La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RANSOMWARE. www.osservatorioconsumodigitale.it Alert False offerte di lavoro, attenzione alle e-mail !! Diverse aziende hanno diffuso offerte di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RANSOMWARE. www.osservatorioconsumodigitale.it Alert False offerte di lavoro, attenzione alle e-mail !! Diverse aziende hanno diffuso offerte di."— Transcript della presentazione:

1 RANSOMWARE

2

3

4

5 Alert False offerte di lavoro, attenzione alle !! Diverse aziende hanno diffuso offerte di lavoro via che celano truffe. Come segnalato dal portale Anti-phishing.it si tratta di un raggiro messo in piedi dai cybercriminali per coinvolgere ignari utenti in attività di riciclaggio di denaro, provento di altre truffe.Anti-phishing.it Nel caso vi sia capitato di aver fornito i vostri dati e il vostro numero di conto ad una di queste società, rivolgetevi immediatamente alla vostra banca per bloccare i bonifici da fonti sconosciute e rivolgetevi alle autorità competenti.

6

7 Può abbracciare i suoi amici a distanza

8 La maglietta che permette di scambiare la sensazione fisica di un abbraccio a distanza. I sensori trasmettono il calore della pelle, il battito cardiaco e l'emozione dellabbraccio. E un accessorio di Bluetooth per Java abilitato su tutti i telefoni mobili. I dati viaggiano via wireless attraverso il protocollo Bluetooth.

9 Heavy user Si connettono da casa tutti i giorni o quasi Lutilizzo di Internet in Italia 26.6 mil. (52%) 12.7 mil. (25%) Medium/Light user Si connettono saltuariamente, anche solo per l No user 11.6 mil. (23%) 26.6 mil. (52%) Base: Tot. Popolazione con 14 anni o più

10 File sharing: La percezione del quadro normativo 13-14enni 16-19enni 27-36enni 37-48enni Si registra, trasversalmente alle fasce di età, una grande confusione in merito alle normative relative al file sharing: Per me scaricare è legale, se no non ci sarebbero i siti Per me è illegale A me fa comodo non rispettarli, ma è giusto che ci siano i diritti dautore Per me è sempre illegale Presumo che un libro lo puoi vendere singolarmente, mentre la canzone no Se scarichi una canzone non a scopo di lucro è legale Adesso è uscita una legge ed ora è legale scaricare per uso personale Non è illegale se ne fai uso personale Se non lo fai a scopo di lucro puoi scaricare Per me basta scaricare liberamente per sé, basta che non si commercializzi

11 Forum La natura dei social network, forum e dei blog frequentati dipende molto dagli interessi del momento e dalle esigenze personali Io vado sui forum musicali o dei film Io principalmente cinema, ma mi sono iscritta anche ad altri forum, a seconda dellesigenza del momento Io vado su quello delluniversità Blog Un blog personale non lo andrei mai a leggere pochi sono interessanti...mi interessa quello di Beppe Grillo Le community

12 La scuola la scuola non fa molto io avrei voluto un professore che usa mezzi tecnologici, invece non sanno spiegare ai ragazzi come usarli a scuola dicono solo cercate e arrangiatevi, anche perchè spesso gli insegnanti non sanno manco cosa è Internet La famiglia i ragazzi imparano a casa spessissimo tengo la mia bambina per farla stare a fianco a me in Internet per me un ragazzino si perde su Internet, li devi indirizzare Educazione e tutorship: Gli attori coinvolti la famiglia deve educare i figli, la scuola li deve formare

13

14

15

16

17 Google cerca ancora una volta di entrare nel mondo dei social network e lo fa inserendo allinterno del motore di ricerca una novità, stiamo parlando del pulsante +1 che in gergo internet sta a significare mi piace. A questo modo potremo valutare sia i link restituiti dalla ricerca, come anche le pubblicità presenti o i rimandi ai social network preferiti. Google aggiunge nelle ricerche il pulsante +1 e diventa Social Network

