La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le certificazioni legate al ciclo di vita dei prodotti: Linternational EPD ® system Federico Merlo Le certificazioni legate al ciclo di vita dei prodotti:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le certificazioni legate al ciclo di vita dei prodotti: Linternational EPD ® system Federico Merlo Le certificazioni legate al ciclo di vita dei prodotti:"— Transcript della presentazione:

1 Le certificazioni legate al ciclo di vita dei prodotti: Linternational EPD ® system Federico Merlo Le certificazioni legate al ciclo di vita dei prodotti: Linternational EPD ® system Federico Merlo

2 Environmental Claims: classificazione Verifica indipendente richiesta Richiesto e dettagliato nello standard per programma e PCR LCA o LCIA in accordo alla serie Sistema a multi-parametri Tipo III Responsabilità di colui che utilizza lasserzione Previsto per le asserzioni indicate nello standard e raccomandato per le nuove Implicito riferimento al Life Cycle Thinking Sistema basato su unico criterio giustificato Tipo II Verifica di terza parteRichiesto e dettagliato nello standard Esplicito riferimento al Life Cycle Thinking Sistema a multi-criteri ambientali + adeguatezza uso Tipo I VerificaCoinvolgimento parti interessate Relazione con LCACaratteristiche

3 Le EPD: uno strumento per la comunicazione ambientale n Marchi/dichiarazioni ambientali di Tipo III: Environmental Product Declaration (EPD - Dichiarazioni Ambientali di Prodotto), basate sulla norma ISO n Scopo della norma: fornire uno schema di riferimento per lo sviluppo di EPD certificabili n Il logo EPD:

4 Le EPD sono: n Dichiarazioni che contengono una quantificazione dei potenziali impatti ambientali associati al ciclo di vita di un prodotto/servizio n Documenti che permettono di comunicare informazioni oggettive, confrontabili e credibili relative alla prestazione ambientale di prodotti e servizi. n Le informazioni contenute nella EPD hanno carattere esclusivamente informativo, la dichiarazione non contiene criteri di valutazione, preferibilità o livelli minimi da rispettare

5 Oggettività come requisito essenziale n La EPD deve essere sviluppata utilizzando la Valutazione del Ciclo di Vita (LCA) come metodologia per lidentificazione e la quantificazione degli impatti ambientali. n Lapplicazione della metodologia LCA deve essere in accordo con quanto previsto dalle norme della serie ISO 14040

6 LEPD, è uno strumento comunicativo che evidenzia le performance ambientali di un prodotto, aumentandone la visibilità e laccettabilità sociale. I contenuti della EPD sono rivolti principalmente ai consumatori e agli utilizzatori industriali e commerciali del prodotto (B to B). La EPD e lo studio LCA su cui essa è basata permettono di: chiarire al consumatore/utilizzatore le interazioni tra prodotto e lambiente chiarire al consumatore/utilizzatore le interazioni tra prodotto e lambiente evidenziare le caratteristiche ambientali più significative evidenziare le caratteristiche ambientali più significative quantificare i potenziali impatti ambientali associati al ciclo di vita quantificare i potenziali impatti ambientali associati al ciclo di vita proporre obiettivi di miglioramento delle performance ambientali proporre obiettivi di miglioramento delle performance ambientali COMUNICAZIONE Caratteristiche della EPD

7 La credibilità delle informazioni presenti in una EPD è garantita da: lo studio LCA del prodotto redatto secondo una metodolgia lo studio LCA del prodotto redatto secondo una metodolgia scientifica ben definita e conforme alle norme ISO la verifica da parte di un organismo accreditato indipendente la verifica da parte di un organismo accreditato indipendente un sistema internazionale di registrazione delle EPD certificate un sistema internazionale di registrazione delle EPD certificate CREDIBILITA COMPARABILITA Lo schema EPD, applicabile a qualunque prodotto, processo o servizio, è basato su requisiti specifici comuni per ogni tipologia di prodotto (PCR) che rendono comparabili tra loro le EPD e conseguentemente le prestazioni ambientali di prodotti analoghi. Caratteristiche della EPD

8 Lo schema di riferimento:

9 La struttura del sistema EPD:

10 1) PCR n Nella PCR sono definiti i criteri di appartenenza di un prodotto o di un servizio a un determinato gruppo e per questultimo si fissano i parametri utili a rendere confrontabili le EPD dei prodotti funzionalmente equivalenti compresi nel gruppo n Ad ogni gruppo di prodotti corrisponde ununica PCR alla quale le organizzazioni interessate devono fare riferimento per lo sviluppo della propria EPD n Nella PCR vengono definiti: i parametri tecnici e funzionali del gruppo; il campo di applicazione dello studio LCA; gli aspetti ambientali specifici rilevanti per quel gruppo

11 n Gli step per lo sviluppo di un PCR: u Fase iniziale u Fase di preparazione u Fase di consultazione u Fase di approvazione e pubblicazione u Update ufficiale n Perchè sviluppare un PCR? u First mover u Si sceglie il campo su cui competere u Possibilità di sviluppo di un EPD precertificata

