La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sandro BARDELLI Percorsi A Ritroso, 2015 – 1970 olii, carte di riso, tecniche miste, disegni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sandro BARDELLI Percorsi A Ritroso, 2015 – 1970 olii, carte di riso, tecniche miste, disegni."— Transcript della presentazione:

1 Sandro BARDELLI Percorsi A Ritroso, 2015 – 1970 olii, carte di riso, tecniche miste, disegni

2 dal 19 Settembre al 18 Ottobre 2015 VILLA POMINI Castellanza (Va) Comune di CASTELLANZA Assessorato alla Cultura

3 In collaborazione con COMUNE di CASTELLANZA, Assessorato alla Cultura ISTITUTO COMPRENSIVO «De Amicis», Castronno (Va) EMPORIO SANTA MARIA del MONTE, Sacro Monte di Varese Associazione Culturale ATTIVAMENTE, Casalzuigno (Va) Con il Patrocinio di COMUNE di CASTELLANZA, Assessorato alla Cultura PROVINCIA di VARESE REGIONE LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO «De Amicis», Castronno (Va) a cura e con presentazione di Clara CASTALDO, storico dell’arte e giornalista Organizzazione: patrizia galparoli

4 Il PROGETTO (breve sintesi) IDEA Retrospettiva dell’ artista varesino Sandro BARDELLI FINALITA’ Presentare il cammino artistico di Bardelli mediante un percorso «a ritroso» che, partendo dagli ultimi lavori, accompagnerà il visitatore, attraverso un arco temporale di 40 anni, alla scoperta delle diverse fasi evolutive della sua arte. COME Il percorso si snoda attraverso i vari spazi espositivi e diventa lo strumento essenziale per raccontare una vita dedicata alla pittura ed al colore. Un cammino «a ritroso» negli anni che porta alle origini della sua vita artistica, immergendo l’osservatore in tecniche pittoriche e soggetti differenti senza mai staccarsi da quel filo sottile ma predominante che è «il colore» CONTENUTI Le opere (olii su tavola, disegni, carte di riso, chine su cartoncini) che costituiscono la produzione pittorica dell’artista creata e sviluppatasi dal 1970 al E nello specifico le opere ad olio del periodo figurativo (paesaggi e nudi femminili) vengono realizzate su supporto rigido, per lo più quasi esclusivamente su tavole di legno di recupero che bene accolgono la materia ed il colore restituendo un effetto di ricchezza cromatica ricca, pastosa e viva. Le opere astratte dedicate al cosmo sono invece realizzate su carta con colori a china. Per giungere poi, fin dal 2004, al nuovo percorso che ha visto l’artista creare su carta di riso thailandese lavori astratti, realizzati con colori nuovi, autoprodotti utilizzando avanzi di cibo, di frutta, di verdura, foglie e fiori messi a macerare, ad ottenere così una nuova tavolozza cromatica, affascinante e particolarmente adatta al nuovo supporto.

5 Un nuovo modo di ottenere colori partendo dall’idea di «non buttare nulla», «di sprecare il meno possibile», di trovare nella natura nuovi cromatismi che possano parlare all’osservatore dalla carta di riso che meglio di altri supporti di tipo cartaceo si presta ad accogliere e trasmettere un racconto d’arte. Ed in questo Bardelli ha anticipato, indubbiamente ed inconsapevolmente, i temi di Expo Non solo, Bardelli ricava colori anche da materiali che trova nell’orto di casa, nel suo prato, nel suo bosco e quindi macina sassi e pietre, cortecce di pezzi di legno di varie essenze, cenere ed altro ancora che fa poi macerare in acqua fino ad ottenere il colore desiderato, la tonalità preferita. Il percorso espositivo, inoltre, sarà arricchito da eventi collaterali che hanno lo scopo di completare e valorizzare il discorso artistico creando sinergie tra le arti. Sono anche previste visite guidate alla Mostra, sia per adulti che per giovani studenti. In particolare viene segnalata la partnership con l’ ISTITUTO COMPRENSIVO «De Amicis» di CASTRONNO (Va) dove l’artista incontrerà gli studenti, prima dell’apertura della Mostra stessa, per ospitarli poi a VILLA POMINI in un percorso guidato tra le opere. Al termine della Mostra, seguirà un ulteriore incontro in aula per una partecipazione attiva dei ragazzi a fianco dell’artista nella dimostrazione pratica delle sue tecniche pittoriche, in particolare focalizzate sulla realizzazione di colori tramite riciclo di cibo, vegetali, etc. che saranno poi riprese dagli studenti, presente l’artista, per creare opere nuove che diventeranno quindi oggetto di una Mostra in Istituto

