La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il futuro dellassistenza esterna europea 2007-2013 indicazioni per la cooperazione decentrata Andrea Stocchiero CeSPI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il futuro dellassistenza esterna europea 2007-2013 indicazioni per la cooperazione decentrata Andrea Stocchiero CeSPI."— Transcript della presentazione:

1 Il futuro dellassistenza esterna europea indicazioni per la cooperazione decentrata Andrea Stocchiero CeSPI

2 Principi e obiettivi Semplificazione del quadro generale e delle procedure 6 soli strumenti armonizzazione dei principi di programmazione e di attuazione (CSP e RSPs) Efficienza e efficacia Allocazione delle risorse output oriented e misurazione dellefficacia (CSP e RSPs) Dialogo più semplice e efficace con paesi terzi e altri donors Coerenza (tra i diversi strumenti e con lazione politica UE, aspetto esterno delle politiche interne)

3 I 6 nuovi strumenti Strumenti policy driven Strumento di pre-adesione (IPA) Strumento di prossimità e partenariato (ENPI) Strumento di cooperazione allo sviluppo ed economica (DCECI) Strumenti per rispondere a situazioni di crisi e a bisogni specifici Strumento di stabilità Strumento per laiuto umanitario Strumento per lassistenza macrofinanziaria

4 Nuovi e vecchi strumenti: risorse a confronto DCECI M ( ), di cui ACP FES ( M ) ALA e Medio Oriente Paesi industrializzati non OCSE Programmi tematici (ONG, Coop Dec, migrazioni, diritti delluomo e democrazia, ambiente, …) SAPARD (3 120 M ) ISPA (6 240 M ) Phare CBC Cards (4 650 M ) Regolamento Turchia Meda (5 350M ) Tacis (3 138 M ) ENPI M ( ) IPA M ( ) FESR M per CBC

5 Lo strumento di pre-adesione (IPA) Copertura geografica Paesi candidati allingresso nellUnione europea: Turchia, Croazia (annesso II) Paesi potenziali candidati: Albania, Bosnia Erzegovina, Macedonia, Serbia e Montenegro (annesso I) Componenti dellassistenza Rafforzamento istituzionale e assistenza alla transizione Cooperazione regionale e transfrontaliera Sviluppo regionale (solo paesi candidati, in preparazione a utilizzo Fondo di sviluppo regionale e di coesione) Sviluppo risorse umane (solo paesi candidati, in preparazione allutilizzo del Fondo sociale europeo) Sviluppo rurale (solo paesi candidati, in preparazione allattuazione dellacquis in materia di PAC) Procedura leggera per cambiare lo status di un paese da potenziale candidato a candidato

6 Lo strumento di prossimità e partenariato (ENPI) Copertura geografica partner mediterranei nuovi stati indipendenti occidentali (Ucraina, Bielorussia, Moldavia) Caucaso meridionale (Armenia, Georgia, Azerbaigian) Russia Obiettivi Spazio comune di prosperità e sicurezza UE-paesi partner Integrazione economica e cooperazione politica UE-partner Affrontare le sfide e sfruttare le opportunità che derivano dalla prossimità Cooperazione transfrontaliera programmi comuni per regioni di stati membri e paesi partner con un confine in comune, approccio dei fondi strutturali (programmazione pluriennale, partenariato, co-finanziamento) Superamento distinzione rigida tra politica interna e estera (art.1 della proposta di regolamento: assistenza UE può essere utilizzata per il bene comune dei paesi membri e dei paesi partner)

7 Lo strumento per la cooperazione allo sviluppo e economica (DCECI) Copertura geografica: tutti i paesi non coperti da IPA e ENPI Obiettivi Sostenere la cooperazione allo sviluppo, economica, finanziaria, tecnica e scientifica con paesi e regioni partner al fine di Ridurre la povertà Raggiungere gli obiettivi di sviluppo del millennio (MDG) Obiettivi generali dellazione esterna della CE (artt A del Trattato della Comunità Europea) Programmazione e attuazione Programmazione pluriennale tematica Programmazione pluriennale geografica Piani di azione annuali per paese o per regione

8 Lo strumento per la stabilità Copertura geografica: tutti i paesi terzi Obiettivi Rispondere a crisi e minacce a democrazia, diritti umani e legalità per stabilire o ristabilire le condizioni per attuare le politiche sostenute da IPA, ENPI e DCECI Migliorare la cooperazione UE-paesi terzi su sfide globali e regionali che riguardano la sicurezza del cittadino Combattere la proliferazione delle armi di distruzione di massa Meccanismi Misure di assistenza eccezionale Programmazione ad interim Programmazione pluriennale per le problematiche a lungo termine Risorse: Meuro

9 Gestione della cooperazione Centralizzata diretta - EuropeAid Deconcentrata – Delegazioni Decentralizzata al governo beneficiario Con Organismi Internazionali Centralizzata indiretta – enti pubblici e semi pubblici nazionali Centralizzata indiretta – agenzie esecutive

10 Programmazione (ENPI) Ce con paese partner Policy framework Acc. Coop o Partenariato Strategy paper e prog. ind. multiann. Ce Paesi partecipantiProgrammi comuni multiann. Prog. azione annuali Comitato con Paesi Membri Selezione progettiAutorità di gestione

11 Principi e priorità Global player o Regional player? Sicurezza, democrazia, migrazioni e povertà (marginalità Africa) Da cooperazione Nord Sud a benefici comuni in area vicinato Autorità locali nei partenariati con i paesi vicini (cooperazione transfrontaliera) ma non con paesi lontani – effetti su finalità e priorità coop dec?

12 Questioni metodologiche DeconcentramentoPresenza nei paesi partner Strategy paper Comprehensive Strategia e coordinamento Gestione differenziata Autorità di gestione Alleanze con agenzie Moltiplicaz. rapporti Sector wide approach Da progetti a programmi


Scaricare ppt "Il futuro dellassistenza esterna europea 2007-2013 indicazioni per la cooperazione decentrata Andrea Stocchiero CeSPI."

Presentazioni simili


Annunci Google