La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Progetto Edustrada 2008 RAI per il Ministero della Pubblica Istruzione 13 dicembre 2007 Rai – Direzione Sviluppo e Coordinamento Commerciale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Progetto Edustrada 2008 RAI per il Ministero della Pubblica Istruzione 13 dicembre 2007 Rai – Direzione Sviluppo e Coordinamento Commerciale."— Transcript della presentazione:

1 Progetto Edustrada 2008 RAI per il Ministero della Pubblica Istruzione 13 dicembre 2007 Rai – Direzione Sviluppo e Coordinamento Commerciale

2 Progetto Edustrada 2008 Rai - Direzione Sviluppo e Coordinamento Commerciale Edustrada 2008: gli obiettivi della comunicazione Sviluppare nei piccoli, nei giovanissimi e nei giovani capacità di giudizio e assunzione di responsabilità nei confronti di sé e degli altri, in unottica di Cittadinanza attiva; Educare alla comprensione che linsieme di norme che regolano la circolazione stradale hanno anche lo scopo di preservare il bene comune ed individuale; Far acquisire consapevolezza e rispetto delle regole, con particolare riferimento al codice della strada; Far acquisire comportamenti idonei circa le condizioni tecniche di sicurezza degli utenti della strada e la prevenzione degli incidenti; Far conoscere il Codice della Strada, la segnaletica e le norme della circolazione, con particolare riferimento agli obblighi e ai divieti per pedoni, ciclisti e ciclomotoristi.

3 Programma di grande successo che piace a bambini e genitori proprio perché si pone al loro servizio dando suggerimenti, consigli e idee pratiche su come passare il fine settimana in famiglia in allegria. Condotto e scritto da Armando Traverso, E Domenica Papà ha uno studio bellissimo che fa sognare senza dimenticare di mettere i bambini a contatto con la realtà di ciò che avviene attorno nelle loro città, province, regioni. E il programma ideale per raggiungere il target 3/7 anni che sin dal primo mattino segue le avventure dei compagni di Armando: le canzoni rock di Giggetto il coniglietto, le storie di Lallo il Cavallo, Violetta, Peppone e infine Gigliola Lumacher che in questo contesto potrebbe essere il personaggio chiave. E una lumaca che, pur non conoscendo i segnali stradali, pretende di guidare. tema. Si potranno pensare dunque, realizzati in forma di gag tra conduttore e personaggi, una serie di riflessioni sulla necessità di attenersi alla segnaletica, ai limiti di velocità, alle regole. E questi punti saranno anche inviti estesi ai genitori per stimolare il dialogo in famiglia in merito alla responsabilità individuale e collettiva. Si prevedono 30 interventi da 3/4 minuti ciascuno. Il programma ha anche un sito vivacissimo che ben si presta alla realizzazione di spazi di gioco, lettura o disegno sul tema.

4 E il programma contenitore della Tv dei Ragazzi del pomeriggio. In quanto contenitore ha come obiettivo dunque il raggiungimento di un target leggermente più ampio, quello dai 4 ai 10 anni. Trebisonda è unagenzia con le porte proprio sulla strada quindi luogo più che adatto allincontro con chi sulla strada cammina, lavora, vive, va in bicicletta, porta a spasso il cane o passeggia con i bambini. E dunque una finestra con una prospettiva privilegiata sul mondo lì fuori dove Danilo Bertazzi, il conduttore nonché responsabile dellagenzia, potrà accompagnare i bambini a scoprire i mestieri, i bisogni, i doveri e i diritti dei cittadini. I bambini scopriranno infatti che, in un modo o nellaltro, ognuno responsabile della sicurezza della strada per sé e per gli altri. Potranno essere invitati in agenzia il vigile urbano come il ciclista che ha lobbligo di indossare il casco per la bici, così come la signora Leonetta potrà raccontare cosa vede dalla sua finestra e magari interagire attraverso il gioco da casa sarà il modo più divertente di affrontare le questioni delleducazione stradale nella forma di un vero quiz. Si prevedono 52 interventi da 3/4 minuti, uno a settimana dunque. Anche in questo caso il portale web 2.0 potrà essere utilizzato per ricevere dai bambini informazioni, foto e filmati inerenti il tema e possibili oggetti di discussione della puntata successiva.

5 Notiziario per bambini e ragazzi in onda dal lunedì al venerdi alle dentro Trebisonda. In quanto rubrica giornalistica è evidentemente legato allattualità e spiega i fatti quotidiani italiani e internazionali con un linguaggio facile e comprensibile ai più piccoli. Negli anni è diventato spazio di informazione apprezzato anche dagli adulti in famiglia. Permette senza dubbio di catturare gli stimoli sul tema giorno per giorno e di stimolare un dibattito pubblico sullargomento delleducazione a comportarsi in modo corretto sulla strada. I bambini, oggetto e soggetto dellinformazione del GT, potranno loro stessi raccontare ai giornalisti le esperienze di mancanza di educazione o piuttosto le buone pratiche con piccole inchieste, riflessioni e contenuti di approfondimento. Il GT inoltre da diversi anni esce dagli studi e va in giro nelle scuole italiane con il progetto Telegiornale in classe e anche in questa occasione crediamo di poter individuare lopportunità di affrontare largomento lanciando liniziativa di spiegare – con il loro lavoro di piccoli giornalisti – quanto sia importante conoscere le regole ed avere un comportamento corretto nella condivisione con gli altri dello spazio pubblico della strada. Sul sito ogni giorno viene caricata la puntata andata in onda alle www.gtragazzi.rai.it Immaginando di produrre 30 interventi da 2 minuti ciascuno, cioè uno a settimana, si potrà anche pensare di raccoglierli in una sezione dedicata come archivio speciale sullargomento allinterno del sito.

