La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Comune di Mantova INQUINAMENTO Sostenibilità ambientale Comune di Mantova INQUINAMENTO Sostenibilità ambientale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Comune di Mantova INQUINAMENTO Sostenibilità ambientale Comune di Mantova INQUINAMENTO Sostenibilità ambientale."— Transcript della presentazione:

1 1 Comune di Mantova INQUINAMENTO Sostenibilità ambientale Comune di Mantova INQUINAMENTO Sostenibilità ambientale

2 2 Matrici ambientali- Sorgenti di inquinamento Inquinanti naturali Inquinanti da attività antropica ContaminazioneAria Acqua (superficiali- sotterranee) Terreno Effetti avversi la salute Cronico acuto Tumori- Mortalità Inalazione,ingestione, contatto

3 3 Principi del diritto ambientale europeo 1)Principio di prevenzione Quando sono noti gli effetti nocivi di una tecnologia o di una sostanza occorre adottare tutte le misure per prevenire tali effetti sullambiente e sulla popolazione. Quando sono noti gli effetti nocivi di una tecnologia o di una sostanza occorre adottare tutte le misure per prevenire tali effetti sullambiente e sulla popolazione.

4 4 2) PRINCIPIO PRECAUZIONE ll Principio di Precauzione è un approccio alla gestione dei rischi che si esercita in una situazione d'incertezza scientifica, che reclama un'esigenza d'intervento di fronte ad un rischio potenzialmente grave, senza attendere i risultati della ricerca scientifica. ll Principio di Precauzione è un approccio alla gestione dei rischi che si esercita in una situazione d'incertezza scientifica, che reclama un'esigenza d'intervento di fronte ad un rischio potenzialmente grave, senza attendere i risultati della ricerca scientifica.

5 5 Valutazione dei rischi per la salute Indagini epidemiologiche 2007-Consensus report (sostanze diossine simili) 2007-Consensus report (sostanze diossine simili) 2011-Inquinamento ambientale e salute riproduttiva a Mantova( SIN) 2011-Inquinamento ambientale e salute riproduttiva a Mantova( SIN) 2011-Sentieri ( SIN) 2011-Sentieri ( SIN) MISA 2-TOSCA- MISA 2-TOSCA-

6 6 Srategia a livello della Comunita' Europea Ridurre i disagi causati da fattori ambientali Identificare e prevenire nuovi pericoli provocati da fattori ambientali Rafforzare le capacità di elaborazione politica della UE e dei singoli paesi

7 7 Piano d'Azione 1-Miglioramento dei flussi informativi Sviluppare indicatori ambiente e salute Sviluppare un approccio coerente con biomonitoraggio Migliorare il coordinamento e le attività congiunte ambiente e salute

8 8 Piano d'Azione 2-Colmare la mancanza di informazioni Integrare la ricerca su ambiente e salute Sviluppare metodologie per analizzare le interazioni fra ambiente e salute Assicurarsi che i potenziali pericoli su ambiente e salute siano identificati ed affrontati

9 9 Piano d'azione 3- Rivedere le politiche e migliorare la sviluppando consapevolezza, divulgazione del rischio, formazione ed educazione, comunicazione Coordinare le misure di riduzione del rischio Migliorare la qualità dell'aria anche indoor Seguire gli sviluppi riguardo ai campi elettromagnetici

10 10 Priorità di azioni per ogni paese P revenire o mitigare situazioni le cui cause ambientali possono presentare effetti sanitari diffusi e spesso acuti Il controllo degli hot spot di contaminazione dellaria Il controllo degli hot spot di contaminazione dellaria

11 11 Inquinamento atmosferico ed impatto sulla salute -gli inquinanti atmosferici determinano effetti sulla popolazione generale indipendentemente dalla volontà del singolo individuo. -gli inquinanti atmosferici determinano effetti sulla popolazione generale indipendentemente dalla volontà del singolo individuo. -la gravità degli effetti sulla salute umana,sia a breve che a lungo periodo, è direttamente proporzionale alla concentrazione degli inquinanti ed al tempo e/o modalità di esposizione. -la gravità degli effetti sulla salute umana,sia a breve che a lungo periodo, è direttamente proporzionale alla concentrazione degli inquinanti ed al tempo e/o modalità di esposizione. -lesposizione ad inquinanti atmosferici può potenziare altri fattori di rischio. -lesposizione ad inquinanti atmosferici può potenziare altri fattori di rischio.

