La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Scuola dellinfanzia –Montegrappa- 7° CIRCOLO DI MODENA PROGETTO DIDATTICO - PERCORSO DI AUTOIDENTIFICAZIONE- Ins. Forina Loredana Piccinini Angela a.s.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Scuola dellinfanzia –Montegrappa- 7° CIRCOLO DI MODENA PROGETTO DIDATTICO - PERCORSO DI AUTOIDENTIFICAZIONE- Ins. Forina Loredana Piccinini Angela a.s."— Transcript della presentazione:

1 Scuola dellinfanzia –Montegrappa- 7° CIRCOLO DI MODENA PROGETTO DIDATTICO - PERCORSO DI AUTOIDENTIFICAZIONE- Ins. Forina Loredana Piccinini Angela a.s. 2006/2007

2 TRACCIA PER LA PROGRAMMAZIONE DI UNITA DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELLINFANZIA: MONTEGRAPPA SEZIONE/I: 3 ANNI ANNO SCOL: 2006/2008 TITOLO/ ARGOMENTO DELLUNITA DI APPRENDIMENTO: …..LA TUA FACCIA SITUAZIONE MOTIVANTE: Per motivare la curiosità del bambino verso il progetto, lins. di musica drammatizza la canzone – La tua faccia -

3 CAMPI DI ESPERIENZA COINVOLTI:CAMPI DI ESPERIENZA COINVOLTI: IL SE E LALTROIL SE E LALTRO CORPO, MOVIMENTO E SALUTECORPO, MOVIMENTO E SALUTE FRUIZIONE EPRODUZIONE DI MESSAGGIFRUIZIONE EPRODUZIONE DI MESSAGGI ( ambito linguistico) ( ambito linguistico) FRUIZIONE E PRODUZIONE DI MESSAGGIFRUIZIONE E PRODUZIONE DI MESSAGGI ( ambito artistico) ( ambito artistico) OBIETTIVI FORMATIVI: Rafforzare una positiva immagine di sé Conoscere i particolari del viso attraverso losservazione e la rappresentazione.Ricomporre le parti del viso rispettando la posizione ed il giusto orientamento.Scoprire e giocare con i cinque sensi.Prendere coscienza delle principali parti del corpo e delle loro specifiche potenzialità.Sviluppare la motricità dei diversi segmenti corporei Formulare ipotesi corrette sulla funzione delle principali parti prese in considerazione. Descrivere il corpo con appropriati termini di riferimento.Memorizzare filastrocche.Ascoltare, comprendere e riesprimere un testo narrativo Saper rappresentare il viso in maniera riconoscibile con la molteplicità di tecniche proposte.Primo approccio allarte con particolare riferimento ai ritratti.

4 FASI DEL PERCORSO (i contenuti, le attività dei bambini, ecc.): Lettura individuale del proprio primo piano Verifica della rappresentazione dellautoritratto Drammatizzazione della canzone–La mia faccia- con le verdure reali e impariamo la canzone Componiamo – la faccia – prima con le verdure poi con le immagini ritagliate Disegno del proprio viso seguendo limmagine riflessa alla specchio Ricalco del primo piano con lucido e uniposca Puzzle dei primi piani ritagliati dai giornali Colloco gli elementi del viso al posto giusto Completo i visi con i particolari mancanti Presentazione dei ritratti nellarte e loro rappresentazione con materiali vari : Arcimboldo, Ricasso, Modiglioni. Osservazione e analisi dei particolari del viso e rappresentazione Giochi per rafforzare la rappresentazione del viso con gli elementi corretti Giochi in palestra GLI SPAZI E I MATERIALI: Sezione Palestra Atelier Materiali di recupero Materiali in dotazione in atelier I RAGGRUPPAMENTI: Piccolo gruppo Grande gruppo Individuale

5 TEMPI PREVISTI PER LATTUAZIONE: Gennaio/ Maggio MODALITA DI VERIFICA (in relazione alle competenze attivate): Osservazione degli elaborati e delle competenze motorie VALUTAZIONE FINALE DEL PERCORSO RELATIVO ALLUNITA DI APPRENDIMENTO (con eventuale ipotesi di riprogettazione, approfondimento, sviluppo, ecc.): Si riprenderà lanno prossimo con particolare riferimento al ritratto nellarte EVENTUALE UTILIZZO DI RISORSE ED AGENZIE DEL TERRITORIO: RESPONSABILI DELLUNITA DI APPRENDIMENTO: Le insegnanti della sezione

6

7

8

9 - LA TUA FACCIA - Rit - VADO IN GIRO PER LA PIAZZA VADO IN GIRO GIROLIN VADO IN GIRO PER LA PIAZZA VADO IN CERCA DI UN FACCIN Al mercato ho comprato due uova fresche e tonde due gustosi pomodorini sembravano due occhi fatti sembravano due orecchie fatte così così Rit. Al mercato ho comprato un formaggio piccolino venti foglie di lattuga sembrava un nasino fatto sembravano i capelli fatti così così Rit. Al mercato ho comprato Al mercato son tornata Una banana gialla e dolce con le uova e il formaggin sembrava una boccuccia fatta pomodori,lattuga,banana così così FACCIO IL GIRO DELLA PIAZZA FACCIO UN GIRO GIROLIN FACCIO IL GIRO DELLA PIAZZA ….. E QUESTA E LA TUA FACCIA!!!

