La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 COMUNE DI TREVISO _____________________ AREA DELLE POLITICHE AL TERRITORIO SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO 49 - PIANI E PROGETTILINEE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 COMUNE DI TREVISO _____________________ AREA DELLE POLITICHE AL TERRITORIO SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO 49 - PIANI E PROGETTILINEE."— Transcript della presentazione:

1 1 COMUNE DI TREVISO _____________________ AREA DELLE POLITICHE AL TERRITORIO SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO 49 - PIANI E PROGETTILINEE GUIDA E INDIRIZZI PER LA ATTUAZIONE DEL P.E.E.P. : IL REGOLAMENTO E I RELATIVI ALLEGATI ELABORAZIONE CURATA DAL SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO PIANI E PROGETTI TERRITORIALI

2 2 Il P.E.E.P. è lo strumento attraverso il quale lAmministrazione Comunale: incentiva lacquisto di una casa da parte di una fascia di nuclei familiari a reddito medio che difficilmente potrebbe rivolgersi al mercato privato; incentiva lacquisto di una casa da parte di una fascia di nuclei familiari a reddito medio che difficilmente potrebbe rivolgersi al mercato privato; mette a disposizione di un privato unarea edificabile ed urbanizzata ad un corrispettivo inferiore al prezzo di mercato; mette a disposizione di un privato unarea edificabile ed urbanizzata ad un corrispettivo inferiore al prezzo di mercato; Determina Il prezzo di favore reso possibile utilizzando la procedura espropriativa per lacquisizione delle aree. Esso varia tra il 30 ed il 50% del valore di mercato; Determina Il prezzo di favore reso possibile utilizzando la procedura espropriativa per lacquisizione delle aree. Esso varia tra il 30 ed il 50% del valore di mercato; riduce il plusvalore della rendita fondiaria che nelle trasformazioni urbanistiche normalmente compete al lottizzante. riduce il plusvalore della rendita fondiaria che nelle trasformazioni urbanistiche normalmente compete al lottizzante. ELABORAZIONE CURATA DAL SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO PIANI E PROGETTI TERRITORIALI

3 3 Il Comune rappresenta il punto dincontro fra i molteplici interessi che confliggono nel P.E.E.P. Proprietario espropriato degli utenti finali - soci assegnatari ed acquirenti Operatori privati destinatari principali dellinteresse pubblico che giustifica la realizzazione del PEEP ELABORAZIONE CURATA DAL SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO PIANI E PROGETTI TERRITORIALI

4 4 1. il raggiungimento delle finalità sociali, di risposta ai bisogni abitativi esistenti, che si esplicita nel contenimento dei costi dellabitare per unutenza a reddito medio-basso; 2. il controllo ed il contenimento non solo dei prezzi di vendita delle abitazioni, ma anche dei costi di realizzazione e gestione, perseguendo nello stesso tempo la promozione dellimpiego di tecnologie costruttive nel rispetto dellambiente; 3. leffettivo rispetto delle norme e vincoli previsti dalla normativa generale relativa alledilizia economica e popolare e lattuazione delle indicazioni contenute nel PEEP e nei PPA; 4. il controllo anche nel tempo dei meccanismi di formazione della rendita urbana sul parco alloggi realizzato entro il PEEP. Pertanto il Comune tende a garantire : ELABORAZIONE CURATA DAL SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO PIANI E PROGETTI TERRITORIALI

5 5 1. Ha stabilito la scadenza del 2° PPA al ; 2. Ha approvato le linee guida e gli indirizzi descritti in premessa; 3. Ha approvato il Regolamento di Attuazione del PEEP aggiornandolo; 4. Ha approvato gli schemi di convenzione per la cessione/concessione delle aree del PEEP. ELABORAZIONE CURATA DAL SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO PIANI E PROGETTI TERRITORIALI il Consiglio Comunale :

