La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Programma di sostegno alla cooperazione regionale APQ Paesi dei Balcani occidentali Misura 2.4. Dialogo e cultura Responsabile scientifico: prof. Francesco.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Programma di sostegno alla cooperazione regionale APQ Paesi dei Balcani occidentali Misura 2.4. Dialogo e cultura Responsabile scientifico: prof. Francesco."— Transcript della presentazione:

1 1 Programma di sostegno alla cooperazione regionale APQ Paesi dei Balcani occidentali Misura 2.4. Dialogo e cultura Responsabile scientifico: prof. Francesco Altimari

2 2 iniziativa realizzata nellambito del PI ICT, finanziato dallAPQ Balcani, in attuazione del Programma di sostegno alla Cooperazione Regionale, con fondi dello Stato e delle Regioni italiane Ministero degli Affari Esteri - Ministero dello Sviluppo Economico Regione Piemonte - Regione Puglia - Regione Calabria - Regione Sicilia Università della Calabria Dipartimento di Linguistica Sezione di Albanologia Università del Salento Facoltà di Lingue e Letterature straniere Università di Palermo Facoltà di Scienze della Formazione Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

3 3 Progetto Integrato: ICT Sub-progetto n.6 – VATRA Linea dintervento: 2.4 Dialogo e cultura APQ Balcani Stipulato nel 2005 tra il Ministero italiano degli Affari esteri e alcune Amministrazioni regionali (Puglia, Calabria e Sicilia) attraverso lOICS (Osservatorio Interregionale Cooperazione Sviluppo) per favorire il processo di integrazione europea dei Balcani occidentali. Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

4 4 Obiettivi e finalità 1.Diffondere un senso di cittadinanza europea 2.Valorizzare le diverse identità e risorse culturali presenti nei territori regionali di area italiana (Calabria, Sicilia, Puglia) e nei Paesi di area balcanica coinvolti (Albania, Kossovo, Macedonia e Montenegro). Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

5 5 Strategie di intervento Stimolare i giovani delle due aree ad approfondire la conoscenza delle diverse lingue e culture. Creare nuovi circuiti formativi e informativi che ruotano attorno ai due network previsti allinterno del progetto. Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

6 6 Obiettivi specifici e strategie di intervento 1. rete formativa di supporto allalta formazione (Scuola estiva internazionale di italianistica e Scuola estiva internazionale di albanistica e balcanistica), con lUniversità della Calabria come soggetto attuatore, in collaborazione con le Università di Palermo e Lecce, e la partecipazione quali partner delle Università di Bari, Milano Statale, Tirana, Skopje, Scutari, Argirocastro e Tetovo. Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

7 7 Obiettivi specifici e strategie di intervento 2. rete bibliotecaria, archivistica e museale di supporto alla realizzazione di una banca dati comune dei fondi librari e archivistici albanologici e balcanologici (BESA-2) presenti allinterno delle Università e delle biblioteche partner del progetto (tra le regioni italiane: Calabria, Sicilia e Puglia, e tra i Paesi dei Balcani occidentali: Albania, Kossovo, Macedonia e Montenegro). Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

8 8 Attivazione di due Scuole Estive Internazionali La Scuola Internazionale per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani – VATRA prevede la realizzazione di due percorsi di alta formazione: la Scuola Estiva Internazionale di Italiano (SEII) e la Scuola Estiva Internazionale di Albanistica e Balcanistica (SEIAB). Le due scuole estive saranno attivate nel mese di luglio del corrente anno ed in particolare nelle due settimane che intercorrono dal 12 al 23 luglio del corrente anno. Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

9 9 Scuole Estive Internazionali di Italiano e di Albanistica e Balcanistica Provenienza degli studenti coinvolti: Albania, Italia, Macedonia e Montenegro Piano didattico (12 Crediti Formativi Universitari, 96 ore) 60 ore di seminari frontali suddivisi in 30 ore di seminari generali comuni ad entrambi i percorsi formativi (SEII e SEIAB) 30 ore di seminari specifici distinti per ciascuna delle due scuole 36 ore di altre attività culturali (convegni, presentazione libri, escursioni, proiezione film attinenti alle materie di studio, ecc…) Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

10 10 Scuole Estive Internazionali di Italiano e di Albanistica e Balcanistica 30 POSTI RIVOLTI A CANDIDATI PROVENIENTI DA UNIVERSITÀ ITALIANE, PER LA FREQUENZA DELLA SCUOLA ESTIVA INTERNAZIONALE DI ALBANISTICA E BALCANISTICA – SEIAB 30 POSTI RIVOLTI A CANDIDATI PROVENIENTI DA UNIVERSITÀ DEL SUD EST EUROPEO, PER LA FREQUENZA DELLA SCUOLA ESTIVA INTERNAZIONALE DI ALBANISTICA E BALCANISTICA –SEIAB (7 POSTI) E DELLA SCUOLA ESTIVA INTERNAZIONALE DI ITALIANO – SEII (23 POSTI). Requisiti di ammissione: età massima: -laurea I livello e Master I livello – 35 anni -laurea II livello, laurea di 4 o 5 anni, Master II livello, Dottorato - 38 anni numero minimo di CFU: 1/3 dei crediti previsti nel piano di studio media minima dei voti: 27 su 30 (sistema universitario italiano) 8,5 su 10 (sistema universitario del sud-est europeo) certificazione del livello minimo della lingua: B2 Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

