La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Bilancio di Sostenibilità 2007 La raccolta e lutilizzo dei dati Milano, CSR Manager Network 15 aprile 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Bilancio di Sostenibilità 2007 La raccolta e lutilizzo dei dati Milano, CSR Manager Network 15 aprile 2008."— Transcript della presentazione:

1 Bilancio di Sostenibilità 2007 La raccolta e lutilizzo dei dati Milano, CSR Manager Network 15 aprile 2008

2 2 Sommario Il Bilancio di Sostenibilità di Hera Organizzazione La fase di raccolta dei dati

3 3 Evoluzione del Bilancio di Hera Struttura del documento Presenza di parti descrittive e indicatori qualitativi Introduzione di un capitolo specifico per il dialogo con gli stakeholder Presenza di un capitolo per ciascun stakeholder Presenza in ogni capitolo dei risultati rispetto agli obiettivi dichiarati nel bilancio precedente e degli obiettivi per il futuro IndicatoriParziale copertura delle società del Gruppo Completa copertura delle società del Gruppo e rendicontazione sugli argomenti ritenuti rilevanti per gli stakeholder Completa copertura delle informazioni richieste dalle linee guida (livello di applicazione A+ delle linee guida GRI G3) Dialogo con gli stakeholder Non indicato nel documento Iniziative di dialogo apposite focalizzate sul Bilancio Iniziative di dialogo apposite focalizzate sulla percezione dellazienda Descrizione delle attività di coinvolgimento nelle attività ordinarie aziendali e sulle forme di dialogo strutturate Integrazione con gli altri strumenti di programmazione e controllo Parziale coerenzaCoerenza formale con il Piano Industriale Completa coerenza rispetto agli obiettivi di miglioramento Completa coerenza rispetto agli obiettivi di miglioramento e agli indicatori quantitativi

4 4 Il Bilancio di Sostenibilità 2006 Le principali novità del Bilancio di sostenibilità 2006 hanno riguardato i tempi di approvazione, la completezza del documento, la chiarezza dei contenuti. Il Bilancio è stato pubblicato con oltre un mese di anticipo rispetto al Hera ha raggiunto il livello di applicazione A+ della linea guida GRI G3 che corrisponde ad una completa applicazione delle richieste delle linee guida e ad una verifica esterna indipendente. Dallindagine di clima, il 67% dei lavoratori ha dichiarato di aver letto il Bilancio Data di presentazione (com. stampa)6 luglio22 giugno13 giugno24 maggio * Numero di pagine Numero di caratteri (.000) Numero di tabelle con indicatori Numero di indicatori quantitativi * Contestualmente allevento di presentazione pubblica. Lavvio della spedizione è avvenuto l11 maggio.

5 5 Migliora la completezza e il bilanciamento del documento Tutte le sezioni hanno uno spazio adeguato. Rispetto al 2005 si riduce la sezione che riguarda i lavoratori (meno due punti percentuali). Rispetto al 2005 aumenta lo spazio dedicato ai clienti (più due punti percentuali) e allambiente (più tre punti percentuali). Lidentità aziendale (introduzione, chi siamo e coinvolgimento degli stakeholder) occupa il 23% dello spazio. I capitoli che riguardano gli stakeholder principali di Hera (lavoratori, clienti e azionisti/finanziatori) occupano il 29% dello spazio. Il capitolo dedicato allambiente occupa il 25% dello spazio. Spazio complessivo dedicato alle varie sezioni (n. caratteri)

6 6 Si mantiene alta lattenzione al territorio Numero di occorrenze nel documento delle seguenti parole: Bologna, Ferrara, Forlì, Cesena, Imola, Faenza, Modena, Ravenna, Rimini Composizione delle occorrenze nel Bilancio 2006 Nel corso degli ultimi anni è cresciuta la presenza di riferimenti alle realtà locali allinterno del documento. Le varie realtà locali sono rappresentate in modo piuttosto omogeneo. Una leggera presenza minore per Rimini e Ravenna.

