La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

POR Competitività 2007-2013 Asse 4 Expo 2015 Linea di intervento 4.1.1.1 Promozione e diffusione di una fruizione sostenibile nel sistema delle aree protette.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "POR Competitività 2007-2013 Asse 4 Expo 2015 Linea di intervento 4.1.1.1 Promozione e diffusione di una fruizione sostenibile nel sistema delle aree protette."— Transcript della presentazione:

1 POR Competitività Asse 4 Expo 2015 Linea di intervento Promozione e diffusione di una fruizione sostenibile nel sistema delle aree protette e nelle aree della rete ecologica lombarda attraverso la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale e Realizzazione e promozione di itinerari turistici per la fruizione sostenibile delle risorse culturali e ambientali 2° Bando 1

2 Obiettivi del bando I Progetti Integrati dArea - PIA LOperazione I Soggetti beneficiari Localizzazione Il Capofila Le spese ammissibili La documentazione per la presentazione delle domande Lintensità dellaiuto Le modalità di presentazione delle domande I termini di presentazione delle domande Indice Azioni di sistema 2

3 Obiettivi del 2° bando Asse 4 Regione Lombardia, in vista di EXPO 2015, intende valorizzare le componenti di eccellenza del suo territorio: Il paesaggio, le risorse naturali, i capolavori dellarte e della cultura. Attraverso i Progetti Integrati dArea (PIA) si vuole quindi favorire: lattrattività del territorio con circuiti e itinerari per connettere luoghi ed elementi di interesse turistico Obiettivo finale: garantire la piena fruibilità dei circuiti e degli itinerari in vista di Expo

4 I PIA devono ricomprendere contestualmente le seguenti componenti: La valorizzazione del paesaggio e del patrimonio storico – culturale La realizzazione e riqualificazione di reti escursionistiche e circuiti culturali e naturalistici La definizione di strumenti e interventi di sostenibilità ambientale I Progetti Integrati dArea - PIA 4

5 I Progetti Integrati dArea – PIA Asse 4 Expo 2015 Linea di intervento E semplificazione schematica del PIA 5 Territorio Expo 2015 Circuiti Itinerari Paesaggio Sostenibilità ambientale Patrimonio storico - culturale Patrimonio naturale Obiettivo finale: la piena fruibilità dei circuiti e degli itinerari in vista di Expo 2015 la piena fruibilità dei circuiti e degli itinerari in vista di Expo 2015 Azioni di Sistema Operazioni

6 Il PIA è un unico PROGETTO che prevede lo sviluppo in forma integrata e complementare di più tipologie di OPERAZIONI. sviluppo di almeno cinque operazioni (ammissibili) in una logica integrata e complementare; valorizzazione e promozione congiunta degli aspetti di merito, cultura e ambiente, finalizzati al turismo sostenibile; Elementi distintivi del PIA : Partenariato costituito da almeno cinque soggetti ammissibili; I Progetti Integrati dArea - PIA Investimento minimo pari ad euro ,00. 6

7 I Progetti Integrati dArea - PIA 7 I PIA dovranno favorire lattrattività del territorio attraverso la creazione di: Circuiti Intesi come rete di attrattive culturali e ambientali, anche non contigue tra loro, ma riconducibili ad un unico ambito tematico Itinerari Intesi come ideale percorso a tappe che collega,con riferimento ad un tema specifico, attrattive culturali e ambientali inserite in un contesto naturale e territoriale particolarmente significativo e distintivo, fisicamente connessi tra loro attraverso forme di mobilità sostenibile

8 I circuiti ed itinerari inseriti nei PIA devono quindi essere caratterizzati: da unattenzione trasversale al tema della sostenibilità ambientale, economica e sociale da un elevato grado di fruibilità ed accessibilità I Progetti Integrati dArea - PIA 8

9 I Progetti Integrati dArea – PIA Ciascun circuito e itinerario deve: far conoscere il territorio, la cultura e la civiltà lombarda nel loro sviluppo attorno alla risorsa naturale acqua Identificare le attrattive da valorizzare e da promuovere definire quali sono i target dei visitatori attesi individuare le più adatte modalità per consentire la fruizione delle attrattive selezionate individuare un sistema di mobilità sostenibile 9

10 I Progetti Integrati dArea – PIA Indicare quali servizi sono disponibili e quali occorre attivare definire un sistema di armonizzazione dei tempi e degli orari definire un sistema di informazione e orientamento adottare strumenti di sostenibilità ambientale prevedere azioni di sistema Ciascun circuito e itinerario deve inoltre: 10

