La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CCNL COOPERATIVE SOCIALI 2010 – 2012 Un contratto nuovo ……

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CCNL COOPERATIVE SOCIALI 2010 – 2012 Un contratto nuovo ……"— Transcript della presentazione:

1 CCNL COOPERATIVE SOCIALI 2010 – 2012 Un contratto nuovo ……
Un nuovo modello di contrattazione !

2 CCNL COOPERATIVE SOCIALI Un nuovo modello di contrattazione !
2010 – 2012 Un contratto nuovo …… Un nuovo modello di contrattazione ! Definito un nuovo modello di relazioni sindacali che valorizza la contrattazione di II Livello Territoriale (Art. 10) Recepita la normativa sull’apprendistato per favorire l’occupazione e la stabilità del lavoro giovanile (Art. 28) Rafforzate le garanzie per i lavoratori in regime di cambio appalto (Art. 37) Inserita la figura dell’Educatore di Asili Nido nel sistema di classificazione del personale livello D1 (Art. 47) – da recepire nel testo finale dopo il periodo di consultazione

3 CCNL COOPERATIVE SOCIALI Un nuovo modello di contrattazione !
2010 – 2012 Un contratto nuovo …… Un nuovo modello di contrattazione ! PARTE ECONOMICA Aumento di 70 euro lordi medi sul C1 da erogare in tre tranches secondo il seguente schema e sulla base dell’indice IPCA: 30 euro dal 1 gennaio 2012 20 euro dal 1 ottobre 2012 20 euro dal 1 marzo 2013 Inoltre: ulteriori 5 euro di Sanità Integrativa per ogni lavoratore o sociolavoratore a tempo indeterminato a carico del datore di lavoro a partire dal 1/5/2013 ulteriori 3 euro di elemento di garanzia che, in caso di mancato accordo di secondo livello entro l’ 1/5/2013, garantirà 110 euro lordi complessivi

4 CONTRATTAZIONE DECENTRATA (Art. 10)
CCNL COOPERATIVE SOCIALI 2010 – 2012 Un contratto nuovo …… Un nuovo modello di contrattazione ! CONTRATTAZIONE DECENTRATA (Art. 10) Rilancio della contrattazione decentrata che è e deve sempre più connotarsi come elemento strutturale e non accessorio di questo contratto, in relazione anche a quanto previsto dal nuovo Modello contrattuale del 2009 (Accordo su Riforma degli Assetti Contrattuali-22 gennaio 2009). Per un’azione ancora più efficace di contrasto al fenomeno del dumping salariale con i contratti del pubblico impiego L’introduzione dell’Elemento di Garanzia è un passo significativo in questo senso e deve rappresentare uno stimolo fondamentale per le parti al fine di realizzare accordi decentrati territoriali/Regionali Anche gli indicatori relativi all’ERT (Elemento Retributivo Territoriale), rispetto al passato, risultano meglio definiti e più efficaci a garantire per la prima volta la possibilità di contrattare sugli utili delle imprese in base a criteri di redditività e produttività quali il M.O.L. (punto 3 lettera B del punto 2 Art. 10) PIU’ CONTRATTAZIONE…… PIU’ DIRITTI !!!

5 CONTRATTAZIONE DECENTRATA (Art. 10)
CCNL COOPERATIVE SOCIALI 2010 – 2012 Un contratto nuovo …… Un nuovo modello di contrattazione ! CONTRATTAZIONE DECENTRATA (Art. 10) Altro elemento che rafforza il ruolo delle OO.SS. nella contrattazione decentrata è il comma relativo alle Imprese in Difficoltà, con il quale si rimanda a un confronto specifico con e tra le parti firmatarie di contratto che potranno definire le situazioni di reale sofferenza economica e finanziaria delle Cooperative che dichiarano di non poter applicare l’ERT Strettamente connesso a quest’ultimo tema c’è quello relativo alla Gradualità Concordata (Art. 76), secondo cui le parti, a livello territoriale e su comprovate e certificate difficoltà economiche, potranno definire accordi di applicazione graduale del contratto, sempre con l’obiettivo di arrivare alla piena applicazione contrattuale. Questo ci consentirà di avere un maggiore controllo dei processi territoriali sul lavoro e sull’impresa sociale, nonché la capacità verificare l’andamento delle singole imprese sociali PIU’ CONTRATTAZIONE…… PIU’ DIRITTI !!!

