La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Elementi di programmazione ad oggetti a. a. 2009/2010 Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica Docente: Mauro Mazzieri, Dipartimento di Ingegneria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Elementi di programmazione ad oggetti a. a. 2009/2010 Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica Docente: Mauro Mazzieri, Dipartimento di Ingegneria."— Transcript della presentazione:

1 Elementi di programmazione ad oggetti a. a. 2009/2010 Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica Docente: Mauro Mazzieri, Dipartimento di Ingegneria Informatica, Gestionale e dellAutomazione

2 Lezione 10.4 La libreria standard: iteratori e allocatori.

3 Iteratori Literatore è unastrazione della nozione di puntatore ad un elemento di un array Non cè nessun iteratore NULL Un iteratore fa riferimento ad un elemento valido se è diverso dalliteratore che segnala la fine della sequenza Un iteratore valido può essere dereferenziato con *, ->, [] Un iteratore può non essere valido perché non è stato inizializzato, oppure il contenitore a cui fa riferimento è stato ridimensionato o distrutto, o infine se si tratta del demarcatore di fine sequenza

4 Categorie di iteratori Gli iteratori vengono classificati sulla base delle operazioni che consentono di effettuare in tempo costante Complessità O(1) Ingresso (In): solo letture e avanzamento Uscita (Out): solo scrittura e avanzamento In avanti (For): come In e Out insieme Bidirezionali (Bi): come For, ma consentono di scorrere la sequenza anche allindietro Ad accesso casuale (Ran): consentono laccesso indicizzato Non sono delle classi con una nozione di ereditarietà Se es. un template della libreria standard ha come argomento di tipo In, si presuppone che si tratti un iteratore che supporta operazioni di lettura ed avanzamento

5 Operazioni su categorie di iteratori OutInForBiRan lettura= *p accesso-> -> [] scrittura*p = iterazione = -= confronto== != == != =

6 const e non const Indipendentemente dalla loro categoria, gli iteratori possono essere const o non const

7 Distanza tra iteratori Solo gli iteratori ad accesso casuale definiscono loperatore – La distanza tra iteratori può essere calcolata mediante una funzione template int dinstance(In first, In last) { int result = 0; while (first++ != last) d++; return result; }

8 iterator_traits Il tipo di ritorno di difference() non dovrebbe essere int ma In::difference_type tipo numerico con segno in grado di contenere la differenza tra iteratori … non funzionerebbe però con i puntatori

9 iterator_traits La libreria standard definisce un template iterator_traits, che contiene tra laltro: template struct iterator_traits { typedef typename I::difference_type difference_type; }; Si può usare iterator_traits ::difference_type anche su puntatori perché viene definita una specializzazione per i puntatori template struct iterator_traits { typedef ptrdiff_t diffference_type; }; la differenza tra puntatori viene rappresentata dal tipo ptrdiff_t dichiarato in

10 Inseritori Una sequenza di destinazione deve essere valida e sufficientemente capiente Per poter avere come destinazione un iteratore che sottintende dei nuovi elementi che vengono inseriti, nella libreria standard vengono definiti tre classi template di iteratori e tre funzioni che ne semplificano luso template back_insert_iterator back_inserter(C& c); template front_insert_iterator front_inserter(C& c); template insert_iterator inserter(C& c, Out o); Consentono luso es. di copy(v.begin(), v.end(), back_inserter(l)) per ocpiare il contenuto del vector v in coda alla lista l

11 reverse_iterator i contenitori standard forniscono i metodi rbegin() e rend() per ottenere degli iteratori che scorrono la sequenza allincontrario Partendo da rbegin(), con applicazioni successive delloperatore ++ si va dalla fine allinizio del contenitore

12 Iteratori e I/O È possibile costruire un iteratore che opera su un certo tipo di dato e applicarlo ad un flusso ostream_iterator oo(cout); *oo = Salve ; oo++; *oo = e buona giornata; istream_iterator ii(cin); listream_iterator predefinito indica la fine del flusso, es. istream_iterator eos;

13 Allocatori Un allocatore fornisce un metodo per allocare e deallocare memoria La libreria standard definisce in un allocatore standard che fa uso degli operatori predefiniti new() e delete template class std::allocator { typedef size_t size_type; typedef T* pointer; typedef const T* const_pointer; pointer allocate(size_type n, allocator ::const_pointer hint = 0); void deallocate(pointer p, size_type n); }


Scaricare ppt "Elementi di programmazione ad oggetti a. a. 2009/2010 Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica Docente: Mauro Mazzieri, Dipartimento di Ingegneria."

Presentazioni simili


Annunci Google