La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Vecchio paradigma Localizzazione: processi isolabili nella mente individuale Caratteristiche: distribuiti in modo uniforme Risorse: emergenti in modo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Vecchio paradigma Localizzazione: processi isolabili nella mente individuale Caratteristiche: distribuiti in modo uniforme Risorse: emergenti in modo."— Transcript della presentazione:

1 1 Vecchio paradigma Localizzazione: processi isolabili nella mente individuale Caratteristiche: distribuiti in modo uniforme Risorse: emergenti in modo lineare e cumulativo *unità di analisi: soggetto singolo

2 2 Nuovo paradigma Localizzazione: interazione individuo-situazione Caratteristiche: cognizione situata Risorse: cognizione distribuita *unità di analisi: "Joint activities

3 3 Nuovo paradigma Il soggetto che pensa mentre costruisce conoscenza è anche guidato da ciò che già conosce (Glaser, 1985) Ogni fatto è un costrutto e noi operiamo dentro i vincoli delle nostre rappresentazioni (Antiseri, 1990) Ogni concetto è situato entro attività che gli attori compiono in molteplici scenari utilizzando e producendo significazioni socialmente condivise (mente discorsiva: Harré e Gillett, 1994) (mente narrativa: Bruner, 1996) (ecologia della mente: Bateson, 1989)

4 4 COSTRUTTIVISMO Il soggetto che apprende è costruttore attivo del suo sapere Apprendere significa dunque integrare le nuove informazioni ancorandole ai sistemi di rappresentazioni preesistenti (concetti, teorie, credenze) nella base di conoscenza personale

5 5 INTERAZIONE SOCIALE Ricerca tradizionale apprendimento come attività individuale Nuovo filone di ricerca apprendimento come processo sociale

6 6 COSTRUTTIVISMO SOCIALE (Vygotskij, 1990; 1978) (Wertsch, 1985) (Resnick, Leavine & Teasley, 1991) La crescita e il cambiamento di conoscenze sono prodotti delle interazioni personali in contesti sociali e dell appropriazione di questa conoscenza costruita socialmente

7 7 Prospettive a confronto Prospettiva piagetiana: Lapprendimento segue lo sviluppo (progresso evolutivo) Prospettiva vygotskiana: Lapprendimento precede lo sviluppo i processi di apprendimento avvengono prima sul piano interindividuale per passare poi sul piano intraindividuale la mediazione semiotica nellinterazione sociale crea Zone di sviluppo prossimo ovvero spazi cognitivi in cui lallievo è in grado di svolgere con il supporto (lo scaffolding di Bruner) di un soggetto più esperto ciò che da solo non riuscirebbe a fare

8 8 ZONA DI SVILUPPO PROSSIMO La distanza tra il livello di sviluppo attuale determinato dalla soluzione individuale ed indipendente di problemi e il livello di sviluppo potenziale determinato dalla soluzione di problemi con la guida di un adulto o in collaborazione con pari più competenti

9 9 Implicazioni didattiche Linterazione sociale crea z.s.p. che operano inizialmente solo nellinterazione collaborativa. Gradualmente i nuovi processi attivati vengono internalizzati diventando parte dei risultati di sviluppo raggiunti individualmente dal bambino. Il limite più alto della competenza di oggi diviene il limite minimo delle prestazioni di domani. Linsegnamento prolettico (Rogoff e Gardner) anticipa le competenze e si riferisce a situazioni in cui i meno esperti sono incoraggiati a partecipare ad attività di gruppo prima che siano in grado di affrontare loggetto di apprendimento collaborativo senza laiuto degli altri, sfruttando il supporto allo sforzo individuale che deriva dal contesto sociale.

10 10 Scaffolding Impalcatura di supporto Ruolo di istruzione assunto da un esperto, implicitamente o esplicitamente, al fine di sostenere lapprendimento degli alunni. Lesperto agisce come una guida, un sostegno provvisorio e dinamico (scaffolding) indirizzando gli sforzi di apprendimento che stanno iniziando, fino a quando non ce nè più bisogno (fading)

11 11 Scaffolding Impalcatura di supporto Il supporto dato non è definitivo, come suggerisce lidea stessa di impalcatura, ne casuale, in quanto deve: adattarsi allo stato di competenza dellallievo diminuire via via che aumentano le capacità dellallievo aumentare se il livello di difficoltà della prestazione richiesta aumenta e viceversa cessare qualora si delinei lopportunità di far sperimentare allallievo una prestazione indipendente


Scaricare ppt "1 Vecchio paradigma Localizzazione: processi isolabili nella mente individuale Caratteristiche: distribuiti in modo uniforme Risorse: emergenti in modo."

Presentazioni simili


Annunci Google