La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Formazione di una coscienza del rischio sismico: il progetto EduSeis Aldo Zollo e Luciana Cantore Dipartimento di Scienze Fisiche Università di Napoli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Formazione di una coscienza del rischio sismico: il progetto EduSeis Aldo Zollo e Luciana Cantore Dipartimento di Scienze Fisiche Università di Napoli."— Transcript della presentazione:

1 Formazione di una coscienza del rischio sismico: il progetto EduSeis Aldo Zollo e Luciana Cantore Dipartimento di Scienze Fisiche Università di Napoli Federico II

2 Sismicità attuale Sismicità storica Terremoti in Italia Mappa delle massime intensità osservate nellultimo millennio ultimi 5 anni

3 Terremoti in Campania La sismicità della regione Campania nel periodo , secondo il Catalogo degli eventi sismici registrati dalla rete dellOsservatorio Vesuviano

4 Mitigazione del Rischio Sismico attraverso azioni di prevenzione Interventi sul patrimonio edilizio: adeguamento e miglioramento delle strutture abitative Attività educative ed informative: sensibilizzazione sui problemi di rischio sismico e conoscenza del territorio

5 Il progetto EduSeis ha per scopo la preparazione di strumenti formativi e informativi come sussidio di strategie educative per la riduzione del rischio sismico da avviare nellambito della scuola dellobbligo e per un pubblico adulto in genere Una rete di sismografi nelle scuole EDUSEIS

6 In Italia il Progetto EduSeis è finanziato dal Dipartimento di Protezione Civile attraverso il Gruppo Nazionale per la Difesa dai Terremoti (GNDT - INGV). Rete Sismica EduSeis UNINA-DSF Istallazione e gestione della rete EduSeis CITTA della SCIENZA Coordinamento Attività educative interattive (scuole e grande pubblico LICEO COPERNICO Attività Educative sui dati EduSeis Il Progetto GNDT: I Partners GEO-AZUR NICE Sviluppo del Software per la gestione della rete

7 EDUSEIS:OBIETTIVI Creazione e aggiornamento della banca dei dati sismici registrati alle stazioni della rete EduSeis OBIETTIVI SCIENTIFICI OBIETTIVI DIDATTICI Introduzione nelle scuole di strumenti scientifici ad alta tecnologia e di metodi sperimentali utilizzati nei laboratori di ricerca per lo studio delle Scienze della Terra OBIETTIVI SOCIALI Accrescere la consapevolezza dei cittadini e degli studenti sul rischio sismico Stabilire un diretto contatto tra la comunità scientifica, la scuola e il grande pubblico

8 Networking attraverso TIC La rete sismica è uno strumento di comunicazione che facilita lo scambio di dati, di idee e di conoscenze sulle scienze della Terra.

9 Osservazioni a larga banda Registrazione di telesismi Sismicità regionale Sorgente sismica Rischio sismico Struttura globale della Terra Dinamica terrestre Propagazione delle onde sismiche Registrazione di terremoti locali

10 Monitoraggio continuo del movimento della Terra Stimola linteresse e la curiosità sui fenomeni naturali Fornisce strumenti qualitativi e quantitativi per misurare la variazione nel tempo e nello spazio dei fenomeni naturali Permette di confrontare lo stesso fenomeno osservato a differenti siti di registrazione

11 OBIETTIVI SCIENTIFICI La stazione sismica Ogni stazione è composta da un sensore broadband a tre componenti o corto periodo, e unantenna GPS per la sincronizzazione del tempo. Le stazioni registrano in continuo (24h/24h) e la trasmissione dei dati al Server Centrale avviene attraverso lutilizzo della rete Internet (protocollo TCP/IP)

12 OBIETTIVI SCIENTIFICI Le stazioni EduSeis StationLocationSensorSoftwareData trasmission MSNINapoli- Museo della Scienza PMD-Mark L- 28B ATLASModem NAPINapoli- Università PMDIRAETCP-IP COPINapoli- Liceo Copernico PMDATLASModem ISMIIserniaPMDATLASModem VESI (Uninstalled)Mt. VesuviusMark L22-3DATLASModem AQUILAquila- Science Park of Abruzzo Mark L4C-3DATLASModem MAJISomma V. ITIS Majorana Mark L-28LBIRAETCP-IP TORITorre Annunziata - ITIS G. Marconi Mark L-28LBIRAETCP-IP CDSICastellamare di Stabia- ITIS Elia Mark L-28LBIRAETCP-IP COSI (to be installed) Cosenza I sensori e il sistema di acquisizione

