La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Provincia di Macerata per linternazionalizzazione delle piccole e medie imprese locali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Provincia di Macerata per linternazionalizzazione delle piccole e medie imprese locali."— Transcript della presentazione:

1 Provincia di Macerata per linternazionalizzazione delle piccole e medie imprese locali

2 1. Analisi del sistema economico della Provincia di Macerata 2. Il Commercio Estero della Provincia di Macerata 3. Il Progetto Macerata - Cina : 3.1 Obiettivi del Progetto 3.2 Modus operandi 3.3 Attività progettuali 4. Conclusioni

3 1.Il sistema economico della Provincia di Macerata manifatturiere Il sistema economico della Provincia è caratterizzato da un numero di imprese manifatturiere pari ad 1/5 (21,3%) delle imprese marchigiane. dimensione micro o piccola. Le imprese hanno, nella maggior parte dei casi, una dimensione micro o piccola. Solo il 12% delle imprese occupa meno di 49 dipendenti. Le imprese che impiegano oltre 50 persone sono in numero molto limitato (0,01%). La dimensione delle imprese è tale da creare un punto molto debole in un momento di cambiamento strutturale del sistema produttivo indotto dalla competizione globale.

4 -segue- I principali settori produttivi manifatturieri sono : Calzature, pelli, cuoio Tessile, abbigliamento Industria metallurgica Industria meccanica Legno, Mobili Gomma e materie plastiche

5 -segue- valore aggiunto A livello di valore aggiunto, il contributo delle imprese industriali è il seguente: 3% del settore agricoltura e silvicoltura 30% del settore manifatturiero e industriale, 67% dei servizi I servizi, quindi il turismo ivi incluso, forniscono la quota più elevata di Valore Aggiunto Provinciale.

6 -segue- Dai dati e dal trend di sviluppo sia del numero di imprese che del valore aggiunto emergono i seguenti punti di forza e debolezza: Punti di Forza gamma di prodotti /servizi ampia e diversificata Punti di Forza il sistema economico maceratese offre una gamma di prodotti /servizi ampia e diversificata, perché le tipologie del settoredei servizi e del settore manifatturierosono abbastanza variegate

7 -segue- Punti di Debolezzaa Punti di Debolezzaa. dimensione delle imprese provinciali; b. b. prevalenza di settori produttivi sottoposti a forte competizione da parte di paesi emergenti (cuoio calzature, tessile, abbigliamento); d. d. i principali settori manifatturieri, calzature e abbigliamento, sono i settori sottoposti a maggiore competizione e stanno soffrendo sia a livello di fatturato che di valore aggiunto.

8 2. Analisi Commercio Estero Provincia di Macerata (Valori in Euro, dati cumulati) GRUPP I IMP2003IMP2004IMP2005EXP2003EXP2004EXP2005 UE a 15 Totale UEM Totale Europa Centro Orientale Totale America Settentrionale Totale Asia Orientale Totale Giappone Totale India Totale Hong Kong Totale Fonte ISTAT

9 -segue-

10 -segue- Il confronto dei dati del commercio estero provinciale verso la Grande Cina (RP Cina, Hong Kong e Taiwan) porta a considerare questa come larea più dinamica ed in forte crescita. Hong Kong, in particolare, registra un valore export doppio rispetto alla RP Cina. La spiegazione di questo dato può essere duplice: a.HK è un mercato per prodotti di consumo di qualità e prezzo più elevato e sta assorbendo i prodotti tipici della Provincia; a. HK è un mercato per prodotti di consumo di qualità e prezzo più elevato e sta assorbendo i prodotti tipici della Provincia; b.HK è un territorio soprattutto di passaggio dei prodotti di qualità verso il mercato della RP Cina, dove il commercio diretto è ancora difficile e viene pertanto lasciato a cinesi di HK o Taiwan. b. HK è un territorio soprattutto di passaggio dei prodotti di qualità verso il mercato della RP Cina, dove il commercio diretto è ancora difficile e viene pertanto lasciato a cinesi di HK o Taiwan. In ogni caso larea Grande Cina è di estremo interesse per le imprese orientate allexport della Provincia, ma anche per tutto il sistema economico provinciale.

