La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 LUNGO STURA LAZIO: UNA FAVELA ALLE PORTE DI TORINO Torino, 6 giugno 2013 Circolo dei Lettori Torino, 6 giugno 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 LUNGO STURA LAZIO: UNA FAVELA ALLE PORTE DI TORINO Torino, 6 giugno 2013 Circolo dei Lettori Torino, 6 giugno 2013."— Transcript della presentazione:

1 1 LUNGO STURA LAZIO: UNA FAVELA ALLE PORTE DI TORINO Torino, 6 giugno 2013 Circolo dei Lettori Torino, 6 giugno 2013

2 2 Introduzione Nicoletta Gazzeri, IdeexTorino Alessandro Melano, Alleanza per la Città Testimonianze Francesco Vercillo, Circolo culturale Antonio Banfo Fredo Olivero, Ufficio Pastorale Migranti Rambo Halilovic, ASAI Nadia Conticelli, Presidente Circoscrizione Domande e proposte dei presenti (lettura dei post-it) Le strategie della città di Torino Elide Tisi, Assessore all'Assistenza sociale, agli Stranieri e Nomadi, Comune di Torino Programma

3 3 LE DIMENSIONI DEL POPOLO ROM

4 4 Una minoranza europea la più numerosa minoranza europea (10 – 12 milioni) oggetto dal 2011 e fino al 2020 di una specifica strategia UE: i cui obiettivi sono: accesso all'istruzione, cure sanitarie, accesso al lavoro, abitazione e la premessa è che (...) l'integrazione socio-economica dei Rom è un processo a due vie, che richiede un cambio di impostazione mentale da parte della maggioranza della popolazione così come da parte dei membri delle comunità Rom Quadro UE delle strategie nazionali per l'integrazione dei Rom fino al 2020 COM(2011) 173 Quadro UE delle strategie nazionali per l'integrazione dei Rom fino al 2020 COM(2011) 173

5 5 La strategia nazionale Il Quadro europeo di integrazione (Comunicazione della Comm. UE 173/2011) è stato recepito nella che recepisce le priorità del Quadro comune europeo Strategia nazionale di inclusione dei Rom, Sinti e Caminanti approv. dal CdM il Strategia nazionale di inclusione dei Rom, Sinti e Caminanti approv. dal CdM il

6 6 Un'etnia – una pluralità di gruppi spesso in competizione un popolo – la popolazione romanì - e almeno cinque macro-gruppi (Rom, Sinti, Kalè, Manouches, Romanichals), a loro volta suddivisi in centinaia di sottogruppi o comunità comunità divise (talvolta in modo aggressivo): per provenienza, appartenenza etnico-linguistica, religione, professioni, lingua (dialetti romanès) i referenti di ogni comunità sono i capifamiglia anziani o i capi riconosciuti all'interno della comunità stessa.

7 7 Una cultura patriarcale società basata sul nucleo familiare allargato (familje) dominanza maschile ordine sociale retto dal controllo di organi comunitari (la kriss) matrimoni precoci, spesso combinati retaggio culturale accanitamente conservato come tratto identitario (la romanipè) ora in crisi regole di comportamento non scritte

8 8 Un'economia di mestieri perduti Crisi delle abilità manuali e dei mestieri tradizionali (recupero e lavorazione dei metalli, allevamento e commercio di bestiame, spettacolo viaggiante, ecc). Difficoltà ad inserirsi entro il tessuto lavorativo, e talvolta entro la regolamentazione delle attività che esercitano tradizionalmente (es: raccolta ferrami)

9 9 I ROM A TORINO

10 10 I Rom di Torino Stime ufficiali: Circa persone nei campi (autorizzati e no) (di cui circa in Lungo Stura) circa nuclei famigliari inseriti in case ERP - ATC un numero non precisato inserito in abitazioni private

11 11 I Rom di Torino I campi autorizzati: via Germagnano, 10 strada Aeroporto, 235/25 via Lega, 50 (Sinti) corso Unione Sovietica, 655 (Sinti) I campi non autorizzati o irregolari: Lungo Stura Lazio Corso Tazzoli Via Germagnano (fuori del campo autorizzato)

12 12 I Rom di Torino Lungo Stura Lazio

13 13 I Rom di Torino Lungo Stura Lazio

14 14 I Rom di Torino LA PROVENIENZA I Rom presenti su suolo torinese provengono principalmente da: Italia (Sinti piemontesi)CITTADINI ITALIANI Ex-Jugoslavia: Serbia, BosniaEXTRA UE RomaniaCITTADINI COMUNITARI TUTTI I RESIDENTI DI LUNGO STURA LAZIO SONO RUMENI (con pochissime eccezioni)

15 15 Un difficile status giuridico Mancato riconoscimento dei rom italiani come minoranza nazionale (rom jugoslavi) assenza o distruzione dei documenti. Assenza dello stato di apolidia (rom jugoslavi) assenza di permesso di soggiorno (rom rumeni) violazione della L. 30/2007 sulle condizioni per la permanenza su suolo italiano dei cittadini comunitari

16 16 Un'economia marginale Generalizzando, tra gli abitanti dei campi si ravvisa: un'economia largamente marginale (raccolta metalli, piccolo commercio, mongèl – elemosina, furti) ma ANCHE (in misura non sufficientemente nota), e in misura crescente (soprattutto tra i rom che escono dai campi) attività imprenditoriali, mestieri regolari in cui sono coinvolti soprattutto i rom meno visibili

17 17 Una presenza raramente in regola Scegliendo tra le questioni legali più spesso sollevate (non soltanto a Torino) problemi igienico-sanitari occupazione non autorizzata di suolo pubblico o privato abusivismo edilizio mancata o parziale frequenza scolastica delinquenza ….

18 18 LE DOMANDE ALLA CITTÀ

19 19 Le domande alla città Come ottenere il superamento progressivo dei campi, ovvero quale risposta si prevede al problema abitativo? La delibera 1849/ parla della creazione di presidi stabili delle forze dell'ordine nel quadro di un'azione congiunta interforze per la prevenzione e la repressione della criminalità: a che punto è la collaborazione tra Città e VVUU – Questura – Carabinieri? In particolare: come si pensa di realizzare, tra le priorità comunali, l'obiettivo dell'allontanamento di quanti delinquono? Quali risposte dare per l'inserimento economico e sociale dei rom? E' pensabile inserire tutti senza innescare una gara tra poveri? Quale seguito dare al finanziamento statale? Si pensa all'impiego di fondi comunitari, così come resi disponibili nel quadro delle politiche UE per i rom (Quadro finanziario )?

20 20 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "1 LUNGO STURA LAZIO: UNA FAVELA ALLE PORTE DI TORINO Torino, 6 giugno 2013 Circolo dei Lettori Torino, 6 giugno 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google