La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MS Access Paolo Manghi ISTI-CNR

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MS Access Paolo Manghi ISTI-CNR"— Transcript della presentazione:

1 MS Access Paolo Manghi ISTI-CNR

2 Paolo Manghi Problema Gestione delle informazioni relative ad unOrganizzazione Inserimento, modifica, cancellazione ed elaborazione delle informazioni Organizzazione input esterni richiesta di servizi e risposta processi interni di aggiornamento e analisi

3 Paolo Manghi Soluzione: archivi Trovare il modo di conservare e organizzare le informazioni interessanti di una realtà per poterle recuperare ed elaborare Anni 70: archivi cartacei Oggi: archivi elettronici, database Gli archivi sono un modello della parte della realtà che si ritiene interessante

4 Paolo Manghi Progettazione di un archivio È improponibile progettare un archivio sulla base del solo universo del discorso e senza ladozione di metodologie di progettazione Un modello (es. un database) è il risultato di un processo di interpretazione, guidato dalle idee e conoscenze possedute dal soggetto che interpreta Definire un modello è unoperazione complessa (intuizione e metodo)

5 Paolo Manghi Metodologie Esistono metodologie di modellazione che forniscono gli strumenti e linguaggi per: individuare e rappresentare le componenti interessanti delluniverso del discorso, al fine di realizzarne un modello concettuale; per successivamente convertire il modello concettuale in un database relazionale Il modello concettuale descrive la realtà in maniera intuitiva (poco informatica) ed è allo stesso tempo facilmente trasformabile in un database, cioè in un modello della realtà interpretabile da un computer

6 Paolo Manghi Modellazione e progettazione Organizzazione A BB A Database Archivio cartaceo ER Modello concettuale Mappatura in modello relazionale equivalente Creazione DB Soluzione anni 70

7 Paolo Manghi Linguaggio per la definizione di modelli: formalismo grafico ER Descrizione della natura della realtà in termini di classi e associazioni Il modello ER di un universo del discorso è detto schema

8 Paolo Manghi ER: classi e attributi nome telefono lingueParlate multivalore totale parziale unione strutturato Attributi Persone Si modellano le classi, cioè collezioni di entità dalla struttura omogenea La classe Persone: una collezione di entità persone con proprietà lingueParlate, telefono, nome

9 Paolo Manghi Es. Associazioni (1:1) (1:1) associazione CorsiTenuti-TenutoDa tra Professori e Corsi: ogni professore deve tenere un corso (totale) e ogni Corso è tenuto da un professore (totale) Professori Corsi corsoTenutotenutoDa Aspetto linguistico

10 Paolo Manghi Es. Associazioni (1:n) (1:n) associazione Tesista-Relatore tra Professori e Studenti: ogni professore può avere uno, nessuno o più tesisti (parziale), mentre uno studente può avere nessuno o un relatore (parziale) Professori Studenti relatoreDitesistaDi Aspetto linguistico

11 Paolo Manghi Es. Associazioni (n:n) (n:n) associazione CorsiSeguiti- StudentiIscritti tra Studenti e Corsi: ogni studente segue almeno un corso (totale) e ogni corso è seguito da almeno uno studente (totale) Aspetto linguistico Corsi Studenti studentiIscritticorsiSeguiti

12 Paolo Manghi Esempio: Segreteria dellUniv. di Pisa Gestione degli studenti e degli esami da essi passati Le classi di entità in gioco sono Classe degli Studenti: tutti gli studenti iscritti alluniversità, con proprietà Nome, Matricola, Provincia, Data di nascita Classe degli Esami: tutti gli statini (prove ufficiali) reative agli esami passati dagli studenti, con proprietà Corso, Voto, Lode, Data, Candidato.

13 Paolo Manghi Modello concettuale Esami esamiSuperatipassatoDa Studenti

14 Paolo Manghi Soluzione anni 70 (1/2) Uno schedario di studenti Ad ogni studente corrispondeva una scheda con tutti i suoi dati: nome, matricola, provincia, data di nascita Uno schedario degli esami Ad ogni esame sostenuto corrispondeva uno statino: candidato, voto, lode (si/no), data, corso

15 Paolo Manghi Soluzione anni 70 (2/2) Per cercare gli esami passati dagli studenti di Pisa, limpiegato doveva: Cercare nello schedario studenti tutte le schede relative a studenti di Pisa Per ogni scheda trovata: leggere il numero di matricola Cercare nello schedario degli esami, tutti gli statini relativi al numero di matricola dello studente

