La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca 6 MAGGIO 2009 - PALAZZO LI MADOU Incontro con le Comunità Montane PSR Marche 2007 – 2013 Misura.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca 6 MAGGIO 2009 - PALAZZO LI MADOU Incontro con le Comunità Montane PSR Marche 2007 – 2013 Misura."— Transcript della presentazione:

1 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca 6 MAGGIO PALAZZO LI MADOU Incontro con le Comunità Montane PSR Marche 2007 – 2013 Misura 2.2.6, azione a) Lavori forestali volti alla riduzione del rischio di incendio

2 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca PSR e normativa sui contratti pubblici: elementi per la programmazione, la progettazione, la direzione lavori, le procedure di gara Previsioni della scheda della Misura e delle relative disposizioni attuative - affidamento dei servizi tecnici e dei lavori conforme alle norme vigenti (combinato disposto leggi comunitarie, nazionali e regionali su LLPP, legislazione sulla montagna, legge forestale regionale) - affidamento dei servizi tecnici e dei lavori conforme alle norme vigenti (combinato disposto leggi comunitarie, nazionali e regionali su LLPP, legislazione sulla montagna, legge forestale regionale)

3 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca PSR e normativa sui Contratti pubblici: elementi per la programmazione, la progettazione, la direzione lavori, le procedure di gara Previsioni del bando DDS n. 441 del progettazione e esecuzione lavori - Coerenza e conformità con : - progettazione e esecuzione lavori - Coerenza e conformità con : PSR, disposizioni attuative dellAdG e dellOP, PFR, pianificazione territoriale di ogni tipo, normativa comunitaria e nazionale, compresa quella sui LLPP

4 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca PSR e normativa sui Contratti pubblici: elementi per la programmazione, la progettazione, la direzione lavori, le procedure di gara Previsioni del bando DDS n. 441 del programma triennale ed elenco annuale LLPP; - programma triennale ed elenco annuale LLPP; -Regolamento interno dellEnte; -Atto di nomina del RUP -Documento preliminare alla progettazione; -Progetto esecutivo completo di tutti gli elaborati; -Atti autorizzativi; -Relazione giustificativa delle scelte con riferimento alle priorità delle disposizioni attuative e del bando

5 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca PSR e normativa sui Contratti pubblici: elementi per la programmazione, la progettazione, la direzione lavori, le procedure di gara Previsioni del bando DDS n. 441 del riferimenti per il progetto esecutivo: articoli da 35 a 45 del DPR n. 554/ gli elaborati ed i parametri specifici della progettazione forestale indicati nel bando. - riferimenti per il progetto esecutivo: articoli da 35 a 45 del DPR n. 554/ gli elaborati ed i parametri specifici della progettazione forestale indicati nel bando.

6 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca DPR n. 554/1999, art 35 – 45: la progettazione esecutiva - Il progetto esecutivo deve essere completo di tutti gli elaborati previsti dallart. 35. Se qualcuno non è necessario, con riferimento alle opere di progetto ed alle leggi, giustificarne lassenza (es. Piano di sicurezza e coordinamento, relazione specialistica, piano di manutenzione); - Elaborati progettuali: caratteristiche e contenuti descritti dagli art. da 36 a 45 del DPR 554/99, datati, timbrati e firmati da progettista, RUP e legale rappresentante dellEnte

7 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Ulteriori elaborati previsti dal Bando - Rete Natura 2000: i l progetto esecutivo, in relazione al contesto paesistico ambientale interessato ed alla tipologia dellintervento, deve essere integrato con lo studio di incidenza trasmesso per la valutazione di incidenza; -Elaborati specifici di settore: punto f1 del paragrafo 8.4 del bando – relazione generale: a) coerenza con la normativa e gli strumenti di pianificazione territoriale, ambientale e forestale, compresi i Piani antincendio ex L. n. 353/2000); b) Aree di saggio: parametri geotopografici e stazionali, bioecologici e selvicolturali, stima del legname e sua destinazione