11 3. Il Progetto Macerata- RP Cina Il Progetto nasce dallesigenza del sistema economico e produttivo provinciale di rispondere adeguatamente alla sfida posta dal cambiamento in atto nella struttura produttiva e commerciale globale. Gli obiettivi che il Progetto si è posto sono stati costruiti sulla base dellanalisi dei dati economici precedentemente presentati, ma anche su presupposti di natura culturale, ed in particolare sullautorità ed importanza della figura del maceratese, Padre Matteo Ricci.

12 Padre Matteo Ricci Il territorio maceratese deve il merito di aver tessuto le fila del dialogo tra Occidente e Oriente al missionario gesuita Padre Matteo Ricci che, partito per lOriente, morì a Pechino nel 1610, dove, come ben pochi occidentali, ha avuto anche gli onori della sepoltura. La sua popolarità in Cina è di certo straordinaria ed è il risultato del valore della sua figura di insigne scienziato e filosofo. Qualsiasi tipo di relazione che verrà a svilupparsi con il mondo cinese, troverà il suo punto di forza in Li Madou, questo il suo nome attribuitogli in cinese mandarino, e nelle doti di uomo che ha voluto cercare ed è riuscito a trovare le affinità, i punti di contatto e di incontro con due mondi completamente diversi. Nel 2010 ricorrerà il 4° centenario dalla sua morte e tale occasione costituirà evento nazionale.

13 3.1 Obiettivi del Progetto Macerata RP Cina 1.verificare e rispondere alla richiesta di sostegno del sistema economico della Provincia, soprattutto delle PMI e del sistema associativo loro espressione, in particolare nei settori sottoposti a maggiore competizione da parte della RP Cina (calzature, cuoio, abbigliamento e moda persona); 2. utilizzare come metodologia di approccio alla sfida della RP Cina: un affiancamento alle associazioni e rappresentanze delle imprese; proposte progettuali che coinvolgano più imprese in modo da far superare il problema dimensionale e che utilizzino tutte le risorse di contatti, conoscitive, finanziarie presenti nella Provincia;

14 -segue- 3.individuare dei Settori economici prioritari e Pilota su cui puntare le risorse progettuali 4.creare le necessarie sinergie tra mondo culturale e mondo imprenditoriale 5.verificare e valutare le proposte progettuali che potrebbero pervenire direttamente da imprese o dalle loro associazioni sulla base di criteri economici di fattibilità relativi alla realtà del mercato cinese.

15 3.2 Modus operandi APPROCCIO PROGRAMMATORIO DAL BASSO Il progetto vede il coinvolgimento attivo di una vasta platea di attori locali: Ex-It Camera di Commercio MC- C.N.A. Università degli Studi di Camerino - CASARTIGIANI Università degli studi di Macerata- CONFCOMMERCIO Istituto Matteo Ricci - CONFESERCENTI Ass.ne culturale Antiche Torri- CONFINDUSTRIA Centro di Analisi Sensoriale di Matelica- APINDUSTRIA Presidenti dei Consorzi di tutela dei vini - C.I.A. COLDIRETTI, - COPAGRI Associazione Produttori Vincotto - U.P.A. CERMIS- CONFARTIGIANATO Associazione Ristoratori - Associazione Albergatori Sindacati Prov.li del Turismo e dei Serv. Comm.li.

16 -segue- Il progetto si muove, inoltre, sotto legida del Servizio Internazionalizzazione della Regione Marche, che rappresenta nei tavoli nazionali gli sviluppi dello stesso, essendo la Repubblica Cinese uno dei paesi prioritari nellambito delle politiche regionali e nazionali.

17 3.3 Attività progettuali Le attività progettuali avviare hanno utilizzato due linee direttrici, geograficamente e culturalmente distinte: Università di Jilin (Nord Cina) Municipalità di Zhaoqing (Sud Cina)

18 UNIVERSITA DI JILING (NORD CINA) In seguito alla venuta in Italia di una delegazione cinese dellUniversità di Jilin (Nord Cina) ospitata presso lUniversità degli Studi di Camerino, sono scaturite interessanti prospettive di conoscenza reciproca con la Provincia cinese di Jilin che presenta una forte propensione agricola. La delegazione ha manifestato interesse in relazione alle ipotesi di creare un Twin Lab, ovvero un laboratorio di analisi sensoriale analogo a quello esistente a Matelica, testare incroci di razze bovine, unitamente allAssociazione allevatori, estendere alla Cina la ricerca per il miglioramento genetico vegetale, da noi gestito dal CERMIS Strampelli.