11 11 Articolazione dei posti e delle borse di studio per candidati provenienti da università italiane Numero 30 posti disponibili, di cui i primi 15 con borsa di studio, secondo larticolazione seguente: n. 10 posti, di cui i primi 5 posti con borsa di studio riservati allo studio della lingua albanese di livello base; n. 6 posti, di cui i primi 4 posti conborsa di studio riservati allo studio della lingua albanese di livello avanzato; n. 7 posti, riservati allo studio della lingua romena, di cui i primi 3 posti con borsa di studio; n. 7 posti, riservati allo studio della lingua serba e croata, di cui i primi 3 posti con borsa di studio. Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

12 12 Articolazione dei posti e delle borse di studio per candidati provenienti dal sud-est europeo Numero 30 posti disponibili, di cui: I - Numero 25 posti con borsa di studio secondo larticolazione seguente: A. Posti riservati a candidati in possesso dei sopra menzionati requisiti di ammissione e provenienti dalle seguenti università: UNIVERSITA' DI TIRANA – FACOLTA STORIA E FILOLOGIA; UNIVERSITA' DI SCUTARI L. GURAKUQI; UNIVERSITA' DI ARGIROCASTRO E. ÇABEJ; UNIVERSITA' DEL SUD EST EUROPEO, TETOVO. secondo la seguente articolazione: N.10 borse di studio per la frequenza del corso di lingua italiana - livello base; N.8 borse di studio per la frequenza del corso di lingua italiana - livello avanzato; N.2 borse di studio per la frequenza del corso di lingua romena - livello base. Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

13 13 Articolazione dei posti e delle borse di studio per candidati provenienti dal sud-est europeo B. Posti riservati a candidati in possesso dei sopra menzionati requisiti di ammissione e provenienti dallUNIVERSITA' DEL SUD EST EUROPEO, TETOVO secondo la seguente articolazione: N.3 borse di studio per la frequenza del corso di lingua albanese - livello avanzato. C. Posti riservati a candidati in possesso dei sopra menzionati requisiti di ammissione e provenienti dalle seguenti università: UNIVERSITA' DI TIRANA – FACOLTA DI STORIA E FILOLOGIA; UNIVERSITA' DI SCUTARI L. GURAKUQI; UNIVERSITA' DI ARGIROCASTRO E. ÇABEJ. N.2 borse di studio per la frequenza del corso di lingua serba e croata livello base. Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

14 14 Articolazione dei posti e delle borse di studio per candidati provenienti dal sud-est europeo II - Numero 5 posti senza borsa di studio, riservate a candidati in possesso dei sopra menzionati requisiti di ammissione e provenienti da Università del sud est europeo (Bosnia - Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Kosovo, Macedonia, Montenegro, Romania, Serbia). secondo larticolazione seguente: N.3 posti per la frequenza del corso di lingua italiana - livello base. N.2 posti per la frequenza del corso di lingua italiana - livello avanzato. MODULI DI AMMISSIONE ON - LINE Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

15 15 Didattica frontale delle scuole estive (60 ore) Seminari specifici SEIAB (30 ore)Seminari specifici SEII (30 ore) Lingua albanese (20 ore) Filologia e linguistica albanese (10 ore) Lingua romena (20 ore) Filologia e linguistica romena (10 ore) Lingua serba e croata (20 ore) Filologia e linguistica slava (10 ore) Lingua italiana (20 ore) Filologia e linguistica italiana (10 ore) Seminari comuni SEIAB e SEII(30 ore) Ludo-linguistica e glottodidattica (10 ore) Filologia, linguistica, cultura e storia dei Balcani (20 ore) Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

16 16 Scuola Estiva Internazionale di Albanistica e Balcanistica (SEIAB) Ludolinguistica e glottodidattica (10 ore) Filologia, linguistica, cultura e storia dei Balcani (20 ore) Lingua albanese (20 ore) - livello base e Livello avanzato - Filologia e linguistica albanese (10 ore) Lingua romena (20 ore) - livello base - Filologia e linguistica romena (10 ore) Lingua serba e croata (20 ore) - livello base - Filologia e linguistica slava (10 ore) Didattica frontale delle scuole estive (60 ore) Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

17 17 Scuola Estiva Internazionale di Italiano (SEII) Ludolinguistica e glottodidattica (10 ore) Filologia, linguistica, cultura e storia dei Balcani (20 ore) Lingua italiana (20 ore) – livello base e livello avanzato – Filologia e linguistica italiana (10 ore) Didattica frontale delle scuole estive (60 ore) Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

