La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MauriziaCotti Tirocinio Indiretto Gruppi di Infanzia e Primaria Bologna.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MauriziaCotti Tirocinio Indiretto Gruppi di Infanzia e Primaria Bologna."— Transcript della presentazione:

1 MauriziaCotti Tirocinio Indiretto Gruppi di Infanzia e Primaria Bologna

2 MauriziaCotti 1° INCONTRO Introduzione al percorso di tirocinio indiretto: assi e dimensioni per una riflessione comune e professionalizzante. Il diario di bordo: potenzialità di uno strumento di lavoro professionale.

3 MauriziaCotti Dossier di lavoro (materiali) Per le attività di tutto il percorso di tirocinio indiretto sarà necessario che ogni corsista costituisca e porti con sé un dossier personale di documenti derivanti dalla sua attuale (o anche passata) attività professionale di particolare significato). Per esempio: POF Carta dei servizi Programmazioni (a vari livelli: sezione, classe, intersezione, interclasse, istituti, interistituto, aree disciplinari, campi desperienza) Progetti Piani di formazione in servizio Prove di valutazione Autoanalisi distituto Laboratori

4 MauriziaCotti Contenuti del percorso di tirocinio indiretto Il tirocinio indiretto: assi e dimensioni… Diario di bordo Quadro legislativo normativo di contesto Accoglienza e integrazione Continuità orizzontale POF /Agenda/Atlante delle risorse formative POF / Continuità verticale POF/ Professionalità docente Analisi del contesto (IC, CD, Territorio) Osservazione, Documentazione, Valutazione Stili di progettazione Metodologia di insegnamento Accoglienza: percorsi di integrazione e inclusione Clima, relazione e comunicazione Flessibilità e organizzazione Ricostruzione di un percorso didattico nellambito linguistico/ ambito logico– matem/ ambito espressivo

5 MauriziaCotti Formazione e riflessione La formazione esige un percorso di vita professionale. Perché la formazione è tale se non si riduce alla fase iniziale, ma comprende la crescita dellesperienza. La formazione più importante è lavorare, avendo una possibilità non casuale, non volontaristica, di riflettere, di scambiare esperienze con colleghi e colleghe, di accogliere le innovazioni e di rielaborarle. Andrea Canevaro, Le logiche del confine e del sentiero. Una pedagogia dellinclusione (per tutti, disabili compresi, Trento, Erickson, 2006 p. 13

6 MauriziaCotti Tirocinio Indiretto: alcune definizioni dai lavori di gruppo da approfondire e su cui riflettere Tirocinio Indiretto: In rapporto con lEsperienza – Vissuto Analisi Riflessione Validazione che deriva dal confronto professionale collegiale Definizione di coerenze Verifica del percepito rispetto alle caratteristiche della situazione Il percepito può essere inesatto, carente o spostato rispetto alle priorità o ai fattori in causa Meno ingenuo e più intenzionale Condivisione scambio confronto Premessa per la valorizzazione e tesaurizzazione incrementale delle esperienze e dei fattori di qualità

7 MauriziaCotti Il diario

8 MauriziaCotti SCRITTURE AUTOBIOGRAFICHE ESEMPI – PROPOSTE/stimolo Fest J. Io no. Memorie dinfanzia e gioventù, Milano, Garzanti 2007 Frank A. Diario, Torino, Einaudi, (1954), 1986 Clelia Marchi, Gnanca na busia ( ) un'autobiografia contadina scritta su un Lenzuolo a due piazze, Milano, Mondadori, 1992 Christa Wolf, Un giorno allanno , Roma, E/o, 2006

9 MauriziaCotti Riferimenti bibliografici Demetrio, D. Raccontarsi. Lautobiografia come cura di sé, Milano, Raffaello Cortina Editore, 1996 Sacco, A., Morgese, R., Gli strumenti della narrazione, della documentazione e della riflessione, In: De Nigris, E. (a cura di), La formazione degli insegnanti, Milano, Carrocci, 2004 Cap. 7 – pp. 177 – 200 Supervisori di Bologna e Modena – Reggio Emilia, Tracciare un percorso. I tirocini e i laboratori nel corso di laurea in scienze della formazione primaria, Bologna, CLUEB, 2006, Cap. 3 e 4

10 MauriziaCotti 2° INCONTRO Quadro normativo e istituzionale: le indicazioni europee, l'autonomia scolastica, i percorsi ed i processi decisionali nella scuola

11 MauriziaCotti Consiglio europeo di Lisbona marzo 2000 Il principio informatore dellofferta e della domanda in qualsivoglia contesto dellapprendimento deve essere la nozione di istruzione e formazione permanente

12 MauriziaCotti Sintesi delle 6 tesi di Lisbona (2000) 1.Nuove competenze di base per tutti 2.Maggiori investimenti nelle risorse umane 3.Innovazione delle tecniche dinsegnamento e di apprendimento 4.Valutazione dei risultati dellapprendimento 5.Ripensare lorientamento 6.Lapprendimento sempre più vicino a casa

13 MauriziaCotti Riferimenti legislativi e materiali stimolo per la riflessione (già disponibili on line) Cultura Scuola Persona Il curricolo nella scuola dellautonomia Decreto del Presidente della Repubblica n. 275 Roma, 8 marzo 1999 Regolamento recante norme in materia di Autonomia delle istituzioni scolastiche ai sensi dell'art. 21, della legge 15 marzo 1999, n.59legge 15 marzo 1999, n.59


Scaricare ppt "MauriziaCotti Tirocinio Indiretto Gruppi di Infanzia e Primaria Bologna."

Presentazioni simili


Annunci Google