6 CCNL COOPERATIVE SOCIALI Un nuovo modello di contrattazione !
2010 – 2012 Un contratto nuovo …… Un nuovo modello di contrattazione ! APPRENDISTATO (ART. 28) Il recepimento della normativa nazionale sull’apprendistato e la conseguente riscrittura dell’intero articolo 28 consentirà: d’incentivare l’occupazione giovanile di contrastare il fenomeno del sottoinquadramento del personale Contrariamente a quanto avveniva in passato, la scelta (sostenuta e portata avanti con forza dalla nostra Federazione) di ragionare su percentuali retributive e non su livelli d’ingresso e d’uscita, ha avuto ragione proprio in virtù della necessità di stabilire e cristallizzare sin dall’inizio il rapporto di lavoro e il corretto livello d’inquadramento. Il personale con contratto d’apprendistato infatti, percepirà per la prima metà della durata del contratto l’85% della retribuzione corrispondente e il 90% per la seconda metà. NB Sul piano economico tale differenza retributiva iniziale per il lavoratore sarà “alleggerita” dai benefici contributivi previsti dalla legge, che consentiranno per il periodo di apprendistato di avere una cifra netta in busta più significativa.

7 CCNL COOPERATIVE SOCIALI Un nuovo modello di contrattazione !
2010 – 2012 Un contratto nuovo …… Un nuovo modello di contrattazione ! CAMBI APPALTO (ART. 37) Rafforzamento delle garanzie per i lavoratori sui cambi di gestione, con obbligo delle Cooperative al riassorbimento totale del personale in servizio (vedi art. 37 per quanto attiene l’invarianza delle condizioni dell’appalto), al mantenimento della retribuzione contrattuale nazionale in essere e al mantenimento degli scatti di anzianità in essere.

8 CCNL COOPERATIVE SOCIALI Un nuovo modello di contrattazione !
2010 – 2012 Un contratto nuovo …… Un nuovo modello di contrattazione ! TABELLA Posizioni Economiche Stipendio Base mensile al 31/12 Incremento dal 1/1/2012 Incremento dal 1/10/2012 Incremento dal 1/3/2013 Totale Tabellare al 1/3/2013 A1 1.122,57 26,41 17,61 1.184,19 A2 1.132,94 26,65 17,77 1.195,13 B1 1.185,72 27,89 18,6 1.250,81 C1 1.275,21 30 20 1.345,21 C2 1.313,40 30,9 20,6 1.385,50 C3 1.352,18 31,81 21,21 1.426,41 D1 D2 1.426,37 33,56 22,37 1.504,67 D3 1.518,45 35,72 23,81 1.601,80 E1 E2 1.638,93 38,56 25,7 1.728,90 F1 1.810,14 42,58 28,39 1.909,50

9 CONTRATTI DECENTRATI IN OGNI TERRITORIO
CCNL COOPERATIVE SOCIALI 2010 – 2012 Un contratto nuovo …… Un nuovo modello di contrattazione ! CONTRATTI DECENTRATI IN OGNI TERRITORIO Lo stanziamento di risorse specifiche per la contrattazione decentrata, il rafforzamento della parte normativa legata al contratto territoriale anche su materie non economiche (rapporti con le stazioni appaltanti, etc. ) e l’introduzione del punto 2 all’Art. 76 sulla Gradualità: sono tutti elementi che indicano in modo chiaro e inequivocabile come i Contratti di Secondo Livello rappresentino oggi lo strumento principale per il rilancio del settore e la valorizzazione delle professioni, delle professioniste e dei professionisti del settore. Una necessità condivisa tra le parti che ha visto la nostra Federazione in prima linea. Un nuovo sistema di relazioni sindacali che coinvolga anche gli Enti Committenti per sistemi di Welfare più chiari che definiscano costi standard, sistemi di accreditamento dei servizi, figure professionali e relativi percorsi formativi, nonchè bandi di gara che contengano il costo del lavoro perché questo non sia più elemento determinante di competitività sul mercato E’ per questo motivo che a partire dal 1 aprile 2012 fino al 30 giugno 2012 in ogni territorio dovranno essere attivati tavoli di contrattazione di Secondo Livello per il rinnovo o la stipula ex novo di Contratti Decentrati Territoriali

10 ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA
CCNL COOPERATIVE SOCIALI 2010 – 2012 Un contratto nuovo …… Un nuovo modello di contrattazione ! ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA L’ istituzione dell’ Assistenza Sanitaria Integrativa anche per gli addetti della Cooperazione Sociale costituisce un passo importante verso quelle buone pratiche di mutualità integrativa che nel futuro costituiranno una caratteristica sempre più diffusa fra i lavoratori. Il CCNL delle Coop Sociali in questo rinnovo ha colto l’opportunità e l’importanza di questa forma di tutela integrativa che sarà operativa dal maggio 2013, quando: - Ogni Cooperativa Sociale verserà per i propri dipendenti e soci lavoratori a tempo indeterminato 5 euro mensili ed una eventuale quota una tantum nel caso in cui fosse necessaria all’attivazione dell’iscrizione (sono fatte salve le eventuali forme di assist, sanitaria integrativa in essere, che dovranno comunque garantire il minimo previsto dal vigente CCN)


Scaricare ppt "CCNL COOPERATIVE SOCIALI 2010 – 2012 Un contratto nuovo ……"

Presentazioni simili


Annunci Google