18 Internet: Garanti privacy chiedono a Google più tutele per gli utenti Con il nuovo social network Google Buzz a rischio la privacy di milioni di persone Il Garante italiano e altre Autorità di protezione dei dati, in rappresentanza di oltre 375 milioni di persone, hanno chiesto a Google Inc. e ad altre multinazionali un rigoroso rispetto delle leggi sulla privacy in vigore nei paesi in cui immettono nuovi prodotti on line. Nella lettera firmata dai presidenti delle Autorità di protezione dati di Italia, Canada, Francia, Germania, Irlanda, Israele, Olanda, Nuova Zelanda, Spagna e Gran Bretagna, si esprime profonda preoccupazione per il modo in cui Google affronta le questioni legate alla privacy, in particolare per quanto riguarda il recente lancio del social network, Google Buzz. "Troppo spesso – si afferma nella lettera - il diritto alla privacy dei cittadini finisce nel dimenticatoio quando Google lancia nuove applicazioni tecnologiche. Siamo rimasti profondamente turbati dalla recente introduzione dell'applicazione di social networking Google Buzz, che ha purtroppo evidenziato una grave mancanza di riguardo per regole e norme fondamentali in materia di privacy.

19 Le dieci Autorità di protezione dei dati sottolineano, inoltre, che i problemi di privacy legati al lancio di Google Buzz avrebbero dovuto essere "immediatamente evidenti" alla stessa azienda. Infatti, attraverso Google Buzz, Google mail (o Gmail), nato come un servizio di posta elettronica one-to-one tra privati, è stato improvvisamente 'trasformato' in social network. Questo è avvenuto perchè, in modo del tutto autonomo, Google ha assegnato ad ogni utente di Google Buzz una rete di "amici" (followers) ricavati dalle persone con cui l'utente risultava comunicare più spesso attraverso Gmail. Ciò senza informare adeguatamente gli interessati di quanto si stava facendo e senza specificare le caratteristiche del nuovo servizio, impedendo in questo modo agli utenti di esprimere un consenso preventivo e informato. Con questo comportamento è stato violato un principio fondamentale e riconosciuto a livello mondiale in materia di privacy: ossia, che spetta alle persone controllare l'uso dei propri dati personali. Le Autorità riconoscono che Google non è l'unica società ad avere introdotto servizi online senza prevedere tutele adeguate per gli utenti. Tuttavia, sollecitano Google a dare l'esempio, "in quanto leader nel mondo online", incorporando meccanismi a garanzia della privacy direttamente in fase di progettazione di nuovi servizi online. La lettera si chiude con la richiesta a Google di spiegare come intenda assicurare che in futuro le norme in materia di protezione dati vengano rispettate prima del lancio di nuovi prodotti.

20 Se fosse una nazione, sarebbe la quarta più popolata al mondo dopo Cina, India e Stati Uniti. Decollano gli accessi a Facebook da cellulari e tablet: il social network ha appena superato la soglia di 250 milioni di utenti unici mensili che leggono le sue pagine in strada, in viaggio o a casa senza impiegare una connessione alla rete fissa. Per accedere ai loro profili utilizzano le applicazioni software da iPhone, Blackberry, Nokia e smartphone con il sistema operativo Android. La maggior parte naviga attraverso i browser. Anzi, Facebook ha semplificato l'interazione per il suo pubblico. Finora aveva una pagina dedicata ai dispositivi con schermo touch e un'altra per i cellulari meno potenti. Ma gli sviluppatori software hanno ammesso che era troppo complesso gestire l'evoluzione di ogni versione del social network. E quindi hanno costruito una singola piattaforma all'indirizzo m.facebook.com. Nel mondo la rete sociale online lanciata da uno studente di Harvard, Mark Zuckerberg, e da tre suoi amici del college ha raggiunto 600 milioni di persone. schermo touchcellulari meno potentiindirizzo

21 La tecnologia non cambia la nostra vita, cambia noi. Siamo più o meno soli? SondaggioSondaggio Capita di incontrarsi a cena e parlare del post scritto su Facebook da un amico, «chissà che fine ha fatto, è un po' che non lo vedo». Oppure prestare più attenzione al telefono che alla compagna, e allora sono guai. Ci si può riconoscere o meno, ma la tesi sostenuta da Sherry Turkle nel suo "Alone Together" è assolutamente contemporanea, anche se trae le sue origine da un libro scritto dalla stessa autrice nel 1984 ("The Second Self").Facebook Secondo il magazine americano il 27% degli utenti di Facebook sono dipendenti al punto da postare o leggere gli status altrui anche quando sono in bagno. Insomma, siamo più soli oggi o ieri?