6 Riflessioni sull’artista e sul suo percorso espositivo Sandro BARDELLI un artista che non ama la sperimentazione, anzi mai una sua opera è nata dal desiderio di sperimentare. Le sue opere scaturiscono sempre e sono sempre scaturite da sentimenti ed emozioni che gli nascono dentro e che vengono trasportati sulla tavola utilizzando la voce che gli è più congeniale, il colore, ed il mezzo che, nel momento in cui la tavola diventa lo scrigno pronto a raccogliere le sue emozioni ed il suo racconto artistico, gli offre la possibilità di esprimere ciò che ha dentro. Un paesaggio, uno scorcio, una figura, un divagazione della mente, una suggestione, un’emozione, un’ astrazione sono i protagonisti e le tappe di questo percorso che viene presentato suddiviso in periodi legati ai diversi contenuti della sua pittura, ove non manca mai la narrazione cromatica.

7 STRUTTURA della MOSTRA

8 PIANO di ENTRATA Sala B (ingresso) “ LIBERE DIGRESSIONI “ Olii su tavola ( ) Saletta lato destro corridoio “IL PERENNE DIVENIRE del COSMO”, piccole opere dedicate al cosmo e realizzate a china su cartoncino ( ) Salone principale “IL VIAGGIO e l’ ARTE” selezione di paesaggi dall’ Italia e dal Mondo olii su tavola ( )

9 SEMINTERRATO Sala A e Saletta “FEMMINILITÀ” olii su tavola e disegni ( 1975 – 2003 / ) PRIMO PIANO Sala C “LE CARTE di RISO”, opere su carta di riso thailandese realizzate utilizzando chine e colori che l’artista ricava personalmente dai prodotti della terra e della natura, spesso con riciclo di alimenti inutilizzati (2003 – 2013)

10 Il racconto «a ritroso», prende avvio dalle «LIBERE DIGRESSIONI» che, prima, attraverso la stilizzazione personalissima di animali lasciano chiaramente trasparire vizi, virtù e sentimenti dell’ uomo; poi attraverso le opere astratte lasceranno libera la mente di chi osserva di interpretare, di intuire emozioni e sensazioni dell’artista e/o molto più semplicemente di confrontarsi e provare le proprie emozioni L'ASTUZIA, 2015 olio su tavola, cm 80 x 60 GEOMETRIE, 2013 olio su tavola, cm 50 x 60

11 Ed il racconto prosegue con «le CARTE di RISO», in un percorso affascinante, quasi una magia di materiali e di colori, dove la carta di riso thailandese, più che mai protagonista, si offre nella sua grande bellezza proponendo soggetti scaturiti semplicemente dalle emozioni e dalla mente dell’artista che prendono vita su questo materiale tanto seducente in una narrazione di colori, segni e forme che si concretizzano sulla carta con l’utilizzo di colori vegetali e minerali che l’autore produce da sé e ricava da avanzi di verdura e frutta messi a macerare in acqua o dalle polveri di sassi e pietre trovati nell’orto di casa. Mostra «IL VIAGGIO e l’ARTE, Estate 2012 – «IMPRESSIONI COSMICHE», Le carte di riso – dal 1 al 30 settembre CENTRO DOCUMENTALE Linea Cadorna, Cassano Valcuvia (Va): Scorci delle sale espositive

12 «Il PERENNE DIVENIRE del COSMO» offre poi un breve viaggio nell’Universo, in quell’Universo che da oltre 2000 anni pone interrogativi all’ uomo che, spesso senza risposta, sempre più piccolo al cospetto dell’ infinitamente grande e sconosciuto, si abbandona e si lascia appassionare da questa straordinaria magia. Mostra «IL VIAGGIO e l’ARTE, Estate 2012 – «IMPRESSIONI COSMICHE», Le carte di riso – dal 1 al 30 settembre 2012 CENTRO DOCUMENTALE Linea Cadorna, Cassano Valcuvia (Va): Scorcio della saletta dedicata al Cosmo

