La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Laboratorio di meteorologia

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Laboratorio di meteorologia"— Transcript della presentazione:

1 Laboratorio di meteorologia
L’importanza della misura dell’umidità e dei gradienti barici nello sviluppo di un ciclone tropicale A cura dei Proff.: Anginoni Giuseppe Lubrano Lavadera Antonio

2 Unità didattica n° 5 Prerequisiti: Concetto di umidità e di pressione.
Obiettivi: conoscenza di fenomeni violenti dell’atmosfera e loro interazioni con le variazioni di umidità e pressione. Contenuti: cicloni tropicali: genesi, struttura, evoluzione.

3 Tempi e modalità Due ore per rafforzare o riprendere i prerequisiti.
Sei ore di lezione suddivise in frontali e di laboratorio.

4 La culla del ciclone tropicale
I cicloni ricevono la loro energia da aria calda molto umida che si trova solo sopra gli Oceani Tropicali. Si formano tra i 10° e i 20° di latitudine nord e sud (a latitudini inferiori l’azione della forza di Coriolis è trascurabile).

5 IMMAGINE 1

6 Sviluppo La fase di sviluppo di un uragano può durare dalle 12 ore fino a diversi giorni, durante tale fase la pressione nel centro della tempesta diminuisce gradualmente ed i venti di solito non raggiungono la forza del vento di uragano e si mantengono intorno ai 60 Km/h.

7

8

9

10

11

12

13

14

15 Dissolvimento I cicloni tropicali cominciano a indebolirsi e si dissolvono quando la fonte di energia, rappresentata dal calore latente di evaporazione, si esaurisce. Tale situazione si verifica quando diminuisce il rifornimento di aria calda e umida con il passaggio della tempesta sulla terraferma oppure con lo spostamento verso latitudini più alte, sopra acque oceaniche più fredde. In molti casi il ciclone tropicale si indebolisce fino a diventare una semplice tempesta tropicale, oppure, se ha la possibilità di arrivare a latitudini più elevate, può trasformarsi in un normale ciclone extratropicale.

16

17 Previsioni Sebbene le informazioni sulla formazione dei cicloni tropicali, sul loro sviluppo e sulle loro evoluzioni sono molteplici, a bordo, per una “previsione” locale vengono effettuate misurazioni di pressioni e umidità.

18 Pressione atmosferica
La pressione atmosferica è la pressione esercitata da una colonna d’aria alta quanto l’atmosfera. Sono diverse le unità di misura utilizzate per la pressione. In meteorologia si usa l’ettopascal (hPa), i millibar e i millimetri di mercurio (mmHg) 760 mmHg = 1013,2 mbar = Pa = 1013,2 hPa

19 Strumenti di misura Per misurare la pressione si utilizzano i barometri. Ne esistono di vari tipi, da quelli a mercurio, che si ispirano all’esperienza di Torricelli, a quelli metallici, detti aneroidi, nei quali un indice ruota all’interno di una scatola ermetica, mosso dalle variazioni di pressione che l’atmosfera esercita sul contenitore.

20 Barometro aneroide Strumento composto essenzialmente da una capsula metallica nella quale viene prodotto un vuoto parziale. La capsula si contrae o si dilata in conseguenza dei cambiamenti di pressione; i suoi movimenti sono trasmessi ad una lancetta indicatrice tramite un sistema meccanico.

21 Barometro a vaschetta È lo strumento che deriva direttamente dall'esperimento torricelliano. In esso il tubo barometrico sul quale si leggono le variazioni del livello di mercurio, corrispondenti alle variazioni di pressione, pesca in una vaschetta contenente mercurio.

22 Barometro Fortin Questo tipo di barometro fu messo a punto dal costruttore francese di strumenti scientifici Nicolas Fortin ( ). Si tratta di un barometro trasportabile con cisterna parzialmente in vetro e con il fondo di cuoio. Tramite una vite, si comprime il cuoio e si può così tarare il barometro, regolando il livello inferiore del mercurio in modo che esso coincida con una tacca di riferimento.

23 Isobare Le isobare sono quelle linee che nelle carte meteorologiche uniscono tutti i punti in cui la pressione atmosferica a livello del mare ha lo stesso valore.

24

25 Le indicazioni più utili per una previsione meteorologica si ottengono non dal valore assoluto della pressione, quanto dalla sua variazione nelle ultime ore. Il barografo registra i valori della pressione atmosferica e ne deduce l'andamento, ai fini delle previsioni atmosferiche

26

27

28 Isoallobare Una carta di fondamentale importanza è la carta delle isoallobare. L’isoallobara è la linea che unisce i punti in cui si è avuta, in un determinato tempo, la stessa variazione di pressione.

29

30

31 Umidità L'umidità atmosferica è il vapor acqueo contenuto nell'aria. Quasi tutto il vapor acqueo contenuto in atmosfera si origina, dall'evaporazione delle acque oceaniche.

32 Grandezze igrometriche
Umidità assoluta (gv/m3 ) Umidità specifica (gv/kg) Umidità relativa (%) Temperatura di rugiada (°C)

33 Umidità relativa L'umidità relativa Essa esprime il rapporto percentuale fra la quantità di vapor acqueo presente nell'aria e la quantità che, alla stessa temperatura, sarebbe necessaria per la saturazione. L'umidità relativa e il disagio fisiologico Il valore dell'umidità relativa influisce anche sulla nostra vita; un'umidità relativa molto bassa dà la caratteristica sensazione di aria secca che prosciuga la pelle e rende la gola rida; soprattutto se la temperatura è alta. Altrettanto caratteristica è la sensazione di afa che si ha durante le calde giornate estive, quando l'umidità relativa è alta; in queste condizioni l'aria è talmente ricca di vapore che il sudore non riesce ad evaporare e si rimane con la pelle sudaticcia.

34 Temperatura di rugiada
E’ la temperatura alla quale l'aria diventa satura se viene raffreddata senza variazioni di pressione.  La conoscenza del punto di rugiada è importante in quanto permette di stabilire la probabilità di formazione della nebbia.

35 Strumenti di misura Psicrometro Assmann Psicrometro a pompetta

36 Barografo - Igrografo

37 Il punto di rugiada si ricava da una tabella psicrometrica che offre la possibilità di conoscere anche l'umidità relativa, in funzione della temperatura del termometro bagnato e della differenza fra le temperature dei due termometri psicrometrici (asciutto e bagnato).

38 TAVOLA PSICOMETRICA (umidità relativa U in centesimi e Punto di rugiada Td in °C)
temp. termo_ metro bagnato Differenza psicometrica (per letture eseguite al livello del mare) 0-0 1-0 2-0 3-0 4-0 5-0 6-0 7-0 8-0 9-0 10-0 11-0 12-0 U Td -15 87 -17 47 -23 -14 -16 51 -21 19 -31 -13 88 54 -19 25 -27 -12 89 57 -18 29 -25 -11 90 60 34 -22 -10 91 62 38 -20 -9 64 42 21 -8 92 67 45 26 -7 93 69 48 30 -6 94 71 -91 52 -5 95 74 55 24 -4 96 76 58 28 -3 97 78 32 20 -2 98 79 63 35 -1 99 81 65 39 100 o 83 68 1 84 56 43 2 70 37 3 85 72 49 40 31 4 73 5 86 53 44 36 23 6 75 46 7 33 27 22 8 66 9 77 59 10 11 61 41 18


Scaricare ppt "Laboratorio di meteorologia"

Presentazioni simili


Annunci Google