12 2) Studio LCA n La prestazione ambientale di un prodotto deve essere descritta sulla base di uno studio di Valutazione del Ciclo di Vita (LCA), condotto in conformità a quanto previsto dalle norme ISO 14040, 14041, e n Nellesecuzione dello studio è necessario tenere in considerazione anche i requisiti posti nella PCR di riferimento per il prodotto. Altre eventuali PCR relative a gruppi di prodotto che rappresentino dei sottosistemi del sistema principale studiato dovranno essere considerate

13 3) EPD n E la raccolta di dati ambientali utili a quantificare, in base a categorie di impatto potenziale predefinite, la prestazione ambientale di un prodotto. n La dichiarazione della prestazione ambientale deve contenere informazioni sulle risorse usate, le emissioni di inquinanti e i potenziali impatti ambientali associati e i rifiuti generati. n Possono essere incluse informazioni aggiuntive, fornite dallorganizzazione, rilevanti per la prestazione ambientale del prodotto

14 PCR CONVALIDA EPD LCA e EPD REGISTRAZIONE EPD organizzazioni organizzazioni associazioni di categoria associazioni di categoria parti interessate parti interessate organizzazioni organismi di certificazione Schema di convalida

15 approvazione comitato di certificazione richiesta di certificazione esame documentazione eventuale verifica ispettiva sul sito convalida e registrazione EPD Check di mantenimento AZIONICORRETTIVE Schema di certificazione

16 DESCRIZIONE GENERALE descrizione dellorganizzazione descrizione dellorganizzazione descrizione del prodotto o del servizio descrizione del prodotto o del servizio considerazioni sul processo e sugli aspetti ambientali connessi considerazioni sul processo e sugli aspetti ambientali connessi esistenza di sistemi di gestione ambientale esistenza di sistemi di gestione ambientale declaration of content relativa a materiali e sostanze chimiche declaration of content relativa a materiali e sostanze chimiche informazioni specifiche volte ai destinatari informazioni specifiche volte ai destinatari Struttura della EPD - sezione 1

17 DICHIARAZIONE DELLE PRESTAZIONI AMBIENTALI FASE di PRODUZIONE: consumo di risorse rinnovabili e non consumo di risorse rinnovabili e non consumo energia elettrica consumo energia elettrica impatto ambientale potenziale (5 categorie dimpatto) impatto ambientale potenziale (5 categorie dimpatto) rifiuti prodotti, suddivisi tra pericolosi e non rifiuti prodotti, suddivisi tra pericolosi e non FASE DUSO: descrizione delle fasi di distribuzione, uso e fine vita e relativi descrizione delle fasi di distribuzione, uso e fine vita e relativi consumi, impatti ambientali e rifiuti generati. Struttura della EPD - sezione 2

18 INFORMAZIONI AGGIUNTIVE recycling declaration: smaltimento, riciclaggio, recycling declaration: smaltimento, riciclaggio, riutilizzo dei materiali uso del prodotto in fase duso e di fine vita per ridurre gli impatti uso del prodotto in fase duso e di fine vita per ridurre gli impatti aspetti significativi per le parti interessate aspetti significativi per le parti interessate informazioni riguardanti liter di certificazione informazioni riguardanti liter di certificazione Struttura della EPD - sezione 3

19 1 Logotype and functional unit 2 Product information 3 company information 4 Data in Co2 equivalent 5 Other environmental information (or link to full Epd) 6 Contact 7 Official information n° of certification, bodies ecc.

20 Quali sono i vantaggi dellEPD? n Capacità informativa (completezza dei parametri) n garanzia e fondatezza scientifica (utilizzo della LCA e convalida della EPD) n confrontabilità (basi comuni della PCR) n possibilità di destinarla a diversi soggetti (B2B, B2C,…) n sinteticità (può essere allegata al prodotto) n Può anticipare dei requisiti di legge futuri ScopeNeedsISO standard Business to consumer (B2C) Informazioni semplici e chiare ISO ISO Business to business (B2B) Informazioni dettagliate e comparabili ISO ISO (CF)

21 Sistema EPD: la situazione attuale n Nato in Svezia, è oggi diffuso a livello mondiale e annovera prodotti in molti Paesi europei (Svezia, Italia, Francia, Danimarca, Belgio, Polonia, Repubblica Ceca…) e non (Giappone, Corea del sud). n A fine 2008 i prodotti dotati di una certificazione EPD risultavano essere circa 150. n Dal sistema non sono escluse le piccole imprese più innovative, le cui esperienze dimostrano come questo strumento sia così flessibile da potersi adattare alle esigenze di sintesi delle informazioni ambientali, semplificazione dei tecnicismi e promozione dellimmagine ecologica dellimpresa, tipiche delle minori dimensioni produttive e dei settori più tradizionali.

22 Sviluppo internazionale EPD Settori merceologici attualmente coinvolti nel sistema EPD N.EPD/PSR realizzati per settore

23 Alcune esperienze in Italia:

24 24/N


Scaricare ppt "Le certificazioni legate al ciclo di vita dei prodotti: Linternational EPD ® system Federico Merlo Le certificazioni legate al ciclo di vita dei prodotti:"

Presentazioni simili


Annunci Google