La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Un sistema distituto, ovvero: quali sono i confini del contesto archivistico? STEFANO VITALI Archivio di Stato di Firenze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Un sistema distituto, ovvero: quali sono i confini del contesto archivistico? STEFANO VITALI Archivio di Stato di Firenze."— Transcript della presentazione:

1 Un sistema distituto, ovvero: quali sono i confini del contesto archivistico? STEFANO VITALI Archivio di Stato di Firenze

2 Il SIASFI (Sistema informativo dellArchivio di Stato di Firenze) è un complesso sistema informativo composto di vari elementi che si propone: di illustrare la storia la struttura e il patrimonio documentario dellArchivio di Stato di Firenze di rendere accessibili in misura crescente i fondi dellArchivio di Stato allampio ed eterogeneo pubblico degli utenti di Internet

3 Il SIASFI, largamente inteso comprende : 1.La Guida On-line, che è il cuore del sistema e fornisce le informazioni essenziali sui fondi e le loro partizioni sui soggetti produttori e sulle altre entità collegate; 2.Strumenti di ricerca per singoli fondi;

4 3.Riproduzioni digitali di fondi e serie; 4.Strumenti di ricerca speciali per guidare la ricerca sulle tematiche particolarmente care ai ricercatori non professionali (per esempio la storia di un determinato edificio).

5 La Guida On-line allorigine vi è la banca dati scaturita dal progetto Anagrafe informatizzata degli Archivi di Stato; nel 1998 l Archivio di Stato di Firenze e lallora CRIBECU della Scuola Normale Supriore di Pisa (oggi Signum) sottoscrissero una convenzione per un piano di fattibilità per il recupero di Anagrafe e per la successiva messa a punto di un nuovo sistema informativo

6 Il sistema: origine e sviluppo una prima versione realizzata nel 2000; vi furono migrati i dati di Anagrafe e di altri database (previo passaggio in Arianna); una secondo versione completata nel 2002 basata sul DBMS Oracle e su una architettura 3-tier (come quella poi adottata in SIUSA, che ne ha ricalcato i caratteri) linterfaccia Web è stata completata nel 2003 ed è accessibile al pubblico dal gennaio 2004; dal 2002, risorse permettendo, vanno avanti i lavori di correzione e integrazione dei dati

7 Presupposti concettuali centralità del contesto nella descrizione archivistica, per la comprensione e linterpretazione della documentazione; la descrizione archivistica è ad un tempo : descrizione allinterno di contesti la descrizione della singola entità archivistica deve essere collocata correttamente allinterno della gerarchia del fondo cui appartiene descrizione di contesti

8 Problematicità del concetto di contesto tradizionalmente il contesto è stato inteso come la storia, la struttura, le competenze del soggetto produttore della documentazione; ma è solo questo o cè qualcosa di più? e da cosa è costituito e come si determina questo sovrappiù di elementi contestuali? quali sono, insomma, i confini del contesto archivistico?

9 Un contesto allargato La Guida generale degli Archivi di Stato: periodizza gli archivi, cioè le colloca allinterno di contesti esemplati sulla successione dei diversi ordinamenti statali allinterno dei quali hanno operato le istituzioni che le hanno prodotti; ISAAR (CPF) comprende lelemento contesto generale: Fornire informazioni significative sul generale contesto sociale, culturale, economico, politico e/o storico allinterno del quale gli enti, le persone o le famiglie hanno operato, hanno vissuto o sono stati attivi.

10 Un contesto decomposto risultati del progetto Interpares: ci sono molti elementi che fanno parte del contesto di produzione della documentazione (il contesto amministrativo e legale, quello procedurale, quello tecnologico, ecc.); il series system australiano: un ruolo centrale è giocato da entità metacontestuali, quali le funzioni, che vengono considerate più stabili del reale produttore e perciò più significative a caratterizzare la natura della documentazione;

11 Un contesto plurimo Chris Hurley e i Maori: negli archivi neozelandesi si confrontano attribuzioni di significato diverse e conflittuali che riflettono contesti differenziati; Eric Ketelaar e le communities of records larchivio come memoria di una determinata comunità è il prodotto di un processo stratificato, che prende avvio dal singolo soggetto produttore, ma che può essere interamente compreso solo nel contesto della comunità

12 Fondi e contesti Senza arrivare a conclusioni discutibili si può certamente convenire che: non solo il contesto di produzione ma anche i contesti di conservazione, uso e attibuzione di senso sono importanti per la comprensione e linterpretazione di documenti e archivi; gli elementi del contesto o i contesti che contribuiscono a dare significato agli archivi possono essere molteplici; limportanza relativa di ciascuno di essi è determinata in ogni singolo caso dalla natura e dalla storia dellarchivio.

13 I contesti sul Web la Rete di per sè è un intreccio di contesti; sulla Rete le descrizioni archivistiche possono entrare in rapporto con un insieme più ampio di contesti di quelli definibili in strumenti di ricerca tradizionali; nella Rete non cè lintermediazione umana per aiutare lutente; cè perciò necessità di fornire un più ricco quadro di informazioni e di riferimenti al contesto/contesti che hanno condizionato la produzione/trasmissione degli archivi.

14 Sistemi archivistici e contesti archivistici Come e quanto una tale concezione allargata del contesto archivistico può essere incorporata in un sistema di descrizioni archivistiche?

15 I contesti archivistici nella Guida on-line i fondi dellArchivio di Stato di Firenze condividono molti elementi di contesto che sono fondamentali per comprenderli e interpretare correttamente la documentazione; larchitettura adottata ha quindi incorporato una concezione ampia dei contesti di produzione, uso, trasmissione della documentazione, includendo varie entità che possono rappresentare e illustrare tali contesti.

16 Larchitettura della Guida on-line è basata sul modello della descrizione seprata e connessa di archivi e soggetti produttori; la descrizione dei fondi, la loro struttura e i loro soggetti produttori costituisce il cuore del sistema; le descrizioni dei fondi e dei soggetti produttori sono collocati allinterno di una più vasta rete di altre entità, che offrono altrettanti percorsi di accesso a quelle descrizioni;

17 Architettura della Guida on- line

18 Navighiamo nella Guida l'ingresso nel sistema

19 La struttura delle informazioni veicola conoscenze nella Guida on-line, gli utenti grazie ai modi in cui linformazione è strutturata e collegata, gli utenti possono acquisire conoscenze sui fondi e i soggetti produttori semplicemente navigando fra le varie entità e seguendo i collegamenti interni ed esterni al sistema - al limite senza soffermarsi a leggere; la struttura dell informazione e i collegamenti sono spesso in grado di veicolare una rapprsentazione delle entità descritte e delle loro relazioni più significativa delle descrizioni stesse.

20 Grazie dellattenzione!! Stefano Vitali


Scaricare ppt "Un sistema distituto, ovvero: quali sono i confini del contesto archivistico? STEFANO VITALI Archivio di Stato di Firenze."

Presentazioni simili


Annunci Google