7 7 Il Bilancio viene letto (e gradito) dai dipendenti 67% Il 67% dei lavoratori che hanno risposto allindagine di clima ha dichiarato di aver letto il Bilancio. Il 15% dichiara di non averlo ricevuto, il 9% di non averlo letto e il 9% non risponde. Il 35% ha dichiarato di avere un livello di fruizione del Bilancio medio o molto alto. Il voto attribuito alla comunicazione cresce in funzione della fruizione del Bilancio: chi non lo ha letto dà in media un voto di 37 su 100 mentre chi ha un livello di fruizione molto alto dà un voto di 61 su 100. Livello di fruizione del Bilancio (da Indagine di clima) Fonte: Indagine di clima

8 8 Il Bilancio di Sostenibilità 2007 E lo strumento di rendicontazione sui risultati economici e sullimpatto sociale e ambientale delle attività effettuate dal Gruppo. E di conseguenza anche uno strumento di gestione. E anche uno strumento di comunicazione. E stato distribuito a tutti i lavoratori del Gruppo e ai principali interlocutori. Disponibile in versione navigabile nel sito E stato redatto con riferimento a standard e linee guida internazionali ed è oggetto di verifica da parte di una società esterna. Hera ha raggiunto il livello di applicazione A+ che corrisponde ad una completa applicazione delle richieste delle linee guida e ad una verifica esterna indipendente.

9 9 Utilizzo delle linee guida AccountAbility 1000 (elaborato dallISEA), linee guida per la rendicontazione di tipo sociale che rivolge particolare attenzione al dialogo con gli stakeholder Sustainability reporting guidelines 2002 elaborate dal Global Reporting Initiative (GRI) per la valutazione delle prestazioni economiche, ambientali e sociali di unimpresa, di cui recepisce i relativi indicatori Principi di Redazione del Bilancio Sociale 2001, elaborati dal Gruppo di Studio per il Bilancio Sociale (GBS)

10 10 Linea guida GRI G3 Il Bilancio di Sostenibilità 2007 del Gruppo Hera è stato redatto utilizzando le linee guida G3 definite dalla Global Reporting Initiative. Tra i differenti livelli di applicazione individuati da questa linea guida (esposti nella figura), il bilancio ha raggiunto il livello di applicazione A+ che corrisponde a: una rendicontazione di tutti gli aspetti previsti per il profilo dellazienda (42 aspetti divisi in 4 argomenti) una spiegazione di obiettivi, risultati e modello organizzativo per tutti gli aspetti indicati (6 categorie) una rendicontazione di tutti gli indicatori principali (49 indicatori divisi in 6 categorie) una verifica indipendente esterna. Numero di indicatori GRI presenti nel Bilancio

11 11 Come è stato costruito il Bilancio Contenuti previsti dalle linee guida GRI G3 Valore aggiunto secondo il modello GBS Informazioni considerate rilevanti per gli stakeholder aziendali Analisi della rassegna stampa Risultati dellattività di coinvolgimento degli stakeholder Contenuti del report Alcuni esempi di argomenti trattati Trasparenza sulle bollette Retribuzioni medie dei lavoratori e sistema incentivante Emissioni degli impianti di smaltimento rifiuti Qualità dellacqua potabile Opere di compensazione ambientale e prescrizioni con impatto positivo sullambiente collegate ai nuovi impianti Partecipazione di Hera allo sviluppo di politiche pubbliche Azioni svolte per contrastare lemergenza idrica Rispetto dei limiti imposti dal Protocollo di Kyoto

12 12 Sommario Il Bilancio di Sostenibilità di Hera Organizzazione La fase di raccolta dei dati

