La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A cura di Fabrizio M. Pellegrini 09.2010 MINIBASKET : LE RAGIONI DI UNA SCELTA TRA VISION E MISSION.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A cura di Fabrizio M. Pellegrini 09.2010 MINIBASKET : LE RAGIONI DI UNA SCELTA TRA VISION E MISSION."— Transcript della presentazione:

1 A cura di Fabrizio M. Pellegrini MINIBASKET : LE RAGIONI DI UNA SCELTA TRA VISION E MISSION

2 MINIBASKET: DEFINIRE UN MODELLO SPORTIVO EDUCATIVO Il MINIBASKET è linsieme delle strategie, delle procedure, dei metodi, dei mezzi, dei contenuti, attraverso cui sintende favorire lapprendimento e la pratica in forma educativa di un modello semplificato e adattato di pallacanestro dedicato ai bambini dai 5 ai 10 anni.

3 MINIBASKET: DESTINATARI & PREREQUISITI Il destinatario dellattività di Minibasket è ciascuno dei bambini in età evolutiva primaria considerato nella sua integrità, unicità, diversità e identità antropologica, culturale e sociale. I prerequisiti dellapprendimento e della pratica del Minibasket sono costituiti dallo sviluppo delle funzioni organiche, motorie, cognitive, emotive e relazionali.

4 Le conoscenze, le abilità e le competenze nellambito del Minibasket si conseguono attraverso lapplicazione di: Stili e metodi dinsegnamento appropriati di tipo induttivo e deduttivo Metodiche di allenamento di tipo multilaterale generale e orientato Mezzi e contenuti ludici ad indirizzo formativo di base, ad indirizzo multidisciplinare e monodisciplinare. MINIBASKET & OBIETTIVI

5 MINIBASKET & INSEGNAMENTO Linsegnamento del Minibasket si realizza attraverso lazione educativo-didattica che dovrà essere: Intenzionale sul piano educativo e formativo Progettata secondo fasi temporali a breve, medio e lungo termine Condizionata dal principio della unità ed unicità della persona Rispettosa dei tempi e dei modi individuali dapprendimento Programmata secondo un modello neo-cognitivista Connotata dal clima e dallintenzionalità ludica e sportiva

6 Per dare senso ad un modello culturale occorre dare rigore prima di tutto ai saperi che si vogliono comunicare Occorre scegliere tra i tanti saperi quelli che sono riconosciuti come irrinunciabili Sono i commons essentials delle conoscenze, dei comportamenti e delle azioni di chi si assume la responsabilità di educare e formare Chi insegna e chi si occupa di formazione in ambito minibasket non può ritenersi esente da questa condizione preliminare E ciò vale certamente anche per i dirigenti, nessuno escluso DEFINIRE I SAPERI DEL MINIBASKET

7 SAPER ESSERE Davanti a tutti i saperi possibili di chi si occupa di minibasket noi abbiamo fatto al scelta di mettere intanto il SAPER ESSERE Il senso di questa scelta ha a che fare con la RELAZIONE E LAPPARTENENZA La ragione di questa scelta scaturisce dalla convinzione che nelleducazione e nella formazione in ambito sportivo infantile e giovanile non si può prescindere dallacquisizione di competenze relazionali e sociali e dal sapersi riconoscere come risorsa umana appartenente ad un sistema complesso e competente

8 Subito dopo per chi si occupa di minibasket abbiamo scelto di porre il SAPER COMUNICARE La ragione di questa scelta si nutre dellattuale equivoco di fondo sulle diverse forme assunte dalla comunicazione spesso priva di contenuti Noi abbiamo cercato di ridare senso alla comunicazione del low-management, sostanziandola di competenze in quanto SOSTANZA e non in quanto ACCIDENTE. Affinchè sia percepita, come direbbe S.Tommaso dAquino, in quanto SOSTANZA e non in quanto ACCIDENTE. SAPER COMUNICARE

9 In terzo luogo per chi si occupa di minibasket abbiamo fatto al scelta del SAPER FARE & FAR FARE la ragione risiede nel fatto che vogliamo rappresentare il minibasket del saper-fare-e-far-fare-bene sul piano della promozione, dellorganizzazione, della diffusione, della governance del sistema minibasket sul territorio. In questo senso il nostro Minibasket si propone come una sorta di terra di mezzo un forte presidio educativo sportivo con, da una parte la dimensione educativa e promozionale e dallaltra lavviamento alla pratica della pallacanestro giovanile. SAPER FARE & FAR FARE

10 CHI FA COSA Istruttore Minibasket – Istruttore Minibasket – corso di base biennale territoriale Istruttore Nazionale Minibasket Istruttore Nazionale Minibasket – corso nazionale biennale Formatore Nazionale Formatore Nazionale – master nazionale Coordinatore Tecnico Territoriale Coordinatore Tecnico Territoriale – master nazionale Referente RegionaleMini Basket Referente Regionale Mini Basket – master nazionale Progetti, programmi, contenuti, materiali e criteri di formazione multilevel sono a cura dello Staff Tecnico Nazionale coordinato da Maurizio Cremonini e sottoposti allapprovazione del Presidente del Settore GMS della FIP.

11 IN PROSPETTIVA A BREVE-MEDIO TERMINE Revisione programmi formazione istruttori minibasket Rivisitazione corsi istruttori nazionali minibasket Riconsiderazione formazione, reclutamento e incarichi formatori Edizione Nuova Guida Tecnico Didattica Minibasket Realizzazione di soli 2 clinic nazionali Realizzazione di un clinic x regione Revisione programmazione JamboMiniBasket Redazione guida didattica EasyBasket

12 VOGLIAMO ESSERE MIGLIORI … … perché questo non avvenga mai !


Scaricare ppt "A cura di Fabrizio M. Pellegrini 09.2010 MINIBASKET : LE RAGIONI DI UNA SCELTA TRA VISION E MISSION."

Presentazioni simili


Annunci Google