8 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Ulteriori elaborati previsti dal Bando Cartografia: - corografia con perimetrazione aree naturali protette, PPAR, PTC, Rete natura 2000, PAI, vincolo idrogeologico, vincolo paesaggistico, aree floristiche protette, altre aree protette); - planimetria scala min 1: con riportata larea di intervento; -Planimetria catastale scala min 1: con perimetro intervento e campiture delle diverse proprietà interessate

9 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca La progettazione forestale Andare oltre ai parametri forestali indicati nel bando: far emergere la professionalità di settore - ulteriori elementi di qualità del progetto: a)suolo e sottosuolo, profilo ed orizzonti del terreno, humus, necromassa a terra e in piedi, evoluzione e climax, rinnovazione e futuro, analisi della composizione e suo miglioramento con lintervento di progetto; b)accurata analisi e giustificazione degli eventuali nuovi prezzi e scelta corretta dei prezzi del Prezzario c) rilievo viabilità di servizio di ogni ordine e grado, opere connesse, modalità esecutive – il cantiere (fasi, mezzi e manodopera), pianificazione dellesbosco per minimizzare gli impatti ed aumentare la sicurezza e la redditività, parametri economici (valori in gioco, assortimenti e mercato, punti di carico/scarico/consegna, destinazione finale del prodotto)

10 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca La Direzione lavori del cantiere forestale - seguire, interpretare, intervenire durante lesecuzione - seguire, interpretare, intervenire durante lesecuzione dei lavori. Visitare con cadenza periodica frequente il cantiere; - elaborare report documentati, anche sotto forma di verbali, con fotografie e cartografie allegate, del divenire dellopera e delle differenze tra inizio e fine – storia, evoluzione e risultati del cantiere; - assistere limpresa e le maestranze nellesecuzione dei lavori (sicurezza del cantiere e diminuzione degli impatti ambientali); - misurazioni e contabilizzazioni dei lavori ricorrente (non solo per SAL e saldo); - riferire le eventuali varianti, comunque da evitare a priori mediante la puntuale progettazione, esclusivamente allart. 132 del d. lgs n. 163/2006 (D.L. e RUP); - I ribassi dasta costituiscono economie e non somme da poter/dover riutilizzare in ogni modo (D.L. e RUP).

11 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Affidamento servizi tecnici - : atto dellente che individua lufficio - progettazione interna: atto dellente che individua lufficio di progetto, il personale coinvolto e le diverse mansioni di progetto, il personale coinvolto e le diverse mansioni - D.L. interna: atto dellente che istituisce lufficio della Direzione dei lavori (art. 123 DPR n. 554/1999, art. 130 d lgs n. 163/2006); - D.L. interna: atto dellente che istituisce lufficio della Direzione dei lavori (art. 123 DPR n. 554/1999, art. 130 d lgs n. 163/2006); - progettazione e/o D.L. esterna (< ) – art. 90, comma 6, d lgs n. 163/2006: il RUP accerta e certifica tale necessità dellente. Procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando di gara (art. 57 e 124 d lgs n. 163/2006): - progettazione e/o D.L. esterna (< ) – art. 90, comma 6, d lgs n. 163/2006: il RUP accerta e certifica tale necessità dellente. Procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando di gara (art. 57 e 124 d lgs n. 163/2006): a) con indagine di mercato = pubblicazione avviso e invito alla gara di almeno 5 offerenti tra coloro che hanno manifestato interesse. Termine presentazione offerte: almeno 10 gg. dopo la spedizione della lettera invito. Scegliere ed indicare il criterio di aggiudicazione con riferimento al Codice; a) con indagine di mercato = pubblicazione avviso e invito alla gara di almeno 5 offerenti tra coloro che hanno manifestato interesse. Termine presentazione offerte: almeno 10 gg. dopo la spedizione della lettera invito. Scegliere ed indicare il criterio di aggiudicazione con riferimento al Codice; b) senza indagine di mercato = indicare la modalità di individuazione dei soggetti da invitare (almeno 5). Termine presentazione offerte: almeno 10 gg. dopo la spedizione della lettera invito. Scegliere ed indicare il criterio di aggiudicazione con riferimento al Codice. b) senza indagine di mercato = indicare la modalità di individuazione dei soggetti da invitare (almeno 5). Termine presentazione offerte: almeno 10 gg. dopo la spedizione della lettera invito. Scegliere ed indicare il criterio di aggiudicazione con riferimento al Codice.