16 Paolo Manghi Soluzione con Database Relazionale Un database relazionale Una collezione di dati elettronici che rappresentano/modellano una realtà di interesse Ad ogni collezione di entità nella realtà di interesse corrisponde una tabella nel database

17 Paolo Manghi Tabella Studenti 25/12/1980PI175649Bonini 12/07/1978LI179856Bianchi 03/10/1975LU167459Rossi 01/01/1980PI171523Isaia DataNascitaProvinciaMatricolaNome Record Campo Valore Struttura tabella: Nome: Text Matricola: Number Provincia: Text(2) DataNascita: Date

18 Paolo Manghi Tabella Esami Struttura tabella: Corso: Text Candidato: Text Data: Date Voto: Number(2) Lode: Si/No 30 No13/02/01BianchiFP 18 No11/02/01IsaiaLMM 25 No15/01/01BoniniBD 30 Si15/01/01RossiBD 28 No12/01/01IsaiaBD Voto LodeDataCandidatoMateria

19 Paolo Manghi Struttura Tabella Una tabella è una collezione di dati caratterizzati dalla stessa struttura: Insieme di coppie (NomeCampo,TipoCampo) Un tipo qualifica quali valori possono essere inseriti in un campo e di conseguenza quali operazioni sono consentite su di esso: Nome in Studenti è un campo di tipo Text: una sequenza di caratteri di lunghezza arbitraria; due valori Text possono essere concatenati per ottenerne uno solo che li mette insieme DataNascita è un campo di tipo Date: un valore di tipo gg/mm/aaaa; un valore Date può essere passato a funzioni che ritornano lanno, il giorno o il mese del valore.

20 Paolo Manghi Chiave Primaria (1/3) Definizione: se un campo di una tabella è definito come chiave primaria, non esistono due record nella tabella che hanno gli stessi valori per quel campo Uso: la chiave primaria di ogni tabella è definita da chi definisce il database, per avere modo di distinguere univocamente i record di una tabella

21 Paolo Manghi Chiave Primaria (2/3) Nella realtà degli studenti non esistono due studenti con la stessa matricola Nella tabella Studenti la chiave primaria dichiarata è il numero di matricola Ogni tentativo di inserire nella tabella il record di uno studente che ha lo stesso valore del campo matricola di un altro già presente nella tabella, viene impedito e causa un messaggio di errore

22 Paolo Manghi Chiave Primaria (3/3) Nella realtà degli Esami? Nella realtà degli Esami non possono esistere due esami con lo stesso candidato e la stessa materia: la chiave primaria dichiarata è la coppia di campi (materia, candidato) in alternativa un nuovo campo, codiceEsame: a volte può essere conveniente definire una proprietà fittizia, non presente nella realtà di interesse, che compia la funzione di chiave primaria (ad esempio quando la chiave reale è composta da troppi campi)

23 Paolo Manghi Chiave Esterna (1/3) Ultima nozione fondamentale è quella di Chiave Esterna di una tabella Una chiave esterna è un campo che contiene il valore di una chiave primaria: Questo mette in relazione il record che contiene un certo valore per la chiave esterna con il record, in unaltra tabella, che contiene quel valore per la chiave primaria

24 Paolo Manghi Chiave Esterna (2/3) Per i nostri scopi, in quale tabella dellesempio deve essere definita una chiave esterna? Quale campo potrebbe essere chiave esterna? Nella tabella Esami Nessuno: nessun campo della tabella ha valori nella chiave primaria della tabella Studenti

25 Paolo Manghi Chiave Esterna (3/3) Se si definisse il campo Candidato come chiave esterna, quali problemi potremmo avere? Studenti omonimi: in una ricerca, gli esami passati da studenti diversi con lo stesso nome verrebbero associati ad entrambi gli studenti!!!

26 Paolo Manghi Tabella Esami corretta Struttura tabella: Corso: Text Candidato: Number Data: Date Voto: Number(2) Lode: Si/No La tabella Esami deve essere definita come: 3013/02/ FP 1811/02/ LMM 2515/01/ BD 3015/01/ BD 2812/01/ BD VotoDataCandidatoMateria 30 No 18 No 25 No 30 Si 28 No Voto Lode

27 Paolo Manghi Relazione tra tabelle NomeMatricolaProvinciaDataNascita Isaia171523PI01/01/1980 CorsoCandidatoDataVoto BD /01/0129 Studenti Esami Il campo Candidato è chiave esterna di Esami. Contiene valori della chiave primaria Matricola di Studenti. Il valore di Candidato mette in relazione il relativo record con il record dello studente che ha passato lesame.

