La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

I disturbi specifici dell'apprendimento ed il ruolo della scuola Carmelo Masala, Donatella Petretto Dipartimento di Psicologia – Università degli Studi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "I disturbi specifici dell'apprendimento ed il ruolo della scuola Carmelo Masala, Donatella Petretto Dipartimento di Psicologia – Università degli Studi."— Transcript della presentazione:

1 I disturbi specifici dell'apprendimento ed il ruolo della scuola Carmelo Masala, Donatella Petretto Dipartimento di Psicologia – Università degli Studi di Cagliari

2 Punti di forza e punti di debolezza Punti di forza e punti di debolezza Specificità Specificità Peculiarità nell'apprendimento Peculiarità nell'apprendimento Creazione di un patto con la scuola e definizione di un percorso comune Creazione di un patto con la scuola e definizione di un percorso comune

3 Apprendimento per via visiva Apprendimento per via visiva Apprendimento per via uditiva Apprendimento per via uditiva

4 Disgrafia Difficoltà in tutte le situazioni in cui si scrive Difficoltà in tutte le situazioni in cui si scrive Difficoltà a rileggere quello che si scrive Difficoltà a rileggere quello che si scrive Peggioramento della scrittura in funzione del carico di scrittura (inizio/fine dettato o foglio o attività) Peggioramento della scrittura in funzione del carico di scrittura (inizio/fine dettato o foglio o attività) Misto di stampatello e corsivo Misto di stampatello e corsivo Tendenza a scrivere il meno possibile Tendenza a scrivere il meno possibile Affaticamento e dolore alla mano Affaticamento e dolore alla mano

5 Ricadute Difficoltà a rileggere quello che si scrive Difficoltà a rileggere quello che si scrive Non sempre il testo è attendibile Non sempre il testo è attendibile Non sempre riescono a prendere appunti Non sempre riescono a prendere appunti Non sempre riescono a scrivere i compiti ( e poi a rileggere quanto scritto) Non sempre riescono a scrivere i compiti ( e poi a rileggere quanto scritto)

6 Ricadute Difficoltà nel disegno, nel colorare dentro i margini, nell'utilizzare lo spazio del foglio Difficoltà nel disegno, nel colorare dentro i margini, nell'utilizzare lo spazio del foglio Sono disordinati Sono disordinati Spesso per loro il disegno non è un atto piacevole Spesso per loro il disegno non è un atto piacevole Difficoltà nell'incolonnamento e nel disegno geometrico Difficoltà nell'incolonnamento e nel disegno geometrico

7 Come aiutarli? Testo pronto per gli appunti, per i problemi,per l'analisi logica etc... Testo pronto per gli appunti, per i problemi,per l'analisi logica etc... Verificare che siano stati scritti i compiti e che siano leggibili Verificare che siano stati scritti i compiti e che siano leggibili Tempi di dettatura che tengano conto della lentezza di alcuni oppure testo pronto per chi è più lento Tempi di dettatura che tengano conto della lentezza di alcuni oppure testo pronto per chi è più lento

8 Come aiutarli? Tener conto che all'aumentare del carico di scrittura peggiorerà quanto scrivono Tener conto che all'aumentare del carico di scrittura peggiorerà quanto scrivono Valutare l'utilizzo del computer (ma è importante valutare se il bambino riesce ad usarlo e conosce la posizione dei tasti nella tastiera) Valutare l'utilizzo del computer (ma è importante valutare se il bambino riesce ad usarlo e conosce la posizione dei tasti nella tastiera) Principio: usare i grafemi già pronti per evitare che debbano scriverli da soli Principio: usare i grafemi già pronti per evitare che debbano scriverli da soli Uso del computer e degli strumenti della tecnologia per il disegno e la progettazione Uso del computer e degli strumenti della tecnologia per il disegno e la progettazione

9 Disortografia Difficoltà nella scrittura delle parole Difficoltà nella scrittura delle parole Errori legati a sc,gl, gn, Errori legati a sc,gl, gn, Errori nelle doppie Errori nelle doppie Errori negli apostrofi Errori negli apostrofi Errori nella suddivisione delle parole Errori nella suddivisione delle parole es da- vanti, ca-mpagna omissioni di sillabe o lettere inversioni di sillabe o lettere