6 E il programma che ogni settimana racconta il mondo attraverso gli occhi dei ragazzi, con i loro sentimenti, parole e sogni. Dedicato a bambini e adolescenti tra gli 8 e i 14 anni, è uno spazio libero in cui gli adolescenti si sentono a proprio agio anche nellaffrontare argomenti difficili e delicati. Grazie alla capacità di dialogo con i ragazzi propria di Federico Taddia, il conduttore, Screensaver è da anni la piattaforma che dà visibilità ai loro video, ai lavori che li impegnano nelle classi durante lanno scolastico, alle attività di media education che fanno con gli insegnanti e fuori scuola. Si prevede la realizzazione di 6 puntate specifiche sullargomento e il lancio delliniziativa di invito alle scuole a mandare i video realizzati sul tema delleducazione stradale, nonché i corti VIP in cui la redazione realizza un video con un soggetto scritto da un vip insieme ai ragazzi della scuola media frequentata dal personaggio stesso in giovane età. Anche da questo potranno emergere spunti e argomenti interessanti e soprattutto, grazie al fatto che letà dei ragazzi lo consente, una riflessione più approfondita sullimportanza della responsabilità individuale e collettiva nei comportamenti che si tengono per la strada e di una partecipazione attiva alla cittadinanza consapevole. Anche nel caso di abbiamo un sito estremamente vivace e predisposto a diventare luogo di incontro, di dibattito e di scambio di punti di vista.www.screensaver.rai.it

7 Progetto Edustrada 2008 Rai - Direzione Sviluppo e Coordinamento Commerciale 7 La docu-fiction Farò Strada Con e per i bambini 8/12 anni La formula della docu-fiction consentirà di trattare largomento della sicurezza stradale in termini compiuti, coinvolgenti e legati alla realtà attuale attraverso il racconto-documentario in cui è il bambino in prima persona ad affrontare largomento, a cercare risposte ed interlocutori per uscire arricchito, più consapevole e senzaltro cresciuto ad unidea di partecipazione e impegno nei confronti di se stesso e della società. E attualmente prevista la realizzazione di una serie da 30 episodi da 8 minuti circa. LA COLLOCAZIONE La docu-fiction verrà inserita nel programma contenitore Trebisonda con cadenza settimanale.

8 Progetto Edustrada 2008 Rai - Direzione Sviluppo e Coordinamento Commerciale 8 LIdea Ogni giorno i bambini italiani vanno a scuola. Ognuno nella sua e ognuno a suo modo. I tragitti sono più o meno lunghi, i mezzi usati sono diversi, ma i pericoli sono tanti per tutti e limportante è arrivare, sani e salvi, alla meta. Farò strada è la docu-fiction che fa la strada con loro, o meglio che racconta la strada fatta dai bambini per arrivare ogni mattina in classe, superando le piccole e grandi insidie disseminate sul cammino.

9 Progetto Edustrada 2008 Rai - Direzione Sviluppo e Coordinamento Commerciale 9 Le Storie In ogni puntata vedremo un diverso tragitto casa-scuola, seguendo bambini di differenti provenienze geografiche che utilizzano per muoversi i mezzi più vari: da chi prende la metropolitana a chi si muove a piedi, da chi arriva pedalando sulla bici o sullo skate a chi prende il traghetto perché abita su unisola, da chi usa lautobus, il treno o lautomobile a chi, magari, viaggia ancora a dorso di un mulo. Ogni micro-storia ha per protagonista un bambino che, durante il tragitto verso la sua scuola, introduce un accorgimento di sicurezza stradale, un trucco che lo aiuta a superare un pericolo o un imprevisto vissuto sulla strada. Naturalmente gli accorgimenti verranno declinati drammaturgicamente, attraverso piccole storie-documentarie che partiranno da un ampio ventaglio di situazioni e casistiche: dallequipaggiamento necessario per chi va in bici ai consigli per affrontare un incrocio, dal corretto ancoraggio del seggiolino a come scendere dal bus senza pericolo, passando sempre per il riconoscimento della segnaletica stradale.

10 LArea Editoriale su Internet Progetto Edustrada 2008 Rai - Direzione Sviluppo e Coordinamento Commerciale

11 Progetto Edustrada 2008 Rai - Direzione Sviluppo e Coordinamento Commerciale 11 La campagna sarà ospitata sul portale Rai.it ed in particolare nella sezione Junior, con particolare attenzione ai giochi e ai contenuti multimediali (vedi progetto specifico).


Scaricare ppt "Progetto Edustrada 2008 RAI per il Ministero della Pubblica Istruzione 13 dicembre 2007 Rai – Direzione Sviluppo e Coordinamento Commerciale."

Presentazioni simili


Annunci Google