La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

M. Giordano 1 Il lavoro di rete e lèquipe integrata interna ed esterna: metodologia, nodi critici, la funzione di regia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "M. Giordano 1 Il lavoro di rete e lèquipe integrata interna ed esterna: metodologia, nodi critici, la funzione di regia."— Transcript della presentazione:

1 M. Giordano 1 Il lavoro di rete e lèquipe integrata interna ed esterna: metodologia, nodi critici, la funzione di regia

2 M. Giordano 2 Alcune premesse Gli approcci al lavoro di rete Il contatto con limpensabile violenza che attraversa le famiglie e le relazioni di cura La negazione il conflitto di interessi La necessaria ma scomoda integrazione tra servizi di cura Lintreccio tra percorsi di cura e percorsi giudiziari Una rete non spontanea e non paritaria

3 M. Giordano 3 Quali sono i pensieri che circolano? Quali sono i pensieri che circolano sulla violenza, sulle relazioni di genere ? Quali sono le rappresentazioni che gli operatori hanno di sè, delle loro professionalità, dei Servizi nel campo della cura e della protezione ?

4 M. Giordano 4 M. Giordano - CISMAI 4 Il contesto coatto solleva un conflitto quasi deontologico sulla possibilità di aiutare chi non ha chiesto aiuto (la donna, i genitori) Le resistenze ad attivare il contesto coatto Il lavoro nel contesto coatto è faticoso perché implica una relazione non solo tra pari come servizi ma anche lintreccio con il contesto giudiziario

5 M. Giordano 5 Marianna Giordano - CISMAI 5 Il coinvolgimento dei clienti involontari (unwilling client) Il doppio mandato La gestione del conflitto di interessi

6 M. Giordano 6 6 La protezione dalla violenza è possibile solo insieme Ma di cosa parliamo? Di comunità? Di integrazione? Di intrecci? Quali relazioni tra operatori, tra servizi

7 M. Giordano 7 GLI ATTORI COMUNE SERVIZIO SOCIALE TERRITORIALE Rilevazione, tutela, trattamento sociale, regia UNITA OPERATIVA MATERNO INFANTILE rilevazione, cura assistenti sociali psicologi neuropsichiatri infantili pediatri ginecologi CENTRO ANTIVIOLENZA centro specialistico Regia, rilevazione, protezione, cura SCUOLE rilevazione insegnanti Dirigenti scolastici Personale ausiliario ORGANI DELLA GIUSTIZIA tutela tribunale per i minorenni procura ordinaria presso il tribunale forze dellordine Centro Giustizia Minorile/USSM TERZO SETTORE Rilevazione, protezione, cura educativa strutture residenziali di accoglienza volontariato coop. sociale associazionismo

8 M. Giordano 8 Le relazioni Conflitti di potere tra professioni ed organizzazioni Diffidenze Solitudine Posizionamento rispetto ai diversi utenti (adulti, bambini, ecc.) Tempi

9 M. Giordano 9 Lèquipe Diversi formati, obiettivi, funzioni spazio di cura del Sé professionale luogo del dissequestro emozionale spazio per trattare i conflitti possibilità di pensare, valutare, condividere

10 M. Giordano 10 la regia Mettere in collegamento i diversi attori coinvolti facilitando il processo di progettazione condivisa dellintervento attraverso: Raccolta e circolazione informazioni Esplicitazione degli oggetti di lavoro dei diversi operatori Connessioni tra operatori Criticità : Lindividuazione delloggetto di lavoro comune La legittimazione della funzione Diffidenze e potere


Scaricare ppt "M. Giordano 1 Il lavoro di rete e lèquipe integrata interna ed esterna: metodologia, nodi critici, la funzione di regia."

Presentazioni simili


Annunci Google