La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ASSOCIAZIONE NAZIONALE BONIFICHE E IRRIGAZIONI 6ª CONFERENZA ORGANIZZATIVA Grosseto, 14-16 marzo 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ASSOCIAZIONE NAZIONALE BONIFICHE E IRRIGAZIONI 6ª CONFERENZA ORGANIZZATIVA Grosseto, 14-16 marzo 2011."— Transcript della presentazione:

1 ASSOCIAZIONE NAZIONALE BONIFICHE E IRRIGAZIONI 6ª CONFERENZA ORGANIZZATIVA Grosseto, marzo 2011

2 COSTI PER LUSO IRRIGUO DELLE ACQUE Grosseto, marzo 2011

3 Stato della trasformazione irrigua nel Friuli Venezia Giulia al 65%

4 SITUAZIONE ATTUALE NELLA REGIONE FVG: - Il canone irriguo è attualmente legato ad un parametro di superficie con un valore medio pari a circa 150,00 /ettaro. - La quasi totalità dei sistemi è a turnazione, in quanto la disponibilità idrica è notevolmente inferiore alla richiesta del territorio. - Per circa il 70% delle aree servite la situazione pedologica (pianura ghiaiosa) e meteoclimatica (estate siccitosa e calda) sono necessarie bagnature (circa mm ogni 7 giorni).

5 LATTIVITA DI TRASFORMAZIONE IRRIGUA: - Allo stato attuale circa il 65% delle aree è servita da sistemi in pressione. Il restante 40% è ancora servito da sistemi a scorrimento (di genesi medievale). - Dopo le devastanti siccità del 2003 e del 2006 che hanno provocato in FVG danni per mancata produzione pari a circa 40 milioni di, attraverso i progetti finanziati dal Piano Irriguo Nazionale (circa 30 milioni di ) e dal Piano Irriguo Regionale (circa 50 milioni di ) sono stati effettuati numerosi ed importanti interventi. Nellarco dei prossimi 3 anni gli interventi saranno tutti completati, ma rimarrà circa il 30% della superficie ancora da trasformare. Inoltre permangono circa ettari irrigati di soccorso. - A seguito della trasformazione irrigua è ora possibile pensare allintroduzione di una tariffa binomia.

6 PROGETTI PILOTA PER LINTRODUZIONE DELLA TARIFFA BINOMIA Contributo che tiene conto: - della superficie irrigabile (per la quota fissa di man. dellimpianto) - del volume dacqua effettivamente utilizzato (consumo misurato) Vantaggi: - riduzione dei consumi dacqua - ripartizione equa delle spese - risparmio energetico - possibilità di utilizzo di sistemi esperti sul bilancio idrico suolo-pianta-clima suolo-pianta-clima - possibilità di irrigazione guidata a supporto dei consorziati consorziati

7 PROGETTI PILOTA PER LINTRODUZIONE DELLA TARIFFA BINOMIA - Problematiche: - elevata frammentazione della proprietà (in alcune aree) - particolare struttura degli impianti di adduzione e distr. dellacqua dellacqua - problemi paesaggistici (alle volte si raggiunge n.1 consegna per ettaro) consegna per ettaro) - turnazioni (gestione del sistema di turnazione) - costi di gestione e mantenimento del sistema di rilevazione e rendicontazione dei consumi e rendicontazione dei consumi

8 Problematiche territoriali ELEVATA FRAMMENTAZIONE DEI FONDI AGRICOLI

9 Sono in corso di valutazione le analisi economiche per determinare se i costi di impianto del sistema di rilevazione dei consumi e di gestione della rendicontazione vengano compensati dalla riduzione dei costi energetici dovuti alla probabile razionalizzazione dei consumi irrigui Gruppo di consegna con contatore Software di gestione

10 ESPERIENZA PER LOTTIMIZZAZIONE DELLA RISORSA IDRICA CON INCENTIVAZIONI REGIONALI Grosseto, marzo 2011

11 PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE Azione Collettiva G.OT.I.S. (Azione Collettiva Gestione Ottimizzata Irrigazione Sostenibile) PER LOTTIMIZZAZIONE DELLE RISORSE IDRICHE