13 Il percorso «a ritroso» prosegue e il visitatore viene trasportato nell’ universo femminile. «FEMMIILITA’», tappa fondamentale di un viaggio artistico a cui Bardelli ha dedicato e dedica la sua vita. Le forme femminili, i corpi plastici e sinuosi, presentati su tavole con pennellate materiche, vive, quasi a raccontare la vita stessa della donna. E poi la grafica che regala un corpo femminile dal tratto veloce e sicuro, mai ripensato, a volte quasi solo da intuire, da immaginare, nella sua dolcezza e nella sua vitalità. COSTUME VIOLA, 1989 Olio su tavola - cm 45 x 55

14 Ed infine, ultima tappa di questo percorso « a ritroso», “IL VIAGGIO e l’ ARTE” che cede la parola al paesaggio. Il PAESAGGIO: punto di partenza dell’artista che si è lasciato entusiasmare dagli scorci del suo territorio, dalle montagne e dalle primavere d’ Insubria; TORRENTE a MIGLIELIA (Canton Ticino), 1975 Olio su tavola – cm 70 x 45,3 PRIMO VERDE (Induno Olona), Olio su tavola – cm 45,1,x 46

15 si è lasciato sedurre dalla dolcezza e dal fascino struggente delle colline toscane, dal magnetismo e dai misteri della Bretagna; CAMINO ROSSO a SAURZUR (Bretagna), 1988 Olio su tavola - cm 40 x 50 TRA MONTE OLIVETO MGGIORE ed ASCIANO (Toscana), 1986 Olio su tavola - cm 50,3 x 60

16 si è lasciato inebriare, oltre ogni immaginazione, dal sole e dalla luminosità abbacinante dei panorami cicladici, che lo hanno letteralmente stregato, che hanno catturato i suoi colori e il suo segno materico per trasportarli sulla tavola che diventa messaggio di luce, di bellezza e di libertà, finanche, soprattutto, libertà della mente e dell’anima tanto le atmosfere, le sensazioni ed il pathos dei paesaggi delle Isole Cicladi sono riusciti a radicarsi in lui; si è lasciato conquistare dalla bellezza e dall’ esotismo moresco di Tunisia e Andalusia; TETTI di BAENA (Andalusia), 1991 Olio su tavola - cm 80 x 60 KASTRO Street n. 1 (MYKONOS), 1983 Olio su tavola - cm 50 x 32,5

17 si lasciato incantare dalla forza esplosiva e sfolgorante delle isole polinesiane dove la natura lussureggiante, che lo ha stregato, penetra la pelle e ruba il cuore, dove la distanza dal mondo occidentale ti fa esplorare, inesorabilmente e profondamente, il tuo io e il tuo pensiero, dove il confronto con te stesso è più vero e più primitivo che mai. MOOREA (Isole della Società, Polinesia Francese), 1984 Olio su tavola - cm 54 x 43 MATHILDA e JEANINE (Manihi, Isole Tuamotu, Polinesia Francese), 1984 Olio su tavola – cm 50 x 54

18 E, questi paesaggi, racconto dei suoi viaggi, si regalano a noi con la forza dei loro cromatismi, luci, ombre ed atmosfere che ci trasportano in quei luoghi e ci rendono protagonisti insieme a lui di questo grande viaggio nella sua pittura.

19 SCANSIONE degli EVENTI e delle ATTIVITA’ dedicati alla MOSTRA

20 Sabato, 19 Settembre 2015, ore 18,00 INAUGURAZIONE Presentazione di Clara CASTALDO, storico dell’arte e giornalista Con interventi di Arch. Ovidio CAZZOLA Dott. Claudio LESICA, Dirigente Istituto Comprensivo «De Amicis» di Castronno (Va) al termine DEGUSTAZIONE di Prodotti tipici del territorio varesino a cura di Emporio di Santa Maria del Monte (SACRO MONTE di VARESE)

21 Eventi Collaterali Visite didattiche alla Mostra, guidate dall’artista, rivolte a giovani studenti di Istituti scolastici del territorio arricchite e completate da eventuali precedenti o successive dimostrazioni in classe Conferenza a cura di Clara CASTALDO RECITAL PIANISTICO a chiusura della Mostra Visite alla Mostra, con percorso guidato a cura dell’artista e di Clara Castaldo, storico dell’arte, rivolte a singoli e gruppi del territorio, nonché ad Associazioni Culturali

22 In corso di Mostra ed in accordo con i partner indicati VISITE DIDATTICHE guidate dall’ artista in collaborazione con l’ ISTITUTO COMPRENSIVO «De Amicis» di CASTRONNO (Va) PERCORSO guidato tra le opere a cura dell'artista e di Clara CASTALDO, storico dell’arte e in collaborazione con Associazione Culturale ATTIVAMENTE di Casalzuigno (Va)

