La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Introduzione a Macromedia Flash A cura di Buonauro Carlo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Introduzione a Macromedia Flash A cura di Buonauro Carlo."— Transcript della presentazione:

1 Introduzione a Macromedia Flash A cura di Buonauro Carlo

2 E' particolarmente adatto alla creazione di contenuto che deve essere distribuito su Internet, in quanto i file sono di dimensioni molto ridotte. Questa caratteristica è dovuta all'uso esteso della grafica vettoriale. Flash è uno strumento che consente all'utente di realizzare una grande varietà di creazioni, da una semplice animazione a una complessa applicazione Web interattiva.È possibile arricchire i supporti delle applicazioni Flash con immagini, suoni e video. Utilizzo di Flash

3 Grafica vettoriale e bitmap Questo tipo di grafica richiede una quantità di memoria e di spazio di memorizzazione decisamente inferiore rispetto alle immagini bitmap poiché le immagini vettoriali vengono rappresentate da formule matematiche e non da volumi di dati estesi. Le immagini bitmap sono di dimensioni maggiori perchè la rappresentazione di ogni singolo pixel dell'immagine richiede una porzione

4 Nella prorietà del documento possiamo modificare: Lo stage è l'area rettangolare in cui viene inserito il contenuto grafico: immagini vettoriali, caselle di testo, pulsanti, immagini bitmap o video clip importati e altro ancora durante la creazione di documenti Flash. Lo Stage misure dello stage frequenza dei fotogrammi il colore di sfondo e lunità di misura per gli elementi sullo stage

5 La griglia: ci permette di aumentare la precisione dei disegni le possibili impostazioni sono: Griglia e guide Le linee guida: la creazione delle linee guida, richiede necessariamente che lopzione di visualizzazione dei righelli sia attiva. Si possono effettuate svariate operazioni con le guide: Agganzia alla griglia Larghezza o lunghezza delle linee Precisione di aggancio Colore delle griglia bloccare nascondere, spostare e rimuovere le guide agganciare gli oggetti ad esse

6 Seleziona: Permette di selezionare loggetto, o la linea guida allinterno dello stage Sotto Seleziona: Permette di modificare un singolo punto del tracciato di una linea, o di unoggetto Strumento Linea: consente di disegnare linee rette in qualsiasi direzione. Strumento Lazo: permette di effettuare delle selezioni a mano libera o con una selezione geometrica su un oggetto nello stage. Strumento Penna: consente di disegnare segmenti di linee curve o rette. È possibile fare clic per creare punti su segmenti di linee rette (tenendo premuto il tasto SHIFT) e fare clic trascinando per creare punti su segmenti di linee curve (tenere premuto il tasto sinistro del mouse, e muoversi verso la direzione in cui si vuole creare la curva). Strumento Testo: consente di aggiungere del testo alla nostra animazione. Barra degli strumenti

7 Strumento Ovale: permette di realizzare oggetti di forma circolare o ellittica. Strumento Rettangolo: permette di realizzare oggetti di forma rettangolare o quadrata. Strumento Matita: serve per creare linee e forme simili a quelle che si tracciano con una matita a mano libera. Trasformazione Libera: permette la trasformazione libera delloggetto agendo precisamente su: spostamento, rotazione, modifica in scala, inclinazione e distorsione. Trasformazione Riempimento: permette la trasformazione del riempimento di unoggetto modificando le dimensioni, la direzione o il centro del riempimento Barra degli strumenti

8 Strumento Mano: permette di muoversi allinterno dello stage quando la schermata è ingrandita Ingrandimento: Permette di ingrandire o ridurre lo stage. Il valore minimo di riduzione della visualizzazione nello stage è 8%. Il valore massimo di ingrandimento è 2000%. Colore Bordo: Permette di modificare il colore del bordo di unoggetto, o di una linea. Colore Riempimento: Permette di modificare il colore del riempimento di unoggetto, o di un testo presente nello stage. Colori Predefiniti: Il programma imposta automaticamente il colore del bordo nero e il colore del riempimento "bianco". Scambio Colori: Inverte i valori Colore Bordo – Colore Riempimento. Trasparente: Permette di impostare il bordo o il riempimento al valore "trasparente". Barra degli strumenti

