La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CGIL Torino Dipartimento Mercato del Lavoro. Decreto legislativo applicativo L.30/03 In materia di occupazione e lavoro Art.3. Organizzazione e disciplina.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CGIL Torino Dipartimento Mercato del Lavoro. Decreto legislativo applicativo L.30/03 In materia di occupazione e lavoro Art.3. Organizzazione e disciplina."— Transcript della presentazione:

1 CGIL Torino Dipartimento Mercato del Lavoro

2 Decreto legislativo applicativo L.30/03 In materia di occupazione e lavoro Art.3. Organizzazione e disciplina del M.d.L. 1.Servizi per lImpiego Pubblico 2.Agenzie Private Dipartimento M.d.L. 2

3 Dipartimento M.d.L A ltri soggetti pubblici e privati : Camere di Commercio Università e Fond. Universitarie Istituti Scuole Secondarie Patronati Associazioni dei Datori di Lavoro OO.SS. Enti Bilaterali Comuni

4 Art.4 ALBO UNICO delle AGENZIE Viene istituito presso il Ministero del Lavoro lAlbo unico delle Agenzie con 5 articolazioni: a)Agenzie di somministrazione di lavoro, abilitate a svolgere tutte le attività per le quali è prevista la somministrazione(art.20) b)Agenzie di somministrazione a tempo indeterminato abilitate a svolgere esclusivamente una delle attività allart.20 Dipartimento M.d.L. 4

5 c) Agenzie di Intermediazione (Collocamento) d) Agenzie di ricerca e selezione del personale e) Agenzie di supporto alla ricollocazione professionale Dipartimento M.d.L. 5

6 Art.5 Regime di Autorizzazione A fronte di requisiti giuridici e finanziari i soggetti che possono autorizzare sono : MINISTERO DE L LAVORO - per lattività sul piano nazionale REGIONI - per lattività limitata al territorio di competenza Dipartimento M.d.L. 6

7 Tutti i soggetti operanti nel campo dellincrocio Domanda/offerta di lavoro hanno lobbligo di fornire allistituenda Borsa Continua del Lavoroi dati da loro acquisiti dai lavoratori e dalle imprese I requisiti finanziari non sono richiesti per i soggetti del punto 3 (Comuni,Enti Bilaterali ecc. Dipartimento M.d.L. 7

8 Art.10 Divieto di indagini sulle opinioni, trattamenti discriminatori Divieto di indagine sulle convinzioni personali, affiliazioni sindacale o politica, credo religioso, sesso,orientamento sessuale,stato matrimoniale e di famiglia o di gravidanza,età, handicap, razza, origine etnica, colore, ascendenze, origine nazionale, gruppo linguistico, stato di salute, controversie con precedenti datori di lavoro. A meno che non si tratti di caratteristiche che incidono sulle modalità di svolgimento dellattività lavorativa o che costituiscano un requisito essenziale e determinante ai fini dello svolgimento dellattività lavorativa !!! Dipartimento M.d:L. 8

9 Art.20 Somministrazione di Lavoro. Viene abolita la legge 1369 del 1960 che Vietava lappalto di manodopera (caporalato) Dipartimento M.d.L.9 c

10 E un contratto tra un impresa e un qualsiasi soggetto autorizzato per lutilizzo, da parte dellimprese a tempo determinato (ex interinale ma senza i vincoli precedenti ) o indeterminato (staff leasing) di un lavoratore in affitto Ipartimento M.d:L. 10

11 E possibile un trattamento economico- normativo inferiore per linserimento di soggetti svantaggiati (Giovani con meno di 25 anni,disoccupati da 24 mesi,disoccupati con più di 50 anni, ex detenuti,extracomunitari, ecc.) Ci deve essere progetto di accompagnamento Se i soggetti sono titolari di indennità varie queste vengono detratte dalla retribuzione. In caso di rifiuto non giustificato i lavoratori perdono lindennità Dipartimento M.d.L. 12

12 Trattamento economico-normativo I lavoratori in affitto hanno diritto ad un trattamento economico-normativo complessivamente non inferiore ai dipendenti dellazienda utilizzatrice, con pari livello e mansione Dipartimento M.d.L. 11

13 Per i periodi di disponibilità i contributi sono versati per leffettivo valore, anche al di sotto dei minimi contributivi Dipartimento M.d.L. 13

14 Art.29 Appalto Con le nuove norme la distinzione tra Appalto, di cui allarticolo 1655 del Codice Civile, e Somministrazione, migliorata rispetto al testo precedente, non è ancora chiara. Lappalto,che può essere di opera o servizi prevede, a carico dellappaltante: Lorganizzazione dei mezzi necessari il potere direttivo Il rischio di impresa Dipartimento M.d.L. 14

