La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DIABETE E SCUOLA AUDITORIUM BAM 06/10/2005 Dott. F. Bontempi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DIABETE E SCUOLA AUDITORIUM BAM 06/10/2005 Dott. F. Bontempi."— Transcript della presentazione:

1

2 DIABETE E SCUOLA AUDITORIUM BAM 06/10/2005 Dott. F. Bontempi

3 DIABETE Team diabetologico AAGD Società (scuola, lavoro ecc) Famiglia

4 Il bambino con diabete ha le stesse potenzialità scolastiche dei suoi coetanei.

5 IL DIABETE NON E CONTAGIOSO. NON E UNA MALATTIA TRASMISSIBILE

6 Terapia insulinica Alimentazione CURARE IL DIABETE Esercizio fisico Glicemia mg/dl

7 Come si cura il diabete Le insuline: Tipi Modi di somministrazione (come e quando) Autocontrollo (monitoraggio glicemia e glicosuria) Autogestione (adattamento delle dosi insuliniche) Alimentazione Attivita fisica (consentita e raccomandata)

8 Scarso controllo metabolico Ipoglicemia: Glicemia bassa È una emergenza Iperglicemia: Glicemia alta Non è unemergenza

9 SITUAZIONI QUOTIDIANE A SCUOLA

10 Lipoglicemia a scuola E una situazione di emergenza CAUSE Mancata assunzione di zuccheri Eccessiva dose di insulina Esercizio fisico eccessivo senza aumentare lapporto di zuccheri

11 Lipoglicemia a scuola SINTOMI: Sudorazione Pallore Fame Stanchezza Distrazione Deterioramento delle capacità di scrittura,lettura, concentrazione Mal di testa Mal di pancia, nausea Visione offuscata,vertigine

12 Lipoglicemia a scuola COSA FARE: Se possibile constatare la ipoglicemia

13 Lipoglicemia a scuola CORREGGERE LIPOGLICEMIA: In mancanza di specifiche informazioni somministrare: 2-3 zollette di zucchero o 1 succo di frutta o ½ lattina di bibita zuccherata (es. coca cola) + Modica quantità di carboidrati complessi (fette biscottate, crakers, pane)

14 Lipoglicemia a scuola Il bambino si riprende rapidamente: può riprendere le normali attività scolastiche Il bambino non si riprende: ripetere somministrazione di zuccheri semplici dopo minuti Se il bambino perde coscienza: zucchero sublinguale (no liquidi) contattare 118 e preparare glucagone Se il bambino si allontana dalla classe è opportuno che sia accompagnato

15 Lipoglicemia a scuola Prevenzione: Verificare che vengano assunti carboidrati durante i pasti e gli spuntini Conservare zuccheri semplici e complessi a scuola Programmare lattività fisica non abituale

16 Liperglicemia a scuola Non rappresenta una situazione di emergenza Cause Eccessivo consumo di carboidrati Dose insufficiente di insulina Riduzione della attività fisica abituale Malattia ( anche durante incubazione)

17 Liperglicemia a scuola Sintomi: Sete Necessità di urinare spesso

18 Liperglicemia a scuola Cosa fare: Constatare liperglicemia Se possibile favorire attività fisica (camminare durante la ricreazione, ora di ginnastica) Non assumere o limitare lo spuntino

19 Le gite scolastiche Non scoraggiare la partecipazione del bambino con diabete Programmare anticipatamente terapia insulinica in base ai pasti e agli orari della gita Accertarsi che vengano assunti carboidrati ai pasti Accertarsi di avere con sé alimenti per la correzione delle eventuali crisi ipoglicemiche Se attività fisica intensa: eventuale riduzione delle dosi di insulina

20 Le gite scolastiche Promemoria : Reflettometro Diario di terapia Insulina Penne da insulina Glucagone pronto uso Disinfettante e ovatta Numeri di telefono utili ( genitori, medico )

21 Campo educativo giugno 2005

22 Leducazione fisica Programmata: supplemento di carboidrati a colazione o diminuzione della dose della insulina del mattino Non programmata o inusuale:eventuale supplemento di carboidrati semplici prima e durante

23 Leducazione fisica Il rischio maggiore è lipoglicemia Fornirsi di scorte di carboidrati semplici Saper riconoscere i sintomi da ipoglicemia Informare i genitori in caso di attività fisica inusuale

24 La refezione scolastica Consumare circa la stessa quantità di carboidrati ogni giorno Consumare pasti e merende (ore e 16) alla stessa ora tutti i giorni Fornire le mense di liste di scambio per i carboidrati Offrire sempre verdura al pasto Anticipare i pasti e gli spuntini in caso di ipoglicemia Rispettare i tempi di attesa previsti per il tipo di insulina usato Assumere più carboidrati in caso di attività fisica non prevista

25 Il problema dellorario continuato Eseguire prova glicemia con reflettometro o in classe o in altro locale desiderato Eseguire iniezione insulinica soddisfando i criteri dellautogestione ( tempi di attesa, valore della glicemia, attività fisica, tipo di alimentazione ecc.)

26 Ore 13 Glicemia + insulina Bambino > 8-9 anni Genitori Assistente sanitaria (ASL, Comune) Il problema dellorario continuato

27 Valori di glicemia preprandiali: mg/dl …….insulina a dose usuale >180 mg/dl……….eventuale aumento della dose < 80 mg/dl………. assumere carboidrati complessi ( primo) e poi insulina a dose usuale mg/dl……..correzione con carboidrati semplici e attesa. Poi insulina e pasto usuali

28 Il problema dellorario continuato Tempi di attesa: Insuline ultrarapide: Inietta e mangia dopo 5 minuti Insuline rapide: Inietta e mangia dopo minuti

29 I compiti in classe e le interrogazioni Ipoglicemia : correzione + rinvio di qualche minuto della prova Ipoglicemia grave: eventuale rinvio della prova Iperglicemia: consentire luso del bagno e di assumere acqua NO A FAVORITISMI Se gli episodi divengono frequenti colloqui con famiglia e medico

30 Ruolo degli insegnanti Favorire il colloquio con i genitori Consentire, in caso di ipoglicemia, lassunzione di carboidrati anche durante le lezioni Permettere di recarsi in bagno anche ripetutamente in caso di iperglicemia Riconoscere i sintomi precoci dellipoglicemia atteggiamento rassicurante Organizzare lezioni in classe sul diabete coinvolgendo lalunno con diabete

31 Ruolo degli insegnanti di educazione fisica Favorire la pratica delleducazione fisica Informare la famiglia in caso di attività fisica intensa e non prevista Consentire la prova della glicemia prima dell attività fisica Verificare che lalunno abbia con sé scorte di zuccheri semplici e complessi Riconoscere i sintomi precoci della ipoglicemia Rispettare i tempi per la correzione della ipoglicemia (riposo per almeno 10-15) Sensibilizzare gli alunni alla pratica sportiva anche al di fuori della scuola

32 Aiutami a viver bene con il mio diabete.

33 GRAZIE...


Scaricare ppt "DIABETE E SCUOLA AUDITORIUM BAM 06/10/2005 Dott. F. Bontempi."

Presentazioni simili


Annunci Google