11 I Progetti Integrati dArea – PIA I PIA dovranno, pertanto, individuare: Gli interventi che il progetto intende mettere in atto conformi alle tipologie di spesa ammissibili definite dal bando. Inoltre, i PIA dovranno individuare ulteriori azioni ed altri eventuali strumenti per completare il circuito/itinerario in preparazione di EXPO

12 I Progetti Integrati dArea – PIA Durata del PIA : La data di avvio del PIA è la data di accettazione da parte del Capofila del contributo rideterminato dalla Regione a seguito degli affidamenti. Il PIA e le singole operazioni si dovranno concludere entro 36 mesi dalla data di avvio del PIA e comunque entro il 30 giugno

13 Rappresenta il singolo INTERVENTO e può comprendere, in quanto ammissibili, le seguenti tipologie: Restauro, recupero e valorizzazione di beni culturali, riqualificazione delle aree, arredo urbano e acquisto immobili Messa in sicurezza, riqualificazione ambientale e/o valorizzazione atte a ridurre/eliminare effetti ambientali negativi nelle aree oggetto di intervento Recupero funzionale aree di interesse naturale, realizzazione di infrastrutture ambientali (es. Rete Ecologica Regionale - RER e Rete Verde) I Progetti Integrati dArea – PIA LOperazione : (1/5) 13

14 Miglioramento della fruizione dei percorsi Realizzazione di attrezzature, strutture e servizi relativi alla fruizione delle aree interessate Adozione e diffusione di strumenti di sostenibilità ambientale come Agenda 21 locale, ecc. Creazione di sistemi informativi che consentano la definizione e fruizione di itinerari e percorsi di visita I Progetti Integrati dArea – PIA LOperazione : (2/5) 14

15 Dichiarazione disponibilità degli immobili e/o aree: proprietà; disponibilità, in forza di un diritto reale disponibilità in forza di atti di concessione disponibilità in forza di provvedimento di occupazione di urgenza solo per gli interventi sui beni culturali: disponibilità per effetto di un contratto di comodato d'uso solo per gli interventi infrastrutturali di carattere sovra comunale: disponibilità sulla base di accordi di programma, nei quali vengono individuati gli impegni e gli obblighi a carico di ciascun soggetto I Progetti Integrati dArea – PIA LOperazione : (3/5) 15

16 Dichiarazione disponibilità degli immobili e/o aree Nel caso in cui i titoli di cui sopra non siano già posseduti: dichiarazione circa la disponibilità del bene; dichiarazione integrativa dimpegno a presentare il titolo indicato entro 60 giorni dalla notifica del provvedimento di assegnazione del contributo. I Progetti Integrati dArea – PIA LOperazione : (4/5) 16

17 I Progetti Integrati dArea – PIA LOperazione : (5/5) 17 Autorizzazioni - Concessioni Permessi – Pareri - Nulla Osta 1)Se non ancora acquisiti al momento della presentazione della domanda presentare copia delle richieste inoltrate 2)Presentare autorizzazioni-permessi, entro il termine di chiusura dellistruttoria

18 Larea di riferimento è costituita dai Comuni già eleggibili allasse 4 del POR (n. 218): ricompresi nel Parco del Ticino; rivieraschi del Po e ricompresi tra le confluenze dei fiumi Ticino e Adda; ricompresi nei Parchi dell'Adda Nord e dellAdda Sud; ricompresi nel sistema di aree protette interessato dalla rete dei Navigli e dal sito EXPO (Parco delle Groane, Parco Nord Milano, Parco Agricolo sud Milano, Parco Naturale del Bosco delle Querce, riserve e monumenti naturali delle province di Milano e Pavia ricompresi nellarea tra Ticino e Adda). I Progetti Integrati dArea – PIA Localizzazione : 18

19 Enti locali anche in forma associata Organismi di diritto pubblico aventi finalità di utilità sociale, culturale, ambientale e di promozione del turismo; Soggetti privati senza scopo di lucro e Fondazioni che presentano i seguenti requisiti: Enti ecclesiastici. - legalmente costituite o registrate ed in attività da almeno due anni dalla data di pubblicazione del bando; - finalità di utilità sociale, culturale, ambientale - promozione del turismo presente nellatto costitutivo e/o nello statuto; NB. Il partenariato deve comporsi almeno da 5 soggetti ammissibili. I Progetti Integrati dArea – PIA I soggetti beneficiari : (1/2) 19