12 12 Studi epidemiologici inquinamento dellaria da particolato fine. Le città italiane hanno mostrato, mediamente, una temperatura ed un livello di PM10 più elevato rispetto alle città europee e statunitensi indagate. La variazione percentuale di mortalità associata allincremento di 10 μg/m3 di PM10 è tuttavia inferiore a quella europea mentre è nettamente superiore a quella USA. Le città italiane hanno mostrato, mediamente, una temperatura ed un livello di PM10 più elevato rispetto alle città europee e statunitensi indagate. La variazione percentuale di mortalità associata allincremento di 10 μg/m3 di PM10 è tuttavia inferiore a quella europea mentre è nettamente superiore a quella USA.

13 13 Stima dellincremento percentuale (vp) della mortalità totale giornaliera a un giorno dallincremento di 10 μg/m3 della concentrazione di PM10 fornita dai più recenti studi multicentrici condotti in Italia, Europa e Stati Uniti. Stima dellincremento percentuale (vp) della mortalità totale giornaliera a un giorno dallincremento di 10 μg/m3 della concentrazione di PM10 fornita dai più recenti studi multicentrici condotti in Italia, Europa e Stati Uniti. MISA (Italia)11 città APHEA-2 (Europa) NMMAPS (Stati Uniti) 100 città 2 VP MORTALIT A' 0,310,410,19 PM 10 46, ,1 TEMPERAT URA MEDIANA 15, ,5

14 14 Inquinamento atmosferico Pianura padana La pianura padana, compresa fra le Alpi e gli Appennini, con venti che spirano a velocità modeste, La pianura padana, compresa fra le Alpi e gli Appennini, con venti che spirano a velocità modeste, E un grande reattore E un grande reattore Gli inquinanti si accumulano, ondeggiano e ristagnano perchè la ventilazione è scarsa Gli inquinanti si accumulano, ondeggiano e ristagnano perchè la ventilazione è scarsa La ventilazione e le condizioni metereologiche che determinano la dispersione degli inquinanti non sono governabili. Quello che possiamo definire sono i flussi massimi di inquinante nel tempo

15 15 Inquinamento atmosferico Pianura Padana Identificare e quantificare le sorgenti Conoscere per predisporre azioni efficaci JRC Collabrative Research Project for AIR Pollution Reduction in Lombardia ( ) JRC Collabrative Research Project for AIR Pollution Reduction in Lombardia ( ) Dati INEMAR Dati INEMAR Particolato primario Deriva da attività umane Particolato primario Il traffico è la più importante sorgente nella Regione Lombardia Aerosol secondario È la frazione maggiore del particolato in Lombardia Particolato Il riscaldamento residenziale a legna ( Peso Valli Montane) È la terza sorgente in ordine di importanza

16 16 Comune di Mantova Effetti avversi la salute Inquinanti dellaria Polo chimico PM 10 e 2,5 NOx-NO2 Ozono Altri inquinanti Altri inquinanti Benzene– (Benzo(a)pirene) Benzene– (Benzo(a)pirene) Idrogeno solforato Idrogeno solforato Diossine e PCB Diossine e PCB Composti organici volatili Composti organici volatili Effetto distanza direzione dei venti Quartieri Valletta Valsecchi FrassinoVirgilianaLunettaMottella S. Giorgio Attivita industriali Trasporto su strada VIA BRENNERO

