La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione 1 ISTRUZIONE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione 1 ISTRUZIONE."— Transcript della presentazione:

1 Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione 1 ISTRUZIONE

2 Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione Contenuti della lezione: Listruzione. Concetti di base Teorie educative e disuguaglianza La situazione in Italia

3 Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione 3 Lalfabetismo è la capacità elementare di leggere e scrivere. La scolarizzazione è la partecipazione (che può essere obbligatoria) a un processo di istruzione formale allinterno di unistituzione educativa. Luniversalizzazione dei sistemi educativi comporta la loro apertura allintera popolazione senza distinzioni sociali di alcun tipo (di classe, di ceto, di censo, di etnia, di religione). Maggiore insistenza sullapprendimento astratto (es. matematica, scienze, storia, letteratura), piuttosto che sulla trasmissione pratica di competenze specifiche.

4 Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione 4 Oggi si sta sempre più assistendo al passaggio dallistruzione alla formazione permanente. Istruzione: trasmissione strutturata di conoscenza allinterno di unistituzione formale durante un ciclo di studi. Apprendimento permanente: acquisizione di conoscenza che ha luogo in una pluralità di contesti ed è indeterminata nel tempo.

5 Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione 5 Teorie educative e disuguaglianza - I. Illich: programma occulto; - P. Bourdieu: capitale culturale; - Teorie dellintelligenza.

6 Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione 6 Ivan Illich Sviluppo economico moderno individui, un tempo autosufficienti, vengono privati delle proprie capacità tradizionali e costretti ad affidarsi ai medici per la salute, agli insegnanti per listruzione, alla televisione per lintrattenimento e ai datori di lavoro per la sussistenza. Il sistema educativo è la risposta alle esigenze economiche di disciplina e gerarchia. Consumo passivo accettazione acritica dellordine sociale esistente attraverso la disciplina e lirrigimentazione.

7 Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione 7 Ivan Illich Le scuole svolgono quattro compiti: - custodia; - distribuzione degli individui nei ruoli occupazionali; - apprendimento dei valori dominanti; - acquisizione delle capacità e delle conoscenze socialmente approvate. Programma occulto il consumo passivo non viene insegnato a livello cosciente, ma è implicito nellorganizzazione e nelle procedure scolastiche. Per contrastare questi processi occorre la descolarizzazione della società

8 Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione 8 Pierre Bourdieu Riproduzione culturale: modi in cui la scuola, insieme ad altre istituzioni, contribuisce a perpetuare, di generazione in generazione, le disuguaglianze sociali ed economiche. Attenzione ai meccanismi con cui la scuola rafforza le differenze culturali acquisite precocemente nel corso della vita.

9 Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione 9 Negli ultimi anni si sta assistendo a un aumento dellimpreparazione maschile. I fattori che spiegano il migliore rendimento scolastico delle ragazze sono: - la crescita dellautostima e delle aspettative femminili; - la maggiore consapevolezza della discriminazione di genere allinterno del sistema educativo; - la differenza di approccio allo studio fra ragazzi e ragazze (le ragazze sono più motivate e maturano più rapidamente).

10 Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione 10 D. Goleman: lintelligenza emotiva è importante nel determinare le opportunità di vita almeno quanto il Qi. Intelligenza emotiva: modo in cui le persone utilizzano le proprie emozioni (motivazione, autocontrollo, empatia, entusiasmo, tenacia). il più brillante di noi può sprofondare nei bassifondi della passione sregolata e degli impulsi incontrollabili; le persone con un Qi elevato possono essere straordinariamente inette nel condurre la propria esistenza (Goleman)

11 Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione La situazione in Italia

12 Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione Nel 2007 lincidenza della spesa in istruzione e formazione sul Pil è pari al 3,7%, ampiamente al di sotto della media dellUe27 (5,1% nel 2006). Nel 2008 il 47,2% della popolazione in età compresa tra i 25 e i 64 anni ha conseguito come titolo di studio più elevato soltanto la licenza di scuola media inferiore, valore che – nel contesto europeo – colloca il nostro Paese distante dalla media Ue27 (28,5%), nelle peggiori posizioni insieme a Spagna, Portogallo e Malta. Nello stesso anno il 76,0% dei giovani italiani in età anni ha conseguito almeno il diploma di scuola secondaria superiore. Gli iscritti alluniversità sono in costante crescita e la loro consistenza è pari a circa il 41% dei giovani in età anni.


Scaricare ppt "Giddens, Fondamenti di sociologia, Il Mulino, 2005 Capitolo 13. Istruzione 1 ISTRUZIONE."

Presentazioni simili


Annunci Google