La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Egit to 1. 2 Le origini  Regione popolata fin dal Neolitico  IV millennio a.C.:prima dinastia col re Menes (capitale Menfi)  31 dinastie fino alla.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Egit to 1. 2 Le origini  Regione popolata fin dal Neolitico  IV millennio a.C.:prima dinastia col re Menes (capitale Menfi)  31 dinastie fino alla."— Transcript della presentazione:

1 Egit to 1

2 2

3 Le origini  Regione popolata fin dal Neolitico  IV millennio a.C.:prima dinastia col re Menes (capitale Menfi)  31 dinastie fino alla conquista di Alessandro Magno nel 322 a.C. 3

4 I 3 periodi Antico Impero fino al 2100 a.C. Periodo felice e ricco Costruzione prima piramide (Saqqara)Saqqara Prime cataratte sul Nilo Fondazione complesso di Giza (Cheope, Chefren e Micerino)Giza 4 Medio Impero fino al 1580 a.c. Ampliamento confini vs Libia, Palestina e Sudan Tebe capitale Invasione Hyksos per oltre un secolo Ripresa territori da parte del faraone Ahmosis Nuovo Impero grande potenza militare Sconfitta invasori Hittiti a Kadesh Creazione di Luxor per opera di Ramses IILuxorRamses II Periodo di anarchia Intervento di Alessandro M. per scacciare i persiani Decadenza

5 La società  Monarchia assoluta con a capo il Faraone  Classi più alte: sacerdoti (custodi del tempio), nobili, funzionari di corte, guerrieri  Seconda classe: gli scribi  Terza classe: mercanti e artigiani  In condizione quasi servile i contadini  Presenza di numerosi schiavi 5

6 L’agricoltura Paese prettamente agricolo Grande organizzazione per la canalizzazione e la suddivisione delle terre (geometria) Orzo (birra), grano, frutta, papiro Proprietà del faraone di tutti i cereali prodotti (che li suddivideva al popolo) 6

7 L’artigianato Vasellame e lavori in bronzo Fondamentale l’industria del papiro 7

8 La religione Numerose divinità, attributi dell’unico Dio Il Sole: perfetta immagine di Dio L'anima del sole: Amon o Amon- Ra 8

9 Altre divinità Iside: dea del benessere, rappresentata con disco solare tra le corna bovine, moglie e sorella di Osiride:dio dell’agricoltura rappresentato come una mummia da cui germogliano delle piante. Padre di Horus: dio della legge, il faraone è la sua incarnazione, è rappresentato come un uomo con testa di falco Anubi: con la testa di sciacallo è il dio delle mummificazioni 9 Iside Osiride Horus e Anubi

10 La mummificazione Tecnica imbalsamazione cadaveri, considerata di origine divina (Horus) Spettacolare conservazione dei cadaveri dovuta solo in parte alla tecnica di imbalsamazione: fondamentale importanza clima arido dell'Egitto Servizio rendere immortale l’anima (solo faraoni e nobili) Ogni sepoltura con rito e corteo estremamente elaborato 10

11 Mummie celebri 11 Mummia di Ramsete I, Ramsete II e Tutankamon Nella tomba del faraone:oggetti a lui più cari e mummie dei suoi animali preferiti

12 Le Piramidi Struttura architettonica caratteristica delle tombe reali dell'Antico e del Medio Regno Garanzia al suo interno della vita del sovrano oltre la morte All’interno camera funeraria con mummia faraone Testimonianza di tecnica costruttiva di alto livello, in mancanza di attrezzi in ferro e di macchine per il sollevamento Strumenti in pietra Blocchi di molte tonnellate, trascinati su scivoli in tempi molto lunghi e con impiego di un elevatissimo numero di uomini e animali da tiro Eccezionale la precisione di orientamento astronomico (verso nord) 12

13 La Sfinge Sconosciuti significato e data Forse figura di veglia sul complesso funerario delle piramidi. Ci sono varie ipotesi e misteri:  Monumento voluto da Chefren (suo volto)?  Rappresentazione dio Harakhty?  Quando è stata fatta?  Testa e corpo sono della stessa epoca?  Basandosi su deterioramento corpo, attribuzione studiosi di 8000 anni in più di quelli ‘dichiarati ’  Erosione statua dipesa da acqua piovana periodo postglaciale, circa nel a.C.  Rappresentazione di un Leone  Orientamento verso la sua costellazione, ma nella posizione del a.C. 13

14 La scrittura Geroglifico: forma di scrittura egiziana più antica Presente in Antico e Medio Egitto Iscrizioni nei templi e nelle tombe Utilizzo per testi monumenti ed epigrafi Circa 800 caratteri con significati diversi Alcuni singole lettere, altri sillabe, altri ancora parole intere o idee 14

15 La traduzione Ritrovamento Stele di Rosetta strumento di traduzione del geroglifico egiziano Scrittura in tre lingue su basalto nero Due lingue note: greco e demotico, base di comprensione del testo uguale ma in 3 diverse traduzioni 15

16 Lezione di Egiziano  Si legge “Mut” e indica anche il verso della lettura  “nefer” e simboleggia la trachea  “t” simbolo divino  “a” simboleggia la canna in fiore  La bocca e le due barre si pron. “i y”  La serpentina (il mare) si pron.”en”, gli altri segni “meri” 16 I nomi degli dei e dei faraoni erano incorniciati. Qui è rappresentata la regina Nefertari Clicca qui per la soluzione

17 Il tutto si legge: NEFER-T-A-R-Y MERI(T) EN MUT letteralmente la Bellissima (Nefertari) amata (meri-t) da (en) Mut (dea, in questo caso,simbolizzata dall'avvoltoio) 17

18 Gli ideogrammi 18 Geroglifici segni anche pittografici Esempio classico:Tavolozza di Narmer In essa c'è un chiaro messaggio: decifriamolo IL FARAONE CONQUISTA IL POPOLO DEL DELTA

19 Traduzione: Fine 19

20 20

21 21

22 22

23 23


Scaricare ppt "Egit to 1. 2 Le origini  Regione popolata fin dal Neolitico  IV millennio a.C.:prima dinastia col re Menes (capitale Menfi)  31 dinastie fino alla."

Presentazioni simili


Annunci Google