17 17 La conoscenza Comune di Mantova PM 10

18 18 Dati di Lega Ambiente

19 19 Regione Lombardia PM 10

20 20 La conoscenza Contributo delle emissioni per Macrosettori e per Attività. INEMAR 2008-NOX NOx 2008 Prov Mn NOx mn 2008 NOxmi 2008 Produzione energia e trasform. combustibili Produzione energia e trasform. combustibili 23 % 55,9%6,1% Combustione non industriale Combustione non industriale 6 % 2,4%11,6% Combustione nell'industria Combustione nell'industria 15 % 11,1%5,0% Processi produttivi Processi produttivi 1 % 0,0%0,0% Uso di solventi Uso di solventi 0 % 0,0%0,0% Trasporto su strada Trasporto su strada 39 % 25,7%68,1% Altre sorgenti mobili e macchinari Altre sorgenti mobili e macchinari 15 % 1,8%7,5% Trattamento e smaltimento rifiuti Trattamento e smaltimento rifiuti 1 % 2,9%1,3% Agricoltura Agricoltura 1 % 0,1%0,4% Altre sorgenti e assorbimenti Altre sorgenti e assorbimenti 0 % 0,1%0,0%

21 21 La conoscenza Contributo delle emissioni per Macrosettori e per Attività. INEMAR 2008-PM 10 PM10Prov Mn 2008 PM10 mn 2008 PM mi 2008 Produzione energia e trasform. combustibili Produzione energia e trasform. combustibili 6 % 36,9%0,0% Combustione non industriale Combustione non industriale 47 % 15,6%29,0% Combustione nell'industria Combustione nell'industria 5 % 19,4%3,0% Processi produttivi Processi produttivi 2 % 1,7%1,0% Uso di solventi Uso di solventi 2 % 0,3%3,0% Trasporto su strada Trasporto su strada 19 % 20,9%52,0% Altre sorgenti mobili e macchinari Altre sorgenti mobili e macchinari 5 % 1,2%3,0% Trattamento e smaltimento rifiuti Trattamento e smaltimento rifiuti 0 % 0,3%2,0% Agricoltura Agricoltura 13 % 0,3%2,0% Altre sorgenti e assorbimenti Altre sorgenti e assorbimenti 2 % 3,5%5,0%

22 22 MISURE STRUTTURALI MISURE STRUTTURALI RISCALDAMENTO DOMESTICO E CONSUMO ENERGETICO RISCALDAMENTO DOMESTICO E CONSUMO ENERGETICO COMBUSTIONE INDUSTRIIALE COMBUSTIONE INDUSTRIIALE TRASFORMAZIONE ENERGIA TRASFORMAZIONE ENERGIA Mantova- Impianti di cogenerazione- Turbogas Mantova- Impianti di cogenerazione- Turbogas Centrali termiche Centrali termiche AZIONI SUL TRAFFICO AZIONI SUL TRAFFICO

23 23 Misure strutturali Azioni sul traffico e sulla mobilità Azioni sul traffico e sulla mobilità Potenziare i controlli nei periodi di limitazione Potenziare i controlli nei periodi di limitazione Limitare il transito nelle aree ZTL Limitare il transito nelle aree ZTL Definire una più ampia zona con la limitazione della velocità a 30 km/h Definire una più ampia zona con la limitazione della velocità a 30 km/h Una delle arterie più critiche è via Brennero Una delle arterie più critiche è via Brennero

24 24 POLITICHE IN EMERGENZA Oltre alle misure strutturali sono necessari altri interventi in emergenza ossia quando la qualità dellaria ( IQA) diventa insalubre per tutta la popolazione o pericolosa Chi dichiara lo stato di emergenza? Chi dichiara lo stato di emergenza? I comuni non possono essere soli, larea interessata da una situzione di emergenza è troppo vasta. I comuni non possono essere soli, larea interessata da una situzione di emergenza è troppo vasta. Lo stop delle auto è efficacie se si prolunga nel tempoInefficacia delle misure demergenza adottate Lo stop delle auto è efficacie se si prolunga nel tempoInefficacia delle misure demergenza adottate Enecessario informare la popolazione quali sono gli effetti sulla salute di condizioni di scarsa qualità dellaria, quali misure adottare. Enecessario informare la popolazione quali sono gli effetti sulla salute di condizioni di scarsa qualità dellaria, quali misure adottare.

25 25 IQA Particolato Effetto a breve termine


Scaricare ppt "1 Comune di Mantova INQUINAMENTO Sostenibilità ambientale Comune di Mantova INQUINAMENTO Sostenibilità ambientale."

Presentazioni simili


Annunci Google