6 6 identifica i criteri e le procedure per la cessione/concessione delle aree: pertanto i soggetti che possono accedere alle aree PEEP e i loro requisiti; identifica i criteri e le procedure per la cessione/concessione delle aree: pertanto i soggetti che possono accedere alle aree PEEP e i loro requisiti; Definisce le modalità con le quali accedere ai Bandi e le modalità di assegnazione ; Definisce le modalità con le quali accedere ai Bandi e le modalità di assegnazione ; le modalità di corresponsione dei corrispettivi ; le modalità di corresponsione dei corrispettivi ; le modalità per la realizzazione degli edifici e delle opere di urbanizzazione ; le modalità per la realizzazione degli edifici e delle opere di urbanizzazione ; Fissa il costo di costruzione unitamente al prezzo medio di vendita degli alloggi. Fissa il costo di costruzione unitamente al prezzo medio di vendita degli alloggi. Il Regolamento di Attuazione : ELABORAZIONE CURATA DAL SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO PIANI E PROGETTI TERRITORIALI

7 7 P m = [(ct b x Coeff) + Add] x S c Dove: Dove: P m = prezzo medio di vendita P m = prezzo medio di vendita Ct b = costo teorico base Ct b = costo teorico base Coeff = coefficienti moltiplicativi Coeff = coefficienti moltiplicativi Add = addendi Add = addendi S c = superficie complessiva S c = superficie complessiva Il Regolamento di Attuazione : il prezzo medio di vendita ELABORAZIONE CURATA DAL SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO PIANI E PROGETTI TERRITORIALI

8 8 Il costo di costruzione teorico base viene assunto pari ad 723,75/mq. (base gennaio 2003) ; Il costo di costruzione teorico base viene assunto pari ad 723,75/mq. (base gennaio 2003) ; I coefficienti moltiplicativi variano da 1,10 qualora la tipologia edilizia sia del tipo a schiera e bifamiliare, 1,05 qualora venga dimostrato un risparmio energetico > 15% rispetto al minimo di legge; I coefficienti moltiplicativi variano da 1,10 qualora la tipologia edilizia sia del tipo a schiera e bifamiliare, 1,05 qualora venga dimostrato un risparmio energetico > 15% rispetto al minimo di legge; Gli addendi sono : lincidenza del costo delle aree,lincidenza delle opere e degli oneri di urbanizzazione,gli oneri relativi alle spese tecniche,le spese generali,gli oneri finanziari e lutile dimpresa; Gli addendi sono : lincidenza del costo delle aree,lincidenza delle opere e degli oneri di urbanizzazione,gli oneri relativi alle spese tecniche,le spese generali,gli oneri finanziari e lutile dimpresa; La superficie complessiva è calcolata secondo i criteri definiti dal D.M. LL.LL. del La superficie complessiva è calcolata secondo i criteri definiti dal D.M. LL.LL. del Il Regolamento di Attuazione : il prezzo medio di vendita ELABORAZIONE CURATA DAL SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO PIANI E PROGETTI TERRITORIALI

9 9 1. prescrizioni di carattere generale ; 2. possibilità di controllo da parte del Comune per quanto riguarda lalienazione e la locazione degli alloggi; 3. possibilità di alienare gli alloggi decorsi 5 anni dalla data dellacquisto; 4. trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà ; 5. esercizio del diritto di prelazione da parte del Comune in via preventiva; 6. Tempi di validità; 7. garanzie adeguate per la corretta realizzazione degli edifici. Le convenzioni per la cessione delle aree in diritto di proprietà e per la costituzione del diritto di superficie contengono: ELABORAZIONE CURATA DAL SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO PIANI E PROGETTI TERRITORIALI

