La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nefrologia –Università di Brescia 1/81 Valutazione della funzione renale Argomenti: La creatinina ed i suoi limiti La clearance della creatinina misurata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nefrologia –Università di Brescia 1/81 Valutazione della funzione renale Argomenti: La creatinina ed i suoi limiti La clearance della creatinina misurata."— Transcript della presentazione:

1 Nefrologia –Università di Brescia 1/81 Valutazione della funzione renale Argomenti: La creatinina ed i suoi limiti La clearance della creatinina misurata e calcolata Le formule MDRD e Cockroft ed i loro limiti Funzione renale ed età

2 Nefrologia –Università di Brescia 2/81 Funzione renale - indica solo la capacità depurativa del rene - si misura con la clearance della creatinina - la sua normalità non esclude nefropatie Esame urine - cerca sostanze/elementi che non dovrebbero esserci - si esegue su campione a fresco (max: 2 ore) - la sua normalità non esclude nefropatie Ecografia renale - valutazione morfologica - è un esame di 2° livello - la sua normalità non esclude nefropatie VALUTAZIONE DEI RENI Clearance Creatinina, nelluso clinico è spesso indicata come VFG (Volume del Filtrato Glomerulare) anche se non sono la stessa cosa

3 Nefrologia –Università di Brescia 3/81 MISURA DELLA FUNZIONE RENALE Definire il livello di funzione renale Confrontare con i dati precedenti (tendenza evolutiva, stabilità ?) Cosa fare se è il 1° riscontro ?

4 Nefrologia –Università di Brescia 4/81 CREATININEMIA Bambini* <4 aa:0,3 - 0,6 mg/dl Bambini* 4-10 anni0,5 - 0,8 mg/dl Adolescenti0,5 - 1,0 mg/dl Donne (<40 anni)0,6 – 1,0 mg/dl Uomini (<40 anni) 0,8 – 1,3 mg/dl Valori di riferimento; il laboratorio dà, purtroppo, per tutti: 0,7-1,3 mg/dl cresce al crescere delletà, per masse muscolari cresce al crescere delle masse muscolari Gravide: 0,5-0,7 mg/dl Creatinina: prodotta nei muscoli, eliminata dal rene A pari funzione renale, i soggetti con maggiori masse muscolari hanno una creatininemia maggiore

5 Nefrologia –Università di Brescia 5/81 LINGANNO DELLA CREATININEMIA Creatininemia (mg/dL) VFG (ml/min) Creatininemia a bassi valori piccoli di creatininemia importanti di VFG ad alti valorigrandi di creatininemia piccole di VFG A noi interessa cogliere linizio del deterioramento funzionale renale per porre una diagnosi tempestiva e, se possibile, iniziare una terapia precocemente.

6 Nefrologia –Università di Brescia 6/81 LINGANNO DELLA CREATININEMIA Creatininemia (mg/dL) VFG (ml/min) Qui, il gioco si fa duro ! Qui, si vince la partita

7 Nefrologia –Università di Brescia 7/81 Piccole variazioni di creatininemia grandi variazioni della Clearance La creatininemia dipende anche dalle masse muscolari ClCr = uCr x uV sCr x t CLEARANCE DELLA CREATININA Il punto più critico Per conoscere la reale funzione renale, la creatininemia non basta bisogna conoscere la Clearance

8 Nefrologia –Università di Brescia 8/81 RACCOLTA DELLE URINE 7 7 alle ore 7 il paziente urina nel water ! dalle 7 del 1° giorno alle 7 comprese del 2°, raccoglie tutte le urine in un unico contenitore ! Misura (bene!) e scrive i ml. Prende un campione (provetta) per il laboratorio 1 2 3

9 Nefrologia –Università di Brescia 9/81 Per diminuire gli errori di raccolta: a) Far bere il paziente, in modo che urini almeno 1500 ml al dì b) Usare un unico contenitore perché le urine si miscelino. c) Se la raccolta non è ben fatta, buttare e ripetere d) misurare BENE il volume delle urine Errore principali nella determinazione della ClCr - inadeguata raccolta dellurina - approssimativa determinazione del volume urinario

10 Nefrologia –Università di Brescia 10/81 Formula di Cockroft-Gault Uomini Cl. Creat. = (140-età) x peso (kg) 72 x Creatininemia Donne Cl. Creat. = idem x 0,85 Tuttavia, non sempre si ha a disposizione la creatininuria, oppure (anziani, pazienti non collaboranti) non è possibile effettuare correttamente la raccolta delle urine. Formule per stimare la ClCr basandosi su: creatininemia, dati anagrafici e antropometrici nei pazienti con IRC Peso reale o Peso ideale ? Peso ideale = BMI ideale* x altezza 2 altezza in metri