20 Ciascun PIA deve individuare un Capofila ovvero un soggetto che, in tale ruolo, assolve alle seguenti funzioni: Il capofila deve essere necessariamente individuato tra: Enti locali anche in forma associata di cui al D. Lgs 267/2000 e successive modificazioni; Enti gestori di parchi. Coordinamento PIA e partner, Referente unico nei confronti di Regione Lombardia Responsabilità ed attuazione delle attività di informazione e comunicazione NB. Il capofila può essere titolare di una o più operazioni del PIA. I Progetti Integrati dArea – PIA I soggetti beneficiari : (2/2) - il Capofila 20

21 Spese tecniche Max 5% dellimporto a base dappalto; I Progetti Integrati dArea – PIA Le spese ammissibili : (1/3) Opere civili ed opere di restauro ; Oneri per la sicurezza; Spese per pubblicità di bandi e avvisi Max 8.000,00 euro; Imprevisti Max 8% delle opere aggiudicate e ammissibili; Spese per la riqualificazione ambientale e recupero funzionale; Spese di personale del Capofila per il coordinamento del PIA Max 3% del totale dei costi ammissibili e Max ,00; Spese di personale (dipendente e/o non dipendente) impegnato nellattività di progetto Max 3% dei costi ammissibili e Max ,00; Acquisto di terreni non edificati Max 10% costi ammissibili; Acquisto di edifici già costruiti Max 10% costi ammissibili; 21

22 Acquisto e installazione attrezzature / impianti / mezzi per le destinazioni specifiche di utilizzo e gestione dei servizi; I Progetti Integrati dArea – PIA Le spese ammissibili : (2/3) Arredi funzionali al progetto; Acquisto di attrezzature e strumenti per la mobilità sostenibile; Cartellonistica per la pubblicizzazione dellaiuto finanziario (Max 500 euro per operazione); Materiali cartografici e di tipo informativo stampe, pubblicazioni; Spese per il rilascio della fidejussione (solo per i privati); Spese per atti notarili ed imposta di registro; Acquisizione di servizi I.V.A. qualora non recuperabile; Spese leasing alle condizioni previste dal bando al punto 9 22

23 I Progetti Integrati dArea – PIA Le spese ammissibili : (3/3) Operazioni di affidamento di lavori e/o forniture di beni e/o servizi se le procedure di acquisto/gare sono state attivate successivamente alla data di pubblicazione del bando; Spese sostenute a partire dalla data di accettazione provvisoria del contributo finanziario ad eccezione delle spese tecniche di progettazione ammissibili a partire dalla data del 1° gennaio

24 I Progetti Integrati dArea – PIA Azioni di Sistema : 1/2 Il PIA deve prevedere azioni di sistema a supporto della fruizione turistica della realtà oggetto di intervento. Le AdS possono riguardare lorganizzazione di eventi, la progettazione e la realizzazione di campagne di sensibilizzazione, di materiale informativo, didattico e specialistico e sono finalizzate alla promozione e alla valorizzazione del PIA. 24

25 I Progetti Integrati dArea – PIA Azioni di Sistema : 2/2 25 Spese per le AdS Max3% del totale dei costi ammissibili del PIA e possono essere sostenute solo dal Capofila del PIA. Per i PIA finanziati : fase di coordinamento regionale delle AdS per ottimizzare lattuazione degli interventi e limmagine unitaria e integrata dei circuiti ed itinerari in funzione di EXPO 2015.

26 Importo complessivo del contributo a fondo perduto stanziato per ciascun PIA: Max ,00; il contributo potrà essere erogato al massimo in tre tranche: - 35% a titolo di anticipazione; - 35% a fronte dellavvenuta esecuzione di attività di progetto pari al 40% dei costi del PIA e della liquidazione del 35%; - 30% a saldo. Entità del contributo per il singolo soggetto beneficiario: Max 50% dei costi ammessi per ogni singola operazione; I Progetti Integrati dArea – PIA Lintensità dellaiuto : 26

27 I Progetti Integrati dArea – PIA Cofinanziamento: Poiché il contributo copre fino al 50% delle spese ammesse per ciascuna operazione, è indispensabile la disponibilità del cofinanziamento; Non è ammesso il cumulo con altri finanziamenti comunitari; Si ricorda che nel caso di utilizzo di altre fonti di finanziamento non comunitarie (nazionali, regionali, altro) è necessario verificare la normativa specifica di ciascuna fonte in relazione alla possibilità di cumulo; Le operazioni già finanziate al 100% con altre fonti non possono essere inserite nei PIA.

