La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA DISTRIBUZIONE AUTOMATICA Un nuovo canale per la promozione della salute Carla Di Gianvincenzo, Teresa Leggiero, Franca Ruggeri, Chiara Zovadelli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA DISTRIBUZIONE AUTOMATICA Un nuovo canale per la promozione della salute Carla Di Gianvincenzo, Teresa Leggiero, Franca Ruggeri, Chiara Zovadelli."— Transcript della presentazione:

1 LA DISTRIBUZIONE AUTOMATICA Un nuovo canale per la promozione della salute Carla Di Gianvincenzo, Teresa Leggiero, Franca Ruggeri, Chiara Zovadelli

2 IL MERCATO DELLA DISTRIBUZIONE AUTOMATICA È IN CONTINUA CRESCITA Il 35% della popolazione italiana usa quotidianamente i distributori automatici di cibo e bevande. Il consumo annuo pro-capite di prodotti della d.a. è di 1,3 Kg. Il volume del mercato della d.a. è aumentato del 6% dal 1997 al 2002.

3 DISTRIBUZIONE AUTOMATICA E OBESITÀ Il 9,1% della popolazione maggiorenne italiana è obesa, il 33,4% in sovrappeso. Il 36% dei bambini in Italia sono obesi o in sovrappeso. La d.a. incide per il 4,3% sul problema. NON DA RESTO!!!

4 TARGET E OBIETTIVI TARGETOBIETTIVI ERRE.DI.A Accordi con aziende produttrici di alimenti sani e ipocalorici per modificare i contenuti dei distributori Scuole medie superiori di Bologna Attuare programmi di educazione alimentare (laboratori del gusto, stage in aziende agricole) Università di Bologna Promuovere comportamenti alimentari sani attraverso accordi con gestori e Istituzioni Studenti universitari di Bologna Modificare atteggiamenti e comportamenti alimentari

5 I PRODOTTI Frutta snack, yoghurt, crackers, biscotti ipocalorici, panini semplici, merendine con poco cioccolato Acqua, succo di frutta, caffè, cioccolata, bevande enegetiche Varie esigenze Nuovi contenuti

6 IL GESTORE DELLA RETE DI DISTRIBUZIONE Vantaggi 1.Migliore immagine; 2.Sovvenzioni e sponsorizzazioni dalle istituzioni. Barriere 1.Creazione di nuove partnership; 2.Costi dellinnovazione: la frutta è un alimento facilmente deperibile e richiede diverse fasi di ricarico delle macchinette.

7 SCUOLE MEDIE SUPERIORI DEL COMUNE DI BOLOGNA Vantaggi 1.Immagine positiva delle scuole. Barriere 1.Risorse economiche(contratti con altri fornitori...) 2.Mancanza di adesione da parte degli studenti. 3.Tempi(per la preparazione dei corsi…) Comune di Bologna

8 STUDENTI DELLUNIVERSITÀ DI BOLOGNA Vantaggi 1.Possibilità di mangiare snack gustosi ma salutari. Barriere 1.Persistere della cultura dello snack farcito e sostanzioso.

9 UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Vantaggi 1.Immagine positiva dellUniversità; 2.Possibilità di accordi vantaggiosi con i gestori e altre istituzioni. Barriere 1.Costi di adozione; 2.Insoddisfazione degli studenti.

10 telefonateincontrilettere incontri lettere MARKETING MIX (1) nuovi accordi nuovi contenuti tempi e sforzi di cambiamento nuovi fornitori ERRE.DI.A tempo programma educativo Scuole medie Superiori (BO) come raggiungerli? a quale prezzo? cosa? risorse economiche

11 MARKETING MIX (2) media locali incontri volantini lettere incontri adozione nuovi distributori risorse economiche tempi e sforzi di cambiamento volontà di cambiamento Università di Bologna nuovi comportamenti alimentari Studenti universitari come raggiungerli? a quale prezzo? cosa?

12 STRUMENTI DI VERIFICA Ricerca etnografica tra gli studenti universitari Questionari Analisi vendite


Scaricare ppt "LA DISTRIBUZIONE AUTOMATICA Un nuovo canale per la promozione della salute Carla Di Gianvincenzo, Teresa Leggiero, Franca Ruggeri, Chiara Zovadelli."

Presentazioni simili


Annunci Google