del Sistema Nazionale della Ricerca. Migliorare il collegamento istituzionale tra risultati della valutazione, selezione dei programmi e allocazione delle risorse. Avviare procedure sistematiche di raffronto tra organismi di ricerca nazionali ed internazionali. Favorire la diffusione dei risultati della ricerca.

3 Assegnazione delle risorse In sede di assegnazione delle risorse pubbliche finalizzate alle attività di ricerca, il MIUR considererà in via prioritaria le Strutture che hanno partecipato allesercizio di valutazione.

4 Sistema di Valutazione L'esercizio è triennale e valuta la performance scientifica di strutture e progetti speciali, finanziati dal MIUR nel triennio precedente. Organismi di Valutazione –CIVR –Panel di Area e di Progetto –Comitati/Nuclei di Valutazione (CNV) Oggetti di Valutazione –Strutture di ricerca –Progetti speciali

5 CIVR Strutture di ricercaProgetti speciali Panel di Area e di Progetto Governo Strutture di ricerca Comunità scientifica Giudizi Dati Prodotti

6 CIVR È composto da 7 esperti nominati dal Governo; organizza lintero processo di valutazione; definisce i criteri per la composizione dei Panel e ne sceglie i componenti; produce la Relazione finale per singola struttura o progetto speciale; propone modalità di collegamento tra risultati della valutazione e attribuzione delle risorse.

7 Procedura informatizzata La trasmissione di tutti i dati è interamente informatizzata e gestita dal CINECA. La procedura informatizzata permette un costante monitoraggio top-down da parte del CIVR.

8 Panel di Area e di Progetto Sono composti da 5-9 esperti appartenenti alla comunità scientifica. Si avvalgono di esperti esterni, anche stranieri, con il compito di esprimere giudizio di merito: –sui Prodotti selezionati dalle Strutture; –sui Progetti speciali. Integrati da eventuali sub-Panel, redigono il rapporto finale e la ranking list: –di area, a cura dei Panel di area; –di progetto, a cura dei Panel di progetto.

9 Aree di valutazione Corrispondono alle 14 aree scientifico-disciplinari del CUN, integrate da aree speciali, indicate dal CIVR all'inizio di ogni esercizio triennale. Le aree speciali sono scelte in considerazione del prioritario valore aggiunto per il Paese e della loro coerenza con gli obiettivi previsti dal PNR e dai programmi comunitari.

10 1. Scienze matematiche e informatiche 2. Scienze fisiche 3. Scienze chimiche 4. Scienze della Terra 5. Scienze biologiche 6. Scienze mediche 7. Scienze agrarie e veterinarie 8. Ingegneria civile ed Architettura 9. Ingegneria industriale e informatica 10. Scienze dellAntichità, filologico-letterarie e storico-artistiche 11. Scienze storiche, filosofiche, psicologiche e pedagogiche 12. Scienze giuridiche 13. Scienze economiche e statistiche 14. Scienze politiche e sociali

11 Aree speciali del CIVR Scienze e tecnologie per una società dell'informazione e della comunicazione Scienze e tecnologie per la qualità e la sicurezza degli alimenti Scienze e tecnologie dei nano/microsistemi Scienze e tecnologie aerospaziali Scienze e tecnologie per lo sviluppo e la governance sostenibili: aspetti economici, sociali ed ambientali Scienze e tecnologie per la valutazione e la valorizzazione dei beni culturali

12 Strutture Università Enti di ricerca controllati dal MIUR Industrie (D. Lgs. 297/99)

13 Adempimenti delle strutture Trasmettono al CIVR i dati conoscitivi validati dai CNV. Trasmettono ai Panel di Area i prodotti selezionati validati dai CNV. Trasmettono al CIVR i Rapporti dei CNV.

14 Dati e informazioni Quadro sinottico delle risorse umane, con la media nel triennio dei ricercatori (in ETP) presenti nella struttura e in ciascuna Area. Dati sulle risorse finanziarie e sulla gestione. Documentazione su brevetti, spin off e partnership, anche in termini di risorse impegnate e impatto occupazionale.

15 ETP Professori e ricercatori delle Università, con peso 0,5 ETP; ricercatori degli Enti pubblici di ricerca, con peso 1 ETP; personale di ricerca dipendente da altri soggetti pubblici e privati, con peso variabile, rapportato allimpegno contrattuale finalizzato alla ricerca

16 Risorse umane 01 - Ricercatori (ETP) 02 - Ricercatori (ETP) in mobilità allestero 03 - Ricercatori (ETP) stranieri a contratto 04 - Personale tecnico-amministrativo complessivo 05 - Dottorandi e assegnisti 06 - Autori complessivi dei prodotti selezionati 07 - Autori appartenenti alla struttura

17 Risorse finanziarie 08 - Entrate complessive 09 - Trasferimento statale ordinario 10 - Finanziamento e cofinanziamento dei progetti

18 Brevetti 11 - Brevetti depositati 12 - Brevetti attivi 13 - Entrate derivanti da brevetti 14 - Spese di gestione dei brevetti

19 Prodotti selezionati della ricerca Le strutture trasmettono ai Panel di area lelenco dei prodotti selezionati. Il numero dei prodotti è il 50% del numero medio dei ricercatori (ETP) della struttura. Larea di elezione dipende dalla collocazione del prodotto e non da quella degli autori. Per ciascun prodotto viene trasmessa una scheda illustrativa. Non è obbligatorio presentare prodotti in ogni area. Le aree prive di prodotti sono giudicate inattive.