13 13 Organizzazione Comitato Guida E previsto un Comitato Guida composto da: M. Chiarini (Amministratore delegato) R. Barilli (Direttore Generale Operations) C. Galli (Direttore Divisione Ambiente) G. Leoni (Direttore Divisione Reti e Ric. e Sviluppo) G. Gagliano (Relazioni Esterne) S. Zucchelli (Direttore Hera Imola-Faenza) Sono previste due riunioni: una per la presentazione del piano di lavoro una per il SAL sulla raccolta dei dati e per la verifica del raggiungimento degli obiettivi indicati nel Bilancio 2006 (con coinvolgimento dei Direttori interessati) e la definizione degli impegni per il futuro Il bilancio è stato redatto dallUnità Corporate Social Responsibility di Hera S.p.A. con il coinvolgimento di numerosi referenti sia per la raccolta dei dati, sia per le descrizioni e le note di commento. In particolare, è previsto il coinvolgimento dei responsabili QSA con i seguenti compiti: supporto alla valutazione dei dati; approfondimenti su temi particolari e commento ai dati territoriali. Gruppo di lavoro

14 14 Piano di lavoro Raccolta dei dati incontri di approfondimento consegna dati Redazione del report ed approvazione consegna al vertice per verifica approvazione in CdA approvazione in Assemblea Verifica interna ed esterna verifica esterna verifica interna Impaginazione e stampa consegna versioni cartacee consegna versione HTML Diffusione spedizione postale convegno di presentazione incontri territoriali (da definire in giugno) Gestione progetto Comitato Guida, CoGe, CoSOT gennaiofebbraiomarzoaprilemaggio 15 feb 14 mar 27 mar 29 apr 2 mag 15 mag (HTML) 21 mag (CD) 15 mag CG: 15 gen COSOT: 27 feb COGE: 18 mar CG: 25 feb COSOT: 14 apr

15 15 Sommario Il Bilancio di Sostenibilità di Hera Organizzazione La fase di raccolta dei dati

16 16 Informazioni necessarie per costruire il report Obiettivi per il futuro Nei capitoli del Bilancio dedicati agli stakeholder sono rendicontati i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi dichiarati nel Bilancio precedente e sono riportati gli obiettivi per il futuro. Queste informazioni sono raccolte attraverso: richieste ai Direttori delle varie aree organizzative responsabili del raggiungimento degli obiettivi analisi degli strumenti di programmazione strategica dellazienda (Piano Industriale, Budget, Balanced Scorecard, ecc.) Le informazioni sono state raccolte tramite richieste ai referenti interni interessati alle iniziative di ascolto, dialogo e coinvolgimento degli stakeholder. I dati quantitativi e le informazioni qualitative sono state raccolte utilizzando schede strutturate per la raccolta dei dati. Dialogo con gli stakeholder Dati e informazioni

17 17 Indicazione per la raccolta dei dati E stato predisposto un documento per guidare la compilazione delle schede di raccolta dei dati necessari alla redazione del Bilancio di sostenibilità 2007 del Gruppo Hera. Le schede si riferiscono ad indicatori qualitativi (descrizioni) e quantitativi (dati numerici). Per le informazioni di carattere qualitativo è stata predisposta una scheda in formato word mentre per le informazioni quantitative è stata predisposta una scheda in formato excel. Le schede verranno spedite per posta elettronica ai referenti interessati. Il rispetto delle informazioni seguenti è necessario per: garantire la significatività delle informazioni contenute nel Bilancio; garantire la tracciabilità dei dati forniti; rispettare i tempi di redazione definiti dal Comitato Guida; permettere la verifica dei dati che sarà svolta da Internal Auditing e da DNV. Gli indicatori richiesti sono stati individuati in base alla rilevanza degli argomenti per gli stakeholder di Hera e alle linee guida utilizzate per la redazione del bilancio (AA1000, GRI, GBS). Eventuali difficoltà rispetto alla compilazione delle schede, al rispetto della scadenza indicata e alla copertura di tutte le attività svolte dal Gruppo devono essere tempestivamente comunicate al gruppo di lavoro. I nuovi indicatori (non compresi nella edizione 2006) ed eventuali proposte di integrazione alle schede verranno definite anche attraverso incontri che fisseremo nei prossimi giorni.

