La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Legge 266/97 Il bando 2011 in Sicilia Confindustria Ragusa, 7 aprile 2011 Pier Paolo Proietti – Unit Amministrazione Consulenza e Verifiche.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Legge 266/97 Il bando 2011 in Sicilia Confindustria Ragusa, 7 aprile 2011 Pier Paolo Proietti – Unit Amministrazione Consulenza e Verifiche."— Transcript della presentazione:

1 Legge 266/97 Il bando 2011 in Sicilia Confindustria Ragusa, 7 aprile 2011 Pier Paolo Proietti – Unit Amministrazione Consulenza e Verifiche.

2 2 I termini e modalità per la presentazione delle dichiarazioni-domanda per l'accesso alle agevolazioni sono stabiliti dal Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 23/12/2010 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.61 del 15 marzo 2011) I Criteri e modalità per la concessione delle agevolazioni sono definiti dal Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 18/09/2009 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 265 del 13/11/2009) così come modificato e integrato dallarticoli 1 del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 2/12/2009 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 295 del 19/12/2009) Riferimenti normativi

3 3 Chi può richiedere le agevolazioni Possono presentare la domanda le micro, piccole e medie imprese che rispettano i parametri dimensionali previsti dal DM 18 aprile 2005 (< 250 dipendenti e fatturato <= 50 milioni di euro o attivo patrimoniale <= 43 milioni di euro ) che rispettino i seguenti requisiti: essere regolarmente iscritte al Registro delle Imprese; non essere in liquidazione e non sottoposti a procedure concorsuali; operare nel rispetto delle vigenti norme edilizie ed urbanistiche, del lavoro anche con riferimento agli obblighi contributivi, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dellambiente; non aver ricevuto o aver ricevuto e non restituito i cosiddetti aiuti Deggendorf non essere classificate come impresa in difficoltà secondo Regolamento GBER

4 4 Chi può richiedere le agevolazioni Impresa in difficoltà a) se si tratta di una società a responsabilità illimitata, abbia perduto più della metà del capitale sottoscritto e la perdita di più di un quarto di detto capitale sia intervenuta nel corso degli ultimi dodici mesi, oppure b) se si tratta di una società in cui almeno alcuni soci abbiano la responsabilità illimitata per i debiti della società, abbia perduto più della metà del capitale, come indicato nei conti della società, e la perdita di più di un quarto di detto capitale sia intervenuta nel corso degli ultimi dodici mesi, oppure c) indipendentemente dal tipo di società, qualora ricorrano le condizioni previste dal diritto nazionale per l'apertura nei loro confronti di una procedura concorsuale per insolvenza. Una PMI costituitasi da meno di tre anni non è considerata un'impresa in difficoltà per il periodo interessato, a meno che essa non soddisfi le condizioni previste alla lettera c)

5 5 Chi può richiedere le agevolazioni Settori ammessi - ATECO 2007 B - Estrazioni di minerali da cave e miniere C - Attività manifatturiere D - Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata E - Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento F - Costruzioni Non sono ammissibili attività relative alla siderurgia, cantieristica navale, industria carboniera e fibre sintetiche.

6 6 Chi può richiedere le agevolazioni Elenco dei servizi agevolabili in quanto possono influire positivamente sullo sviluppo dei settori ammissibili 52 Magazzinaggio e attività di supporto trasporti Mense e catering continuativo su base contrattuale 61.1 Telecomunicazioni fisse 61.2 Telecomunicazioni mobili 61.3 Telecomunicazioni satellitari 62 Produzione software, consulenza informatica e attività connesse Attività degli studi legali 69.2 Contabilità,, controllo e revisione contabile, consulenza in materia fiscale e del lavoro; Consulenza imprenditoriale e altra consulenza amministrativo-gestionale e pianificazione aziendale 71 Attività degli studi di architettura e dingegneria; collaudi ed analisi tecniche 72 Ricerca scientifica e sviluppo 73 Pubblicità e ricerche di mercato Attività di design di moda e design industriale Attività di riprese aeree nel campo della fotografia

7 7 Chi può richiedere le agevolazioni Elenco dei servizi ammissibili in quanto possono influire positivamente sullo sviluppo dei settori agevolabili (segue) Laboratori fotografici per lo sviluppo e la stampa; 74.3 Traduzione e interpretariato 78 Attività di ricerca, selezione, fornitura di personale 80.1 Servizi di vigilanza privata 80.2 Servizi connessi ai sistemi di vigilanza Servizi di fotocopiatura, preparazione di documenti e altre attività di supporto specializzate per le funzioni d'ufficio 82.2 Attività dei call center 82.3 Organizzazione di convegni e fiere Attività di imballaggio e confezionamento per conto terzi Istruzione secondaria di secondo grado di formazione tecnica, professionale e artistica limitatamente alla formazione professionale regionale post-obbligo della durata di 1-3 anni; Istruzione post-secondaria non universitaria Attività delle lavanderie industriali

8 8 Cosa si può agevolare Iniziative agevolabili nuovo stabilimento ampliamento ammodernamento ristrutturazione riconversione riattivazione delocalizzazione Investimenti fissi (collocazione ed utilizzo esclusivo in un'unica unità locale della richiedente) Investimenti mobili (collocazione ed utilizzo non esclusivo in ununica unità locale – sono esclusi mezzi di trasporto stradale, iscritti al pubblico registro, nonché attrezzature installate sugli stessi) Investimenti agevolabili