12 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Affidamento servizi tecnici - procedure previa pubblicazione di bando di gara: procedure aperte o ristrette (art. 124 d lgs n. 163/2006) = attenzione a : - procedure previa pubblicazione di bando di gara: procedure aperte o ristrette (art. 124 d lgs n. 163/2006) = attenzione a : a) pubblicità obbligatoria: (GURI, sito web Ministero infrastrutture, sito web Osservatorio (non istituito), profilo del committente (se istituito), albo stazione appaltante (estremi relata di pubblicazione). Termine presentazione offerte: almeno 15 gg. dopo la pubblicazione sulla GURI; a) pubblicità obbligatoria: (GURI, sito web Ministero infrastrutture, sito web Osservatorio (non istituito), profilo del committente (se istituito), albo stazione appaltante (estremi relata di pubblicazione). Termine presentazione offerte: almeno 15 gg. dopo la pubblicazione sulla GURI; b) pubblicità facoltativa: avviso di preinformazione. Termine di almeno 10 gg. dopo la pubblicazione sulla GURI. b) pubblicità facoltativa: avviso di preinformazione. Termine di almeno 10 gg. dopo la pubblicazione sulla GURI. c) offerte pervenute ed offerte ammesse: indicare criterio di aggiudicazione ed eventuale valutazione delle offerte anomale (art. 124, comma 8 in combinato disposto con lart. 86 del d lgs n. 163/2006). c) offerte pervenute ed offerte ammesse: indicare criterio di aggiudicazione ed eventuale valutazione delle offerte anomale (art. 124, comma 8 in combinato disposto con lart. 86 del d lgs n. 163/2006).-

13 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Affidamento servizi tecnici - Direzione lavori esterna (< ): - Direzione lavori esterna (< ): a) atto dellente che istituisce lufficio della Direzione dei lavori (art. 123 DPR n. 554/1999 e art. 130 d lgs n. 163/2006); a) atto dellente che istituisce lufficio della Direzione dei lavori (art. 123 DPR n. 554/1999 e art. 130 d lgs n. 163/2006); b) stesse procedure di affidamento indicate per la progettazione. b) stesse procedure di affidamento indicate per la progettazione. - Per le procedure con pubblicazione di bando il riferimento principale è lart. 124 del d lgs n. 163/2006 (appalto servizi sotto soglia comunitaria). Procedura di affidamento in economia (art. 125 d lgs n. 163/2006, in particolare il comma 11); Determinazione n. 4/2007 dellAutorità vigilanza LLPP

14 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Determinazione n. 4/2007 Autorità vigilanza LLPP - Ritiene che i servizi tecnici di importo stimato inferiore a euro possano essere affidati dalle stazioni appaltanti ai sensi dellarticolo 91, comma 2, del Codice, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza e secondo la procedura negoziata senza pubblicazione di un bando di gara, previa selezione di almeno cinque operatori economici da consultare se sussistono in tale numero soggetti idonei; al riguardo si rinvia anche alle indicazioni formulate da questa Autorità con la determinazione , n. 1; - Ritiene che i servizi tecnici di importo stimato inferiore a euro possano essere affidati dalle stazioni appaltanti ai sensi dellarticolo 91, comma 2, del Codice, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza e secondo la procedura negoziata senza pubblicazione di un bando di gara, previa selezione di almeno cinque operatori economici da consultare se sussistono in tale numero soggetti idonei; al riguardo si rinvia anche alle indicazioni formulate da questa Autorità con la determinazione , n. 1; - Ritiene che per i servizi tecnici di importo inferiore a euro le stazioni appaltanti possono procedere mediante affidamento diretto, ai sensi del combinato disposto degli articoli 91, comma 2 e 125, comma 11, del Codice, previa indicazione dei servizi tecnici nel regolamento interno per la disciplina dellattività contrattuale in economia. - Ritiene che per i servizi tecnici di importo inferiore a euro le stazioni appaltanti possono procedere mediante affidamento diretto, ai sensi del combinato disposto degli articoli 91, comma 2 e 125, comma 11, del Codice, previa indicazione dei servizi tecnici nel regolamento interno per la disciplina dellattività contrattuale in economia.