12 OBIETTIVI DEL PROGETTO: - RISPARMIO IDRICO - RISPARMIO ENERGETICO - SERVIZIO ALLE AZIENDE AGRICOLE CONSORZIATE

13 CONFRONTO TRA I SISTEMI IRRIGUI A GOCCIA ED ASPERSIONE EFFICIENZE SISTEMI IRRIGUI CONFRONTO DELLEFFICIENZA TRA IL SISTEMA MICROIRRIGUO E QUELLO AD ASPERSIONE impianto microirriguo con ala gocciolante interrata. EROGATI 55 mm. in 24 GIORNI impianto ad aspersione con irrigatori ad alta pressione. EROGATI 160 mm. in 30 GIORNI I grafici sono tratti dallo studio sullo stress idrico del dott. Giovanni Bigot.

14 LAZIONE COLLETTIVA SULLIRRIGAZIONE G.OT.I.S. SI ALLINEA CON GLI OBIETTIVI PREVISTI DAL PRS: OTTIMIZZAZIONE DELLE RISORSE IDRICHE; SALVAGUARDIA AMBIENTALE. GRAZIE ALLA PREMIALITA DELLAPPROCCIO COLLETTIVO, RISPETTO A QUELLO INDIVIDUALE, LE IMPRESE AGRICOLE RICEVERANNO UN FINANZIAMENTO DEL 35% IN CONTO CAPITALE SUL COSTO DI REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI IRRIGUI A GOCCIA.

15 TABELLA RIASSUNTIVA DELLAZIONE COLLETTIVA Ente capofila Consorzio di Bonifica con la collaborazione delle org. agricole Numero aziende partecipanti10 SAU delle aziende partecipanti567,3 ettari Superficie interessata dal progettocirca 125 ettari di vigneto LocalizzazioneProvincia di Gorizia Misura121 Obiettivi secondo art. 18 e art. 30 del Regolamento generale Ottimizzazione risorsa idrica Salvaguardia ambientale Situazione complessiva ex ante delle imprese agricole e del Consorzio di Bonifica Pianura Isontina Irrigazione dei vigneti con sistemi ad aspersione semifissi quali le ali mobili con irrigatore, spruzzi o con rotolone allacciati alla rete consortile in pressione. Tipo di intervento Realizzazione di impianti microirrigui a goccia nei vigneti con ala gocciolante. Benefici attesi Risparmio dacqua rispetto al metodo ad aspersione di circa 2/3. Volume dacqua risparmiato mc. Risparmio energetico di kWh Riduzione CO2 di 11,31 t equivalenti a 4,693 t di petrolio Totale investimento ,68

16 ESPERIENZA PER LOTTIMIZZAZIONE DELLA RISORSA IDRICA CON INCENTIVAZIONI INTERNAZIONALI Grosseto, marzo 2011 COOPERAZIONE TRANSFRONTALIERA ITALIA - AUSTRIA – SLOVENIA 2010 Progetto OMRE Optimal Management of water REsources

17 OBIETTIVI DEL PROGETTO: - PIANIFICAZIONE TRANFRONTALIERA DELLA GESTIONE DELLE ACQUE - MIGLIORAMENTO ED OTTIMIZZAZIONE DEL SISTEMA DI ACCUMULO E DISTRIBUZIONE PER USI IRRIGUO - DEFINIZIONE DI STRATEGIE COMUNI VOLTE ALL'USO SOSTENIBILE DELLA RISORSA IDRICA

18 Partners del progetto: UNIONE DEI CONSORZI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA (Capofila) UNIVERSITÀ DI LUBIANA (Slovenia) ARPAV Veneto COMUNE DI MONFALCONE CAMERA DI COMMERCIO UNGHERESE (Ungheria) UNIVERSITÀ DI PADUBICE (Repubblica Ceca) Progetto: Ottimizzare lutilizzo della risorsa idrica a fini plurimi (ambientale, idroelettrico, civile, antincendio, industriale) evitandone la dispersione e preservandola

19 Servizio antibrina su pescheto – Romans dIsonzo (GO) 8 aprile 2003 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "ASSOCIAZIONE NAZIONALE BONIFICHE E IRRIGAZIONI 6ª CONFERENZA ORGANIZZATIVA Grosseto, 14-16 marzo 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google