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24 GALLERIA DEI RITRATTI ……ED IO……

25

26

27

28

29

30

31

32

33 OSSERVIAMO ANALIZZIAMO..……E……… GIOCHIAMO CON GLI ELEMENTI DEL - I CINQUE SENSI-

34

35

36 ….UNA FILASTROCCA OCCHI IN MOVIMENTO…. PER ESPLORARE TUTTO IL MONDO APRI GLI OCCHI E GUARDA GIU IN FONDO GUARDA A DESTRA CE UNA FINESTRA CERCA A SINISTRA DOVE LA MAESTRA, FINO AL SOFFITTO ALZA LO SGUARDO ABBASSA LO SGUARDO, SEI QUASI AL TRAGUARDO RICHIUDI GLI OCCHI E PROVA A SOGNARE IL MONDO ORA SAI COME PUOI ESPLORARE GLI OCCHI DEI MIEI AMICI NICOLA HA GLI OCCHI NOCCIOLA LUIGI HA GLI OCCHI GRIGI MARY HA GLI OCCHI NERI ORESTE LI HA CELESTE. DEGLI OCCHI PERO NON IMPORTA IL COLORE, PERCHE OGNI SGUARDO PUO ESPRIMERE AMORE

37

38

39

40 …. UNA FILASTROCCA … - IL NASO - CE UNA COSA PROPRIO BUFFA. MESSA LI QUASI PER CASO COME SI CHIAMA? NON RICORDO… ECCO, ASPETTA….FORSE E IL NASO ! HO PENSATO A COSA SERVE MA NON ME LO SO SPIEGARE PERO, FORSE….ASPETTA UN PO…. SERVIRA PER ANNUSARE ? CHE AROMA QUEL DOLCINO, NON E MALE IL PROSCIUTTINO ANCHE IL PANE HA UN BUON PROFUMO MA IO SCAPPO SE CE FUMO ! ( C. Binelli )

41 IL NASO CHE SCAPPA DI G. Rodari Cera una volta un signore che si chiamava Gogol. Si guarda allo specchio e non vede più il naso…e grida per il naso, la moglie gli dice perché non ha più il naso…Gogol vieni qua che ti ho preparato un buono pesce...no è dopo il pesce…un pollo arrosto…non si vuole alzare da letto…la moglie dice – ora vado al mercato a prendere il pesce che gli piace tanto…apre la porta…esce e vede il nasone grande sulla vasca dei pesci…quanto costava? Non me lo ricordo!!! Non lo so! Costa 14 euro…poi gli dà tutti i soldini e anche gli orecchini, poi lo prende il naso..il pescatore lo incarta, fa un pacchettin o e lo dà alla moglie di Gogol che va a casa e va in cucina e chiama Gogol…vieni che ti ho portato una sorpresa…no sono troppo triste…vieni vieni…si alza da letto e prende il naso e dice perché sei scappato? Non mi metterò più le dita su per il naso…poi lo prende e se lo riattacca…felice e contento. GIUSEPPE ……VI RACCONTO LA STORIA……

42

43

44

45 - CON LE MANI- Rit- Con le mani nelle mani noi faremo un girotondo; Con le mani nelle mani abbracceremo tutto il mondo, tutto il mondo. Mano nella mano su formiamo una catena, Con le mani che si cercano, con le mani che si stringono, quante mani tutte unite, quante mani tutte unite strette più che mai. RIT.-………………………………………… Mano nella mano su formiamo una catena, mano nella mano su formiamo una catena, con le mani che si toccano, con le mani che si stringono, ma che grande girotondo, ma che grande girotondo…vieni anche tu! RIT…………………………………………… Mano nella mano su formiamo una catena, mano nella mano su formiamo una catena, con le mani che si cercano, con le mani che si stringono, quante mani tutte unite, ma che grande girotondo vieni anche tu!!

46

47

48


Scaricare ppt "Scuola dellinfanzia –Montegrappa- 7° CIRCOLO DI MODENA PROGETTO DIDATTICO - PERCORSO DI AUTOIDENTIFICAZIONE- Ins. Forina Loredana Piccinini Angela a.s."

Presentazioni simili


Annunci Google