22 RANSOMWARE

23 Kroll Ontrack segnala un incremento delle richieste di supporto per i casi di PC infetti. É notizia recente dellarresto da parte dellEuropol di un gruppo di persone dedite alla raccolta di denaro attraverso i malware della famiglia. le richieste di assistenza riguardano il blocco di alcuni file sui computer attaccati, blocco eseguito attraverso crittografia degli stessi con richiesta di pagamento di un importo di denaro per la decodifica dei dati, il riscatto da qui il termine ransom.

24 Esistono differenti tipi di malware appartenenti al gruppo dei Ransomware affermaPaolo Salin, Country Director di Kroll Ontrack in Italia, e quindi differenti comportamenti del virus. Tra i più pericolosi vi è quello della crittografia dei file dellutente che è proprio il problema che ci viene segnalato in questi giorni da molti nostri clienti. Il malware si diffonde generalmente come gli altri virus, ossia attraverso la visita di particolari siti web o tramite che fingono di provenire da mittenti sicuri come ad esempio organi e istituzioni pubbliche.

25 Una volta in azione il malware notifica allutente che importanti file allinterno del computer come foto, video, documenti, database e altri contenuti sono stati bloccati attraverso la loro crittografia, lasciando comprensibilmente nel panico lutilizzatore. Nel caso dei Ransomware ci si trova di fronte a processi di crittografia che esulano dalle soluzioni standard notoriamente presenti sul mercato e sempre più spesso adottate ad esempio in ambito aziendale per la protezione dei dati sugli hard disk dei computer laptop, oltre al fatto che del malware esistono diverse varianti. In queste condizioni è evidente che risulta estremamente complesso riuscire a recuperare i file dai computer infettatti.

26 Tra i suggerimenti di prevenzione quello di non aprire dubbie o che non sono attese oltre al fatto di eseguire un backup almeno dei dati che si considerano più importanti. Esempio: Telepass.it informa - recapito elettronico delle fatture (rif ) [Visualizza la versione web](http://fe.telepass.it/nl/n.jsp?DI.g.GM4q.DB.DB.VsKv)

27 Gentile Cliente, ti informiamo che la tua fattura è disponibile sul sito in conformità a quanto previsto dalle Norme e Condizioni del servizio. Da questo momento potrai visualizzare e stampare la fattura tramite la tua area riservata "Telepass CLUB". Ti informiamo inoltre che, sempre nell'area riservata Telepass Club, troverai un'importante comunicazione di servizio in merito all'aggiornamento dei tuoi dati. Ti ricordiamo che, il documento fiscale del tuo Telepass, prevede: - una fattura emessa da Telepass S.p.A per i servizi (canoni Telepass, canone Premium, quota associativa, spese); - una fattura emessa da Autostrade per l'Italia (ASPI) per i viaggi (con eventuali sconti Premium) sempre corredata di elenco viaggi; - un documento di riepilogo degli addebiti delle due fatture

28 Per accedere a tale documento dovrai posizionarti sulla data di una delle due fatture elettroniche (Autostrade o Telepass) e cliccare su il link visualizza (il tuo addebito). Il documento fiscale resterà a tua disposizione per almeno 5 anni e verrà comunque considerato emesso ai fini fiscali, trascorsi 5 giorni dal momento in cui è stato reso disponibile. Per le caratteristiche del servizio sarà comunque necessario stampare il documento e conservarlo ai fini delle vigenti disposizioni di legge. Tutte le informazioni al riguardo all'interno del nostro sito ATTENZIONE: questo messaggio è inviato automaticamente. Non rispondere a questa ; per eventuali comunicazioni accedi a e usa i canali preposti. Grazie della collaborazione

29

30


Scaricare ppt "RANSOMWARE. www.osservatorioconsumodigitale.it Alert False offerte di lavoro, attenzione alle e-mail !! Diverse aziende hanno diffuso offerte di."

Presentazioni simili


Annunci Google