23 Venerdì, 2 Ottobre 2015, ore CONFERENZA L'occhio, la tavolozza e la rivoluzione del colore: dall‘ Impressionismo ai Fauves e... oltre con immagini in videoproiezione RELATORE Dott.ssa Clara Castaldo, storico dell’arte e giornalista VILLA POMINI, Sala Conferenze Ingresso libero

24 FINISSAGE Mostra, Sabato 17 Ottobre 2015 dalle alle percorso guidato tra le opere a cura dell’artista e di Clara Castaldo, storico dell’arte ore «Semplicemente … CHOPIN» Tatiana SHAPOVALOVA, piano solo Accademia Musicale, VILLA POMINI, Auditorium, 1° piano Ingresso libero

25 COMUNICAZIONE dell’ Evento a cura di Clara CASTALDO e patrizia galparoli Media della carta stampata (La Provincia di Varese, La Prealpina, Il Giorno, Eco del Varesotto, Lombardia Oggi, altri) Rai 3 Media on line (Varese News, ARTEVARESE.com, Exibart, Art Tribune, NonSoloVarese, VARESE Report, VARESE 7press, RMF – Radio Missione Francescana, VARESE guida, Discover INSUBRIA, altro) Newsletter Locandine cartacee Inviti

26 Sandro BARDELLI profilo biografico Sandro Bardelli dipinge la sua prima opera ad olio, appena tredicenne, allorquando durante un corso di disegno tecnico ed ornato, gli viene data l’opportunità di sperimentare la tecnica della pittura ad olio. Avviene però negli anni ’68 / ’71 il primo vero momento formativo nel campo dell’arte durante la frequentazione di un Corso triennale di disegno e pittura. Negli anni ’70 inoltre, comincia a dedicarsi con maggior impegno alla studio del paesaggio, soprattutto nel territorio varesino e nel vicino Canton Ticino, luoghi che si possono, a ragione, considerare la palestra ideale per la sua formazione e lo sviluppo delle sue tematiche paesaggistiche legate al colore. Comincia a dedicarsi inoltre allo studio della figura accostandosi dapprima all’ 800 italiano per seguire poi, attraverso l’impressionismo ed il fauvismo, un suo personale discorso artistico che lo porterà verso una pittura di tipo espressionista, caratterizzata da un forte impatto cromatico. La sua pittura si compone a questo punto di note molto personali e dinamiche tanto più accentuate dall’uso di una pennellata materica, decisa ed incisiva che ritroviamo in un successivo periodo, dal 1989 al 1994, durante il quale riprende più assiduamente a lavorare sulla figura che viene interpretata sia nelle opere ad olio che in quelle grafiche con una tecnica assolutamente personale. Contemporaneamente sviluppa lo studio dell’affresco e della tempera all’uovo nonché del muralismo con l’esecuzione di murales ad acrilico. Tutto ciò alternato all’attività di accompagnatore turistico che gli permette di visitare ed accostarsi a luoghi e culture tanto diverse e lontane dal suo abituale palcoscenico di lavoro. Nei Paesi dei suoi viaggi tornerà infatti per dipingere e creare alcune delle opere più significative (Grecia, Spagna, Polinesia Francese, Senegal, Bretagna, Kenya, Tunisia, Nepal, Indonesia, Thailandia, Isole Maldive) da accostare ai suoi “classici” realizzati sulle montagne e nelle vallate del vicino Canton Ticino e dell’Insubria, oltre che in Toscana e a Venezia. A partire dal 2003 si dedica alla realizzazione di opere grafiche di impronta astratta che realizza su carta di riso thailandese utilizzando colori ricavati dalla natura e/o mescolati con le chine. Vengono in questo modo raggiunti nuovi risultati, interessanti e innovativi, slegati dal realismo figurativo. La linea pura si alterna a superfici dai delicati cromatismi per creare così imprevedibili soluzioni che si trasmettono a noi in un equilibrio di forme e colori.

