La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Seminario suLa sicurezza dei sistemi di pagamento elettronici e dei controlli sui distributori di carburanti Roma, Palazzo dei Congressi 10 ottobre 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Seminario suLa sicurezza dei sistemi di pagamento elettronici e dei controlli sui distributori di carburanti Roma, Palazzo dei Congressi 10 ottobre 2013."— Transcript della presentazione:

1 Seminario suLa sicurezza dei sistemi di pagamento elettronici e dei controlli sui distributori di carburanti Roma, Palazzo dei Congressi 10 ottobre 2013 Introduzione su La rete carburanti Donatella Giacopetti, Unione Petrolifera 1

2 Unione Petrolifera 2 Associazione di categoria, istituita nel 1948, riunisce le principali aziende petrolifere che operano in Italia nellambito della trasformazione del petrolio e della distribuzione dei prodotti petroliferi. Aderisce a Confindustria 13 impianti

3 3 39% Punti vendita convenzionati proprietà di soggetti non integrati (retisti e parte della GDO) che espongono il marchio delle aziende petrolifere integrate con un contratto di fornitura in esclusiva di durata massima di 5 anni 52% Punti vendita sociali proprietà delle aziende petrolifere integrate 9% Impianti No logo soggetti che espongono il proprio marchio e si riforniscono autonomamente La struttura della rete carburanti Numero totale PPV:

4 La rete carburanti

5 Levoluzione della rete carburanti 5 Negli ultimi 5 anni, a seguito della completa liberalizzazione delle norme relative allinstallazione dei nuovi punti vendita, si è assistito ad: una riduzione dei p.v. sociali un aumento del numero dei convenzionati una significativa crescita degli impianti no logo, nonostante la crisi dei consumi, di circa 150 impianti allanno

6 Il confronto con la rete europea 6 Caratteristiche della rete italiana in raffronto con lEuropa : unancora parziale diffusione del post–pagamento presente nel 38% dei p.v. una scarsa diffusione delle attività collaterali alla vendita dei carburanti (c.d. non oil) presente solo nel 16% della rete distributiva; limitazioni di orari e giorni di apertura (9-10 ore/gg per 270 gg/anno in Italia verso ore/gg e 365 gg/anno nei maggiori paesi europei).

7 Necessario un processo di ristrutturazione della rete RISTRUTTURAZIONE RETE CARBURANTI attraverso la chiusura di almeno 5000 p.v. RIMOZIONE IMPIANTI INCOMPATIBILI E VINCOLI ALLESERCIZIO DEI P.V. non-oil (tabacchi), automazione, turni ed orari SEMPLIFICAZIONI PER LA BONIFICA della rete carburanti FONDO RETE CARBURANTI contributo per chiusura e smantellamento Fondo rete carburanti DM su GU n. 136 del Contributo ambientale per il ripristino dei luoghi a seguito di chiusura impianti ( dal al ) max per euro per impianto domanda per accantonamento fondo: dal 30° giorno dalla pubblicazione in GU del DM ( ); richiesto lordinativo lavori di ripristino + preventivo + indicazione di inizio lavori Delega per la bonifica della rete carburanti Legge 7 agosto 2012 n. 134, di conversione del DL 83/2012(art. 36): Si prevede che il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare adotti procedure semplificate per le operazioni di bonifica relative alla rete di distribuzione carburanti

8 Pagamenti

9 9 EROGATORE PIAZZALE ESTERNO Pre-pagamento Terminale di pre- pagamento esterno (Self-service cd. OPT). Può accettare solo banconote, carte o entrambi. Cassa fiscale Post -pagamento La funzione ha dato il nome allo strumento. Post-payment è, originariamente, la modalità di funzionamento di alcuni o tutti gli erogatori: cliente si rifornisce e poi paga allinterno. Stampante di scontrino fiscale Terminale EFT (Electronic Fund Transfer) POS (Lettore di carte) Centri Servizi Autorizzazione Carte SHOP INTERNO Pre e post-pagamento

10 10 N° PPV con pre-pay: N° PPV con post-pay: Numero dei sistemi di pagamento elettronico sulla rete carburanti Totale attrezzature con pagamento elettronico: * attrezzature * Fonte: stima UP Dati al

11 11 Particolarità della rete carburanti Gestione o Gestisce le attrezzature ricevute in comodato duso dalla proprietà o Ha il contratto con la banca per il pagamento elettronico Proprietà impianti o Effettua investimenti sugli impianti e la manutenzione delle attrezzature o Cura la conformità delle attrezzature alle specifiche tecniche La rete carburanti è particolare come struttura rispetto agli altri settori commerciali interessati ai sistemi di pagamento elettronici: attrezzature di pagamento connesse a impianti con rilevanza metrologica sistemi di pagamento di proprietà di soggetto diversi dalle banche contratti con la banca Acquirer stipulati da soggetti diversi dai proprietari

12 12 Carte di pagamento Migrazione dalla tecnologia a banda a quella a chip per le carte Per il debito migrazione delle attrezzature al nuovo gruppo di specifiche di sicurezza (da CB1 a CB2) Per il credito nuove specifiche dal 2014 Pagamenti Pre-pagamento Presenza obbligatoria delle strutture self- service con pagamento anticipato presso tutti gli impianti, consentendo il loro utilizzo in maniera continuativa, anche in presenza del gestore Commissioni bancarie Gratuità delle transazioni sulla rete carburanti sotto i 100 fino alla definizione delle nuove regole per tutti i settori merceologici. Il decreto è ancora in fase di emanazione (l. 27/2012 di conversione del DL Liberalizzazioni ) Introduzione delle nuove banconote di euro serie Europa Introduzione di 7 tagli delle nuove banconote)

13 CARTE - I volumi del mercato elettronico 13 Petrol Banche Vendite carburanti con carte Tot. Vendite carburanti In miliardi di Mercato in potenziale espansione! Fonte: stima UP su dati 2012

14 14 BANCONOTE - principali tagli di utilizzati nellaccettatore Fonte : stima Acism su dati % 34% 39% 7% Solo 5 euro nel rifornimento: 16% Per ladeguamento di lettori già in campo è possibile intervenire da remoto solo per un 15-20% degli accettatori!

15 Sicurezza 15 Furto Prodotto (carburanti) Furto contanti Furti di merce (ad. Es. computer, tabacchi) Rapina (furto ai danni di una persona) Attacchi alle attrezzature (ad es. OPT) Dati UP: Numero di atti illeciti riferiti alla rete di proprietà di 7 marchi relativi al 2012 Nel corso degli ultimi anni si è registrato un incremento consistente di atti illeciti sulla rete carburanti, in particolare sul self-service. Le cause di questi incrementi si possono ricercare nellincremento diffuso delle modalità di rifornimento non assistito. In particolare nel 2012 si è registrato un numero di illeciti pari a 1100 eventi, suddivisi nelle seguenti categorie: 52%

16 Grazie dellattenzione Donatella Giacopetti UNIONE PETROLIFERA P.le Luigi Sturzo, Roma


Scaricare ppt "Seminario suLa sicurezza dei sistemi di pagamento elettronici e dei controlli sui distributori di carburanti Roma, Palazzo dei Congressi 10 ottobre 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google