10 Difficoltà nella scrittura dei numeri es oppure Difficoltà nella scrittura dei numeri es oppure

11 Ricadute Tendono a scrivere il meno possibile Tendono a scrivere il meno possibile Spesso non riescono a rilevare l'errore oppure sanno che sbaglieranno quando scrivono le parole e per questo possono diventare telegrafici Spesso non riescono a rilevare l'errore oppure sanno che sbaglieranno quando scrivono le parole e per questo possono diventare telegrafici Dovendo dedicare tutta l'attenzione alla scrittura decifrativa (decidere come scrivere le parole) rischiano di non dedicare attenzione al contenuto Dovendo dedicare tutta l'attenzione alla scrittura decifrativa (decidere come scrivere le parole) rischiano di non dedicare attenzione al contenuto

12 Paura di scrivere Paura di scrivere Compiti e quaderni pieni di errori Compiti e quaderni pieni di errori

13 Difficoltà nel copiare dalla lavagna Difficoltà nel copiare dalla lavagna

14 Ricadute Ciò capita in tutte le prove di scrittura Ciò capita in tutte le prove di scrittura In italiano ed a maggior ragione nelle lingue straniere In italiano ed a maggior ragione nelle lingue straniere Ai em (spesso tendono a scrivere quello che sentono)

15 Ricadute Anche nelle altre materie si scrive e fare errori può influire sull'esecuzione di un compito Anche nelle altre materie si scrive e fare errori può influire sull'esecuzione di un compito es. frasi da analizzare con analisi logica es. frasi da analizzare con analisi logica es. testo di un problema (scrivo male il testo e faccio errori nella scrittura di un numero) es. testo di un problema (scrivo male il testo e faccio errori nella scrittura di un numero)

16 Come aiutarli? Dare loro il testo del problema Dare loro il testo del problema Dare il testo del compito Dare il testo del compito Dare la fotocopia degli appunti Dare la fotocopia degli appunti

17 Intervento Strumenti dispensativi Strumenti dispensativi Strumenti compensativi Strumenti compensativi –Correttore ortografico –Sistema di dettatura –Integrazione orale della comunicazione scritta –Strumenti alternativi (es lavoro di L.T.)

18 Come aiutarli Attribuire un voto per l'ortografia ed uno per il contenuto Attribuire un voto per l'ortografia ed uno per il contenuto Piuttosto che correggere tutti gli errori, pensare a categorie di errori (es. dire hai sbagliato tutte le parole con la SC) Piuttosto che correggere tutti gli errori, pensare a categorie di errori (es. dire hai sbagliato tutte le parole con la SC) Stimolare l'elaborazione del contenuto (anche i più noti scrittori si avvalgono di un correttore di bozze) Stimolare l'elaborazione del contenuto (anche i più noti scrittori si avvalgono di un correttore di bozze)

19 Come aiutarli Utilizzare il correttore ortografico Utilizzare il correttore ortografico

20 Narrazione scritta Molte persone con disgrafia e disortografia rischiano di non poter rivolgere sufficiente attenzione all'elaborazione di quanto scrivono Molte persone con disgrafia e disortografia rischiano di non poter rivolgere sufficiente attenzione all'elaborazione di quanto scrivono Spesso i loro elaborati sono poveri Spesso i loro elaborati sono poveri

21 narrazione Orale versus scritta Orale versus scritta Differenze? Differenze? Costruzione delle capacità di narrazione Costruzione delle capacità di narrazione come? domande guida, schemi, mappe, etc come? domande guida, schemi, mappe, etc......