28 Paolo Manghi Schema relazionale Esami Studenti Data Voto Candidato * Lode Corso DataNascita Provincia Nome Matricola Esami esamiSuperatipassatoDa Studenti

29 Paolo Manghi Ricerca dei dati Un database relazionale consente la ricerca dei dati attraverso un particolare linguaggio di interrogazione detto SQL In SQL è possibile formulare richieste del tipo: Singola tabella: Dammi i nomi degli studenti nati prima del 1980 Dammi tutti gli esami passati prima del 12/31/2001 Tabelle multiple: Dammi tutti i nomi e i voti dei corsi che sono stati passati da studenti di Pisa Dammi il nome degli studenti e il numero di esami da essi passati tra il 2000 e il 2001

30 Paolo Manghi MS Access (1/2) Un Sistema per la Gestione di Basi di Dati (SGBD), altrimenti detto DataBase Management System (DBMS)

31 Paolo Manghi MS Access (2/2) Un insieme di strumenti per la Gestione automatica ed efficiente del database: Definizione delle tabelle (campi e tipi) e delle relazioni tra di esse Query di inserimento, cancellazione, modifica e ricerca dei record nelle tabelle Definizione di applicazioni con interfacce utente per la gestione del database Maschere e Report

32 Paolo Manghi Esercizio Definire un database Access che consenta la gestione delle informazioni relative agli Agenti dellFBI. Di ogni agente interessa il nome, il codice e la data di assunzione. Ogni agente lavora per un dipartimento, il quale è caratterizzato da una specializzazione (stragi, cospirazioni, guerre, etc.). Ci interessa fare ricerche sugli agenti in base a continente, stato e indirizzo dei dipartimenti per cui lavorano; sui dipartimenti in base alle date di assunzione degli agenti; altro...

33 Paolo Manghi Definizione del database Creazione delle tabelle Attributi e tipi Creazione delle associazioni Integrità referenziale Cancellazione e modifica a cascata Caselle combinate Inserimento dati: rispetto dellintegrità referenziale

34 Paolo Manghi Definizione delle query Selezione della tabella coinvolta Selezione degli attributi coinvolti Da visualizzare Da sottoporre a vincoli (And e Or) Query a più tabelle Concetto di giunzione Una query è a tutti gli effetti una tabella I record vengono calcolati dinamicamente al momento della esecuzione Può essere utilizzata per effettuare altre query

35 Paolo Manghi Query: tipologie Query per la ricerca Selezione e visualizzazione di record Query per il calcolo Max, min, media, somma, etc.

36 Paolo Manghi Esercizio: il database Catena di agenzie immobiliari. Degli acquirenti ci interessa il nome il telefono, la città in cui intendono comprare, i mq desiderati e la cifra che sono disposti a spendere. Dei proprietari ci interessa sapere il nome, il telefono e le case in vendita. Delle case ci interessano i mq, il prezzo, lindirizzo e i proprietari. Delle agenzie ci interessa sapere il nome, il comune, la provincia, il telefono, i clienti e i venditori. Sappiamo che: ogni venditore può riferirsi solo allagenzia del comune in cui vende Ogni città ha una sola agenzia

37 Paolo Manghi Esercizio:le query Trovare il nome, il telefono e i mq di chi vende a Milano una casa per meno di Euro Trovare il nome, il telefono e gli Euro di chi intende acquistare una casa di 80mq a Roma Trovare il prezzo medio delle case in vendita a Parma Trovare i prezzo massimo tra tutte le case in vendita a Pontedera (PI) e Empoli (FI) Trovare il nome, il comune, la privincia e il numero di telefono delle agenzie che hanno acquirenti per la provincia di Pisa Trovare tutti i nomi e i telefoni dei venditori e degli acquirenti le cui richieste in mq e Euro hanno uno scarto di 20mq e Euro rispettivamente.

38 Paolo Manghi Esercizio: il database Ci interessa trattare i dati delle sale cinematografiche italiani. Di ogni cinema interessa sapere il nome, la città e le sale. Le sale sono caratterizzate da un nome, da un film in proiezione, dal prezzo del biglietto, data di inizio e di fine proiezione del film e dal numero di posti a sedere. [Dei film interessa sapere il titolo, il regista e lanno di uscita.]


Scaricare ppt "MS Access Paolo Manghi ISTI-CNR"

Presentazioni simili


Annunci Google