15 Art.32 Cessione ramo dimpresa Viene modificato lart.2112 del Codice Civile Praticamente non ci saranno più vincoli in quanto saranno le parti cedente e acquirente ad identificare come ramo dimpresa unattività economica organizzata, anche se priva di beni materiali Dipartimento M.d.L. 15

16 Tipologie contrattuali Art.33 Lavoro intermittente è un contratto a T.D. o T.Ind., per cui un lavoratore si mette a disposizione di un datore di lavoro, che lo avvia al lavoro secondo le esigenze produttive. Soggetti interessati Giovani fino a 25 anni Lavoratori ultra 45 anni disoccupati o iscritti alle liste di mobilità La disponibilità alla chiamata è compensata con unindennità. Per periodi particolari Indennità solo in presenza di chiamata Dipartimento M.d.L. 16

17 Art.46 Tempo Parziale Viene completamente modificata la precedente normativa sul Part Time Decadono tutte le norme che permettevano il punto di equilibrio tra le esigenze produttive aziendali e quelle dei lavoratori I datori di lavoro possono decidere, in modo unilaterale: lorario di lavoro le ore supplementari lo straordinario Possibilità di provvedimenti disciplinari in caso di rifiuto Dipartimento M.d.L. 18 C

18 Art.41 Lavoro Ripartito E un contratto di lavoro che prevede che due lavoratori si impegnino ad adempiere ad ununica e identica prestazione lavorativa Dipartimento M.d.L. 17 C

19 Art.54 Contratto di inserimento Questa tipologia contrattuale sostituirà i CFL ed e rivolto a: Giovani dai 18 a 29 anni Lavoratori con più di 50 anni,privi di posto di lavoro Disoccupati di lunga durata,da 29 fino a 32 anni Donne Disabili fisici e mentali Durata da 9 a 18 mesi, max 36 per i disabili Inquadramento a due livelli inferiore a quello spettante Il contratto non è rinnovabile tra le stesse parti ed eventuale deroghe non possono superare il limite massimo (18 mesi) Dipartimento M.d.L. 19 C

20 Art.47 Apprendistato Il contratto di Apprendistato si sfrangia in 3 fattispecie: A) per il conseguimento del Diritto / Dovere di istruzione e formazione B) per il conseguimento di una qualifica professionale C) per il conseguimento di un diploma o per percorsi di alta formazione Soggetti interessati adolescenti e giovani dai 15 ai 29 anni Durata del contratto da 2 a 6 anni secondo tipologia Inquadramento contrattuale 2 livelli inferiore a quello spettante Dipartimento M.d.L. 20

21 La persona dovrà lavorare in autonomia e in coordinamento con lorganizzazione dellimpresa Il contratto viene sospeso,per un certo periodo, in caso di malattia,infortunio e gravidanza. E possibile convenire di rinunziare ai propri diritti !!!! Dipartimento M.d.L. 22

22 Art.61 Lavoro a progetto (Ex co.co.co) I rapporti di collaborazione coordinata e continuativa dovranno essere sostituiti con contratti individuali, legati a progetto o a fasi o programmi di lavoro con una durata prevista o prevedibile,con autonomia del collaboratore e in coordinamento con lorganizzazione dellimpresa Dipartimento M.d.L. 21 Il testo definitivo ha praticamente eliminato le possibili trasformazioni di co.co.co. fasulle in assunzioni a tempo indeterminato

23 Art.70 Lavoro accessorio Disoccupati,casalinghe,pensionati,studenti, extracomunitari e disabili potranno svolgere lavori occasionali in vari settori: piccoli lavori domestici assistenza domiciliare lezioni giardinaggio pulizia e manutenzioni di edifici pubblici Non è un rapporto di lavoro dipendente, non può essere svolto per più di 30 giorni allanno ed è compensato con un voucher del valore di 7,50 euro, al lavoratore andranno 5.80 euro. Dipartimento M.d.L. 23

24 Art.75 Certificazione dei contratti di lavoro Al fine di ridurre il contenzioso, in materia di qualificazione dei contratti di lavoro: intermittente ripartito part time a progetto Le parti stipulanti il contratto possono farsi certificare il contratto Dipartimento M.d.L. 24

25 Art.76 Organi della certificazione I rapporti di lavoro possono essere certificati da: Enti bilaterali Direzioni Provinciali del Lavoro Province Università pubbliche e private Dipartimento M.d.L.25


Scaricare ppt "CGIL Torino Dipartimento Mercato del Lavoro. Decreto legislativo applicativo L.30/03 In materia di occupazione e lavoro Art.3. Organizzazione e disciplina."

Presentazioni simili


Annunci Google