La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lezione 2 Prof. Riccardo Acernese Corso di Economia Aziendale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lezione 2 Prof. Riccardo Acernese Corso di Economia Aziendale."— Transcript della presentazione:

1 Lezione 2 Prof. Riccardo Acernese Corso di Economia Aziendale

2 Pagina 2 La contabilità generale Lezione n. 2 Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

3 Contenuto didattico Pagina 3 Costruzione di un articolo in partita doppia Il ciclo di vita di una impresa La costituzione dazienda La costituzione di una società per azioni Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

4 Pagina 4 Costruzione di un articolo in partita doppia I prospetti dei conti sono anche chiamati mastri o mastrini. Tali prospetti sono raccolti in un apposito registro denominato libro mastro. Il libro mastro rileva in ordine sistematico (cioè classificando i conti in gruppi omogenei) le operazioni di gestione. Conto XXX DARE AVERE Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

5 Pagina 5 Costruzione di un articolo in partita doppia Le operazioni di una azienda devono essere rilevate anche sul libro giornale che permette di registrare in ordine cronologico, mediante le scritture in partita doppia, le operazioni di gestione. LIBRO MASTRO LIBRO GIORNALE Rilevazione delle operazioni di gestione in ordine sistematico Mastri o Mastrini Rilevazione delle operazioni di gestione in ordine cronologico Articoli in partita doppia Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

6 Pagina 6 Costruzione di un articolo in partita doppia Esempio1: Limpresa vende merci, ricevendo a titolo di pagamento una cambiale di 300. Nel rappresentare loperazione di vendita abbiamo provveduto a: 1.Comprendere di quali variazioni si tratta Variazione numeraria attiva Variazione economica positiva Credito per cambiali attive Ricavo di vendita delle merci 2.Scegliere i conti da utilizzare per rappresentare le due variazioni Conto Cambiali attive Conto Merci c/vendite 3.Attribuire un valore alle movimentazioni da inserire 300 Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

7 Pagina 7 Costruzione di un articolo in partita doppia Conto Cambiali attive DARE AVERE 300 Conto Merci c/vendite DARE AVERE 300 Abbiamo dunque già fornito la presente rappresentazione delloperazione: Per liscrizione nel libro giornale delloperazione occorre inserire le ulteriori informazioni (data, numero dellarticolo, codice dei rispettivi conti) necessarie per completare larticolo, ovvero: Cambiali attiveaMerci c/vendite /01/ Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

8 Pagina 8 Costruzione di un articolo in partita doppia Cambiali attiveaMerci c/vendite /01/ DARE AVERE Codici identificativi indicati nel PIANO DEI CONTI, ovvero nellelenco di tutti i conti che costituiscono il sistema informativo di una azienda. Indica il numero progressivo della scrittura Indica la data delloperazione Indica il valore delloperazione Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

9 Pagina 9 Costruzione di un articolo in partita doppia ESEMPIO 2: La società estingue in data 31 gennaio 2009 un debito verso fornitori per 150, pagando 50 in contanti e rilasciando un assegno bancario per la parte restante. Debiti vs Fornitori DARE AVERE Cassa DARE AVERE DARE AVERE 100 Banca C/C La scrittura nel libro giornale è, quindi, la seguente: Debiti vs fornitoriaDiversi /01/ aCassa aBanca c/c Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

10 Pagina 10 Le fasi della vita di una impresa VITA AZIENDALE 1.COSTITUZIONE 3. CESSAZIONE 2. FUNZIONAMENTO Rappresenta il momento della nascita di una impresa Da luogo a registrazioni contabili differenti a seconda della forma giuridica dellimpresa costituenda. Si verifica lo svolgimento degli atti di gestione vera e propria. Gli atti di gestione risultano differenti a seconda delloggetto dellattività dimpresa. (Es. Impresa industriale, impresa finanziaria) Da luogo al termine dellattività di una azienda La cessazione può essere: Assoluta Relativa Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

