La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Risultati esperienze e riflessioni Francesco Oliva Area Personale, Sviluppo e Organizzazione Università degli Studi di Padova Roma, 23 giugno 2005.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Risultati esperienze e riflessioni Francesco Oliva Area Personale, Sviluppo e Organizzazione Università degli Studi di Padova Roma, 23 giugno 2005."— Transcript della presentazione:

1 Risultati esperienze e riflessioni Francesco Oliva Area Personale, Sviluppo e Organizzazione Università degli Studi di Padova Roma, 23 giugno 2005

2 2 I partecipanti La popolazione interessata dalla presente indagine è costituita dal personale tecnico amministrativo delle Università di Bologna, Padova, Pavia, Politecnico di Milano,Trento ed ha coinvolto circa 7300 dipendenti 2686 i questionari raccolti nel periodo dallestate 2003 allautunno 2004 In quattro Atenei lindagine è stata rivolta a tutta la popolazione; percentuale di partecipazione da 36% a 69%. In un Ateneo campione stratificato non proporzionale (tasso di risposta 92%).

3 Roma, 23 giugno I partecipanti secondo il settore A = Area Amministrativa e Amministrativa-GestionaleD = Servizi generali B = Settore Tecnico InformaticoE = Settore biblioteche C = Settore Tecnico Scientifico

4 Roma, 23 giugno I partecipanti secondo la localizzazione

5 Roma, 23 giugno I partecipanti secondo la tipologia di contratto

6 Roma, 23 giugno I partecipanti secondo linquadramento contrattuale

7 Roma, 23 giugno I partecipanti secondo lanzianità di servizio a. Fino a 2 annib. da 3 a 7 anni c. da 8 a 14 anni d. 15 o più anni

8 Roma, 23 giugno Atenei di Bologna, Padova, Pavia, Trento e Politecnico di Milano A = Leadership relazionaleD = Individuo B = Interfunzionalità e CambiamentoE = Gruppo C = Coerenza di RuoloF = Organizzazione Punteggi medi I risultati

9 Roma, 23 giugno Risultati: i 6 fattori secondo il settore * = p <. 05 ; ** = p <.01 Punteggi medi A = Area Amministrativa e Amministrativa-GestionaleD = Servizi generali B = Settore Tecnico InformaticoE = Settore biblioteche C = Settore Tecnico Scientifico

10 Roma, 23 giugno Risultati: i 6 fattori secondo linquadramento contrattuale * = p <. 05 ; ** = p <.01 Punteggi medi

11 Roma, 23 giugno Risultati: i 6 fattori secondo lanzianità di servizio * = p <. 05 ; ** = p <.01 Punteggi medi

12 Roma, 23 giugno Risultati: i 6 fattori secondo la tipologia contrattuale * = p <. 05 ; ** = p <.01 Punteggi medi

13 Roma, 23 giugno Risultati: i 6 fattori secondo la sede * = p <. 05 ; ** = p <.01 Punteggi medi

14 Roma, 23 giugno I principali criteri di classificazione dei 6 fattori Aspetti del climadipendono principalmente da …ed anche da … LeadershipAteneo tipologia di contratto, inquadramento contrattuale e settore lavorativo. Interfunzionalità Ateneo settore lavorativo, tipologia di contratto, anzianità di servizio ed inquadramento contrattuale RuoloInquadramento contrattuale Ateneo di appartenenza e localizzazione. IndividuoInquadramento contrattuale Ateneo di appartenenza GruppoAteneo settore dappartenenza, inquadramento contrattuale e anzianità di servizio. Organizzazione Inquadramento contrattuale Ateneo di appartenenza, localizzazione e tipologia di contratto. CRITICO!

15 Roma, 23 giugno Lesperienza di Padova Su una popolazione di 2149 persone sono stati raccolti 780 questionari E stato poi estratto un campione di 214 dipendenti, pari al 10% della popolazione, cui è stata fatta unintervista telefonica strutturata per verificare lestendibilità dei dati raccolti al totale della popolazione. Non sono emerse differenze statisticamente significative tra la distribuzione del gruppo dei partecipanti e la distribuzione della popolazione rispetto allinquadramento contrattuale Sono emerse differenze statisticamente significative tra la distribuzione del gruppo dei partecipanti e la distribuzione della popolazione rispetto a: settore lavorativo di appartenenza, localizzazione, tipologia di contratto

16 Roma, 23 giugno A = Leadership relazionaleD = Individuo B = Interfunzionalità e CambiamentoE = Gruppo C = Coerenza di RuoloF = Organizzazione Punteggi medi I risultati di Padova

17 Roma, 23 giugno Padova: le principali evidenze emerse I partecipanti con contratto a tempo determinato ( e comunque con unanzianità sino a 2 anni) hanno una percezione decisamente più favorevole dei loro colleghi a tempo indeterminato rispetto alla leadership, alla interfunzionalità, e organizzazione I partecipanti inquadrati in EP hanno percezioni più favorevoli rispetto agli altri su ruolo, gruppo e organizzazione Il personale di categoria D vive più positivamente dei C il proprio ruolo

18 Roma, 23 giugno Punteggi medi I risultati di Padova: alcuni confronti con i precedenti

19 Roma, 23 giugno I risultati di Padova: dallanalisi agli interventi La percezione del Ruolo e lInterfunzionalità appaiono punti di attenzione a Padova Si sono pertanto avviate iniziative per modificare tale tendenza: - La Job Evaluation - Il progetto formativo La Gestione della performance per migliorare la comunicazione e favorire linterfunzionalità


Scaricare ppt "Risultati esperienze e riflessioni Francesco Oliva Area Personale, Sviluppo e Organizzazione Università degli Studi di Padova Roma, 23 giugno 2005."

Presentazioni simili


Annunci Google