27 MOSTRE PERSONALI 1970 – Galleria INA – Legnano (Mi) – Palazzo Comunale di Laveno Mombello (Va) 1973 – Galleria “SPADA ARTE” – Varese 1975 – Galleria “KURSAAL MARGHERITA” – Varazze 1978 – Galleria d’Arte “ASTREA” – Seregno (Mi) 1980 – Galleria d’Arte Moderna “IL SUBBIO” – Rho (Mi) “ITINERARI” nelle prestigiose sale di VILLA CICOGNA a Bisuschio (Va) 1986 – “IL MELOGRANO” – Santorini (Grecia) “VIAGGIO NEL COLORE” - VILLA CICOGNA a Bisuschio (Va) “LATITUDINI” - VILLA CICOGNA a Bisuschio (Va) “CROMATISMI” - VILLA CICOGNA a Bisuschio (Va) “ANTOLOGICA – 1973/1993” a Varano Borghi – Sala Polivalente “LATITUDINI DEL MONDO: luoghi, emozioni, forme e colori” presso il “Circolo della Stampa” – PALAZZO SERBELLONI / Milano – “ IL LUOGO, IL COLORE, LA MUSICA” - presso “Il Rudere”, casa- atelier Casalzuigno (Va) - dal 1 luglio al 30 settembre NOTE CROMATICHE” – Percezioni, Sensazioni, Emozioni – “Le Carte d’ Après” c/o “Il RUDERE”, casa atelier/ CASALZUIGNO (Va) - 2 Dicembre 2008 / 31 Gennaio 2009 dal 17 Luglio al 30 Settembre 2010 “L A N D of E M O T I O N”: Sandro BARDELLI : Opere ad olio….per un racconto d’ arte dal mondo LAND of EMOTION Agenzia Viaggi e Tour Operator - Varese dal 30 Luglio al 23 Agosto 2010 “INTROSPEZIONI e …….”: Sandro BARDELLI – Opere su Carta di Riso e…., CASA PAOLO - Brezzo di Bedero (Va) Recentissimo il suo Progetto “Il Viaggio e l’Arte” che lo ha visto protagonista, da Maggio a Settembre 2012, di una serie di 5 Personali che si sono sviluppate sul territorio varesino e sono state ospitate presso il Museo SALVINI di Cocquio Trevisago (“Scorci di Insubria”, “Atmosfere Bretoni e Solarità Mediterranee”, “Fascino e Magie Tropicali”), Il MIDeC Museo Internazionale del Design Ceramico di Cerro di Laveno Mombello (“Suggestioni Introspettive”), Biblioteca “A. Pozzi” di Laveno M.llo (“Astrazioni ed Universo”), Centro Documentale della Linea Cadorna di Cassano Valcuvia (“Impressioni Cosmiche”). Dal 2007 una Sua opera astratta su carta di riso, in seno al Progetto “ACQUISIZIONI”, fa parte della collezione del Museo PARISI VALLE” di MACCAGNO.