11 Pagina 11 La costituzione dazienda PATRIMONIO DENARO O SINGOLI BENI BENI ECONOMICAMENTE DISGIUNTI Modalità di conferimento del patrimonio Beni che contribuiscono in maniera tra loro del tutto indipendente allesercizio dellattività di una azienda BENI TRA LORO COORDINATI O COMPLEMENTARI Beni economicamente congiunti. In genere un conferimento di questo tipo è rappresentato da unazienda in funzionamento Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

12 Pagina 12 La costituzione dazienda IMPRESE IMPRESE INDIVIDUALI SOCIETA Società di persone Società di capitali Responsabilità illimitata e solidale di tutti i soci Responsabilità limitata al capitale conferito Responsabilità illimitata del soggetto economico & giuridico La forma giuridica Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

13 Pagina 13 La costituzione dazienda LE SOCIETA DI PERSONE S.S. Società semplice Società in nome collettivo Società in accomandita semplice S.n.c. S.A.S. LE SOCIETA DI CAPITALI S.P.A. S.R.L. S.A.P.A. Società per Azioni Società a responsabilità limitata Società in accomandita per azioni Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

14 Pagina 14 La costituzione dazienda LE SOCIETA IN ACCOMANDITA S.A.S. S.A.P.A. Esistenza di due categorie di soci: ACCOMANDATARI – responsabilità illimitata e solidale ACCOMANDATARI – responsabilità illimitata e solidale ACCOMANDANTI – responsabilità limitata a quanto conferito ACCOMANDANTI – responsabilità limitata a quanto conferito La gestione della società è affidata in via esclusiva agli accomandatari: distinzione tra socio di capitale e socio di gestione Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

15 Pagina 15 La costituzione dazienda SOCIETA DI CAPITALI S.P.A. S.R.L. S.A.P.A. S.S. S.N.C. S.A.S. Nessuna formalità Registro delle Imprese SOCIETA DI PERSONE COSTITUZIONE Registro delle imprese Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

16 Pagina 16 La costituzione dazienda SOCIETA DI CAPITALI S.P.A. S.R.L. S.A.P.A. S.S. S.N.C. S.A.S. Nessuna indicazione SOCIETA DI PERSONE CAPITALE SOCIALE MINIMO Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

17 Pagina 17 La costituzione dazienda La regola generale per registrare la costituzione di unimpresa può essere così sintetizzata: si rileva laccensione di un valore economico di capitale si aprono il conto e/o i conti accessi ai valori dellattivo che vengono apportati ovvero i crediti verso i soci che hanno deciso di sottoscrivere il capitale. Tale criterio subisce delle eccezioni nel caso di apporto di beni economicamente congiunti, dato che lazienda in funzionamento che viene apportata è composta da attivi e passivi che devono rispettivamente essere rilevati nelle sezioni del DARE e dellAVERE. AVERE DARE Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

18 Pagina 18 La costituzione di una società per azioni La caratteristica delle società per azioni (S.p.A.) è rappresentata dallesistenza delle azioni, titoli di credito rappresentativi del capitale della società. emette delle azioni, In termini pratici al momento della costituzione la società emette delle azioni, ovvero stampa dei titoli tra loro identici aventi un determinato valore. sottoscrivono Coloro che desiderano acquisire la titolarità delle azioni sottoscrivono un certo numero di azioni. Capitale sociale Il valore della dotazione patrimoniale è accolta dal conto denominato Capitale sociale Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

19 Pagina 19 La costituzione di una società per azioni Ai fini della comprensione delle modalità di sottoscrizione del capitale occorre distinguere: VALORE NOMINALE (VN) Ammontare iscritto sul titolo di credito o comunque ad esso convenzionalmente attribuito. Valore nominale di una azione Numero azioni Capitale Sociale Per ogni S.p.A. vale la relazione: Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

