La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Razionalità - Mariachiara Colucci Riferimenti bibliografici: Herbert Simon* Administrative Bahavior (1947) *Premio Nobel per lEconomia nel 1978.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Razionalità - Mariachiara Colucci Riferimenti bibliografici: Herbert Simon* Administrative Bahavior (1947) *Premio Nobel per lEconomia nel 1978."— Transcript della presentazione:

1 1 Razionalità - Mariachiara Colucci Riferimenti bibliografici: Herbert Simon* Administrative Bahavior (1947) *Premio Nobel per lEconomia nel 1978

2 2 Razionalità Parlare di teoria organizzativa implica lapprofondimento della razionalità degli agenti Gli attributi della razionalità sono: Intenzionalità Limitatezza Lazione org.va è guidata da razionalità: consiste in un processo che mette in relazione mezzi-fini, ma la relazione non è ottimale. La razionalità è perseguita in maniera intenzionale, ma le decisioni sono prese in condizioni di incertezza. Perché la razionalità è limitata?

3 3 Razionalità pura/piena/oggettiva Teoria economica classica: un individuo, che si trova davanti a prezzi dati ed è limitato nella spesa totale, sceglie la combinazione di beni che è più alta nella sua gerarchia di preferenze. Le scelte effettuate rispecchiano preferenze che si ipotizzano stabili e precedenti la scelta. Lindividuo effettua cioè una scelta razionale Razionalità pura: il decisore ottimizza una data funzione obiettivo sotto i vincoli esistenti.

4 4 Lidea di razionalità pura Il decisore conosce tutti i possibili corsi dazione alternativi. Le conseguenze di ciascuna alternativa sono conosciute. Il decisore possiede una funzione di utilità che gli consente di attribuire un livello di preferenza a ciascun corso dazione individuato. La scelta consiste nel selezionare lalternativa che comporta linsieme di conseguenze preferibili. Massimizzazione della funzione di utilità

5 5 Qualità e problemi della razionalità pura Può essere utilizzata per spiegare comportamenti aggregati (ad es. il mercato). Può dare buoni risultati nella predizione di comportamenti aggregati. E poco verosimile come descrizione del comportamento di singoli attori o gruppi di attori.

6 6 Perché non descrive bene il comportamento? Problemi di attenzione Problemi di memoria Problemi di comprensione (es. relazioni causa-effetto) Problemi di comunicazione

7 7 Lidea di razionalità limitata La scelta viene esercitata tenendo conto di un modello della realtà semplificato, approssimativo e limitato che possiamo chiamare definizione della situazione. Gli elementi della definizione della situazione non sono dati ma sono il risultato di processi sociologici e psicologici.

8 8 Da dove nasce lidea di razionalità limitata? Di solito non tutte le alternative sono note (in generale, il set di informazioni è incompleto). Di solito non tutte le conseguenze vengono prese in considerazione (la conoscenza delle conseguenze è frammentaria). Non tutte le preferenze vengono prese in considerazione contemporaneamente (non sono perfettamente ordinabili e il loro variare nel tempo non è prevedibile) Incompleta conoscenza delle alternative possibili e dei risultati ad esse associati; Capacità finita dellindividuo di trattare le informazioni

9 9 Come avviene il processo di scelta in questo caso? Tipicamente le alternative vengono considerate e confrontate a due a due in modo sequenziale. Il confronto tra le alternative avviene su un numero limitato di dimensioni. Il processo di scelta si esaurisce, tipicamente, non appena venga individuata una alternativa soddisfacente. Lindividuo non massimizza la sua funzione dutilità ma cerca la soluzione soddisfacente.

10 10 Quale vi sembra più realistica?


Scaricare ppt "1 Razionalità - Mariachiara Colucci Riferimenti bibliografici: Herbert Simon* Administrative Bahavior (1947) *Premio Nobel per lEconomia nel 1978."

Presentazioni simili


Annunci Google