28 HA ESPOSTO IN NUMEROSE MOSTRE COLLETTIVE, tra cui: Cedro d'Oro - Gallarate (VA) e Premio di Pittura Estemporanea - Gavirate (VA) ° ediz. Mostra di Pittura – Gorla Minore (Va) / La Bilancia d’Argento - Varese (VA) / Mostra dell’Hobby - Induno Olona (VA) Santhià vecchia e nuova – Segnalato La Bilancia d’Argento - Varese (VA) e Santhià vecchia e nuova Il Morazzone - Morazzone (VA) e Santhià vecchia e nuova Come dipingono gli Indunesi – Induno Olona (Va) Collettiva di Pittura e Scultura – Palazzo Volta – Olgiate Comasco (Co) Collettiva Bardelli/Padovani – Ridotto Auditorium – Cardano al Campo (Va) / Collettiva Bardelli/Padovani – Centro Culturale IL GIRASOLE – Arsalo Seprio (Va) / Collettiva Bardelli/Padovani – Kunst – Villa ex Durini – Gorla Minore (Va) / Partecipaz. alla 11° Mostra di propaganda a Londra a cura della Galleria Sala d’Arte 14 – Piacenza Partecipazione alla 1° Mostra Permanente della Pinacoteca Internaz. d’Arte Antica e Moderna dell’Accademia Italia delle Arti e del Lavoro – Salsomaggiore Terme (Parma) 1982 / Tutte le collettive del Circolo degli Artisti di Varese Collettiva a cura del Gruppo Culturale Amici di San Fermo - Varese / Collettiva gli Artisti della Provincia di Varese per l’anziano a cura dell’associazione Pro Morazzone con il Patrocinio della Amministrazione Comunale - Morazzone (Va) Collettiva “Un Borgo da Scoprire” a cura del Gruppo Culturale Amici di San Fermo - Varese Collettiva a cura del Gruppo Culturale Amici di San Fermo - Varese Collettiva a cura del Gruppo Culturale Amici di San Fermo - Varese / Collettiva c/o Spada Arte, Varese Collettiva a cura del Gruppo Culturale Amici di San Fermo - Varese Collettiva a cura del Gr. Culturale Amici di San Fermo/Varese presso Battistero di Varese Collettiva a cura del Gruppo Culturale Amici di San Fermo - Varese / Spazio Tenda – P.za M. Grappa – Pro C. Gulliver - Varese Collettiva a cura del Gruppo Culturale Amici di San Fermo - Varese / Galleria Verga, Circolo degli Artisti - Varese / Spazio Tenda – P.za G. Italia – Pro C. Gulliver - Varese Collettiva a cura del Gruppo Culturale Amici di San Fermo - Varese / Spazio Tenda – P.za G. Italia – Pro C. Gulliver - Varese Collettiva presso Villa Hussy – Luino (Va) – Pro Cent / 1° Rass. Biennale Artisti Varesini – c/o Sc. Elementare “Aldo Moro” – Arsago Seprio (Va) “ACCROCHAGE”, c/o la Bottega del Pittore – Arcumeggia (Va) / “INTERPRETARE ARCUMEGGIA” Palazzina A.P.T.- Varese “ACCROCHAGE”, c/o Hotel Villa Carlotta – Belgirate (Vb) / 2° Rass. Biennale Artisti Varesini – c/o Sc. Elementare “Aldo Moro” – Arsago Seprio (Va) 1994/ Coll. sul tema “NATURA MORTA” – 10 dic. ‘94/19 febbr. ’95 - c/o Galleria Poma Morcote (Canton Ticino – CH) ° Rass. Biennale Artisti Varesini – c/o Sc. Elementare “Aldo Moro” – Arsago Seprio (Va) Due Associazioni d’ Arte della Provincia di Varese - Civica Galleria d’ Arte Moderna – Gallarate (Va) En Plein Air 2000 –artisti all’ opera – Varano Borghi (Va) Mostra Collettiva, Sala Polivalente Riccardo Bauer, Pogno (No) / Mostra Collettiva, Portico delle Carrozze Casa Zuccalà, - Marentino (To) “ACQUISIZIONI 2007” – 17 febbraio/ 18 marzo– CIVICO MUSEO PARISI-VALLE Maccagno (Va) “CORPO di DONNA “ (Collettiva) – Maggio/Luglio – SANGALLERIA (Arcumeggia – Va) ATTIVAMENTE al PAESAGGIO – Febbraio 2011 – Spazio Espositivo FRERA / Tradate (Va)

29 OPERE PUBBLICHE Manifesto per il 1° Convegno Nazionale di Medicina Generale ed Insegnamento Universitario - Varese – “REDENTORE”, bronzo – h. cm 240, collocato nella Cappella sul Monte Monarco – Induno Ol.(Va) “LA DANZA DELLE STAGIONI” affresco cm 350 x Scuole Medie - Pombia (No) “NO MORE WAR”, dipinto murale acrilico, cm 600 x Cadorago (Co) “LA CONSEGNA DEL SAPERE”, bassorilievo in bronzo, cm 220 x 165, Centro Polivalente di Induno Ol. (Va) “ IL GIORNO E LA NOTTE”, acrilico su portale - Valloria (Imperia) “DANZA NELLO SPAZIO”, dipinto murale acrilico, cm 150 x Cadorago (Co) 2000 – Partecipazione con 2 opere (olio e tecnica mista) al Progetto “LIBERTA’ PER ESSERE liberi dal fumo, dall’alcool, dalla droga” voluto e realizzato dall’Istituto ITPA Nuccia Casula di Varese 2002/2003 – “SAN MARTINO e ANGELO”, intervento in tempera all’uovo e acrilico sul catino absidale e sul timpano dell’ex Lazzaretto di Cadorago (Co) 2005 – “BAGNANTI AL FIUME “, dipinto murale acrilico, cm 250 x 300 – Pogno (No) “ REBUS”, dipinto murale acrilico, cm 800 x 180 – Marentino (To) 2007 – “LA SALAMANDRA” – Restauro e mosaico in vetro della fontanella sita in Via Libertà (adiacente il Municipio) a Casalzuigno (Va) 2007 – “BAL do SABRE” – dipinto murale acrilico, cm 310 x 310 – Bagnasco (Cuneo) Museo PARISI VALLE” di MACCAGNO – Acquisizione di un’opera astratta Affreschi e Murales (collezioni private)  1993 – Casalzuigno (Va) – affresco – cm 70 x cm 100  1994 – Lambrugo (Co) – affresco  1996 – Nova Milanese (Mi) – acrilico – mt 12 x mt 2,50 Sue opere astratte su carta di riso sono state le ispiratrici dell’ evento multimediale “Antonio Zanoletti in “… Il Perenne Divenire del Cosmo”, dal “de Rerum Natura” di Lucrezio, con video proiezioni di opere astratte di Sandro Bardelli e suggestioni musicali dal vivo di Riccardo Colombo, spettacolo che è stato rappresentato il 12 Luglio 2008 presso il Chiostro di Voltorre di Gavirate e il 17 Ottobre 2009 presso l’Auditorium dell’ ex Cinema RIVOLI a VARESE, in occasione del 2009 Anno Internazionale dell’ Astronomia. TRA I PREMI 1978 – Premio “FILIPPO de PISIS” – Casa Editrice ALBA / Ferrara Nomina ACCADEMICO d’ITALIA (Accademia italiana delle Arti e del Lavoro) – Salsomaggiore T – Coppa ENTE PROVINCIALE per IL TURISMO /Va – 7° Ediz. “Primavera Varesina” 1984 – “PREMIO MONTECITORIO” e “PREMIO BERLINGUER”