15 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Altri affidamenti diretti dei servizi tecnici e/o dei lavori - sono indicati dallarticolo 6, comma 4, della l.r. n. 18/2008: - sono indicati dallarticolo 6, comma 4, della l.r. n. 18/2008: a) art. 2, comma 134, L. n. 244/2007; a) art. 2, comma 134, L. n. 244/2007; b) art. 17, comma 2, L. n. 97/1994; b) art. 17, comma 2, L. n. 97/1994; c) art. 15 d lgs n. 228/2001; c) art. 15 d lgs n. 228/2001; d) art. 9 l.r. n. 6/2005 che recepisce larticolo 7 del d lgs n. 227/2001. d) art. 9 l.r. n. 6/2005 che recepisce larticolo 7 del d lgs n. 227/2001. SONO COMUNQUE PROCEDURE NEGOZIATE Occorre verificare se gli affidatari non abbiano ricevuto nellanno in corso affidamenti diretti oltre le soglie indicate dalla normativa mediante ad es. lacquisizione dei contratti e delle fatturazioni dellanno in corso presso il soggetto affidatario, oltre ad eventuale dichiarazione sostitutiva dellatto di notorietà ex DPR n. 445/2000 del soggetto affidatario che sottoscriva consapevolmente tale situazione.

16 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Prima e dopo la gara - art. 47 DPR n. 554/1999: prima della approvazione, - art. 47 DPR n. 554/1999: prima della approvazione, il responsabile del procedimento procede in contraddittorio con i progettisti a verificare la conformità del progetto esecutivo alla normativa vigente ed al documento preliminare alla progettazione. Indi valida il progetto esecutivo sottoscrivendo un verbale. - art. 71, commi 1 e 3, DPR n. 554/1999: prima dellavvio delle procedure di gara il RUP acquisisce lattestazione del D.L. sulle condizioni di accessibilità, di eventuali sopravvenuti impedimenti, sulla realizzabilità dei lavori – comma 1. Non si stipula il contratto sino a quando RUP e legale rappresentante impresa affidataria non sottoscrivano un verbale dichiarano il permanere delle condizioni di immediata esecuzione dei lavori – comma 3. - art. 71, commi 1 e 3, DPR n. 554/1999: prima dellavvio delle procedure di gara il RUP acquisisce lattestazione del D.L. sulle condizioni di accessibilità, di eventuali sopravvenuti impedimenti, sulla realizzabilità dei lavori – comma 1. Non si stipula il contratto sino a quando RUP e legale rappresentante impresa affidataria non sottoscrivano un verbale dichiarano il permanere delle condizioni di immediata esecuzione dei lavori – comma 3. - Comunicazioni allOsservatorio a seconda dellimporto: secondo i moduli sul sito web Osservatorio regionale - Comunicazioni allOsservatorio a seconda dellimporto: secondo i moduli sul sito web Osservatorio regionale - Pubblicità esiti della procedura di affidamento servizi: sito web Ministero infrastrutture, sito web Osservatorio (non istituito) - Pubblicità esiti della procedura di affidamento servizi: sito web Ministero infrastrutture, sito web Osservatorio (non istituito)

17 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Lappalto dei lavori - provvedimento di avvio che indichi il sistema prescelto ed il criterio di aggiudicazione: - provvedimento di avvio che indichi il sistema prescelto ed il criterio di aggiudicazione: a) appalto; a) appalto; b) concessione; b) concessione; c) economia. c) economia. Laffidamento diretto ai sensi delle normative che derogano dallapplicazione del Codice è una forma di appalto nellambito della procedura negoziata senza pubblicazione di un bando di gara e senza indagine di mercato; ricordiamo che la CE nel 1999, qualora non ricorrano particolari motivi di urgenza o la particolarità di esecuzione tecnica dei lavori, si espresse contro tale forma di affidamento (parere su aiuti di Stato l.r. n. 35/1997). Nel caso della Misura 2.2.6, azione a) non ricorrono tali condizioni.