22 Ricadute Non si sentono bravi e non riescono ad esprimere i pensieri Non si sentono bravi e non riescono ad esprimere i pensieri

23 Come aiutarli Facilitarli con delle domande guida che li aiuti a costruire il testo Facilitarli con delle domande guida che li aiuti a costruire il testo Inserire nella valutazione delle indicazioni su come poter raccontare sempre meglio (es. inizio, descrizione, conclusioni) Inserire nella valutazione delle indicazioni su come poter raccontare sempre meglio (es. inizio, descrizione, conclusioni)

24 Come aiutarli? Consentire di integrare oralmente quanto scrivono Consentire di integrare oralmente quanto scrivono Dare loro più tempo per le prove scritte Dare loro più tempo per le prove scritte Ridurre quindi la pressione temporale Ridurre quindi la pressione temporale

25 Dislessia Difficoltà nella lettura, in tutte le lingue, italiano e a maggior ragione nelle altre lingue Difficoltà nella lettura, in tutte le lingue, italiano e a maggior ragione nelle altre lingue Si affaticano quando leggono Si affaticano quando leggono Devono dedicare tutta l'attenzione alla lettura decifrativa quindi qualche volta non comprendono quello che leggono Devono dedicare tutta l'attenzione alla lettura decifrativa quindi qualche volta non comprendono quello che leggono Vi è un effetto lunghezza Vi è un effetto lunghezza

26 Ricadute Se devono leggere molto, non riescono ad accedere al contenuto del testo Se devono leggere molto, non riescono ad accedere al contenuto del testo L'idea di molto è soggettiva e legata all'età del bambino L'idea di molto è soggettiva e legata all'età del bambino Spesso rinunciano Spesso rinunciano

27 Ricadute Se non leggono il testo di un problema, non riescono a risolverlo Se non leggono il testo di un problema, non riescono a risolverlo Se si muovono lentamente nel testo non riescono a trovare le informazioni più importanti Se si muovono lentamente nel testo non riescono a trovare le informazioni più importanti Se leggono male un testo, possono non trovare la risposta corretta (es. risposte multiple) Se leggono male un testo, possono non trovare la risposta corretta (es. risposte multiple)

28 Come aiutarli? Leggere insieme il testo una prima volta fa si che possano comprenderlo oralmente Leggere insieme il testo una prima volta fa si che possano comprenderlo oralmente Leggere per il bambino la consegna, fa si che possa svolgere l'attività Leggere per il bambino la consegna, fa si che possa svolgere l'attività

29 Come aiutarli? Testo digitale e sintesi vocale ma con adeguata preparazione, familiarizzazione e tenendo conto delle abilità di ascolto del bambino Testo digitale e sintesi vocale ma con adeguata preparazione, familiarizzazione e tenendo conto delle abilità di ascolto del bambino Tenendo conto della sua memoria uditiva Tenendo conto della sua memoria uditiva

30 Come aiutarli? Prove di educazione dell'ascolto con brani semplici Prove di educazione dell'ascolto con brani semplici

31 Ed ora che fare? Strumenti dispensativi Strumenti dispensativi –Leggere a voce alta Strumenti compensativi Strumenti compensativi –Sintesi vocale –Testo digitale –Scanner più programma OCR –Persona che legge per lui

32 Attenzione Alcuni bambini hanno anche difficoltà nella narrazione orale(anche per timidezza) Alcuni bambini hanno anche difficoltà nella narrazione orale(anche per timidezza) Come aiutarli? Come aiutarli? Domande guida anche nelle valutazioni orali uso di schemi visivi, mappe, e presentazioni in powerpoint che aiutano nell'organizzare quanto si vuole dire

33 Nella matematica: numeri e calcolo semplice Difficoltà a leggere e scrivere i numeri Difficoltà a leggere e scrivere i numeri Difficoltà a memorizzare le tabelline Difficoltà a memorizzare le tabelline Difficoltà nell'incolonnamento Difficoltà nell'incolonnamento Difficoltà nello svolgimento delle procedure Difficoltà nello svolgimento delle procedure

34 Nella matematica Come aiutarli? Come aiutarli? Dopo aver provato ad automatizzare le procedure o apprendere i fatti aritmetici, Dopo aver provato ad automatizzare le procedure o apprendere i fatti aritmetici, Uso della calcolatrice Uso della calcolatrice Uso della tavola pitagorica Uso della tavola pitagorica

35 Ancora in questo campo Difficoltà: Difficoltà: con i decimali, con i decimali, le equivalenze, le formule, la geometria, le frazioni l'euro