30 RASSEGNA STAMPA SUE OPERE SONO RIPRODOTTE SUI SEGUENTI CATALOGHI/VOLUMI:  S.I.M.G. Società Italiana di Medicina Generale – Sez. di Varese – Riproduzione opera in copertina  NEL SEGNO DI TAVERNARI – la sacralità del vivere – pagg 37 e 78 – Anno P.L.V. (Daverio – Va)  VARESE chiama BUSTO – pagg 24 e 54 – Anno 1993 –Tipografia Manfredi (Varese)  3° Rassegna Biennale ARTISTI VARESINI  SULLE ORME di MASOLINO – pagg. 54 e 55 – Anno 1995 – P.L.V. (Daverio – Va)  “…e chiamò la luce ‘Giorno’ e le tenebre ‘Notte’. Così fu sera, poi fu mattino…” GENESI - pagg. 19 e 52 - Anno1995 – Centro Stampa Imprese s.a.s. (Ispra – Va)  DUE ASSOCIAZIONI d’ ARTE della PROVINCIA di VARESE – Anno 1997  VARESE - Un percorso d’arte – pag. 76 – Anno 1997 – Grafica Varese s.a.s. – Induno Olona (va)  VALLORIA e le sue porte dipinte  Omaggio a INNOCENTE SALVINI – Sulla strada del mulino, tra la sua gente – pag. 32 – Anno 1998 – Consorzio Artigiano L.V.G (Azzate - Va)  UN’ IDEA per UN AFFRESCO in ARCUMEGGIA – pag. 22 – Anno Consorzio Artigiano L.V.G (Azzate-Va)  LIBERTA’ per ESSERE LIBERI – dal fumo, dall’ alcool, dalla droga – Anno 2000  EN PLEIN AIR 2000 – artisti all’ opera, VARANO BORGHI – Anno 2000  UN’ OPERA D’ARTE per SOSTENERE UN’ OPERA di SOLIDARIETA’ - Anno 2000 – Grafica Varese Edizioni  INSUBRIA TERRA d’ ARTE – pag.32 – Anno Consorzio Artigiano L.V.G (Azzate - Va)  ARTE ed EDITORIA, nel ricordo di un amico scomparso – pag. 32 – Anno 2001 – La Tipografica Varese SpA (Varese)  PAESAGGIO UMANO e NATURA – pag. 18 – Anno 2002 – Consorzio Artigiano L.V.G (Azzate - Va)  ACQUISIZIONI pagg. 24 e 26 – Anno 2007 –NICOLINI Editore (Gavirate – Va)  CORPO di DONNA – Anno 2007 – Tipo-offset – MARWAN (Mesenzana – Va)  “…IL PERENNE DIVENIRE del COSMO” – Monografia “Opere Astratte”, Anno 2008 – Ed. MARWAN (Mesenzana – Va)  “Il VIAGGIO e l’ARTE”, Opere di Sandro Bardelli – Anno Consorzio Artigiano L.V.G (Azzate-Va) COMPARE IN NUMEROSI VOLUMI BIBLIOGRAFICI tra cui:  Enciclopedia Nazionale degli Artisti Italiani – Bugatti/Kroese – 1976  Rivista “ARTE” – Bugatti Editore – 1976  Annuario Comanducci n. 5  International Catalogue of Modern Art – Ed. A.M.P. – Milano  Archivio per l’Arte Italiana del Novecento / Kunsthistorisches Institut in Florenz – Firenze  La Nuova Ribalta Artistica – Ed. Studio – Arte E.S.A.  Dizionario E.S.A. “gli Anni ’60 e ’70 dell’ Arte italiana – Vol. 8 – Piacenza  Vademecum dell’ Arte 1979 – ed. Il pilastro - Firenze  Critica d’Arte “OGGI” (Rivista d’Arte Contemporanea Internazionale) – Ed. Accademia d’Italia Arti e Lavoro – Salsomaggiore Terme (Parma) – 1979  Enciclopedia “Arte Italiana per il Mondo” – Ed. Celit – XII Volume – 1985  Archivio del Museo Bandera – Busto Arsizio