9 Brush (B)o pernnello Ink bottle(i) o calamaio Paint bucket(U) o secchiello Il pennello dipinge qualsiasi spazio dello stage il calamaio versa il colore sulle linee il secchiello versa il colore nelle aree chiuse Inoltre il pennello possiede dei modificatori: Modalità di colorazione Grandezza del pennello Forma del pennello Blocco del riempimento Colorare in flash Si dipinge normalmente Si dipingono solo le aree non i bordi e le linee Si dipinge tutta l'area dello stage tranne quella all'interno delle forme Si dipingono solo le aree selezionate Si dipingono le aree interne ai bordi e alle linee

10 Cancellare in Flash Lo strumento gomma viene utilizzato per cancellare e rimuovere linee e forme ma anche zone di colore,anche non uniforme I modificatori dello strumento gomma sono: Forma della gomma Modalità di cancellazione Nel primo caso si cancella normalemnte ogni area attraversata dalla gomma Nel secondo caso si cancellano solo le aree e non i bordi e le linee Nel terzo casi si cancellano solo le linee e non le aree Nel quarto caso si cancellano le zone o aree selezionate Nel ultimo caso si cancellano le zone delle aree interne ai bordi e alle linee

11 I principali componenti della timeline sono 3: - Livelli - Fotogrammi - Indicatore di Riproduzione Linea temporale La linea temporale è l'area in cui si indica a Flash in che momento si desidera visualizzare la grafica e gli altri elementi del progetto. La linea temporale consente inoltre di specificare l'ordine dei livelli degli elementi grafici sullo stage. Gli elementi grafici dei livelli superiori vengono visualizzati sopra quelli dei livelli inferiori.

12 Indicatore di riproduzione La timeline ha una sua barra di stato, allinterno di essa ci sono numerose opzioni molto utili per aiutarci nello sviluppo della nostra animazione. Pulsante Centra fotogramma: permette di centrare la timeline rispetto al fotogramma che abbiamo selezionato. I Pulsanti Onion Skin: tecnica ci serve se dobbiamo visualizzare o modificare più di un fotogramma chiave alla volta.

13 Strumenti linea temporale Fotogramma Corrente: questo valore si trova sulla barra di stato della timeline, e ci indica qualè il numero del fotogramma che abbiamo selezionato. Frequenza Fotogrammi: questo valore indica la velocità di riproduzione dell'animazione, viene misurata in fotogrammi al secondo. Per impostazione predefinita flash imposta automaticamente tale frequenza al valore di 12 f/s. Tale valore è perfetto per le animazioni che devono girare sul web. Tempo Trascorso: indica il tempo trascorso dallinizio dellanimazione, fino al fotogramma corrente. Oltre che sulla barra di stato, sono sparse in tutta la timeline, numerose altre opzioni: Menù di visualizzazione dei fotogrammi: permette di impostare diversi livelli di zoom dei fotogrammi sulla timeline. Menù Zoom dello Stage: permette di impostare diversi livelli di zoom dello stage. Modifica Simboli: permette di modificare i simboli presenti nellanimazione. Modifica Scena: permette di passare da una scena allaltra allinterno della nostra animazione. L'indicatore di riproduzione: ci permette di muoverci allinterno dei fotogrammi della nostra animazione.

14 Fotogrammi L'ordine in cui i fotogrammi e i fotogrammi chiave appaiono nella linea temporale determina l'ordine in cui vengono visualizzati in un'applicazione Un fotogramma chiave è un fotogramma nel quale è possibile definire un cambiamento delle proprietà di un oggetto per un'animazione o includere del codice ActionScript con il quale controllare determinati aspetti del documento Il fotogramma é l'unità di misura del nostro filmato. Il fotogramma é un piccolo spazio, una parte all'interno della linea Temporale che viene riempito con elementi grafici differenti.

15 Fotgrammi 2 Esistono due tipi di fotogrammi: Per aggiungere un fotogramma chiave basta posizionarsi sulla linea temporale e selezionare dalla barra degli strumenti Inserisci > Linea Temporale > Fotogramma chiave (o chiave vuoto), Mentre per aggiungere un fotogramma intermedio selezionate sulla Timeline il fotogramma chiave e premendo F5 oppure Inserisci > Linea Temporale > Fotogramma Fotogrammi chiave che definiscono qualsiasi modifica al contenuto o all'immagine che si sta utilizzando Fotogrammi intermedi definiscono modifiche incrementali necessarie per simulare il movimento proprio di quell'immagine

16 Livelli I livelli sono paragonabili a fogli in acetato trasparenti sovrapposti l'uno all'altro sullo stage. e consentono di organizzare facilmente le immagini di un documento. È possibile disegnare e modificare gli oggetti di un livello senza alterare gli oggetti contenuti in un altro livello Una cosa molto importante è la possibilità di spostare i livelli cliccandoci sopra e muovendolo sopra o sotto un altro Aggiunge livello Elimina livello Inoltre vi è la possibilità di rinominare i livelli in modo da evitare eventuali confusioni quando si lavora con molti livelli;

