La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

USUFRUTTO1 LUSUFRUTTO E UN DIRITTO REALE DI GODIMENTO SU UNA COSA ALTRUI (artt.978-1020 C.C.) IL TITOLARE DI TALE DIRITTO PUO GODERE DELLA COSA TRAENDONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "USUFRUTTO1 LUSUFRUTTO E UN DIRITTO REALE DI GODIMENTO SU UNA COSA ALTRUI (artt.978-1020 C.C.) IL TITOLARE DI TALE DIRITTO PUO GODERE DELLA COSA TRAENDONE."— Transcript della presentazione:

1 USUFRUTTO1 LUSUFRUTTO E UN DIRITTO REALE DI GODIMENTO SU UNA COSA ALTRUI (artt C.C.) IL TITOLARE DI TALE DIRITTO PUO GODERE DELLA COSA TRAENDONE OGNI UTILITA DA ESSA

2 USUFRUTTO2 COSTITUZIONE DEL DIRITTO DUSUFRUTTO IL DIRITTO DUSUFRUTTO SI PUO COSTITUIRE PER: LEGGE VOLONTA DELLUOMO USUCAPIONE (esercizio del diritto dusufrutto in modo continuato per venti anni) DURATA LA DURATA DELLUSUFRUTTO NON PUO ECCEDERE LA VITA DELLUSUFRUTTUARIO; SE SI TRATTA DI PERSONE GIURIDICHE NON PUO DURARE PIU DI TRENTA ANNI

3 USUFRUTTO3 DIRITTI E OBBLIGHI DELLUSUFRUTTUARIO Lusufruttuario ha diritto di godere della cosa utilizzando la diligenza del buon padre di famiglia, ed e tenuto a rispettare la destinazione economica della cosa. Lusufruttuario ha diritto ad unindennità per i miglioramenti che ha apportato alla cosa. Lindennità da corrispondere è pari alla minor somma tra limporto della spesa e laumento di valore conseguito dai beni per effetto dei miglioramenti. Lusufruttuario e tenuto ad effettuare a sue spese linventario dei beni allorche ne prende possesso. Lusufruttuario ha lobbligo di restituire le cose oggetto del suo diritto al termine dellusufrutto. Le spese e gli oneri relativi alla custodia, le imposte e gli altri carichi annuali che gravano sul reddito sono a carico dellusufruttuario.

4 USUFRUTTO4 OBBLIGHI DEL NUDO PROPRIETARIO Il proprietario e tenuto al pagamento delle imposte e di altri oneri gravanti sulla proprieta. Sono a carico del proprietario le riparazioni straordinarie (nel corso dellusufrutto lusufruttuario deve corrispondere al proprietario tutti gli interessi sulle somme impiegate per tali opere).

5 USUFRUTTO5 LESTINZIONE DEL DIRITTO DUSUFRUTTO PUO AVVENIRE PER: MORTE DELL USUFRUTTUARIO O PER SCADENZA DEL TERMINE PRESCRIZIONE A CAUSA DEL NON USO PER 20 ANNI RIUNIONE DELLUSUFRUTTO E DELLA PROPRIETA NELLA STESSA PERSONA IL TOTALE PERIMENTO DELLA COSA SU CUI E COSTITUITO

6 USUFRUTTO6 DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLUSUFRUTTO IL VALORE DI TALE DIRITTO E UGUALE ALLACCUMULAZIONE INIZIALE DI TUTTI I REDDITI, AL NETTO DELLE SPESE, CHE SPETTANO ALLUSUFRUTTUARIO FINO ALLA FINE DEL DIRITTO DUSUFRUTTO Vu= valore del diritto dusufrutto Ru= reddito medio annuo derivante allusufruttuario per il godimento della cosa, al netto delle spese n = anni di durata dellusufrutto considerati dal momento della stima alla scadenza dellusufrutto r = saggio di attualizzazione

7 USUFRUTTO7 DETERMINAZIONE DEL VALORE DELLA NUDA PROPRIETA IL VALORE DELLA NUDA PROPRIETA ( Vnp) PUO ESSERE DETERMINATO ATTRAVESO DUE PROCEDIMENTI: 1) Vnp= differenza fra il valore di mercato del bene e Il valore dellusufrutto 2) Vnp= valore di mercato del bene scontato allattualità

8 USUFRUTTO8 LE DUE FORMULE PORTANO ALLO STESSO RISULTATO SE : IL REDDITO DELLUSUFRUTTUARIO E DEL PROPRIETARIO SONO UGUALI IL SAGGIO DI CAPITALIZZAZIONE CORRISPONDE AL SAGGIO DI ATTUALIZZAZIONE

9 USUFRUTTO9


Scaricare ppt "USUFRUTTO1 LUSUFRUTTO E UN DIRITTO REALE DI GODIMENTO SU UNA COSA ALTRUI (artt.978-1020 C.C.) IL TITOLARE DI TALE DIRITTO PUO GODERE DELLA COSA TRAENDONE."

Presentazioni simili


Annunci Google