La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL MIO PAESE Unindagine su Peseggia compiuta dagli alunni stranieri e non solo dell'I.C. A. Martini alunni stranieri e non solo alunni stranieri e non.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL MIO PAESE Unindagine su Peseggia compiuta dagli alunni stranieri e non solo dell'I.C. A. Martini alunni stranieri e non solo alunni stranieri e non."— Transcript della presentazione:

1 IL MIO PAESE Unindagine su Peseggia compiuta dagli alunni stranieri e non solo dell'I.C. A. Martini alunni stranieri e non solo alunni stranieri e non solo

2 Cosè il Cosè il PAESAGGIO? Da un brainstorming iniziale sul paesaggio è emerso che la parola PAESAGGIO... fa venire in mente un luogo bello, da ammirare, una campagna al tramonto, le montagne o altro, insomma tutto ciò che può essere il soggetto di un QUADROQUADRO

3 Descrivi il tuo paese con un testo o un disegno quale paese professoressa? Tutti gli alunni si sono trovati confusi di fronte a tale richiesta non sapevano se descrivere Peseggia o il loro paese d'origine, pertanto ho proposto di descrivere il posto dove vivono ora sia a parole, sia con un disegno e poi il luogo da dove provengono. il luogo da dove provengono.il luogo da dove provengono.

4 CONTENUTI Definizione di paesaggio attraverso la lettura di vari elementi ( geografici, ambientali, umani) Definizione di paesaggio attraverso la lettura di vari elementi ( geografici, ambientali, umani) Percezione del paesaggio vissuto (descrizione soggettiva e luoghi che frequentano maggiormente) Percezione del paesaggio vissuto (descrizione soggettiva e luoghi che frequentano maggiormente) Analisi del paese in cui vivono: Analisi del paese in cui vivono: - descrizione oggettiva e ricerca dell'origine del nome - descrizione oggettiva e ricerca dell'origine del nome - tipologia delle case a seconda della funzione - tipologia delle case a seconda della funzione - la villa Bernardo un bene storico da tutelare - la villa Bernardo un bene storico da tutelare

5 A Peseggia Dalla Cina Dalle Filippine DallAlbania DallUngheria

6 Percezione del paesaggio

7

8

9 La mia descrizione di Peseggia Peseggia è un piccolo paese situato nella regione Veneta. Possiede 3 parchi:Parco Maria, Parco Verde Pubblico e Parcobimbi. Io con i miei amici, frequentiamo questi parchi; di solito chiacceriamo di là. I ragazzi giovani di Peseggia,tra i 15 e i 20 anni, hanno tutti lo scooter; e ogni pomeriggio li vedi in giro per i parchi. Il Parco Maria è frequentato più dai ragazzi che dai bambini piccoli. Invece, nel Parco Verde Pubblico ci sono più bambini. Peseggia mi piace abbastanza, ma secondo me è un pò troppo piccola. Ci vorebbero più parchi, più negozi, più bar e due o tre ristorante belli. In Ungheria, dove abitavo io; era pieno di negozi, hotel, ristoranti, centri di bellezza e parchi enormi. Vivien