36 Come aiutarli? Tavola della formule Tavola della formule Tavola delle equivalenze Tavola delle equivalenze

37 Fare i compiti Difficoltà scrittura veloce Difficoltà scrittura veloce Difficoltà grafiche Difficoltà grafiche Difficoltà ortografiche Difficoltà ortografiche Difficoltà nel muoversi nella linea del tempo (in che pagina li devo scrivere) Difficoltà nel muoversi nella linea del tempo (in che pagina li devo scrivere) Difficoltà nella scrittura dei numeri (es. 27 a pag. 35 diventa es. 72 a pagina 53) Difficoltà nella scrittura dei numeri (es. 27 a pag. 35 diventa es. 72 a pagina 53)

38 Come aiutarli Verificare che li abbiano scritti e che siano leggibili Verificare che li abbiano scritti e che siano leggibili Telefonare Telefonare Avere la fotocopia dei compiti Avere la fotocopia dei compiti

39 Altri momenti critici Muoversi nella linea del tempo Muoversi nella linea del tempo Ordinare sequenzialmente gli eventi Ordinare sequenzialmente gli eventi Comprendere i problemi Comprendere i problemi Organizzarsi nello studio Organizzarsi nello studio Sviluppare un metodo di studio Sviluppare un metodo di studio

40 Ricostruzione di un ipotetico percorso di un bambino con disturbo specifico dell'apprendimento Ricostruzione di un ipotetico percorso di un bambino con disturbo specifico dell'apprendimento

41 Lentezza ed inaccuratezza nella lettura Lentezza ed inaccuratezza nella lettura Pattern di difficoltà differenti in funzione dell'età Pattern di difficoltà differenti in funzione dell'età Difficoltà nell'utilizzo della lettura quale unico strumento di accesso alle conoscenze Difficoltà nell'utilizzo della lettura quale unico strumento di accesso alle conoscenze Difficoltà nello sviluppo spontaneo di modalità sofisticate di analisi del testo Difficoltà nello sviluppo spontaneo di modalità sofisticate di analisi del testo

42 Prima della scuola primaria Prima della scuola primaria –Disturbo del linguaggio –Difficoltà a sviluppare i prerequisiti

43 Indicatori

44 Ingresso nella scuola elementare Difficoltà nel riconoscere le lettere Difficoltà nel riconoscere le lettere Difficoltà nel riconoscere i suoni Difficoltà nel riconoscere i suoni Difficoltà nel manipolare i suoni delle parole Difficoltà nel manipolare i suoni delle parole Difficoltà nel tener conto contemporaneamente di diversi stili di scrittura (motori, percettivo-gnosici) Difficoltà nel tener conto contemporaneamente di diversi stili di scrittura (motori, percettivo-gnosici)

45 In prima elementare Disturbi del comportamento Disturbi del comportamento Disturbi dell'umore Disturbi dell'umore Comportamenti di evitamento del compito Comportamenti di evitamento del compito Apparente disinteresse per le attività scolastiche/preoccupazione Apparente disinteresse per le attività scolastiche/preoccupazione

46 In seconda e terza elementare Difficoltà nella automatizzazione della lettura e della scrittura Difficoltà nella automatizzazione della lettura e della scrittura Difficoltà nella costruzione di un lessico ortografico – problemi ortografici, lentezza in lettura e scrittura e affaticamento Difficoltà nella costruzione di un lessico ortografico – problemi ortografici, lentezza in lettura e scrittura e affaticamento

47 Quarta e quinta elementare Difficoltà nello studio Difficoltà nello studio I problemi nella decodifica influiscono secondariamente sull'accesso al testo I problemi nella decodifica influiscono secondariamente sull'accesso al testo Si potrebbero non sviluppare abilità complesse di elaborazione del testo Si potrebbero non sviluppare abilità complesse di elaborazione del testo I problemi nella decodifica influiscono secondariamente sull'utilizzo della scrittura come strumento di comunicazione I problemi nella decodifica influiscono secondariamente sull'utilizzo della scrittura come strumento di comunicazione

48 Scuola media Difficoltà nello studio Difficoltà nello studio Difficoltà nella scrittura Difficoltà nella scrittura

49 Abilità trasversali ed associate Memorizzazione ed apprendimento Memorizzazione ed apprendimento Memoria di lavoro Memoria di lavoro Narrazione Narrazione Orientamento spazio-temporale Orientamento spazio-temporale Abilità prassiche Abilità prassiche Attenzione selettiva e sostenuta Attenzione selettiva e sostenuta