20 Pagina 20 Le società di La costituzione di una società per azioni VALORE DI EMISSIONE (VE) Limporto che lazienda paga, per ciascun titolo, al momento della sottoscrizione. Esso può essere maggiore o uguale al valore nominale per cui: VE Se VN alla pari Azioni sono emesse alla pari VE Se VN sopra la pari Azioni sono emesse sopra la pari Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

21 Pagina 21 La costituzione di una società per azioni Poiché nelle società per azioni il numero dei soci è generalmente elevato, non è possibile distinguere i singoli conferimenti. Per rilevare il credito che lazienda ha nei confronti del complesso dei soggetti che si impegnano a sottoscrivere le azioni si usa un unico mastro: Azionisti c/sottoscrizione Le scritture in partita doppia risultano le seguenti: Azionisti c/sottoscrizione aCapitale Sociale data 1.Sottoscrizione alla pari Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

22 Pagina 22 La costituzione di una società per azioni 2.Emissione sopra la pari Azioni c/sottoscrizioneaDiversi data aCapitale Sociale aRiserva sovrapprezzo azioni La somma versata dai sottoscrittori risulta maggiore del capitale nominale; leccedenza è iscritta in un apposito mastro, denominato Riserva sovrapprezzo azioni (conto economico di capitale) Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

23 Pagina 23 La costituzione di una società per azioni ESEMPIO La S.p.A. ALFA si costituisce in data con un numero di azioni pari a ; il valore nominale unitario è di 20; lemissione avviene a 21,5. Un azionista che sottoscrive n azioni apporta crediti per lintero valore della quota. In pari data si provvede al versamento in un istituto di credito delle somme da vincolare secondo le disposizioni di legge. Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

24 Pagina 24 La costituzione di una società per azioni ESEMPIO In tale ipotesi si ha: Capitale Sociale azioni Azionisti c/sottoscrizione azioni21, Riserva sovrapprezzo azioni Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

25 Pagina 25 La costituzione di una società per azioni ESEMPIO La legge richiede, tra le varie formalità, che una somma pari ad almeno il 25% dei conferimenti in denaro sia versata in un conto corrente vincolato, presso un istituto di credito. A tal fine è necessario operare come segue: Azioni sottoscritte in denaro in natura Di cui: Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

26 Pagina 26 La costituzione di una società per azioni ESEMPIO Quindi: Azioni sottoscritte x x in denaro in natura RSA x 1, x 1, in denaro in natura Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

27 Pagina 27 La costituzione di una società per azioni ESEMPIO Occorre di conseguenza vincolare: lintera riserva versata in denaro il 25% del capitale versato in denaro x 25% = La rimanente parte dei conferimenti in denaro ( = ) sarà versata in un momento successivo nel conto corrente bancario o verrà richiamata dagli amministratori. Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

28 Pagina 28 La costituzione di una società per azioni ESEMPIO Le scritture in partita doppia risultano : Valori in /migliaia Azioni c/sottoscrizioneaDiversi 13/06/2008 aCapitale Sociale a Riserva sovrapprezzo azioni Banca c/c vincolatoaAzionisti c/sottoscrizione 13/06/ Creditia Azionisti c/sottoscrizione 86 Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

29 Pagina 29 La costituzione di una società per azioni ESEMPIO Il mastro Azionisti c/sottoscrizione risulta così movimentato: Valori in /migliaia Azionisti c/sottoscrizione DARE AVERE Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2

30 Pagina 30 La costituzione di una società per azioni Lezione 10 ESEMPIO Il mastro Azionisti c/sottoscrizione si chiuderà al momento del versamento di , pari al rimanente 75% delle somme sottoscritte: Valori in /migliaia Azionisti c/sottoscrizione DARE AVERE Banca c/caAzionisti c/sottoscrizione data 390 Corso di Economia Aziendale Prof. Riccardo Acernese Lezione 2


Scaricare ppt "Lezione 2 Prof. Riccardo Acernese Corso di Economia Aziendale."

Presentazioni simili


Annunci Google