18 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Procedure per importi < Procedure per importi < APERTA - APERTA pubblicità bando obbligatoria: a) albo pretorio del Comune di esecuzione dei lavori (relata di pubblicazione); a) albo pretorio del Comune di esecuzione dei lavori (relata di pubblicazione); b) albo pretorio Stazione appaltante (relata di pubblicazione); b) albo pretorio Stazione appaltante (relata di pubblicazione); pubblicità bando facoltativa: avviso di preinformazione, profilo del committente (qualora istituito), sito web Ministero infrastrutture, sito web Osservatorio (non istituito). pubblicità bando facoltativa: avviso di preinformazione, profilo del committente (qualora istituito), sito web Ministero infrastrutture, sito web Osservatorio (non istituito). Termine presentazione offerte: > 26 gg. dalla pubblicazione sullalbo pretorio del Comune Valutazione offerte anomale Valutazione offerte anomale

19 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Procedure per importi < Procedure per importi < RISTRETTA - RISTRETTA pubblicità bando obbligatoria: a) albo pretorio del Comune di esecuzione dei lavori (relata di pubblicazione); a) albo pretorio del Comune di esecuzione dei lavori (relata di pubblicazione); b) albo pretorio Stazione appaltante (relata di pubblicazione); b) albo pretorio Stazione appaltante (relata di pubblicazione); pubblicità bando facoltativa: avviso di preinformazione, profilo del committente (se istituito), sito web Ministero infrastrutture, sito web Osservatorio (non istituito). Termine ricezione richieste di invito da indicare nel bando: > 15 gg. dalla pubblicazione sullalbo pretorio del Comune Termine presentazione offerte da indicare nel bando: > 20 gg. dalla pubblicazione sullalbo pretorio del Comune (10 gg. per motivate urgenze) Valutazione offerte anomale Valutazione offerte anomale

20 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Procedure per importi < Procedure per importi < NEGOZIATA senza preliminare pubblicazione di bando: - NEGOZIATA senza preliminare pubblicazione di bando: a) motivazione : artt. 57, 122, 204, d lgs n. 163/2006, art. 2, comma 134, L. n. 244/2007. a) motivazione : artt. 57, 122, 204, d lgs n. 163/2006, art. 2, comma 134, L. n. 244/ ) con indagine di mercato: pubblicazione avviso (indicare dove e per quanto tempo), numero soggetti invitati (da 3 a 15 a seconda della motivazione: es. art. 122, comma 7bis = almeno 5); 1) con indagine di mercato: pubblicazione avviso (indicare dove e per quanto tempo), numero soggetti invitati (da 3 a 15 a seconda della motivazione: es. art. 122, comma 7bis = almeno 5); 2) senza indagine di mercato: indicare le modalità di individuazione soggetti da invitare, numero soggetti invitati (da 3 a 15 a seconda della motivazione: es. art. 57, comma 2 = almeno 3). 2) senza indagine di mercato: indicare le modalità di individuazione soggetti da invitare, numero soggetti invitati (da 3 a 15 a seconda della motivazione: es. art. 57, comma 2 = almeno 3). Termine presentazione offerte: > 10 gg. dalla data di invio dellinvito, salvo casi motivati di urgenza

21 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca Fasi dellaggiudicazione, stipula contratto, pubblicità esito della procedura di gara a)Aggiudicazione provvisoria: verbali b)Aggiudicazione definitiva: atto da emettere entro 30 gg. dal ricevimento dellaggiudicazione provvisoria + comunicazione (entro 5 giorni) a tutti gli offerenti, anche quelli esclusi se nei termini per impugnare lesclusione; c)Aggiudicazione efficace: atto d)Stipulazione del contratto: non prima di 30 gg. dallaggiudicazione definitiva, salvo urgenze motivate, ed entro 60 gg. dallaggiudicazione efficace e)Pubblicità dellesito della procedura : profilo del committente (se istituito), sito web Ministero infrastrutture, sito web Osservatorio (non ancora attivo)