11 Nefrologia –Università di Brescia 11/81 Esempio: Maschio 40 anni, altezza 170 cm, creatininemia 1,2 Peso ,7 (standard)(ingrassa)(peso ideale) Cockroft: Cockroft/1,73 mq MDRD: Esempio: Femmina 20 anni, 55 Kg, altezza 160 cm, creatininemia 1,0 Peso (standard)(dimagrisce)(peso ideale) Cockroft: Cockroft/1,73 mq MDRD: Cockroft: per magri ed obesi, meglio i peso ideale, perché toglie lerrore di stima dovuto a mancanza/eccesso di grasso MDRD:non varia al variare del peso

12 Nefrologia –Università di Brescia 12/81 Tutti i normali hanno ClCr = 125 ml/min ? 125 ml/min è il riferimento per ladulto con 1,73 mq di Sup. Corp. Cl Cr normalizzata = Cl Cr misurata* x 1,73 Sup. Corp. del paziente * o calcolata

13 Nefrologia –Università di Brescia 13/81 Formula MDRD semplificata Cl. Creat. = 186 x Creat -1,154 x età x K1 x K2 K1: razza bianca = 1,00;razza nera = 1,21 K2: maschio = 1,00; femmina = 0,742 Oppure … nella quale non cè peso ed età, ed è già rapportata a 1,73 mq Normalizzare il Cockroft a 1,73 mq SOLUZIONI

14 Nefrologia –Università di Brescia 14/81 La stima della funzione renale con le formule è meno accurata in:a) pazienti con funzione renale normale b) obesi o malnutriti Giovani: Cockroft sovrastima rispetto a MDRD Anziani (>70 anni): Cockroft sottostima rispetto a MDRD

15 Nefrologia –Università di Brescia 15/81 IRC CLASSIFICAZIONE DEI GRADI DI Insufficienza Renale Cronica (IRC) StadioDescrizioneVFG (ml/min/1,73 mq S.C.) CKD1Danno renale 90 (es. urine patologico ecografia patologica) CKD2modesta VFG60-90 CKD3moderata VFG30-60 CKD4grave VFG15-30 CKD5insufficienza renale grave<15 (o dialisi) Iniziale IRC CKD = Chronic Kidney Disease

16 Nefrologia –Università di Brescia 16/81 1) massa renale (10-20% tra i 40 e gli 80 anni) 2) VFG: 1 ml/min/anno dopo i 40 anni Ma, contemporanea masse muscolari per cui la creatininemia può mantenersi entro i limiti di riferimento. Importanza di misurare la CLEARANCE DELLA CREATININA IL PROBLEMA DELLETA

17 Nefrologia –Università di Brescia 17/81 Creatininemia 1,2 mg/dl VFG = 120 ml/min VFG = 20 ml/min se... Esempio

18 Nefrologia –Università di Brescia 18/ Età (anni) VFG (ml/min) VALORI DI VFG ATTESI, IN BASE ALLETA, NEI MASCHI

19 Nefrologia –Università di Brescia 19/ Età (anni) VFG (ml/min) VALORI DI VFG ATTESI, IN BASE ALLETA, NELLE DONNE

20 Nefrologia –Università di Brescia 20/81 Per approssimare il VFG atteso per letà: 140-età Formula di Cockroft-Gault Cl. Creat. = (140-età) x peso 72 x Creatininemia (140-età) xpeso x____1____ x Creatininemia Fattore di correzione per letà Fattore di correzione per il peso Fattore di correzione per la creatininemia Fattore di correzione per il sesso f. Opinione personale

21 Nefrologia –Università di Brescia 21/81 Età (anni) Confronto tra i dati citati da KDOQI e stima della ClCr con (140-età) Opinione personale DOQI (140-età) ClCr (ml/min)

22 Nefrologia –Università di Brescia 22/81 La classificazione DOQI può essere tranquillamente applicata fino a 60 anni. Ad età superiori è preferibile riferirsi ai valori di normalità per letà, prima di classificare un paziente come affetto da IRC


Scaricare ppt "Nefrologia –Università di Brescia 1/81 Valutazione della funzione renale Argomenti: La creatinina ed i suoi limiti La clearance della creatinina misurata."

Presentazioni simili


Annunci Google