10 IL PARCO VISTO DA CAMPANILE

11 Dal campanile vedo il mio paese

12 Il luogo che preferisco

13 Analisi del paese

14

15 Si cercano informazioni sulla storia di Peseggia, dal sito del comune e con le visite sul territorio. Il toponimo deriverebbe da Pisilius, nome latino attestato in queste zone, forse riferito ad un proprietario terriero. Una paraetimologia sostiene che derivi dal latino pisum, indicante l'ortaggio del pisello tradizionalmente coltivato nella zona[2]. Conferma della presenza romana nel territorio, l'asse costituito dalle attuali via Ponte Nuovo e via Verdi costituiva il cardo massimo della centuriazione altinate, il quale incrociava il decumano massimo poco più a sud dell'attuale centro. Sembra infatti che l'antico insediamento si trovasse in questa zona, favorito inoltre dalla vicinanza del fiume Dese. Il toponimo deriverebbe da Pisilius, nome latino attestato in queste zone, forse riferito ad un proprietario terriero. Una paraetimologia sostiene che derivi dal latino pisum, indicante l'ortaggio del pisello tradizionalmente coltivato nella zona[2]. Conferma della presenza romana nel territorio, l'asse costituito dalle attuali via Ponte Nuovo e via Verdi costituiva il cardo massimo della centuriazione altinate, il quale incrociava il decumano massimo poco più a sud dell'attuale centro. Sembra infatti che l'antico insediamento si trovasse in questa zona, favorito inoltre dalla vicinanza del fiume Dese.[2]cardo massimo centuriazionealtinatedecumano massimoDese[2]cardo massimo centuriazionealtinatedecumano massimoDese Come la vicina Cappella, Peseggia è stata subordinata, dal punto di vista amministrativo, a Martellago: già prima dalla metà del XIII secolo, quando fu istituita la parrocchia, costituiva una delle cappelle dipendenti da quest'ultima. La dipendenza era anche politica in quanto, sotto la Serenissima, Peseggia e Cappella appartenevano con Martellago alla podesteria di Mestre, mentre Scorzè e la limitrofa Gardigiano erano comprese rispettivamente nelle podesterie di Noale e Treviso. Come la vicina Cappella, Peseggia è stata subordinata, dal punto di vista amministrativo, a Martellago: già prima dalla metà del XIII secolo, quando fu istituita la parrocchia, costituiva una delle cappelle dipendenti da quest'ultima. La dipendenza era anche politica in quanto, sotto la Serenissima, Peseggia e Cappella appartenevano con Martellago alla podesteria di Mestre, mentre Scorzè e la limitrofa Gardigiano erano comprese rispettivamente nelle podesterie di Noale e Treviso.CappellaXIII secoloSerenissimaGardigiano NoaleTrevisoCappellaXIII secoloSerenissimaGardigiano NoaleTreviso Agli inizi del XIX secolo, durante la dominazione francese, Peseggia divenne sede di un comune, comprendendo anche Cappella e Gardigiano e ricadente nel Dipartimento del Bacchiglione. Dopo il congresso di Vienna e l'arrivo degli Austriaci, il comune fu soppresso e il suo territorio integrato a Scorzè. Agli inizi del XIX secolo, durante la dominazione francese, Peseggia divenne sede di un comune, comprendendo anche Cappella e Gardigiano e ricadente nel Dipartimento del Bacchiglione. Dopo il congresso di Vienna e l'arrivo degli Austriaci, il comune fu soppresso e il suo territorio integrato a Scorzè.XIX secoloCappellaGardigiano Dipartimento del Bacchiglionecongresso di ViennaXIX secoloCappellaGardigiano Dipartimento del Bacchiglionecongresso di Vienna

16 Il nostro bene da tutelare

17

18

19

20 PROSPETTIVE PER IL FUTURO

21

22 Hanno collaborato: Ariel Viernes Antonio IIB Ariel Viernes Antonio IIB Ariel Viernes Antonio Ariel Viernes Antonio Hauzer Vivien IIIA Hauzer Vivien IIIA Hauzer Vivien IIIA Hauzer Vivien IIIA Losetti Alessia IIC Losetti Alessia IIC Losetti Alessia Losetti Alessia Mbyeti Skerdilajd IIC Mbyeti Skerdilajd IIC Mbyeti Skerdilajd Mbyeti Skerdilajd Niero Fabio III C Niero Fabio III C Niero Fabio III C Niero Fabio III C Pizzato Luigi IIB Pizzato Luigi IIB Pizzato Luigi Pizzato Luigi Soulene Issoufou IIC Soulene Issoufou IIC Soulene Issoufou Soulene Issoufou Yang Xu Feng IIB Yang Xu Feng IIB Yang Xu Feng IIB Yang Xu Feng IIB


Scaricare ppt "IL MIO PAESE Unindagine su Peseggia compiuta dagli alunni stranieri e non solo dell'I.C. A. Martini alunni stranieri e non solo alunni stranieri e non."

Presentazioni simili


Annunci Google