19 MUNICIPALITA DI ZHAOQING (SUD RP CINA) Zhaoqing è la città dove Padre Matteo Ricci è vissuto per diversi anni appena arrivato in Oriente. Accogliendo linvito dellIstituto Padre Matteo Ricci, una delegazione della Municipalità di Zhaoqing (Sud Cina) verrà in visita presso la Provincia nel prossimo mese di giugno. La delegazione avrà diverse valenze, tutte fondamentali per il completo successo del progetto: culturale, turistico, commerciale, economico ed istituzionale

20 - segue- culturale : realizzazione di due musei dedicati alla figura di Padre Matteo Ricci, uno nella sua città natale, Macerata, laltro in uno stabile a Zhaoqing che avrà il suo nome (Ricci Center). turistico : realizzazione di percorsi turistici di incoming ed outgoing che passino per le rispettive città e musei, anche con lausilio di Federalberghi commerciale : inserimento nel Ricci center di Zhaoqing – di uno show-room di prodotti dellindustria e dellartigianato locale, –di un ristorante –di altre eccellenze anche agroalimentari maceratesi. economico : la delegazione visiterà alcuni centri di eccellenza del nostro territorio in vista di realizzare strutture analoghe in Cina per i nostri prodotti (Cermis, Centro analisi sensoriale, A.C.O.M., ecc.). istituzionale : si addiverrà alla sottoscrizione di uno specifico accordo.

21 ALTRE ATTIVITÀ PROTOCOLLO DINTESA PROVINCIA DI MACERATA- BdM - BPA -INTESA SAN PAOLO Nel progetto MACERATA- CINA si inserisce a pieno titolo anche linteresse manifestato da alcuni istituti di credito (Banca delle Marche, Banca Popolare di Ancona e Intesa San Paolo Banca dellAdriatico) di sottoscrivere un apposito Protocollo di intesa che sancisca il ruolo di supporto del sistema bancario ai progetti di penetrazione del mercato cinese o di valenza socio-culturale che verranno proposti dal territorio. (Marzo 2008)

22 ALTRE ATTIVITÀ FORMAZIONE SPECIALIZZATA Le aziende locali hanno manifestato la necessità di creare professionalità che possano costituire punti di riferimento nel mercato cinese. In questa direzione, il progetto è stato così articolato: 2007: attivazione di due stage presso gli uffici provinciali con studenti dellUniversità di Camerino e di Macerata, allo scopo di seguire la parte amministrativa dellevoluzione del progetto; 2007: la GP ha concesso un contributo finanziario di ,00 allUniversità di Macerata per il Master in Relazioni con i Paesi dellEst, destinato a coprire le spese di studio e di stage di studenti cinesi, allo scopo di creare futuri contatti aziendali nel mercato cinese;

23 - segue- 2008: la GP ha stanziato circa ,00 per realizzare un corso di alta professionalizzazione rivolto a laureati residenti nella provincia e nella regione, che prevede una formazione ad hoc sul mercato cinese e uno stage allestero nella Repubblica Cinese, per svolgere un progetto specifico (project work) a favore di aziende locali; 2008: la GP ha stanziato fondi per lo svolgimento di un corso formativo per operatori della ristorazione, volto a far conoscere i gusti e le aspettative del turista cinese dal punto di vista alimentare e dellospitalità più in generale;

24 ALTRE ATTIVITÀ 31 ottobre 2007: visita di 10 giovani monaci di ShaoLin con il loro Maestro accompagnatore, assieme al Direttore dellIstituto Italiano di cultura a Shanghai che ha offerto la propria disponibilità ad essere un futuro referente per lExpo del 2010.

25 CONCLUSIONI Va infine detto che con il progetto si stanno costruendo solide basi relazionali con alcuni ambiti dellimmenso mondo cinese che, con il tempo, potranno facilitare i processi di internazionalizzazione delle imprese maceratesi pronte ad affrontare tale realtà produttiva e commerciale. Oltre alle celebrazioni ricciane, il 2010 sarà anche lanno della Expo mondiale di Shanghai.


Scaricare ppt "Provincia di Macerata per linternazionalizzazione delle piccole e medie imprese locali."

Presentazioni simili


Annunci Google