La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 MARKETING definizione 1 4 Complesso delle attività volte ad approfondire la conoscenza del mercato potenziale di un prodotto e a organizzare la vendita.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 MARKETING definizione 1 4 Complesso delle attività volte ad approfondire la conoscenza del mercato potenziale di un prodotto e a organizzare la vendita."— Transcript della presentazione:

1 1 MARKETING definizione 1 4 Complesso delle attività volte ad approfondire la conoscenza del mercato potenziale di un prodotto e a organizzare la vendita nel modo migliore

2 2 MARKETING definizione 2 4 processo di management che conferma la missione dellorganizzazione ed è responsabile dellefficiente identificazione e soddisfazione dei bisogni del suo pubblico di riferimento (donatori e/o finanziatori) 4 stare sul mercato

3 3 Kotler e Levy (1969) Broadening the concept of marketing 4 necessità di ampliare i confini del marketing a tutte quelle organizzazioni che scambiano la finalizzazione umanitaria, la promozione della causa sociale, lerogazione di servizi, il proprio credo religioso. 4 applicando strumenti di marketing le onp aumentano lefficienza operativa e lefficacia dellattività

4 4 MERCATO SDOPPIATO 4 Le anp sono protagoniste di uno scambio con gli eventuali fruitori/utenti, i destinatari del servizio offerto (scambio diretto) 4 oppure con donatori, ovvero tutti quei soggetti in grado di assicurare la sopravvivenza dellorganizzazione medesima, che permettono di offrire servizi o di diffondere valori etici (scambio indiretto)

5 5 Obiettivi de MKT per le aziende non profit - for profit 4 Lobiettivo è di ricevere il massimo possibile dai donatori o anche dai finanziatori pubblici per produrre ottimi servizi o azioni a favore dei beneficiari della attività. Ciò avviene anche qualora si abbia un buon riconoscimento formale ed istituzionale. 4 Per le anp è rilevante la capacità di soddisfare e connettere benefattori a volontari, potenziali utenti ad organismi di pressione, stakeholder a stakeholder 4 Per le aziende profit la realizzazione degli obiettivi riguarda il soddisfacimento degli stakeholder 4 i due mercati per le imprese coincidono (chi paga e chi riceve il servizio). Singola e omogenea categoria di pubblici di riferimento.

6 6 4 Tra i due mercati si instaurano legami di attenzione, compensazione, reciprocità: 4 Donatori/benefattori saranno attenti che lonp si rivolga ad utenti veramente meritevoli 4 utenti/clienti avranno interesse affinchè il ruolo degli interlocutori sia discreto, ossia limitato a fini solidaristici.

7 7 TIPOLOGIE DI ANP 4 1. anp che producono ed erogano servizi alla popolazione 4 2. anp che diffondono valori etici, principi morali, finalizzati ad un innalzamento del livello di eticità della società e raccolgono fondi per sopportare questa attività.

8 8 lapproccio di marketing non profit è visto: 4 sia sotto laspetto dello scambio economico finalizzato al profitto come mezzo 4 sia sotto laspetto dell educazione, sensibilizzazione, del generare nella persona la voglia di, il bisogno di etc. cosiddetto marketing sociale (non vendere, ma educare)

9 9 4 GLOSSARIO 4 BISOGNO: percezione general generica (fare del bene) 4 DOMANDA: più circoscritta (alle persone, agli anziani, ai bambini) è la traduzione del bisogno 4 ASPETTATIVA: ciò che mi aspetto che facciano, o che mi aspetto di trovare 4 QUALITA: rapporto tra aspettativa e percezione (percezione>aspettativa = qualità)

10 PECULIARITA DEL MARKETING NON PROFIT 4 i bisogni e le esigenze che le anp mirano a soddisfare sono legati a bisogni primari dellindividuo, così come ad attitudini e controversie che toccano temi delicati 4 risulta piuttosto difficile svolgere indagini presso i potenziali donatori e/o consumatori in grado di poter fornire dati affidabili per una strategia di marketing (spesso si risponde in base a quelle che sarebbero le risposte più diffuse e non le vere convinzioni o comportamenti)

11 11 Il marketing non è una cosa accessoria o cosmetica 4 non è vendere 4 è promuovere (un valore, una causa, la sensibilizzazione, lattenzione) 4 è in qualche caso educare (attraverso la fruizione di una esperienza conoscitiva, la condivisione di emozioni) 4 la venditase cè è solo lo strumento per assolvere la mission 4 lattività di marketing deve supportare la missione 4 cambia la collocazione fine/mezzo

12 12 4 passa attraverso il coinvolgimento di tutti, normalmente presuppone cambiamenti culturali che richiedono diversi anni e qualche volta creano conflitti 4 conflitti tra gli operatori (non è sempre possibile accontentare tutti gli utenti) 4 lorganizzazione deve cercare di mediare interessi contrapposti

13 13 CONOSCITIVA 4 io-analisi organizzativa interna, analisi dellofferta (eventuali partner?) 4 mercato/ambiente esterno: a chi? Analisi della domanda, esiste una utenza e/o dei potenziali donatori o pubblici da servire 4 concorrenza: rispetto alla capacità di raccolta, rispetto alla tipologia di servizi offerti. 4 Si può realizzare anche attraverso lanalisi SWOT

14 14 SWOT 4 STRENGTHS 4 WEAKNESS/DEBOLEZZE (le elimino o le spiego), 4 OPPORTUNITIES (vantaggi offerti dalla legge) 4 THREAT/MINACCE (devo farle diventare opportunità) 4 posso ricorrere alle mappe di posizionamento strategico


Scaricare ppt "1 MARKETING definizione 1 4 Complesso delle attività volte ad approfondire la conoscenza del mercato potenziale di un prodotto e a organizzare la vendita."

Presentazioni simili


Annunci Google