50 Lettura: 2 processi – decodifica del testo scritto – comprensione del messaggio

51 Problemi nella decodifica senza problemi nella comprensione del testo problemi nella decodifica con problemi nella comprensione del testo

52 Persone con lessico poco sviluppato persone con lessico molto sviluppato

53 Persone con buone capacità di memoria di lavoro persone con ridotte capacità di memoria di lavoro

54 es

55 Casa pollo cane mano palla neve muro

56 Comprensione del testo Abilità Lessicali Abilità Lessicali Abilità Sintattico-grammaticali Abilità Sintattico-grammaticali Abilità inferenziali Abilità inferenziali Abilità di memorizzazione Abilità di memorizzazione Abilità di memoria di lavoro Abilità di memoria di lavoro

57 Qualche dato Evoluzione Evoluzione

58 McLaughlin et al. Hanno descritto quattro tipi di dislessici adulti: Coloro che non sono consapevoli di essere dislessici e che non hanno sviluppato strategie utili; coloro che sono consapevoli di essere dislessici ma non hanno sviluppato strategie utili; coloro che sono consapevoli di essere dislessici ma hanno delle strategie di cui non sono consapevoli; coloro che sono consapevoli di essere dislessici ed hanno sviluppato delle buone strategie di cui sono consapevoli.

59 Ed ora che fare? Strumenti dispensativi Strumenti dispensativi –Leggere a voce alta Strumenti compensativi Strumenti compensativi –Sintesi vocale –Testo digitale –Scanner più programma OCR –Persona che legge per lui

60 Metodo di studio ??? Mappe concettuali Mappe concettuali Parole chiave Parole chiave Evidenziatori Evidenziatori Riassunto..... Riassunto Non un unico metodo di studio, non un metodo migliore

61 Dono del tempo Dono del tempo Differenze in funzione dell'età e del carico di studio Differenze in funzione dell'età e del carico di studio

62 E NELLA SCRITTURA Componenti prassiche Componenti prassiche Stili grafici differenti Stili grafici differenti Grande confusione!!

63 Lentezza ed inaccuratezza nella scrittura Lentezza ed inaccuratezza nella scrittura Pattern di difficoltà differenti in funzione dell'età Pattern di difficoltà differenti in funzione dell'età Difficoltà nell'utilizzo della scrittura quale unico strumento di accesso alle conoscenze Difficoltà nell'utilizzo della scrittura quale unico strumento di accesso alle conoscenze Difficoltà nella narrazione scritta Difficoltà nella narrazione scritta Errori ortografici Errori ortografici Semplificazioni sintattico-grammaticali Semplificazioni sintattico-grammaticali

64 A scuola ho visto sui quaderni una schiera di aquile che volavano sopra lacquedotto di ghisa, mentre il cuoco metteva con igiene, scienza, coscienza e conoscenza il liquore e le ciliegie nei cuori di cioccolato degli gnomi coscienziosi. A scuola ho visto sui quaderni una schiera di aquile che volavano sopra lacquedotto di ghisa, mentre il cuoco metteva con igiene, scienza, coscienza e conoscenza il liquore e le ciliegie nei cuori di cioccolato degli gnomi coscienziosi.

65 Qualche dato evoluzione evoluzione

66 Il foglio bianco Il foglio bianco La paura di scrivere La paura di scrivere......

67 Intervento Strumenti dispensativi Strumenti dispensativi Strumenti compensativi Strumenti compensativi –Correttore ortografico –Sistema di dettatura –Integrazione orale della comunicazione scritta –Strumenti alternativi (es lavoro di L.T.)

68 narrazione Orale versus scritta Orale versus scritta Differenze? Differenze? Costruzione delle capacità di narrazione Costruzione delle capacità di narrazione come? domande guida, schemi, mappe, etc come? domande guida, schemi, mappe, etc......


Scaricare ppt "I disturbi specifici dell'apprendimento ed il ruolo della scuola Carmelo Masala, Donatella Petretto Dipartimento di Psicologia – Università degli Studi."

Presentazioni simili


Annunci Google