17 Layer mode Hidden mode(modalità nascosta):quando è attivato,tutti gli oggetti di quel layer vengono nascosti. Il simbolo che contraddistingue questo livello è una x. Inoltre esiste un tipo di visualizzazione particolare chiamato show as outline (mostra come contorno). In pratica gli oggetti verranno visualizzati con la sola linea di contorno Current mode (modalità corrente):comprende il layer sul quale state lavorando. Viene identificato da una matita che compare a lato del nome del livello Locked mode(modalità bloccata):Quando un layer è bloccato non si può selezionare nulla di quello che contiene. Identificativo di questa modalità è un lucchetto.

18 Livelli guida I livelli guida sono : Livelli guida Contengono qualsiasi tipo di oggetto(linee,forme o simboli) Facilitano l'allineamento degli oggetti Livelli guida di movimento. Contengono dei "tracciati" ( segmenti costituiti da linee o curve) lungo le quali possono "muoversi" degli oggetti all'interno di un'animazione con interpolazione di movimento.

19 Livelli maschera I livelli maschera sono livelli che consentono di nascondere o mostrare con precisione gli elementi presenti sui livelli sottostanti. Per comprendere la funzionalità dei livelli maschera, possiamo utilizzare un esempio, infatti possiamo paragonare i livelli maschera alle buste con la finestrella, infatti i livelli maschera, permettono di visualizzare il contenuto della "finestrella", e ci impediscono di vedere il resto. La maschera, viene creata disegnando un oggetto sul livello maschera..

20 Simboli I simboli possono essere di tipo: grafico, pulsante clip filmato Ogni simbolo si crea una volta ed è possibile riusare in tutto il filmato o in altri filmati. Qualsiasi simbolo creato diventa automaticamente parte della libreria. L'uso di simboli consente inoltre di condividere immagini e altri elementi (quali clip filmato o audio) tra i filmati Flash, con la peculiarità di ridurre notevolmente la dimensione del file

21 Istanze Un'istanza è una copia di un simbolo situata sullo stage o annidata all'interno di un altro simbolo. Un'istanza può differire notevolmente dal simbolo corrispondente in termini di colore, dimensioni e funzione. La modifica di un simbolo aggiorna tutte le sue istanze, ma la modifica di un'istanza di un simbolo aggiorna esclusivamente l'istanza.

22 Il pannello Libreria è l'area in cui viene visualizzato l'elenco degli elementi multimediali contenuti nel documento Flash. Per aprire la libreria se non è; già aperta come pannello selezionate la voce di menù Finestra>libreria oppure premendo sulla tastiera il tasto F11.

23 Il codice ActionScript consente di aggiungere interattività agli elementi multimediali del documento. Ad esempio, è possibile aggiungere codice per visualizzare una nuova immagine su un pulsante quando l'utente fa clic su di esso. Esistono 2 tipi di azioni: AZIONI FOTOGRAMMA AZIONI OGGETTI Action script

24 Azioni-Fotogramma e Azioni Oggetto Le azioni fotogramma sono azioni attribuite ad un fotogramma non richiedono un intervento da parte dellutente Le azioni oggetto sono azioni collegate ad un pulsante o ad un clip. In questo caso le azioni richiederanno unazione da parte dellutente durante la visualizzazione del filmato (ad esempio un pulsante che premuto da inizio dà inizio ad unanimazione) N.B. Ricordate inoltre che per quanto riguarda le azioni fotogramma, tra due o più azioni fotogramma posizionate su diversi livelli, Flash darà la priorità alle azioni che si trovano nel fotogramma del livello più alto.

25 Pannelli I pannelli sono stati suddivisi in tre gruppi divisi sotto la voce di menù Finestra: - Pannelli di progettazione (Allinea, Mixer colori, Informazioni,etc.) - Pannelli di sviluppo (Azioni, Componenti, Output,etc.) - Altri Pannelli (Accessibilità, Cronologia, Libreria comuni,etc.) Flash vi da la possibilità di scegliere i pannelli visualizzati ogni volta che viene aperta l'applicazione, selezionando la voce "Salva layout pannelli" dalla voce Finestra


Scaricare ppt "Introduzione a Macromedia Flash A cura di Buonauro Carlo."

Presentazioni simili


Annunci Google