18 18 Scheda relativa ai dati qualitativi Intestazione della scheda Titolo e codice dellindicatore Testo da pubblicare nel Bilancio 2007 Testo pubblicato nel Bilancio 2006

19 19 Scheda relativa ai dati quantitativi Intestazione della scheda Titolo e codice dellindicatore Descrizione delle specifiche di calcolo dellindicatore Testo da pubblicare nel Bilancio Tabelle per la raccolta dei dati Commenti sui dati

20 20 I principi di garanzia della qualità del report del GRI G3 (1/2) Equilibrio Il report descrive risultati e temi sia positivi sia negativi Le informazioni sono presentate in modo tale da permettere di comprendere gli andamenti positivi e negativi dei risultati Lenfasi data ai vari argomenti del bilancio è proporzionale alla loro rilevanza Le informazioni sono confrontabili su base annuale Sono indicati benchmark di confronto Vengono utilizzati criteri di calcolo generalmente applicati Vengono utilizzati i Protocolli tecnici del GRI per il calcolo degli indicatori Le metodologie di calcolo sono indicate chiaramente Il margine di errore per i dati quantitativi non è sufficiente ad influenzare sostanzialmente la capacità degli stakeholder di raggiungere conclusioni appropriate sui risultati Il bilancio indica quali dati sono stati stimati e come Le affermazioni qualitative nel bilancio sono coerenti con le altre informazioni presenti nel report Comparabilità Accuratezza

21 21 I principi di garanzia della qualità del report del GRI G3 (2/2) Le informazioni sono divulgate in modo tempestivo Le informazioni indicano chiaramente il periodo temporale al quale si riferiscono Il bilancio contiene il livello di informazioni richiesto dagli stakeholder ed evita un eccessivo dettaglio Gli stakeholder possono trovare le informazioni in modo agevole Il bilancio evita termini tecnici, acronimi, gerghi, ecc. I dati e le informazioni nel bilancio sono disponibili agli stakeholder Viene definito loggetto della verifica esterna. Lorganizzazione è in grado di risalire alla fonte originaria delle informazioni Sono disponibili evidenze a sostegno delle informazioni riportate nel report Tempestività Chiarezza Affidabilità

22 22 I principi di garanzia della qualità del report del GRI G3 nel bilancio di Hera Equilibrio Spazio dedicato ai vari argomenti proporzionale alla rilevanza 84 tabelle hanno un trend su tre anni, 18 su due e solo 14 indicano un dato annuale Indicati benchmark esterni, confronti con limiti di legge o con standard previsti da Authority per 16 argomenti (retribuzioni, investimenti idrici, costo del servizi igiene urbana, sicurezza del servizio gas, qualità del call center, andamento del titolo in borsa, perdite di rete idrica, rifiuti smaltiti, raccolta differenziata; standard qualità AEEG, qualità dellacqua, sicurezza del servizio gas, continuità del servizio elettrico, qualità della depurazione, emissioni in atmosfera, emissioni di gas serra) Indicate le metodologie di calcolo nelle note alle tabelle Indicate eventuali riduzioni di perimetro nelle note alle tabelle Report pubblicato nei primi mesi dellanno Bilancio di sostenibilità approvato dal CdA contestualmente al Bilancio di esercizio Bilancio pubblicato in formato pdf, html, sintetico e diffuso agli stakeholder con varie modalità Glossario per la spiegazione dei termini tecnici Verifica esterna Sistema di raccolta dei dati strutturato Comparabilità Accuratezza Tempestività Chiarezza Affidabilità


Scaricare ppt "Bilancio di Sostenibilità 2007 La raccolta e lutilizzo dei dati Milano, CSR Manager Network 15 aprile 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google