22 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca I controlli amministrativi nel PSR: il controllo delle procedure contrattuali Riferimento: Reg. (CE) n. 1975/2006 – controlli PSR Art. 26 – controlli amministrativi 1.Tutte le domande di aiuto e di pagamento sono sottoposte a controlli amministrativi che riguardano tutti gli elementi che è possibile e appropriato controllare con mezzi amministrativi. Le procedure attuate presuppongono la registrazione dellattività di controllo svolta, dei risultati della verifica e delle misure adottate in caso di constatazione di irregolarità. 2. I controlli amministrativi sulle domande di aiuto comprendono in particolare la verifica: c) della conformità delloperazione per la quale è chiesto il sostegno con la normativa comunitaria e nazionale, in particolare, ove applicabile, in materia di appalti pubblici, di aiuti di Stato e di altre norme obbligatorie previste dalla normativa nazionale o dal programma di sviluppo rurale

23 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca I controlli in loco nel PSR: il controllo delle procedure contrattuali Riferimento: Reg. (CE) n. 1975/2006 – controlli PSR Art. 28 – contenuto dei controlli in loco 1. Mediante i controlli in loco gli Stati membri si adoperano per verificare i seguenti aspetti: d) la conformità delle operazioni che hanno beneficiato di un cofinanziamento pubblico alle norme e alle politiche comunitarie, in particolare alle norme sugli appalti pubblici e ai requisiti minimi obbligatori prescritti dalla legislazione nazionale o fissati nel programma di sviluppo rurale.

24 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca I controlli nel PSR: il controllo delle procedure contrattuali Oltre alle procedure di gara prima esaminate, altri esempi di controllo: Lapplicazione dellart. 92, comma 5, del d lgs n. 163/2006: La corresponsione dell'incentivo è disposta dal dirigente preposto alla struttura competente, previo accertamento positivo delle specifiche attività svolte dai predetti dipendenti; limitatamente alle attività di progettazione, l'incentivo corrisposto al singolo dipendente non può superare l'importo del rispettivo trattamento economico complessivo annuo lordo; le quote parti dell'incentivo corrispondenti a prestazioni non svolte dai medesimi dipendenti, in quanto affidate a personale esterno all'organico dell'amministrazione medesima, ovvero prive del predetto accertamento, costituiscono economie. (comma introdotto dalla L. n. 201/2008).La corresponsione dell'incentivo è disposta dal dirigente preposto alla struttura competente, previo accertamento positivo delle specifiche attività svolte dai predetti dipendenti; limitatamente alle attività di progettazione, l'incentivo corrisposto al singolo dipendente non può superare l'importo del rispettivo trattamento economico complessivo annuo lordo; le quote parti dell'incentivo corrispondenti a prestazioni non svolte dai medesimi dipendenti, in quanto affidate a personale esterno all'organico dell'amministrazione medesima, ovvero prive del predetto accertamento, costituiscono economie. (comma introdotto dalla L. n. 201/2008).

25 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca I controlli nel PSR: il controllo delle procedure contrattuali a)Procedura in economia: procedura seguita nel rispetto del proprio regolamento delle spese in economia; b)Procedura negoziata: attività di negoziazione; c)verifica delle certificazioni di consegna, inizio, sospensione, ripresa e fine lavori; d)tempo utile contrattuale e data di ultimazione dei lavori. Provvedimenti di concessione di proroghe e termini suppletivi dei lavori; e)verifica dei documenti contabili e di collaudo dei lavori; f)verbali della Commissione giudicatrice; g)fasi delleventuale contenzioso

26 REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca I controlli sugli altri contributi pubblici per servizi e lavori I medesimi controlli saranno attuati per qualsiasi altra concessione di finanziamento pubblico agli enti locali territoriali (fondi FAS, manutenzione straordinaria della viabilità del demanio forestale regionale, ambienticoltura, conservazione del patrimonio arboreo dei piccoli Comuni, Misure PSR con altri beneficiari pubblici – Province, Comuni, Enti Parco, Consorzi di bonifica, Comunanze agrarie ecc.).


Scaricare ppt "REGIONE MARCHE Servizio Agricoltura Forestazione e Pesca 6 MAGGIO 2009 - PALAZZO LI MADOU Incontro con le Comunità Montane PSR Marche 2007 – 2013 Misura."

Presentazioni simili


Annunci Google