20 Tipologie dei prodotti Libri e loro capitoli Articoli su riviste Brevetti Progetti, composizioni, disegni e design Performance, mostre ed esposizioni Manufatti e opere d'arte

21 Prodotti non selezionabili Attività puramente editoriali Testi o software di esclusivo interesse didattico Abstract di conferenze Prove e analisi di routine Rapporti tecnici interni

22 Attivazione CAR Attivazione CAT CAR seleziona prodotti CAT satura potenziale di Ateneo NUV input prodotti per i Panel Fase IFase IIFase IIIFase IVFase V Selezione dei prodotti DIP input prodotti per i CAR

23 Giudizio di merito sui prodotti (1/2) Ogni prodotto è valutato da almeno due esperti, per i seguenti criteri: –qualità –rilevanza –originalità/innovazione –internazionalizzazione e/o potenziale competitivo internazionale. Per ciascun criterio gli esperti formulano un giudizio descrittivo.

24 Giudizio di merito sui prodotti (2/2) Il giudizio su ciascun prodotto è unico e complessivo, con attribuzione a quattro livelli di merito: –eccellente –buono –accettabile –limitato

25 Livelli di merito dei prodotti Eccellente: il prodotto si colloca nel 20% superiore della scala di valore condivisa dalla comunità scientifica internazionale. Buono:il prodotto si colloca nel segmento %. Accettabile: il prodotto si colloca nel segmento 40-60%. Limitato: il prodotto si colloca nel 40% inferiore.

26 Rapporto dei Panel di Area Consensus Report: riconduce i giudizi singoli degli esperti ad un momento di sintesi (eccellente, buono, accettabile, limitato). Ranking list di Area: attribuisce le strutture alle fasce di merito predefinite dal CIVR. Relazione finale: –individua punti di forza e di debolezza dellarea; –prevede unapposita sezione per i brevetti.

27 Fasce di merito A -Almeno il 50% è eccellente e i rimanenti buoni. B -Almeno il 30% è eccellente e i rimanenti buoni. C -Almeno il 50% è eccellente o buono e i rimanenti accettabili. D -Almeno il 30% è eccellente o buono e meno del 50% è di valore limitato. del 50% è di valore limitato. E -Almeno il 20% è eccellente o buono e meno del 50% è di valore limitato. F -Meno del 20% è eccellente o buono e meno del 50% è di valore limitato. NV-Oltre il 50% dei prodotti è di valore limitato.

28 Rapporto dei CNV Valutazione della performance scientifica Impatto socio economico Congruità e competenza delle risorse umane Mobilità internazionale Adeguatezza di dotazioni strumentali e servizi Capacità di attrarre e gestire risorse Principali punti di forza e di debolezza Collegamento tra valutazione e processi decisionali Raccomandazioni e conclusioni

29 CriteriIndicatori Qualità; rilevanza; originalità/innovazione; internazionalizzazione e/o potenziale competitivo internazionale Giudizi di merito dei Panel sui prodotti selezionati Criteri e indicatori adottati dal CIVR (1/4)

30 CriteriIndicatori Criteri e indicatori adottati dal CIVR (2/4) Mobilità internazionale Ricercatori in mobilità all'estero + Ricercatori stranieri a contratto / Ricercatori totali Produttività Autori dei prodotti selezionati appartenenti alla struttura / Autori complessivi dei prodotti selezionati

31 CriteriIndicatori Criteri e indicatori adottati dal CIVR (3/4) Impatto socio- economico: 1. Imprenditorialità 2. Formazione 1 a) Giudizi di merito su brevetti 1 b) Giudizi di merito su spin off e partnership 2) Borsisti, dottorandi, assegnisti / Ricercatori totali

32 CriteriIndicatori Criteri e indicatori adottati dal CIVR (4/4) Attrazione delle risorse Entrate complessive - Trasferimento statale ordinario / Entrate complessive Gestione delle risorse Ricercatori / Personale complessivo Finanziamento e cofinanziamento di progetti / Ricercatori totali

33 Relazione finale del CIVR Si fonda sullanalisi dei: –Rapporti dei CIV / NUV; –Rapporti dei Panel di Area; –dati e informazioni trasmessi direttamente dalle Strutture Si conclude con un giudizio articolato per singola Struttura.

34 Date di riferimento Inizio Esercizio /1/04 Inizio Esercizio /1/04 Trasmissione dati Strutture 30/6/04 Trasmissione dati Strutture 30/6/04 Consegna al CIVR Rapporti Panel 30/6/05 Consegna al CIVR Rapporti Panel 30/6/05 Consegna al Ministro Relazione CIVR 31/12/06 Consegna al Ministro Relazione CIVR 31/12/06 Inizio Esercizio /1/07 Inizio Esercizio /1/07


Scaricare ppt "Www.civr.it 18 febbraio 2004 UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA Franco Cuccurullo VALUTAZIONE DELLA RICERCA."

Presentazioni simili


Annunci Google