10 10 A) Nel prosieguo dellattività gestionale (successivamente alla approvazione del Regolamento in Consiglio Comunale nellaprile 2003) è emersa la necessità di introdurre, per la realizzazione delle opere di urbanizzazione, la formazione, in alternativa alla costituzione del Consorzio, di Associazione Temporanea dImpresa da costituirsi secondo le disposizioni contenute nel quarto comma dellarticolo 95 del D.P.R n. 554 (regolamento di attuazione della legge Merloni), che vengono riprese nel nuovo articolo 25bis del Regolamento di Attuazione de P.E.E.P. (Associazione temporanea dimpresa per lurbanizzazione) e nellallegato N - Modello per la costituzione della Associazione temporanea dimpresa, come proposta di modifica al Regolamento di Attuazione medesimo (allegata al presente provvedimento). LAssociazione Temporanea dImpresa Le modifiche al Regolamento : LAssociazione Temporanea dImpresa ELABORAZIONE CURATA DAL SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO PIANI E PROGETTI TERRITORIALI

11 11 B) D B) Durante la prima fasi di applicazione è emersa lesigenza, da parte di diversi operatori, di ottenere la deliberazione di assegnazione definitiva in tempi particolarmente brevi, in ragione dei termini da rispettare per il conseguimento di finanziamenti pubblici diretti ad incentivare ledilizia residenziale agevolata. Sembrando tale esigenza meritevole di considerazione - dato linteresse del Comune a che ledilizia residenziale agevolata trovi nel proprio ambito territoriale adeguato sviluppo - e risultando la procedura di assegnazione definitiva prevista dagli artt. 11 e 13 del Regolamento non consentire lassegnazione delle aree nel caso in cui lEnte ancora non abbia la titolarità dei terreni da assegnare, si è ritenuto opportuno introdurre una procedura durgenza alternativa a quella ordinaria, volta a consentire lassegnazione anticipata dei lotti ai soggetti ammessi a partecipare ad un finanziamento pubblico o già beneficiari dello stesso. Assegnazioni di aree in presenza di finanziamenti pubblici Le modifiche al Regolamento : Assegnazioni di aree in presenza di finanziamenti pubblici ELABORAZIONE CURATA DAL SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO PIANI E PROGETTI TERRITORIALI

12 12 Allegato Ae B: Schema tipo di Convenzione per la cessione in diritto di proprietà/superficie di aree residenziali Allegato AB Allegato C: Schema tipo di Convenzione per la realizzazione delle opere di urbanizzazione Allegato C: Allegati D/1,D/2: Documentazione a corredo dell'istanza di concessione (permesso di costruire) per la realizzazione degli edifici (indicativa)- Capitolato descrittivo fabbricati; Allegati D/1D/2 Allegati E/1,E/2,E/3: Documentazione a corredo dell'istanza di concessione (permesso di costruire) per la realizzazione delle opere di urbanizzazione da presentare a cura del Consorzio - disciplinare descrittivo- elenco prezzi; Allegati E/1E/2E/3 Allegato F : Documentazione a corredo della variante art.34 L. 865/71Allegato F Allegato G : Schema di comunicazione e verbale di inizio lavori e verifica dei tracciati Allegato G Allegato H : Schema di comunicazione e verbale di fine lavori; Allegato H Allegato I : Verbale di presa in consegna delle opere di urbanizzazione; Allegato I Allegato L: Bando e schema di istanza; Allegato L: Allegato M: Requisiti di ammissibilità - punteggio; Allegato M: Allegato N: Modello per la costituzione della Associazione temporanea dimpresa Allegato N: il Regolamento è composto : ELABORAZIONE CURATA DAL SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO PIANI E PROGETTI TERRITORIALI

13 13 COMUNE DI TREVISO _____________________ AREA DELLE POLITICHE AL TERRITORIO SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO 49 - PIANI E PROGETTI ELABORAZIONE CURATA DAL SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO PIANI E PROGETTI TERRITORIALI


Scaricare ppt "1 COMUNE DI TREVISO _____________________ AREA DELLE POLITICHE AL TERRITORIO SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITORIALE URBANISTICA SERVIZIO 49 - PIANI E PROGETTILINEE."

Presentazioni simili


Annunci Google