31 HANNO SCRITTO DI LUI: Saverio Bagnato - Elio Bertozzi - Fabrizia Buzio Negri - Vittore Castiglioni - Antonino De Bono - Marino Fioramonti - Gioacchino Li Causi - Giorgio Minazzi - Mario Monteverdi - Antonio Oberti - B. Pantaleo Lamberto Ruffini - Angelo Sala - Franco Tardonato - Lara Treppiede - Renato Valerio - Clara Castaldo NUMEROSE RECENSIONI e SERVIZI su QUOTIDIANI /RIVISTE LOCALI e NAZIONALI e RETI TELEVISIVE QUOTIDIANI E SETTIMANALI: Il Corriere della Sera - La Prealpina - Avvenire - Il Giorno - La Repubblica - La Provincia di Varese - Il Corriere del Ticino - La Stampa - Il Corriere di Chieri - Il Corriere di Novara - L’Eco del Varesotto - Lombardia Oggi - L’Eco del Verbano - Torino Sette MENSILI: Varese Mese - Gente Viaggi - Week end e Tempo Libero - Bell’ Italia QUOTIDIANI E SITI D’ARTE ON LINE: Varese News - Arte Varese (www.artevarese.com) - Muri d’ Autore (www.valloria.it, Emittenti che gli hanno dedicato servizi televisivi: Rai 3 - Rete 55 - La 6 TV Ha realizzato opere pubbliche quali: Manifesto per il 1° Convegno Nazionale di Medicina Generale ed Insegnamento Universitario - Varese “LA DANZA DELLE STAGIONI” affresco cm 350 x Scuole Medie - Pombia (No) “NO MORE WAR”, dipinto murale acrilico, cm 600 x Cadorago (Co) “ IL GIORNO E LA NOTTE”, acrilico su portale - Valloria (Imperia) “DANZA NELLO SPAZIO”, dipinto murale acrilico, cm 150 x Cadorago (Co) 2000 – Partecipazione con 2 opere (olio e tecnica mista) al Progetto “LIBERTA’ PER ESSERE liberi dal fumo, dall’alcool, dalla droga” voluto e realizzato dall’Istituto ITPA Nuccia Casula di Varese 2002/2003 – “SAN MARTINO e ANGELO”, intervento in tempera all’uovo e acrilico sul catino absidale e sul timpano dell’ex Lazzaretto di Cadorago (Co) 2005 – “BAGNANTI AL FIUME “, dipinto murale acrilico, cm 250 x 300 – Pogno (No) “ REBUS”, dipinto murale acrilico, cm 800 x 180 – Marentino (To) 2007 – “LA SALAMANDRA” – Restauro e mosaico in vetro della fontanella sita in Via Libertà (adiacente il Municipio) a Casalzuigno (Va) 2007 – “BAL do SABRE” – dipinto murale acrilico, cm 310 x 310 – Bagnasco (Cuneo) Su incarico della PRO LOCO di Induno Olona ha realizzato nel 1992 la scultura in bronzo “REDENTORE”, h. cm 240, collocato nella Cappella sul Monte Monarco e nel 1996 il bassorilievo in bronzo “LA CONSEGNA DEL SAPERE”, cm 220 x 165, che è collocato all’ ingresso del Centro Polivalente di Induno Olona Sue opere sono presenti in collezioni private in Italia e all’ Estero (Francia, Germania, Grecia, Tunisia, Polinesia Francese, Austria, Svizzera)


Scaricare ppt "Sandro BARDELLI Percorsi A Ritroso, 2015 – 1970 olii, carte di riso, tecniche miste, disegni."

Presentazioni simili


Annunci Google