28 I Progetti Integrati dArea – PIA La documentazione richiesta : La domanda di contributo si compone dei seguenti: Documenti da compilare e allegare nel sistema informativo (per il PIA e per le singole operazioni); Documenti da trasmettere dopo linvio on line delle domande (per il PIA e per le singole operazioni). NB. I citati documenti sono elencati al punto 12 del bando. 28

29 I Progetti Integrati dArea – PIA Presentazione delle domande : Connettersi al sito web: http//www.regione.lombardia.it ed accedere alla sezione Programmazione Comunitaria 2007 – 2013 Tutti i soggetti partecipanti devono registrarsi al sistema al fine del rilascio dei codici di accesso personali (Login/password) Il Capofila compila la domanda e la invia telematicamente Il Capofila consegna allo sportello del Protocollo di via Pola 12/14 Milano o ad uno degli sportelli del protocollo federato presenti in ogni capoluogo di provincia della Regione Lombardia la documentazione elencata al punto 12 del bando 29

30 I Progetti Integrati dArea – PIA I termini di presentazione domande : Le domande con i relativi allegati dovranno essere presentate con procedura on line entro le ore 12,00 del 30 novembre Domanda presentata con procedura on line Le domande dovranno essere presentate al Protocollo entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 10 dicembre Domanda protocollata 30

31 I Progetti Integrati dArea – PIA Istruttoria e valutazione delle domande : 31 1.Istruttoria di ammissibilità formale: Dirigente Struttura responsabile + Segreteria Tecnica Interdirezionale; 2. Valutazione domande ammissibili: Nucleo Interdirezionale (DG Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione, DG Sistemi Verdi e Paesaggio, DG Commercio, Turismo e Servizi, DG Cultura + Autorità Ambientale + Membri esterni + Dirigente struttura responsabile); 3. Approvazione graduatoria definitiva: Dirigente Struttura responsabile con decreto (BURL) redige il Piano di assegnazione aiuto finanziario con lelenco dei progetti ammissibili, finanziabili e non ammessi per mancato raggiungimento del punteggio (Min = 38) del PIA e selezionati secondo criteri e premialita del bando

32 I Progetti Integrati dArea – PIA Istruttoria e valutazione delle domande : 32 Criteri di valutazione (con riferimento al PIA) 1.Composizione del PIAda 0 a 5 punti; 2.Qualità progettuale del PIAda 0 a 13 punti; 3.Sviluppo collaborazione soggetti del PIA punti; 4.Congruità e coerenza del PIA con programm. reg. e loc punti; 5.Impatto sui settori di interesseda 0 a 17 punti; 6.Valore aggiunto acquisizione competenzeda 0 a 2 punti; 7.Risposta alle criticità/opportunità ambientali 15 punti; 8.Misurabilità dei risultati attesi da 0 a 8 punti; TOTALE PUNTI PIA 70 punti; Punteggio minimo per ammissibilità 38 punti

33 I Progetti Integrati dArea – PIA Istruttoria e valutazione delle domande : 33 Criteri di premialità (con riferimento al PIA) 1.Percentuale di cofinanziamento richiestopunti Inclusione sociale delloperazionepunti 0 / 2 3.Pari opportunità delloperazionepunti 0 / 1,5 4.Tecnologie innovative delloperazionepunti 0 / 1,5 5.Strumenti di sostenibilità ambientalepunti 0 / 1,5 6.Sinergia con programmazione (reg. naz. Com.)punti 0 / 0,5 TOTALE PREMIALITApunti 10

34 I Progetti Integrati dArea – PIA Istruttoria e valutazione delle domande : 34 Criteri di valutazione ( con riferimento alle singole operazioni del PIA ) 9Qualità progettuale dellintervento 9.1congruità con gli obiettivi previstida 0 a 4 punti 9.2congruità costi e tempi di realizzazioneda 0 a 4 punti 9.3 sostenibilità amminist., tecn., finanz., gestionaleda 0 a 6 punti 9.4 sostenibilità ambientaleda 0 a 6 punti Totale da punti Metodo di calcolo del punteggio complessivo di ciascun PIA: Sarà costituito dalla somma dei punteggi di valutazione e premialità attribuiti al PIA e dal punteggio ponderato attribuito alle operazioni

35 35 POR Competitività Asse 4 Expo 2015 Linea di intervento Promozione e diffusione di una fruizione sostenibile nel sistema delle aree protette e nelle aree della rete ecologica lombarda attraverso la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale e Realizzazione e promozione di itinerari turistici per la fruizione sostenibile delle risorse culturali e ambientali 2°Bando


Scaricare ppt "POR Competitività 2007-2013 Asse 4 Expo 2015 Linea di intervento 4.1.1.1 Promozione e diffusione di una fruizione sostenibile nel sistema delle aree protette."

Presentazioni simili


Annunci Google