13 Sperimentazione di tecnologia avanzata: Data Logger e Transmissione dati Linux based OS TCP/IP oriented DAS Mix Modem/Ethernet links to Internet Local & Global data storages

14 Attività finalizzate alla progettazione di strumenti didattici per la divulgazione di informazioni scientifiche relative al rischio sismico Moduli Attività Web Site La formazione

15 Modulo I Sismicità nel mondo e genesi dei terremoti Scheda di valutazione Scheda di valutazione ModuloII Sismometria e reti sismiche Scheda di valutazione Scheda di valutazione ModuloIII Le onde sismiche e la loro propagazione Scheda di valutazione Scheda di valutazione ModuloIV Classificazione dei terremoti in base alla distanza epicentrale Scheda di valutazione Scheda di valutazione ModuloV Complessità di un sismogramma Scheda di valutazione Scheda di valutazione Modulo VI Le faglie MODULI DIDATTICI Sperimentazione didattica sul Web

16 Questionario Attività 1 Generazione di un impulso transiente Attività 2 Studio delle fasi P ed S Attività 3 Studio della propagazione di un'onda Attività 4 Riconoscere le onde di volume sul sismogramma Laboratorio 4 Simulazione della propagazione delle onde di volume Simulazione della propagazione delle onde di volume Attività 5 Attività 5 Classificazione di un terremoto in base alla distanza epicentrale Attività 6 Localizzazione di un terremoto Attività 7 Consultazione di un catalogo sismico Laboratorio 7 Distribuzione dei terremoti nel mondo ATTIVITADIDATTICHE Attività 8 Studio di un sismogramma Attività 9 Relazioni ampiezza-magnitudo, magnitudo-intensità Laboratorio 9 Mappa dintensità macrosismiche Attività 10 Costruiamo un modellino di faglia Attività 11 La relazione Gutenberg Richter

17 Strumenti per le attività didattiche Modello numerico (Java applet) Modello analogico Simulazione della propagazione delle onde di volume attraverso un sistema di slinky Molla P MollaS

18 Strumenti per le attività didattiche: visualizzazione dei sismogrammi Il terremoto al largo di Posillipo del 27 Novembre 2003 Attività on-line mediante accesso al sito EduSeis

19 Linformazione

20 SISMALAB Consultare la banca dati terremoti Osservare, misurare ed analizzare dati sismici Conoscere lorigine e gli effetti dei terremoti Osservare la sismicità e lattività vulcanica del pianeta E il laboratorio del Science Center di Città della Scienza (Napoli) per le scuole e per i visitatori dove si può:

21 Cicli di attività didattiche Come si misurano i terremoti? Quanto è grande un terremoto? Dove accadono i terremoti? Martedì degli insegnanti Percorsi guidati Servizi on line … le scuole Come funziona ? SISMALAB Punto di informazione su: Terremoti ed eruzioni nel Mondo Propagazione delle onde e struttura della Terra Tettonica delle zolle Effetti dei terremoti e rischio sismico … i visitatori

22 SISMALAB Attività con gli studenti in visita al Science Center di Città della Scienza

23 SISMALAB Attività con i visitatori del Science Center di Città della Scienza

24 SISMALAB Apertura: Marzo, Scuole: 75 10% elementari 30% medie 60% medie-superiori # di Studenti: circa 3000 # di Insegnanti: circa 150 Fisica, Scienze, Matematica, Informatica,.. Feedback: mail-boxes, questionari Assistenti inseganti: 4 studenti in Fisica La News Letter 10 schede divulgative sui terremoti

25 La Newsletter

26 Conclusioni e Prospettive - uno strumento efficace e moderno per una informazione capillare sui terremoti e sul rischio sismico del territorio in cui viviamo - uno strumento multi-disciplinare di supporto alla didattica in Fisica, Scienze della Terra, informatica, elettronica,.. - un sistema modulare, flessibile ed estensibile allosservazione multi-parametrica di variabili ambientali - un prototipo di sistema per il monitoraggio e tele-controllo di edifici di interesse pubblico (scuole), con valenza didattica e sociale Eduseis è: Eduseis può diventare: - Infrastruttura di supporto per la sperimentazione e limplementazione di sistemi di early-warning sismico nelle scuole

27 F I N E


Scaricare ppt "Formazione di una coscienza del rischio sismico: il progetto EduSeis Aldo Zollo e Luciana Cantore Dipartimento di Scienze Fisiche Università di Napoli."

Presentazioni simili


Annunci Google