18 18 Moduli didattici e docenti - SEIAB LINGUA ALBANESE (CORSO BASE) Genc Lafe, Università Del Salento Lecce Flora Koleci, Università della Calabria LINGUA ALBANESE (LIVELLO AVANZATO) Gjilda Alimhillaj, Università di Bari Aljula Jubani, Università di Tirana FILOLOGIA E LINGUISTICA ALBANESE Fiorella De Rosa, Università della Calabria Marialuisa Pignoli, Università della Calabria Josif Mita, Università della Calabria Hamit Xhaferri, Università Sud Est Europeo di Tetovo Thoma Dhima, Università di Argirocastro Gezim Gurga, Università di Palermo Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

19 19 Moduli didattici e docenti - SEIAB LINGUA ROMENA Rodica Zafiu, Università di Bucarest Danilo De Salazar, Università della Calabria FILOLOGIA E LINGUISTICA ROMENA Raluca Lazarovici, Università di Bari Leonardo Savoia, Università di Firenze Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

20 20 Moduli didattici e docenti - SEIAB LINGUA SERBA E CROATA Nikica Nadramija, Università di Trieste Stevka Smitran, Università di Teramo FILOLOGIA E LINGUISTICA SLAVA Marjan Markovic, Università di Skopje Francesco Perillo, Università di Foggia Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

21 21 Moduli didattici e docenti - SEII LINGUA ITALIANA (LIVELLO BASE) Anna De Marco, Università della Calabria Eugenia Mascherpa, Università della Calabria Mariagrazia Palumbo, Università della Calabria LINGUA ITALIANA (LIVELLO AVANZATO) Anna De Marco, Università della Calabria Eugenia Mascherpa, Università della Calabria Mariagrazia Palumbo, Università della Calabria FILOLOGIA E LINGUISTICA ITALIANA John Trumper, Università della Calabria Elisabetta Carpitelli, Università di Grenoble Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

22 22 Moduli didattici e docenti comuni – SEII e SEIAB LUDOLINGUISTICA, GLOTTODIDATTICA, TECNICHE DI DIDATTICA ON-LINE Anthony Mollica, Brock University del Canada Marisa Caria, Università della Calabria FILOLOGIA, LINGUISTICA, CULTURA E STORIA DEI BALCANI Nicola Scaldaferri, Università di Milano Monicas Genesin,Università del Salento di Lecce Bardhyl Demiraj, Università di Monaco Francesco Guida, Università di Roma 3 Predrag Matvejevic, Università la Sapienza di Roma Matteo Mandalà, Università di Palermo Elio Miracco, Università di Roma 1 Blerina Suta, Università di Elbasan Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

23 23 Scuole estive internazionali - partner istituzionali italiani REGIONE PUGLIA (Capofila progetto integrato ICT ) InnovaPuglia SpA (Attuatore della Regione Puglia, partner del sub-progetto VATRA) REGIONE CALABRIA (Coordinatrice sub-progetto VATRA) UNIVERSITA DELLA CALABRIA - DIPARTIMENTO DI LINGUISTICA (Attuatore della Regione Calabria, coordinatrice del sub-progetto VATRA. Responsabile scientifico del progetto VATRA: prof. Francesco Altimari) REGIONE SICILIA (Partner sub-progetto VATRA) Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

24 24 Scuole estive internazionali - partner istituzionali stranieri UNIVERSITA' DI TIRANA - FACOLTA DI FILOLOGIA (ALBANIA) UNIVERSITA' DI SCUTARI L.GURAKUQI (ALBANIA) UNIVERSITA' DI ARGIROCASTRO E.ÇABEJ (ALBANIA) UNIVERSITA' DEL SUD EST EUROPEO DI TETOVO (MACEDONIA) UNIVERSITA CIRILLO E METODIO DI SKOPJE - FACOLTA DI FILOLOGIA (MACEDONIA) Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

25 25 Scuole estive internazionali – università italiane coinvolte UNIVERSITA DI PALERMO - FACOLTA DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE (Responsabile coordinamento scuole estive internazionali: prof. Matteo Mandalà) UNIVERSITA DEL SALENTO (LECCE) - FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE (Responsabile coordinamento scuole estive internazionali: dott.ssa Monica Genesin) UNIVERSITA STATALE DI MILANO (Responsabile coordinamento scuole estive internazionali: prof. Nicola Scaldaferri) Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

26 26 Sede didattica: Scuola di Management Territoriale Torre Camigliati - Parco Letterario Old Calabria (Camigliatello Silano) Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

27 27 Sede del soggiorno: Hotel La Fenice (Camigliatello Silano) Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani

28 28 iniziativa realizzata nellambito del PI ICT, finanziato dallAPQ Balcani, in attuazione del Programma di sostegno alla Cooperazione Regionale, con fondi dello Stato e delle Regioni italiane Ministero degli Affari Esteri - Ministero dello Sviluppo Economico Regione Piemonte - Regione Puglia - Regione Calabria - Regione Sicilia Università della Calabria Dipartimento di Linguistica Sezione di Albanologia Università del Salento Facoltà di Lingue e Letterature straniere Università di Palermo Facoltà di Scienze della Formazione Progetto VATRA per il dialogo interculturale tra Italia e Balcani


Scaricare ppt "1 Programma di sostegno alla cooperazione regionale APQ Paesi dei Balcani occidentali Misura 2.4. Dialogo e cultura Responsabile scientifico: prof. Francesco."

Presentazioni simili


Annunci Google