9 9 Cosa si può agevolare Modalità di acquisto Acquisto diretto vendita con riserva di proprietà ai sensi della Sabatini nella forma pro-soluto senza richiesta di conto interessi locazione finanziaria non agevolata Non superiore ad euro ,89 che si applica sia per la spesa realizzata in ciascuna unità locale relativamente agli investimenti fissi sia per la spesa realizzata nel territorio della regione relativamente agli investimenti mobili Importo agevolabile

10 10 Cosa si può agevolare a.macchinari ed impianti (nuova fabbricazione) b.attrezzature controllo produzione (nuova fabbricazione) c.sistemi elettronici per elaborazione dati (nuova fabbricazione) d.software e servizi di consulenza informatica (iscritte nellattivo patrimoniale come immobilizzi immateriali) e.servizi di adesione / acquisizione / gestione norme EMAS, ISO 14001, ECOLABEL, MARCHIO NAZIONALE, ISO 9000, solo se riportate nellattivo patrimoniale come immobilizzi immateriali (entro il limite del 5% dellultimo fatturato utile dellazienda e comunque non oltre determinati soglie dipendenti dal tipo di certificazione; le certificazioni vanno esibite allatto della richiesta di fruizione) f.costi collegati allinstallazione di impianti e macchinari di cui alla lettera a. (entro il limite del 10% del costo del singolo macchinario o impianto e nella misura strettamente necessaria per la messa in funzione del macchinario/ impianto). Spese ammissibili

11 11 Natura e misura delle agevolazioni Lagevolazione consiste in un bonus fiscale utilizzabile, entro 5 anni anche in più tranches, per pagare le imposte e altri oneri in compensazione attraverso il modulo F24. Le agevolazioni vengono concesse nelle misure indicate dalla seguente tabella Tipologia di investimento Aree Medie imprese Piccole imprese Inv. fissi e mobiliSicilia40%50%

12 12 Come richiedere le agevolazioni La dichiarazione-domanda di prenotazione a partire dal , fino a esaurimento risorse, presentata attraverso la piattaforma telematica disponibile sul sito: Per accedere alla piattaforma lazienda deve registrarsi sul sito per ottenere dal sistema User ID e una Password, operazione che sarà consentita circa una settimana prima dellapertura del bando. Il modulo di prenotazione delle risorse dovrà essere anche, stampato ed inviato con raccomandata a/r entro 5 giorni lavorativi dalla data di invio telematico, pena la decadenza della domanda. La dichiarazione deve essere fornita sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà firmato dal legale rappresentante e dal PdGS. MedioCredito Centrale entro 60 gg. dalla ricezione della dichiarazione- domanda di prenotazione prenota le agevolazioni, comunicandolo alla richiedente

13 13 Alcune indicazioni utili La domanda deve essere presentata dopo la stipula dei contratti relativi agli investimenti ammissibili che, nel caso di acquisto diretto, possono consistere anche nelle forme di ordine e relativa conferma d'ordine. I contratti non devono risultare stipulati prima del 15 marzo 2011 (data di pubblicazione decreto ministeriale del 23/12/2010 ) e devono essere condizionati, anche attraverso idonea alternativa documentazione, all'effettiva concessione delle agevolazioni. Possono essere presentate più dichiarazioni-domanda di prenotazione per la stessa unità locale purché per investimenti diversi nel rispetto dellimporto massimo agevolabile. Per gli investimenti effettuati con la legge Sabatini, la spesa ammissibile è costituita dalla sola quota capitale degli effetti pagati dall'impresa. L'importo ammissibile non può superare il valore di mercato del bene. Non sono ammissibili le altre spese connesse al contratto, tra cui tributi, interessi, costi di rifinanziamento interessi, spese generali, oneri assicurativi. Per gli investimenti da realizzare con il leasing, è ammissibile solo la spesa rappresentata dalla quota capitale dei canoni pagati dall'impresa. L'importo ammissibile non può superare il valore di mercato del bene. Non sono agevolabili le spese connesse al contratto di leasing, tra cui tributi, interessi, costi di rifinanziamento interessi, spese generali, oneri assicurativi.

14 14 Cosa fare per fruire delle agevolazioni La dichiarazione-domanda di fruizione deve essere presentata, in formato cartaceo utilizzando i moduli disponibili sul sito Internet in ununica soluzione dopo la comunicazione del gestore di prenotazione delle risorse ed entro 2 mesi dalla conclusione degli investimenti. Gli investimenti devono essere completati entro 30 mesi dalla data di dichiarazione-domanda di prenotazione, con eventuale proroga di 12 mesi per cause non imputabili alla richiedente. Allatto della dichiarazione-domanda di fruizione gli investimenti devono essere consegnati, installati, fatturati e pagati, tenendo conto delle modalità di acquisto scelte. Verificata la regolarità della domanda di fruizione e acquisita, se necessaria, la certificazione antimafia, è disposta la liquidazione con provvedimento emanato entro 60 gg. dalla data di domanda di fruizione.


Scaricare ppt "Legge 266/97 Il bando 2011 in Sicilia Confindustria Ragusa, 7 aprile 2011 Pier Paolo Proietti – Unit Amministrazione Consulenza e Verifiche."

Presentazioni simili


Annunci Google